I media americani si aspettavano grandi cose da questa trade deadline NBA ma, prevedibilmente, la montagna ha partorito il topolino: niente Howard, niente Horford, niente Griffin, niente Gasol.

Detto di Tobias Harris a Detroit, i Pistons hanno chiuso anche un’altra trade interessante con Houston: Donatas Motiejunas e Marcus Thornton arrivano nella Motorcity in cambio di Joel Anthony e la prima scelta 2016 protetta Top8. Il pezzo pregiato della trade è ovviamente il lituano, bersagliato da problemi fisici nel corso di questa stagione, mentre Morey alleggerisce il roster dei Rockets abbastanza intasato…

I Clippers non solo non cedono Griffin, ma si liberano di Lance Stephenson, mai ambientatosi alla corte di Doc Rivers, mandandolo insieme ad una prima scelta futura a Memphis in cambio di Jeff Green, anche lui ormai da tempo dato in partenza.

Cleveland aggiunge al roster il lungo tiratore a lungo cercato, e cioè Channing Frye di Orlando, rinunciando a Varejao e ad una prima scelta futura, che però va a Portland, la terza squadra inserita nella trade.

Il pezzo più pregiato – per modo di dire – di questa trade deadline si può dunque considerare Markieff Morris, che Phoenix voleva sbolognare a tutti i costi e che finisce a Washington in una squadra potenzialmente da playoffs ma con non pochi problemi in questa stagione. In cambio i Suns ricevono DeJuan Blair, Kris Humphries e una prima scelta futura, ma questa per loro è la classica “addiction by subtraction”.

Infine Randy Foye da Denver passa ad Oklahoma City in cambio di D.J. Augustin, Steve Novak e 2 seconde scelte.

Post By Play.it USA (189 Posts)

Play.it USA è il Sito degli Appassionati degli Sport Americani. News, approfondimenti, editoriali, forum, radio, chat e molto altro ancora dal 2000 oggi, completamente gratuito perchè realizzato dagli appassionati per gli appassionati.

Website: →

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta