syrgeor656Cosa racconta il big match del sabato tra Georgetown e Syracuse?

Intanto la partita ha stabilito un record, visto che i 35.012 presenti alla Manley Field House rappresentano la più alta presenza di pubblico per un match di regular season della storia Ncaa. Una marea  arancione che ha contribuito alla spettacolarità dell’evento.

Passando invece al campo il dato più evidente è che gli Hoyas saranno una bruttissima gatta da pelare per tutte le squadre che li affronteranno. Gli Orange non perdevano in casa da 38 partite (la striscia attiva più lunga della Ncaa) e avevano un record di 19-1 nelle gare condotte all’intervallo.

La cabala però non ha fermato Georgetown, che ha giocato un match di grande pazienza e intelligenza cestistica, condito dalla solita difesa arcigna.

E forse c’era qualcosa in più, ovvero le parole del play-star di Syracuse Michael Carter-Williams che alla vigilia della gara aveva rilasciato dichiarazioni pepate. “Siamo sempre stati migliori di loro, saremo sempre migliori di loro”, aveva detto la point guard.

Il play di Syracuse Michael Carter Williams

Il play di Syracuse Michael Carter Williams

Parole che probabilmente hanno avuto l’effetto di un boomerang. Non a caso coach Jim Boeheim non ha gradito le dichiarazioni del suo sophomore, preoccupato (giustamente) che le velenose dichiarazioni fornissero un supplemento di motivazione agli Hoyas

E’ stata una grande gara, e se non è stata spettacolare come i match tra Indiana-Michigan State o Kansas-Oklahoma State, forse lo si deve alla difesa a zona di Syracuse, che è un anestetizzante per qualsiasi attacco. Georgetown però ha interpretato benissimo la partita, attaccando sempre con pazienza e facendo circolare la palla per muovere la zona e colpire al momento giusto.

A fine partita le statistiche mostravano come la maggior parte dei tiri di Georgetown fossero arrivati dopo almeno 25 secondi di azione.  Di sicuro la pazienza non sarebbe bastata se gli Hoyas non avessero avuto un Otto Porter Jr in stato di grazia. L’ala di 2,03 ha messo a segno il suo career high segnando 33 punti con 12-19 dal campo (5-10 da tre) e prendendo 8 rimbalzi. E se già era dato stabilmente tra le prime 10 chiamate del draft, la prestazione può solo aver fatto lievitare le sue quotazioni.

Alcuni commentatori lo hanno paragonato a  Boris Diaw, anche se sembra molto più mobile e con più tiro, anche se forse con minore visione di gioco.

L'ala Otto Porter Jr, prossima scelta al draft Nba

L’ala Otto Porter Jr, prossima scelta al draft Nba

Porter sembra sempre in controllo, non forza le conclusioni ma questo non significa che non sappia prendersi responsabilità. Colpisce la sua selezione di tiro e la capacità di arrestarsi anche dalla media distanza (non così comune).

Nel corso della partita ha anche messo il 2+1 (nel traffico) a testimonianza del fatto che non è un giocatore esclusivamente perimetrale ma che sa anche concludere vicino al ferro.

Tornando a Georgetown, colpisce che la vittoria sia arrivata nonostante il resto della squadra abbia messo a referto un drammatico 7-35 dal campo, una riprova del fatti che la chiave per leggere le partite degli Hoyas è la difesa, dove le prestazioni della squadra allenata da John Thompson III sembrano quasi un clinic.

Contro Syracuse hanno alternato uomo, zona 2-3 e zona 3-2 complicando sempre le letture degli Orange (che infatti hanno chiuso con 16 palle perse). Sottocanestro grande prestazione di Moses Ayegba (10 rimbalzi) che ha messo a segno ancheuna stoppata decisiva nel finale contro il centro avversario Rakeem Christmas.

Nella squadra di Boeheim si salvano CJ Fair, che conferma la sua compattezza e raramente sbaglia una partita e James Southerland che è mancato per gran parte della stagione agli Orange ma ha messo alcuni canestri importanti per permettere ai suoi di restare in contatto. Male, e quest’anno non è la prima volta, Brandon Triche  (4-13 al tiro, ma soprattutto 4 perse). Al torneo Georgetown dovrebbe trovarsi dalla parte di Gonzaga e i Bulldogs non saranno contenti.

Da www.ncaabasket.net (@NcaaBasketNet)

Post By manuel follis (47 Posts)

Giornalista di www.basketballncaa.com

Website: →

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta