Pocket

Chi vincerà il titolo di MVP quest'anno: Durant o James?

Ci stiamo avviando ormai verso la conclusione di questa incredibile regular season. Fine della stagione regolare, consegna di premi. Vediamo infatti quale è il borsino per il premio di MVP , sempre molto ambito e discusso in America.

Ho indicato cinque nomi, senza aggiungere giocatori molto forti che secondo me non possono essere presi in considerazione un po’ perché fanno parlare troppo di sé come Howard, un po’ perché invece non stanno giocando al meglio come Melo e un po’ per una scelta personale anche se potenzialmente ne avrebbero tutto il diritto come Wade e Westbrook.

Iniziamo subito con Kobe Bryant. Sembra solo contro tutti, solo contro un allenatore che non voleva ma che secondo me rispetta, basti vedere le dichiarazioni post Grizzlies, solo contro una dirigenza che scambia i suoi uomini di fiducia all’interno dello spogliatoio, solo contro gli schemi di Messina che decisamente non lo aiutano facendo in modo che si senta sempre in dovere di salvare la patria. E tanto per non farsi mancare nulla un divorzio da 75 milioni di dollari e tre case date all’ex moglie.

Quindi ti aspetteresti un crollo drastico dei suoi numeri: invece ci si sbaglia di grosso.
28.1 punti di media, il capocannoniere della lega, 5.5 rimbalzi e quasi 5 assist di media. Sono  numeri pazzeschi per un quasi trentaquattrenne che sicuramente lo candidano all’ MVP ma quasi sicuramente non vincerà a meno di un clamoroso recupero dei “suoi” Lakers.

Difficile infatti che con una squadra con un record come i losangelini di oggi, Kobe riesca ad aggiudicarsi il titolo anche se ne avrebbe tutto il diritto.

Poi abbiamo il favorito numero 1, Kevin Durant. I perché sono presto detti: giocatore dalle qualità offensive infinite, dotato di tutto quello che necessita un giocatore per essere considerato il migliore del pianeta e una squadra favorita per il titolo con uno dei migliori record.

Braccia e mani lunghissime gli permettono di tirare in testa a tutti e difendere su tutti, gambe eccezionalmente elastiche, tiratore da tre pazzesco e un penetratore come se ne vedono pochi. Migliorato ancora dall’anno scorso in tutte le statistiche, tira con il 50% dal campo con 28 punti di media, 7 rimbalzi e 3 assist. In questo momento viaggia a vele spiegate verso il premio di MVP e neppure le 3.7 palle parse potranno influire sulla votazione finale.

Il prossimo pretendente merita una menzione d’onore dato la stratosferica stagione che sta giocando: Kevin Love. Sembrava aver raggiunto il punto di picco l’anno scorso con l’incredibile record di 31 punti e 31 rimbalzi e le 51 doppie-doppie consecutive, invece non solo si è confermato ma è riuscito a migliorare.

Da queste cifre ti aspetteresti un giocatore in stile Howard o Bynum da mettere sotto canestro per pigliare tutto quello che passa per di là, invece risulta immarcabile per qualsiasi lungo dato il suo tiro da tre: pulito, veloce nell’esecuzione, preciso.

Difetta per mole nei tiri fuori equilibrio ma non tutti hanno avuto come allenatore Geschwindner. I numeri sono da MVP (26.5 PPG e quasi 14 rimbalzi), la visibilità del giocatore e la squadra di appartenenza no. E’ il mio MVP romantico, un giocatore stratosferico che meriterebbe una squadra titolo ma confinato in una realtà come quella di Minnesota.

Ed eccoci al più forte, che deve però ancora dimostrare di esserlo: LeBron James. Potenzialmente il miglior difensore della lega per le sue incredibili doti fisiche, mandarlo a destra è fallo e canestro, lasciargli campo aperto è fallo e canestro e ormai ha perfezionato a sinistra l’arresto e tiro.

Il suo vantaggio è che ha ancora margini di miglioramento soprattutto spalle a canestro dove mangerebbe in testa a tutti i pari ruolo. Quarto come numero di tiri liberi tentati, ha diminuito di un terzo il numero di tiri da tre presi senza perdere di pericolosità anzi aumentando ancora di più le percentuali rispetto all’anno scorso (53% contro il 51%) e con una media di 26.8 punti di media condita da 8 rimbalzi, 6 assist e 2 rubate indicano le infinite qualità che possiede quest’uomo in tutte le fasi del gioco.

Infine l’MVP uscente, che è nella squadra che ha il miglior record NBA, giocatore illegale dotato di colpi in fase offensiva straordinari e difensore pericoloso come pochi: è ovviaemente Derrick Rose.

Difficilmente riuscirà a confermare il premio dell’anno scorso anche perché i Chicaco Bulls viaggiano a passo spedito anche senza di lui. Lucas (che abbiamo visto passare anche per Udine e Treviso, poco e direi maluccio) si sta dimostrando un giocatore dai colpi interessanti ma è in generale tutta la squadra di Thibodeau che sta crescendo.

Rose dimostra comunque di avere ottime cifre: 22.2 punti a partita e 8 assist di media confermano che nonostante le numerose partite saltate (22 fino ad ora, un terzo della stagione), il talento non si discute ma non è abbastanza per confermare il premio dello scorso anno. Escluso un repeat.

Post By marcod (5 Posts)

Grande appassionato di basket, si innamora di Pittis prima e Rondo poi. Segue tutti i campionati principali: dall'Eurolega al basket NBA, dall'NCAA alla serie A italiana.

Website: →

Connect

32 thoughts on “NBA: The Road to MVP

  1. chiaro, non vincerà. nemmeno nei primi 3 però sta mettendo record su record: 19° in fila in doppia cifra con gli assist (superato stockton) 4° tripla doppia con più di 20 assist (eguagliato un vero magic) ha quasi più td lui dell’intera Nba! tralatro non è uno che gioca per le stats semplicemente sa far tutto! è la pg più completa dai tempi del primo kidd..

    • se tirasse con percentuali degne dalla media sarebbe il giocatore più forte in assoluto. il suo problema è che per fare 20 punti gli servono minimo 20 tiri.
      pazzesco rondo per capacità di dominare ogni istante della partita e conoscenza del gioco. e poi è un difensore sull’uomo incredibile.

  2. Classifica personale: Durant, Paul, Kobe e Lebron, Parker, Rondo…..detto questo l’MVP di quest anno è sicuramente Thibodeau, incredibile quello che i Bulls stanno facendo senza Rose.

  3. Certo che mettere Kobe davanti a LBJ in una eventuale classifica di MVP fa proprio ridere, ma qualcuno dice che vanno rispettati tutti i pareri…mah, no, non lo rispetto, è una vaccata, è come dire che Afflalo è più forte di Jordan…di Kobe si possono citare le cifre nude e crude, ma per onestà citerei anche il 43% dal campo, e le tante serate da 3-18 o simili di questa stagione…

    Rose ha perso troppe partite per anche solo pensare al titolo di MVP, ed il record di Chicago senza di lui parla chiaro, Love non riesco proprio a metterlo nella stessa categoria degli altri

    Alla fine si cercherà un modo di non darlo a James. Per me è chiaramente lui l’MVP, ha cifre migliori di Durant, difende come una bestia tutte le partite (cosa che il texano fa a giorni alterni, e con molta meno efficacia), ha lo stesso record dei Thunders, ma con un contorno molto più scadente (il Wade di quest’anno vale la metà di Westbrook, e se Bosh ed Harden volendo si mettono alla pari, il solo Ibaka vale come tutto il supporting cast degli Heat), ed il record senza Wade dimostra come sappia sobbarcarsi un’intera partita sulle sue spalle

    Mentre LBJ, malgrado le sconfitte, anche nelle ultime partite è stato un trattore, purtroppo per lui non supportato dal resto del team, Durant ha un po’ sparacchiato. Resta di sicuro una freddezza da star nei finali di partita (vedere anche stanotte), che LBJ, sia di testa che tecnicamente, non riesce ad avere

    E’ tutta la stagione che sul blog si cerca un motivo per delegittimare un MVP sacrosanto a LeBron, e col lanternino si cercavano avversari veri o presunti. Nell’ultimo mese è emerso Durant, che per quello che mi riguarda non ha niente che non va, ed è un mostro. Ma l’impatto di James su una partita per me è ancora di un altro livello

    • Nell’ultimo mese è emerso Durant? Va bene che Lebron lo merita, ma addirittura ste vaccate…

      Comunque io direi Durant-Lebron-Popovich.

    • Ma che stagione hai visto??? James chiaramente mvp??? Ma per caso hai problemi di parabola e non ricevi le partite da quel da quel buco di culo che è lo stato dell’Oklahoma???
      Dai, non scherziamo, a parte il rispetto per i pareri di tutti, DURANT quest’anno è mvp a mani basse…
      Altra cosa, accostare Kobe e Lebron è assolutamente come accostare Jordan è Afflalo, ma al contrario….vogliamo parlare di gara 5( o gara 4 non ricordo) delle ultime finals??? 8 p. per il PRESCELTO….DECISIVO !!!
      Mi tengo volentieri il mio 34enne con la sua mano full of rings…

  4. Se la giocano in due: james e durant. Gli altri faranno a gara per il tezo posto.

    Durant è rimasto al primo posto delle classifiche MVP(espn e nba.com) per una settimana circa, esattamente dopo la prima sfida contro gli heat, vinta nettamente. Poi dopo la seconda sfida, vinta da miami, lebron è ritornato al primo posto, da lui occupato da inizio stagione.

    Durant fa paura, in attacco fai fatica a fermarlo, in difesa quando farà sul serio sarà un mostro(225cm di apertura alare fanno paura…). Il punto è che il suo impatto su una partita non solo non raggiunge quello di james, ma semplicemente nemmeno si avvicina.

    Si fa prima a dire cosa non sa fare james, piuttosto che elencare quello che fa in campo.

    Ferma il gioco, una volta ricevuta palla ci mette troppo tempo a fare qualsiasi cosa. In post ha fatto progressi, ma con quel fisico potrebbe essere dominante, e invece quando vedi lui e vedi un kobe(più basso e pesante 20 kg in meno) capisci che deve migliorare moolto. In 9 anni non ha fatto progressi ai liberi, grossa pecca per uno che in lunetta ci va spesso.
    Qualcuno mi può indicare altri difetti?
    Ah, questo rischia seriamente di vincere anche il premio di miglior difensore…
    L’mvp lo può solo perdere.

  5. anche se forse lebron lo merita un pelo di più credo che alla fine lo vincerà durant che se lo merita comunque….ma alla fine poi chi se ne frega?? l importante è l’ argenteria di fine giugno

  6. Di grazia quali sarebbero le cifre migliori? Durant fa più punti e prende gli stessi rimbalzi di James che tira nel complesso meglio dal campo ma peggio dal perimetro e dalla lunetta, oltre a tutto questo è nettamente un closer migliore e le statistiche sono lì a confermarlo.

    Ibaka vale quanto tutto il supporting cast di Miami??? Ahahahahahhahahhahhahaahah, manco hai citato Chalmers che sta facendo la miglior stagione della sua carriera, insomma l’abbiamo finalmente capito che sei un Lebron fanboy ma certe cretinate che scrivi fanno cascare le braccia.

  7. Io lo darei a chi tra lebron e durant arriverà a fine stagione con il miglior record, non credo che si debbano fare delle distinzioni in base al fatto che uno tira con l1% meglio Dell atro o che mette due punti in piu a partita! Entrambi stanno facendo una stagione pazzesca, io premierei chi Porta la propria squadra piu in alto! Ah e smettetela con certe castronerie, no perché adesso i thunder li descrivete come il Barcellona e gli heat come l’atletico van goof!

    • Amen fratello ma sai quando mi parlano di cifre migliori poi vai a vedere che le cifre migliori le vede qualcuno solo nei suoi sogni, tra l’altro lo stesso che dice che il Wade di quest’anno vale mezzo Westbrook poi guarda un pò vai a vedere le cifre e guarda cosa salta fuori:

      Wade 22-5-5 col 50% dal campo e il 28% dall’arco

      Westbrook 24-4-5 col 46% dal campo e il 32% dall’arco

      Piccola differenza, Westbrook gioca 35 minuti a partita, Wade 33, no ma è la metà, ROTFL.

      P.S. Ora che ci penso non posso aspettarmi granchè da chi pochi giorni fa è arrivato a dire che forse il vero MVP era Westbrook e non Durant…

  8. …non lo vuole nessuno il premio di MVP…perchè chi lo vince a giugno non porta a casa nulla…quindi io lo darei a Lebron!!!

  9. la mia classifica è lebron – durant – kobe – parker – melo… non penso davvero ci possano essere dubbi, io non sono mai stato un fan di lebrone ma sta facendo una stagione pazzesca!! Rondo è un grande giocatore ma un playmaker che tira i liberi peggio di bynum per me è un obbrobrio, e comunque se consideriamo rondo un candidato, perchè non considerare anche nash (immortale… inchinarsi quando passa) o josh smith o lo stesso bynum?

  10. Sinceramente quest anno un vero Mvp si fa fatica a sceglierlo. perché se negli anni scorsi le nomine erano sacrosante, in questa stagione non vedo nessuno che spicca particolarmente sugli altri. Rose no, kobe non credo, lebron ha fatto davvero un’ottima stagione, ma giocando con wade e bosh.. Lo vincerà probabilmente durant. Io però segnalerei anche howard, senza il quale i magic non andrebbero ai playoff. sul discorso james.. Non credo che la lega farebbe di tutto per togliergli i premi.. se potessero gli darebbero anche il Coach of the year..

    • straquoto il fatto che sia difficile da scegliere. quest’anno, secondo me, non c’è stato un chiarissimo dominatore della stagione, ma tanti diversi protagonisti calati in tante diverse realtà.

      rose nei bulls che vincono anche senza di lui
      melo nei knicks che prima sembrano fenomeni senza di lui e poi vanno ai playoff con lui solo
      howard desolato
      durant nella squadra più giovane e futuribile della lega
      james con wade e bosh che appena non giocano diventa un mostro
      bryant con percentuali assurdamente schifose e astioso per la situazione odom-fisher
      parker con gli ottuagenari ma ormai profondissimi spurs
      rondo con i peggiori celtics degli ultimi anni e senza praticamente tiro dalla media
      love con grandi stats ma senza record
      e la lista continua

  11. dal mio punto di vista, livello di candidature:
    1 james – durant
    2 rondo – bryant – parker
    3 tutti gli altri citati qua sopra

  12. Uhm…strani alcuni commenti, mi pare di conoscere il modo di scrivere di qualcuno che ha lasciato il blog in polemica…ed ora usa dei nick ridicoli…

  13. maicol se ti riferisci a me non so ne gallo ne abitato ne chicchessia
    scrivo nel blog con questo nick dal 2007 o giù di là… semplicemente non scrivo tanto spesso

  14. facendo la tara alle solite esagerazioni del nostro, concordo con IYW, l’MVP andrebbe a LBJ che è allenato da un burattino incapace e ha compagni indegni: ok ottima stagione di chalmers, ma miller e battier come stanno giocando?? e poi non hanno un lungo decente, manco da eurolega..OKC è meglio, ma non darei per scontato che con compagni più scarsi avrebbero un record peggiore di molto
    Rondo gran bel giocatore, ma come si fa a candidare uno che viene battezzato dai 5 metri (!) e gioca nella squadra di PP (19+5+5, mica poco). poi mi piace un sacco, ma mi sembra una vera castroneria. discorso simile per KB, non sta aiutando i compagni a render meglio, per manie di protagonismo ogni tanto è osceno e i numeri sono anche legati agli oltre 38min

    MVP=sfida LBJ-KD, vincerà chi arriva col miglior record, KD favorito leggermente perchè potrebbero volerlo consacrare, il resto son chiacchere da bar

  15. IYW Wade metà di Westbrook la segno e te la ricorderò a giugno…tu segnati questa,gli heat il titolo lo vincono solo con il 3 in versione furia-2006.Se quest anno il titolo andasse in florida sono pronto a scommettere che il trofeo del buon jerry west lo vincerebbe il 3…questione di mentalità da playoff..

  16. Ok adesso va..
    Vorrei dire la mia sulla questione mvp.
    Indubbio che il più meritevole di questo titolo e’ lbj. Certo se lo vincesse durant o anche kobe non ruberebbero niente. Lo dimostra il fatto che negli anni dominati da sua maestà AIR gli mvp sono andati anche all’ ammiraglio ad hakeem a chuck e a malone.. Ok tutte ex stelle ma il riferimento era lui il 23… Come del resto e’ ridicolo che un bryant nella sua lunga carriera NBA ne vinca solamente 1 ed e’ ancora più scandaloso che un wade non riesca a vincerlo..
    Poi e’ anche vero che e’ un riconoscimento che lascia il tempo che trova ed ha un metro di giudizio più che discutibile.
    Meglio l’mvp delle finals… Molto meglio.

  17. Per quanto possa aver antipatico James, imo è lui il vero MVP della lega, ancor più di Durant, per la completezza del suo gioco. Poi la RS sembra fatta apposta per lui, che quando non conta nulla riesce ad essere fenomeno.
    @ dwyanewadeee32008 se gli Heat vincono il titolo l’MVP finals va a Lebron, il che non vuol dire che sarà il più decisivo, ma solo (e in questo concordo con Luca Laurenti) che se potesse la Lega gli darebbe pure il COY a Lebron.

  18. Poi voglio precisare pero’ che james se lo merita tanto quanto durant, se nn di piu’. In regular bron bron e’ illegale per continuità, ai playoff idem, solo che stecca qualche match di troppo per uno col suo status. Ed e’ proprio quello che e’ sbagliato secondo me, se fosse entrato nella lega come un durant qualsiasi, per dire, nn vi sarebbero tutte ste pippe mentali…Solo che e’ il choosen one, il piu’ forte di sempre e allora non può sbagliare una partita.

  19. non ha senso l’assegnazione di questo titolo……il titolo di mvp lo deve vincere il PIU forte di tutti e non colui che ha la squadra piu forte..non vedo perche un kobe bryant sia meno favorito di un james che ha una squadra di maghi e spesso e volentieri fa cilecca mentre kobe che ha una mediocre squadra dietro riesce a reggere la baracca e addirittura fa andare i lakers terzi.
    il titolo lo merita kobe.

  20. Allora partiamo per gradi:
    – Chi vince il titolo MVP non vince l’ANELLO.
    -In termini di valore assoluto credo che in questo momento forse lebron è in vantaggio.
    -Dobbiamo però considerare altri fattori: il record, l’attitudine difensiva, e tante tantissime fasi del gioco (liberi, post, tiro dalla media, da tre, transizione, tiro quando la palla pesa etc..).
    -Analizzando questi dati mi vien da dire che non sono piu cosi convinto che il meritevole sia lebrone.
    -Il fatto è che è vero che lebron domina ma anke quest’anno secondo me in alcune partite per esempio contro i bulls quando la palla pesava.. ha steccato.. e non mi riferisco al famoso non tiro (passaggio ad haslem) sacrosanto a parer mio, ma a tanti ma tanti tiri presi nel finale dei quarti e delle partite, diciamo l’mvp se togliamo gli ultimi 2 minuti delle partite e gli ultimi tiri dei quarti.
    Credo che lebron sia qualcosa come 2 su 25 nei titi nei finali di tempo e quarto..il classico isolamento diciamo.
    Io non ho nulla contro lebron anzi.. ma purtroppo quei palloni pesano..e quest’anno durant e anke x certi versi kobe (nonostante partite tirate col 20%) han fatto meglio.
    -Un ultima cosa.. la percentuale ai liberi, dato fondamentale se vuoi vincere.
    -Ho letto anche qualcuno che non riesca a considerare LOVE ad un certo livello..diciamo un all star.. allora io chiedo a costui se gentilmente puo evitare di scrivere certe fesserie..Il record è troppo importante x un titolo di mvp..ma sinceramente tolto quello love vien solo dopo lebron e durant..
    -Un citazione per Melo, orrendo giocatore di squadra ma forse il miglior attaccante di 1vs1 dell’intera NBA.
    -E la seconda citazione per Paul..INCREDIBILE (ai clippers poi) e nn mi venite a raccontare che c’è Griffin giocatore imbarazzante di pallacanestro.. dall’atletismo esagerato..ma poi zero assoluto … secondo me una follia considerarlo all star.
    IN DEFINITIVA PER IL RICONOSCIMENTO DI MVP QUOTO DURANT.

Commenta