Ginobili e gli Spurs si sono rivelati imprendibili anche per i Lakers di Kobe

Il big match della serata NBA va ai San Antonio Spurs che liquidano dei nervosi Los Angeles Lakers che ancora una volta faticano in attacco.

Dallas perde in casa con Toronto mentre gli Orlando Magic infilano 19 triple nella vittoria a Cleveland.

Vediamo com’è andata.

MAGIC 110, CAVALIERS 95
Quarto successo di fila per i Magic che sembrano aver già trovato la quadratura giusta con i nuovi arrivi. Dopo 3/4 di gioco equilibrati, la squadra di Van Gundy esplode nel 4° quarto e segna 35 punti con la solita pioggia di triple. A fine gare, lo score recita un impressionante 19/31 dall’arco con 6 giocatori a referto con almeno 2 triple a bersaglio. Arenas timbra la doppia doppia con 22 punti ed 11 assist mentre Howard si fa notare di più per i 7 TO. Cleveland non può nulla nonostante i 21 punti di Jamison ed un Williams che segna i suoi 11 punti nel primo quarto.

CELTICS 95, PACERS 83
Dopo il ko di Natale, i Boston Celtics tornano a vincere sbancando la Conseco Fieldhouse di Indianapolis per il 24° successo stagionale. Tutto ruota intorno al secondo tempo dei ragazzi di coach Rivers che ribaltano completamente le sorti del match passano dal -10 al +10 con un parziale di 27-7 che taglia le gambe ai Pacers. Paul Pierce infila 21 punti conditi da 7 assist mentre la coppia Daniels-Davis porta dalla panchina un bottino di 26 punti e 9 rimbalzi. Il momento opaco dei Pacers continua (3-7 nelle ultime 10) con un prestazione da 37% dal campo e con un Granger fuori fase (5/21)

KNICKS 98, HEAT 106
Sembrava il preludio di una passeggiata di salute per i Miami Heat ed invece il 1° quarto del match dell’American Airlines Arena è stato il trampolino di lancio per la rimonta (non riuscita) dei Knicks che dopo esser stati travolti da Ilgauskas riescono a recuperare 22 punti di svantaggio e a giocarsela nelle fasi finali del 4° quarto. Vince Miami con un Wade da 40 punti, 9 rimbalzi e 13/28 dal campo. E’ proprio a rimbalzo che gli Heat fanno la voce grossa (50-32) con James che va vicino ad una altra tripla doppia (18+10+8). Per i Knicks, trentello di Stoudemire e l’illusione di una grande rimonta sfumata.

BUCKS 77, BULLS 90
I concetti difensivi di Tim Thibodeau cominciano vengono applicati con più frequenza ed i Chicago Bulls arrivano alla 20a vittoria stagionale dopo la 30a partita giocata. Un record di tutto rispetto. Luol Deng e Carlos Boozer sono i due protagonisti del match con 24 punti a testa per una squadra che costringe i rimaneggiati (out Jennings e Boykins) Bucks ad un misero 32% dal campo. Derrick Rose firma la doppia doppia con 18 punti e 12 assist e con una tripla nel 4° quarto sigilla la vittoria dei Bulls. A Milwaukee non bastano i 19 rimbalzi offensivi ed un Salmons da 18 punti seppur con 5/17 al tiro.

RAPTORS 84, MAVERICKS 76
Stavolta l’assenza di Nowitzki costa caro ai Dallas Mavericks che perdono sorprendentemente tra le mura amiche e con un avversario non irresistibile, i Toronto Raptors (privi di Bargnani) al 4° successo esterno della stagione. Buona gara del rookie Ed Davis che incide tantissimo nella vittoria con i suoi 17 punti, 12 rimbalzi e 3 stoppate. La squadra di Triano tira 2/10 da 3 ma segna il doppio dei punti (48-24) nel pitturato. Per Dallas si tratta della 5a sconfitta casalinga, la terza contro un avversario della Eastern Conference. Non bastano le giocate estemporanee di Terry che chiude con 18 punti e 19 tiri.

LAKERS 82, SPURS 97
Se non è crisi, ci siamo davvero vicini. Altra preoccupante sconfitta per i Los Angeles Lakers che al cospetto della squadra con il miglior record della lega, si dimostrano nervosi e poco incisivi in attacco. Kobe Bryant ne infila 21 con ben 27 tiri mentre i San Antonio Spurs giocano in contropiede grazie ad un grande difesa. Il tutto nonstante una pessima gara del duo Duncan-Ginobili che combina per 11 punti e 4/19 dal campo. Grande protagonista è Tony Parker autore di 23 punti e soprattuto Blair che domina sotto i tabelloni e chiude con una doppia doppia da 17 punti e 15 rimbalzi. Los Angeles s’aggrappa a Kobe che però sbaglia anche 13 tiri consecutivi.

TRAILBLAZERS 77, NUGGETS 95
Netto successo per i Denver Nuggets che nonostante l’assenza di Carmelo Anthony battono i Portland Trailblazers apparsi davvero modesti in fase offensiva. Tutti gli starters di coach Karl raggiungono la doppia cifra con Billups in odor di doppia doppia (18 pts, 9 asts) e JR Smith che dopo qualche prova opaca si riscatta mettendone 17 con 3/6 dall’arco. Bene anche Andersen che cattura 12 rimbalzi con 8 punti e 2 stoppate. L’assenza di Roy si fa sentire di più e nonostante un Aldridge da 18 punti, 13 rimbalzi e 7 stoppate arriva il 16° ko della stagione. Fatali le 18 palle perse che generano 22 punti per i Nuggets.

Post By Kevin Di Felice (156 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

173 thoughts on “NBA – Spurs micidiali, Lakers ko. Bene Heat e Magic

  1. sempre peggio Kobe, il grande responsabile di questa serie di sconfitte, è il fantasma del vero Bryant…8 su 27 non si può vedere, altro che MVP…se non si danno una mossa (e anche Gasol ultimamente) i Lakers avranno il fattore campo contro fin da subito

  2. premetto non ho visto la partita.
    è chiaro che adesso a los angeles sponda lakers è vera crisi. mettiamo da parte i discorsi del tipo non si impenano a 100% sono svogliati ecc. gasol in versione invisibile kobe irritante e brown versione ultimo dell’anno a sparare i fuochi d’artificio.. difesa come al solito pessima (jefferson sembrava artest e ho detto tutto!)e kobe che a 7 min.dalla fine cerca di fare il salvatore dela patria senza succeso. ecco adesso devono venir fuori i veri guerrieri artest barnes e kobe su tutti perchè attualmente siamo forse da primo turno playoffs. versione più tragica della realtà? forse. certo che da una squadra che 4 mesi fa vinceva l’anello questo trend negativo non te lo aspetti di certo. pjax dagli una sveglia….

  3. lakers crisi…ora è chiaro ke il principale accusato x qst serie di sconfitte è kobe, ma ho visto le ultime partite dei lakers ed è proprio la squadra ke nn gira…kobe sta sbagliando molti tiri ma almeno ci mette la solita grinta..gli altri sembrano molli e svogliati

  4. Curioso fra Toronto senza il Mago e Dallas senza Dirk vincono i canadesi e in trasferta e nettamente…

    Per LA è crisi e il nervosismo latente dice più dei numeri

    Collegandomi al post di ieri (per IYW) ribadisco che a mio parere Arenas sia un sontuoso passatore e soprattutto sia un play, con punti nelle mani e tanti ma non inferiore ai Rondo-Rose-Westb.. ecc come assist man
    in un contesto di squadra giusto potrebbe arrivare a 10 di media tranquillamente è che per Rondo l’80% dei possessi è finalizzato al passaggio e al tiro neanche ci pensa per lui è il contrario…. se lo hai visto giocare sai che passatore sa essere

  5. Premetto che nn ho visto la partita, quindi il mio è un giudizio parziale…

    E’ evidente come tutte le scuse o scusanti riguardo ai Lakers (manca Bynum, si stanno amministrando, etc) siano ormai venute meno, dopo queste 3 sconfitte, maturate tutte di almeno 15 punti. Stanotte, giova ricordarlo, erano loro quelli in teoria con più motivazioni: agli Spurs una L nn avrebbe fatto perdere il miglior record della Lega, avevano avuto un giorno di riposo in meno, e ad L.A. arrivavano alla partita con la bava alla bocca

    Nulla è stato rispettato. Gli Spurs hanno messo il doppio della energia, hanno dominato anche con Manu e TD da 11 punti in due (da nn crederci), e la famigerata panca L.A. è andata sotto per l’ennesima volta. PJax (mi spiace battere sullo stesso tasto) è buono se ci sono tutti i pezzi al posto giusto, quando tutti sono al max, ma se deve preparare situazioni di emergenza escono i suoi attuali limiti

    Ci sono 50 partite per rimettere in piedi la baracca, bastano e avanzano. E sappiamo tutti che i P.O. sono un altro sport. Anche se sono stanchi dopo 300 partite in 3 anni, non esiste che si siano dimenticati come si gioca, prima o poi i valori usciranno fuori. Resta il fatto che molte avversarie al momento gioacano con il doppio della loro energia, ed il distacco dai primi records della Lega si fa ogni giorno più consistente

    Che la situazione sia abbastanza seria lo dimostra il nervosismo di Kobe e compagnia, che probabilmente si aspettavano una RS molto più riposante, e nn all’inseguimento

    A proposito di Kobe: ma chi cazzo si pensa di essere? Nervoso e vabbè, ma ogni volta che c’è mezzo contrasto sotto canestro, va là col suo dito puntato in faccia all’avversario…comunque li ha trovati buoni, Hill come tutti gli altri Spurs se ne fottono delle sue dita e della sua strafottenza. Iniziasse a puntare il dito contro i suoi compagni, contro il suo coach, e contro se stesso, perchè 8 su 27 nn è un buon biglietto di presentazione

  6. In your weis

    Scusa tanto, ma sta cosa che Kobe va sempre a sbroccare alla gente è un’invenzione… Anzi, se si pensa alle ultime litigate “famose”, provocava e poi alzava subito le braccia. Allora che bisogna dire di Garnett o di Wallace?
    ps: poi Hill sto duro non me lo ricordo; nelle immagini successive a me sembrava fin troppo turbato…

  7. Io infatti nn ho detto che provoca, solo che appena succede un mezzo bisticcio, prende e ti viene con dito in faccia, come a dirti “nn ci provare mai più, io qua, io là” . Poi ovvio che KG o Sheed siano molto più rompipalle e fastidiosi, ma se la facesse finita nn sarebbe poi male. Anche perchè una cosa è farlo con Barnes, che è il capo degli stronzi, una cosa è con Hill, che tutto mi pare tranne un provocatore. Ma d’altronde parliamo di uno che due anni fa si mise a prendere per il culo Battier in gara 2, una cosa da vergognarsi come ladri

    E comunque, da come ha giocato, mi sembra che Hill nn si sia turbato poi tanto

  8. Rivedi il filmato, mi sbaglierò, ma a me pare provato dalla cosa. Che gli disse a Battier? Non me lo ricordo.
    Poi comunque il trash talking è una cosa normale se non andiamo su casi eccessivi

  9. Passeggiata Miami…meno male che poi New York si è svegliata un pò perchè stavo per addormentarmi!!Ottimo Wade,anche se le triple non entrano proprio!
    Cmq ieri ho fatto caso che James è proprio scarso a difendere,Gallinari gli faceva sempre la stessa finta e se ne andava.
    Io l’avevo detto che gli spurs facevano il culo un pò a tutti quest’anno…a parte che a LAL ,oggi, basta pure una più scarsa…ahaha

  10. Mi sorge un dubbio: che Spoelstra sia più bravo del previsto? con un roster di difensori buono-mediocri (sono generoso), ha organizzato una discreta difesa di squadra.
    Lakers: per chi ha visto un po’ di partite, vi sembra più una questione fisica (calo fisiologico) o mentale(nervosismo diffuso)? quello che non capisco è perchè una squadra vincente ed esperta dovrebbe essere così nervosa a dicembre? Ok, il fattore campo sarà difficile da recuperare, ma il secondo-terzo posto sono tranquillamente alla portata

    video di griffin su nba.com, da paura

  11. Certi atteggiamenti sono più scena che vero incazzamento con il malcapitato (Hill ci rimane male e non è un duro ma poi continua a fare la sua partita e gioca anche bene ed è aggressivo)
    mi sembrano sproni per i compagni: ragazzi siamo molli ora faccio il duro così ci riprendiamo…
    il punto però è che questi spurs sono forti e coesi e difendono tutti e tutti insieme

  12. Perdere quando Duncan fa la peggior partita della carriera e Ginobili tira 3su12 non mi sembra il massimo della vita per i Lakers…. pochi cazzi, questa doveva essere la partita del riscatto, per dimostrare che, record a parte, la squadra da battere stava ancora ad LA…. invece i gialloviola ricevono una sculacciata memorabile, frutto di una mancanza di energia preoccupante… gli Spurs, vecchietti per antonomasia, di energia ce ne hanno messa il triplo…. E questa volta non si tratta di gestione, perché se si è consapevoli e consci di gestirsi non si è così nervosi.. e se lo sono Kobe e Fischer qualcosa vorrà dire….

    Sulla partita poco da dire…. Blair ha dominato sotto i tabelloni, Parker e Jefferson hanno vinto la partita in transizione grazie all’ottima difesa guidata da Duncan (che ha speso il gettone difensivamente) e Ginobili (pessimo in fase di realizzazione ma più che positivo su Bryant)… Citazione per la prestazione di George Hill… i numeri dicono poco ma danno comuque un’idea dell’impatto, soprattutto difensivo, del prodotto di IUPUI: 10+9+3, con 4 blocks, 2 steels e un mare di difesa….

    Ora il distacco da San Antonio è di ben 6 partite… nulla di irreversibile, ma qualcosa di preoccupante c’è… mi pare evidente….un Bryant da 8su27 con 5 TO stento a ricordarlo…. soprattutto sono la tipologia dei tiri presi dal 24 che mi fanno storcere il naso…. Restano comunque la squadra più forte ad Ovest, come roster…. urge però un’inversione di tendenza… Phil Jackson è pregato di cominciare ad allenare….

  13. Vista la partita ho l’impressione che i Lakers in questo momento farebbero fatica a segnare 85 punti anche contro il Bamberg,squadra con poche idee e sopratutto fisicamente cotta (Gasol sembra un cadavere).
    Non è una scusante per Kobe,ok la buona difesa ma quando vai in lunetta per la prima volta al 44 minuto c’è qualcosa che tocca nel metro arbitrale.
    Vittoria strameritata per San Antonio ,anche se 32 tiri da 3 non si possono vedere………
    Certo che a vedere giocare Blake rimpiango Farmar e The Machine(ed è tutto dire).

  14. rui85

    Non confondere la poca applicazione difensiva che James possa mettere in partite che nn contano con l’essere scarsi in difesa, perchè se conosci LeBron dovresti sapere che sa difendere eccome, aiutato da un fisico notevole e da una grande rapidità che gli permette di stare con tutte le SF delle lega.

    moronbrothers

    Concordo. Spoelstra si sta rivelando bravo, soprattutto nel dare una validissima identità difensiva alla squadra, cosa per me del tutto imprevista.
    Mi sarei aspettato una Miami tutto attacco, trascinata dai Big Three, viste le scarse qualità difensive nn tanto di James e Wade ma di tutti gli altri, forse eccetto Haslem che però è KO.
    E invece la squadra è equilibratissima nelle due fasi e ha ormai ottima alchimia in attacco.
    Direi che oggi ad Est, grazie alla ripresa dei Magic, abbiamo tre contender validissime, per me allo stesso piano delle migliori dell’ovest, anzi credo che i Celtics oggi siano la squadra più forte della lega.

    Sui Lakers

    Qualcosa nn funziona a livello di energie e motivazioni, perchè il loro impianto di gioco è super rodato e non può essere messo in discussione.
    Si riprenderanno, il punto sono gli avversari che mi sembrano molto più continui nella corsa allo spot numero 1 della Western.
    Se LA arriva ai playoff come testa di serie nr 3-4, vedremo una post season davvero scoppiettante perchè l’equilibrio sarà nettamente maggiore rispetto agli ultimi 3 anni, dove i gialloviola obiettivamente hanno giocato si e no 2/3 serie impegnative sulle 9 totali tra il primo turno e la finale di conference.
    Mi vengono in mente quelle contro Denver e Houston del 2009 come uniche dove forse i Lakers hanno rischiato davvero di poter perdere…

    Il troppo nervosismo di Bryant potrebbe essere un problema, perchè nn credo si limiti ai 48 minuti in campo e contro gli avversari, ci saranno ripercussioni anche all’interno dello spogliatoio e ai compagni nn farà di certo bene…

  15. Vista la partita, c’è poco da dire quando una squadra mette in campo 10 volte l’intensità messa in campo dall’altra non c’è partita, Spurs con una difesa ferrea, Ginobili male al tiro probabilmente per l’impressionante intensità messa dall’altra parte. La panchina di LA bene nel 2/4 non fa altrettanto a fine 3-inizio 4 ma in una situazione di svantaggio non si può pretendere una rimonta, che si chiude con i 4 liberi sbagliati a inizio 4/4 dal pur ottimo Bynum, il migliore tra i lunghi di LA, nonostante siano evidenti ancora i suoi limiti fisici e una condizione non ottimale.
    A questo punto penso di poter dire con certezza che LA non avrà il fattore campo ad Ovest e sarà dietro sia a Boston che a Miami visto il calendario e le difficoltà.

  16. Non ci stanno letteralmente capendo un cazzo… Si dessero una svegliata tra tutti quanti a partire da Kobe, la checca e il coach più amato da inyour weis…

  17. La scusa delle 300 partite negli ultimi 3 anni non sta in piedi manco un po’…

  18. Comunque…ma l’Oracolo dov’è finito? Quello che “i Lakers risorgeranno contro gli Spurs…”

    Nn direi che gli Heat siano un manipolo di difensori sotto la media. A parte che ci sono difensori mediocri in 1 vs 1 che in un contesto di squadra diventano efficaci. Resta il fatto che il trio Chalmers-Wade-LBJ in difesa è tremendo, specie i Big 2 hanno gambe d’acciaio, e nn dovendo pensare più a fare 30 punti a partita, nella loro metà campo si fanno sentire eccome.

    Bosh per la prima volta nella sua vita ha scoperto che c’è anche una fase del gioco in cui nn ha la palla in mano, ma ce l’hanno gli avversari, il resto della squadra porta il suo mattone. Come detto da mesi, si sapeva che, dovendo costruire un’amalgama in attacco (cosa che richiede mesi), nel frattempo Miami doveva cercare di mettere fieno in cascina con la difesa. E questo sta accadendo

    • Vero per gli esterni, ma sotto me li aspettavo molto più deboli. Se cominciano a girare bene anche in attacco diventano pericolosi forse già quest’anno, viste anche le assenze. Certo che, rimanendo a Est, Boston è di una solidità impressionante.

  19. T-Mac

    Soprattutto mi stupisce Bosh, si è messo a servizio della squadra, lotta e si sbatte senza chiedere troppi palloni. E Miami sembra tenere botta sotto canestro.Non l’avrei mai detto, complimenti a lui.

    Sarà anche solo la regular season, ma chi se ne ricorda un’altra così interessante, almeno recentemente!

  20. I Knicks fanno un’altra ottima prestazione contro una contender come gli Heat, sconfitta onorevole. Amar’è ha “posterizzato” LBJ

  21. Per chi chiamava in causa i pochi viaggi in lunetta di Kobe, non so se hai visto la partita, ma ci son stati pochi fischi in generale. Pochi viaggi in lunetta anche di Manu..che a botte prese in penetrazione anche lui mica scherza eh..

  22. valenba
    La partita lo vista ripeto Kobe dopo un grande inizio non prendeva in una vasca da bagno,però è anche vero che in 5/6 penetrazioni non gli hanno fischiato niente………a scanso di equivoci torno a dire partita strapersa non per gli arbitri.

  23. Andiamo male, proprio male, ovviamente non c’è nulla di compromesso perchè la proiezione rapportata alle 82 partite dice ancora 55 W, però questa storia non mi piace per nulla.

  24. si lakers orribili, e stanotte non è che gli spurs abbiano giocato chissa quale partita… come detto da qualcun altro jackson è pregato di iniziare ad allenare(farei giocare blake titolare,dalla panca non rende molto, e metterei il pesce nelle fasi salienti)

  25. Bosh probabilmente è meno stupido di quanto tutti noi pensassimo.
    Essendo sempre stato una prima donna piena di se, credo che se avesse voluto proseguire quella strada a discapito dei risultati, nn sarebbe andato nella squadra di Wade. Invece l’ha fatto, e subito dopo si è unito al 3 nel tentativo di convincere LeBron James a raggiungerli.
    Evidentemente ha capito che restare impresso per sempre nella storia NBA tra i vincitori di almeno un anello è meglio che segnare 27 punti di media a partita in una non-contender, e fino ad ora sta recitando il ruolo alla perfezione.
    Bravo a lui.

  26. Ho visto la lakers-spurs stanotte ed era meglio che dormivo hehehehehehehehehehehe!!!!!

    Questa sarebbe la disamina migliore ma andiamo nel dettaglio!!!!

    Kobe dannoso come non avevo mai visto, imbarazzante e vi assicuro che non era per i tiri presi che secondo me ci stavano pure e tolti 4-5 per lui non sono neanche forzati, ma fra difesa e attacco è stato peggio che giocare in uno in meno, secondo me 5 TO sono pochi, ad un certo punto palla a lui era persa sempre, veramente malissimo!!!
    Se fossi in lui smetterei di dire che è un’òpportunita che non può perdere e giocherei un pò più rilassato, per divertirmi perchè come al solito si mette addosso pressioni inutili che non ha e nessuno gli chiede e in questo momento le trasmette negativamente anche alla squadra.
    Gasol male, piuttosto male!!! In attacco fa una fatica bestia, non riesce mai a girarsi, sbaglia molti appoggi e sembra proprio poco lucido, in difesa se va male in attacco figuratevi come sta, la cosa che mi fa specie è che con una squadra molto più piccola sono andati sotto a rimbalzo piuttosto clamorosamente e anche odom ieri non mi è piaciuto molto, in attacco neanche male, ma in difesa è stato troppo passivo!
    Fisher malissimo, che parker lo stupri ogni volta è consuetudine, però è risultato poco lucido in tutte le fasi del gioco e nell’allungo spurs lui ha discrete responsabilità
    La panchina soprattutto nel secondo quarto ha fatto bene e per me non ha demeritato neppure dopo, soprattutto bynum è stato molto positivo, mi sembra l’unica nota lieta, lo vedo maturato anche se fisicamente non sta bene e a volte ferma un pò troppo l’azione.Bene barnes per me che comunque ha fatto come sempre il suo in tutte e due le fasi mentre non mi è piaciuto brown che ha sparacchiato troppo e male e blake che non la mette neppure in una vasca da bagno con 5 metri di spazio, imbarazzante!!!

    Conclusione: facciamo schifo adesso come adesso, e la cosa che fa molto pensare è che nel bene o nel male andiamo dove ci porta bryant, perchè quando non c’è lui in attacco non si costruisce nulla, neanche a pagarli e ora quando c’è lui quello che costruiamo lo gettiamo nel cesso(lui per primo). Nel primo tempo abbiamo chiuso a più due, ma per gioco e occasioni per me dovevamo essere sopra di più punti, nel secondo invece non c’è stata storia loro non facevano fatica a costruire punti, per noi sembravano goal!!!

    Spurs solidissimi, e giocano bene, insiemi ai celtics mi sembra che giochino il miglior basket, Ginobili è il classico giocatore di cui le statistiche non dicono nulla, controllo costante sulla partita, difesa mostruosa su tutti e pochi punti, ma sempre quando servivano, oltre una visione di gioco fantastica!!!!!!!!
    Nota dolente Duncan, ogni volta che lo vedo mi sembra sempre più di stante da quello vero, difensivamente ancora ancora, ma offensivamente fa proprio fatica anche se in un un momento importante ha fatto un canestro con movimento sul perno in faccia a bynum cinque stelle!!!!!!!
    Tutti gli altri bene, e anche molto(vedi parker,jefferson,hill,blair)grande intensità e grande qualità in tutte le fasi del gioco, difficile far meglio!!!!!!

    Non sono daccordo con iyw sulla diatriba bryant-hill, hill ha preso un tecnico quindi forse una porcheria l’ha fatta, la reazione di bryant ci può stare, alla fine gli ha detto solo due cose quindi non vedo chissà cosa……..

  27. per tornare alla discussione di ieri notte…. bryant peggior stagione della carriera e,avendo appena finito di vedere san antonio lakers,posso dire di aver visto una delle 1,2 partite + brutte del 24….lakers PESSIMI,kobe si è fatto scippare una quantità di palloni dai vari hill blair ginobili vergognosa..gli spurs comunque andranno parecchio avanti..

  28. Sasi Blake è orribile sto periodo, altro che quintetto…! io francamente sta fatica mentale la vedo poco, se mentalmente fossero scarichi non si incazzerebbero neanche, non mi sembrano appagati se questo è il dilemma…! quello che vedo io, è che la fatica è proprio fisica, non si reggono in piedi, energia pari a 0, sembra di rivedere i Celtics della passata regular! direi che è superfluo ragionare sulle gare da recuperare e a chi, arrivare a maggio in forma è l’obiettivo, poi si vedrà!

  29. che figura mi avete fatto fare…eheh

    pensavo che sarebbe stata una possibile gara della svolta,invece se possibile questa gara affossa ancora di più la situazione dei lakers,non tanto da un punto di vista di classifica ma più che altro a livello mentale…

    primo tempo di orgoglio,secondo tempo semplicemente il più imbarazzante che io ricordi degli ultimi anni.
    a questo punto va rivalutata la vittoria degli heat a natale.
    nel senso che l’ottima gara di miami resta,ma contro chi?

    una squadra che attualmente mi sembra in ginocchio,kobe poi è lo specchio di questa situazione.
    nervoso e con poca esplosivita ed energia…

    detto questo gli spurs non mi hanno lasciato chissà che grandi sensazioni.
    avranno preso 40 tiri da fuori,non hanno dei veri punti di riferimento in post.
    penso che dei lakers in forma non avrebbero problemi ad eliminarli in una serie,fattore campo o non fattore campo…

    il problema sarà ritrovare dei lakers in forma.
    a questo punto mi auguro che possano ripetere la scorsa stagione dei celtics.
    poi hai voglia a dire che questi non hanno la forza mentale per ribaltare più serie con fattore campo sfavorevole.
    prima di tutto ogni squadra avrebbe seri problemi a vincere un titolo dovendo ribaltare più serie con fattore campo sfavorevole.
    ma ricordiamoci che negli ultimi due anni i gialloviola hanno vinto tre serie dopo che nelle prime due gare in casa avevano perso il vantaggio del fattore campo,mi riferisco alle serie contro rockets e nuggets e quella contro i celtics lo scorso anno,segno che non sono mentalmente deboli come qualcuno potrebbe pensare…

    continuo a pensare che il problema dei lakers,almeno ad ovest, è quello di stare bene.
    i lakers di oggi rischierebbero di uscire già al primo turno,dei lakers in forma non avrebbero problemi a vincere ad ovest anche tre serie con fattore campo contrario.
    poi magari in una finale con i celtics potresti pagare il tutto,ma non penso,alla fine la scorsa serie ha dimostrato un equilibrio impressionante,dando la sensazione che alle due squadre gli bastava poco per riportare dalla loro l’inerzia della serie…

    comunque unico segnale positivo,andrew bynum,lo vedo sempre meglio fisicamente.
    ieri nel secondo quarto con lui e gasol in campo contemporaneamente gli spurs erano già in bonus dopo soli 3 minuti.
    non mi stupisce niente.
    ripeto,phil jackson e kobe si devono preoccupare solo di loro stessi,sono sempre più convinto di questo…

  30. Gatzu: sui Lakers sostanzialmente d’accordo, sugli Spurs anche, ma proprio per quello che tu dici le loro possibilità con questo Duncan sono sostanzialmente ridotte a 0! se Boston li affrontasse, con il reparti lunghi che si ritrova li disintegra! insomma che gli Spurs non sono quelli delle ultime due stagioni mi pare evidente, ma mettiamo anche i demeriti altrui…! con le squadre dello scorso giugno gli speroni prenderebbero belle ripassate, è solo che oggi di quelle due squadre ne è rimasta una sola

  31. iyw

    eccolo l’oracolo…

    ho completamente fallito la mia previsione,ma non mi preoccupo,sono convinto che come al solito quando si farà sul serio i fatti come al solito mi daranno ragione…eheh

  32. Sti lakers una svegliata? Ripeto il fattore campo è importantissimo. Oltretutto le altre squadre ad ovest girano e anche bene. Niente è compromesso anzi penso che il primo posto sia nella conference che assoluto non sia irraggiungibile perché non mi sembra ci sia un squadra “ammazza campionato”, vuoi per motivi di età (celtics e spurs) vuoi per qualche problemino strutturale (magic heat e mavs). Sta di fatto che se giochi tre finali di fila e poi ti ritrovi a dover rincorrere le altre squadre da gennaio in poi non credo che arrivi esattamente freschissimo ai playoff. Preoccupante inoltre l’involuzione di blake.
    Gli heat sono sempre più squadra e stanno
    mettendo su una difesa super. Mi sa proprio che sono costretto a ricredermi :D. Knicks che reagiscono d’orgoglio pero recuperare 20 e passa punti e poi riuscire a vincere a Miami non è per niente semplice.

  33. Il risultato di Dallas ennesima dimostrazione che ad Ovest più che la crescita di presunte contender c’è la perdita dell’unica contender credibile…

  34. Jackson su Kobe: “Fossi stato in campo, non gli avrei passato la palla”! ahahahahahahahahahah

  35. Bah.. sinceramente a me Spurs e Mavs tutto sembrano fuorché fuochi di paglia… i Mavs erano in b2b dopo la prova succhia energie vs i Thunders e pergiunta senza il tedesco…. delle Top5 è la squadra che ha avuto il calendario più difficile e ciò nonostante sono 24-6…. gli Spurs stanno andando a gonfie vele e se Duncan non sarà quello degli anni migliori, ha sempre un impatto difensivo notevole e da qui a a Giugno Blair e Splitter non faranno che migliorare… sicuramente non hanno il reparto lunghi migliore della Lega, ma offensivamente giocano in modo fluido e continuo e difensivamente hanno dimostrato più volte che restano molto temibili… ti asfissiano e ti obbligano alla soluzione peggiore…. Hill, Ginobili, Jefferson, Duncan…. tutti signori difensori sull’uomo e in aiuto…. cioè 27-4 manco a NBA2K11 pensavano fosse possibile…. secondo me ambedue saranno rognosissime ai PO, altro che passeggiata di salute per LA fino alle Finals….

  36. Partendo dal presupposto che per me in questo momento i celtics sono i più forti e forse in generale, bisogna però sfatare il mito della loro front line.Da quel punto di vista vivono e muoiono con garnett che è l’unico giocatore che in quel reparto gli fa la differenza!!!! Se li prendi uno per uno noti che shaq è il perente povero, ma povero in canna di quello vero( molto più di duncan) JO per me è un ex giocatore e negli ultimi due anni a miami ha mostrato che a certi ritmi(play-off) non ce la fa più!!!Perkins è un enigma, perchè dopo un infortunio di quel tipo soprattutto la prima stagione quel che viene è tutto di guadagnato ma potrebbe faticare e non poco, rimane bigbaby che però con tutto il rispetto non è quello che fa la differenza, se lo mettiamo con gli spurs, lo paragono al blair di turno, un pò di più per l’esperienza ma non è lui che farà vincere una serie di quel livello!!!!
    I celtics sono fenomenali per i tre piccoli e perchè garnett sembra tornato quello vero, in più hanno esperienza da vendere e sono una squadra collaudata, ma non per la front-line

  37. comunque in quest’ultimo periodo i lakers in attacco sono veramente imbarazzanti.
    ad un certo punto sembra che qualcuno gli stacchi la spina…

    contro bulls,heat e spurs hanno iniziato anche bene,ma poi ad un certo punto si sono spenti del tutto,mostrando una pallacanestro inguardabile…

    ripeto,non possono avere paura di questi spurs che sembrano avere solo una dimensione offensiva…

  38. Gallo

    Mi pare che nn ci vuole un oracolo a dire che “quando arriverà il momento decisivo i fatti mi daranno ragione…” avete vinto due titoli e su quella squadra avete inserito dei rinforzi, ci mancherebbe pure che con quel popò di squadra nn siate i favoriti. Se nn ci saranno infortuni, la colpa di un eventuale sconfitta (almeno ad Ovest, ad Est i Celtics sono un’armata al vostro pari) sarà solo vostra, e dell’ex sosia di Tom Selleck

    Gatzu

    Nn dico che stanotte sia successo nulla di speciale, ma è da un po’ che Kobe agita quel ditino di fronte agli avversari, quando succede qualcosa che nn gli aggrada, invece di infilarselo nel culo. Nn che lo ritenga peggiore di molti altri, però la cosa va avanti da un po’. Ed Hill mi sembra comunque un ragazzo tranquillo, poteva anche soprassedere

    SU Boston no, nn sono per niente d’accordo…la loro front-line è spaventosa, specie per quantità

  39. 8 su 27.Qualche colpa ce l’ha anche il Mamba.Si interstadisce ad attaccare dal post up e si lascia cadere indietro tirato in fade away.Per carità,ne ha messi centinaia di quei tiri nella sua carriera ma un minimo di buon senso nel capire che non è periodo(o non è stagione?)per continuare a intestardisci in soluzioni del genere.Piccola postilla,dopo aver visto come mio solito gli Heat,posso dire senza difficoltà che Wade gode di un trattamento di favore in questa lega che nessun’aktra star ha.Ogni soffio di vento,ogni sospiro durante una sua penetrazione veniva sistematicamente premiato con il fallo.

  40. showstopper

    ripeto,il problema sarà quello di vedere che lakers ci saranno ai prossimi playoff.
    soprattutto i suoi uomini chiave.
    kobe e gasol saranno questi di quest’ultimo periodo o saranno i soliti due giocatori devastanti.
    bynum starà bene fisicamente o come al solito entrerà in post season a pezzi…

    se tutto andrà per il verso giusto,questa squadra ha un tale talento da non dover temere nessuna squadra ad ovest.
    anche in una gara talmente imbarazzante,io ho visto che i lakers hanno troppi vantaggi di stazza nei confronti di una squadra che ad oggi sembra avere una sola dimensione offensiva e mi sembra troppo leggera nel pitturato…

  41. iyw

    in realtà non mi riferivo solo ai lakers…

    due anni fa dicevo di non sottovalutare i magic,non credevo che i cavs fossero da titolo.
    lo scorso anno ero uno dei pochi che credeva nei celtics,non credeva negli spurs,ed ero uno dei pochi che non dava in declino kobe.
    vero che pensavo che i cavs fossero i favoriti,però ricordo anche che dopo qualche gara contro i bulls già ero piuttosto negativo nei loro confronti e comunque sono stato l’ultimo a stupirsi nel vederli uscire contro i celtics…

    quest’anno per me il discorso e sempre quello,lakers e celtics nettamente favoriti e heat come unica alternativa a loro due.
    non credo agli spurs ai magic e ai mavs.
    saranno squadre toste ma per me non sono all’altezza di poter eliminare la miglior versione dei lakers o dei celtics…

  42. X iyw

    Per quantità indubbiamente, però per salute ed età no, se fossero tutti al loro massimo e in salute non si discuterebbe neanche, però perkins è rotto e non sai come torna, jo anche quest’anno avrà già saltato 25 partite e non è un caso, shaq da tifoso lakers mi piange il cuore, ma oltre ad essere sempre a rischio, ormai se non fa alley-up fa proprio fatica. Rimangono garnett, che però devi conservare come i panda perchè se succede qualcosa a lui finisce la stagione, davis e il turco.Inoltre ai play off giocheranno in 4 con al massimo l’aggiunta di un quinto in certe partite, io non vedo questa situazione così eclatante, ci sono troppi se su di loro, per questo li considero forti su altri aspetti e non su questo!!!

  43. Gallo

    Sono d’accordo, i Lakers, a parità di condizioni, sono i più forti ad Ovest (e ci mancherebbe, col popò di roster che hanno, ndr)…. Volevo solo sottolineare come sia curioso il fatto che 2 squadre con record 27-4 e 24-6 non siano per niente prese in considerazione dai tifosi gialloviola….

  44. Onore ai Raptors.

    Hanno battuto dei demotivati Mavs pur con defezioni importanti, Andrea su tutti.

    Celtics/Magic/Chicago in carrozza mentre gli Heat giocano al gatto col topo contro i Knicks.

    SA schiaffeggia i LAL in modo netto.

    Spurs che vincono senza l’apporto in attacco di Duncan ma con una difesa/contropiede da manuale. Se i Lakers hanno Kobe versione zoombie/nervoso, Gasol versione Gasoft e la panchina uno schifo questi non vanno da nessuna parte al momento. Ci sono 50 gare per recuperare terreno.

    Però non cominciamo a dire che i Lakers in forma sbaraglieranno la concorrenza. Ieri è stato palese come gli Spurs possano vincere le gare anche con TD e Gino asfittici in attacco e con un Blair migliorato sensibilmente dall’anno da rookie. Non credo che TD giocherà con queste cifre per sempre. Ieri solo 30 minuti. Pop lo stà gestendo alla grande.

    Ovvio che i gialloviola ritorneranno al meglio ma non è pensabile che chi gli sta davanti evaporerà. Poi ritengo che il fattore campo conterà. Non abbiamo mai visto i Lakers giocare i PO ad ovest senza il fattore campo a favore. E per me conticchia eccome.

    Sono curioso di vedere stasera cosa faranno contro gli Hornets. Sulla carta dovrebbero vincere, vedremo.

  45. showstopper

    io sinceramente avrei più paura dei mavs se avessero il carattere degli spurs.
    a livello di accoppiamenti tra le due vedo molto meglio i mavs degli spurs per sfidare i lakers.
    però tutti sappiamo quali limiti mentali abbia la squadra di nowitzki…

    detto questo,i lakers di oggi perderebbero anche contro i blazers in un eventuale primo turno…

    a me mi sembra che siano messi peggio anche dei lakers dello scorso anno che entrarono ai playoff per sfidare i thunder,ho detto tutto…

    si può parlare di declino generale,ma non penso sia così.
    lo scorso anno in molti si sono bruciati nel considerare questa squadra finita o quasi dopo la gara 4 persa in maniera imbarazzante a oklahoma…

  46. Gatzu

    D’accordissimo con te: è Kevin Garnett che fa tutta la differenza del mondo!
    Prendiamo i Celtics dei playoff 2009 e spostiamoci in avanti piano piano analizzando la regular 2010, i playoff 2010 e questa RS che considero 2011. Sono andati sempre migliorando man mano che KG, tornato in campo, ha migliorato sempre di più la sua condizione fisica fino a sembrare ringiovanito di qualche anno.
    Un giocatore cosi forte sotto canestro in attacco e in difesa fa tutta la differenza del mondo, nonostante Rondo, Allen e Pierce siano giocatori formidabili.
    Ecco perchè la post-season per gli Heat sarà più complicata di quanto possa sembrare oggi… Loro un giocatore cosi nn ce l’hanno, e per quanto Bosh possa migliorarsi è destinato ad essere portato a scuola dal bigliettone, come Lewis e compagnia prima di lui.

    Alfredo

    Dici che Duncan è cotto? Non lo so, secondo me ai PO salirà di livello. Io vedo San Antonio almeno in finale di conference…

  47. Non da tutti i tifosi lakers ma solo da gallo!!!
    Per me quest’anno è una stagione equilibrata!!!!

  48. alert70

    ognuno ha le proprie convinzioni.
    per me dei lakers in forma ad ovest non devono temere nessuno,fattore campo o non fattore campo…

    poi può essere benissimo che mi sbagli,come in quest’ultima gara del resto.
    però ripeto,lakers che devono avere paura solo di loro stessi ad ovest…

  49. inyourweis

    La quantità di lunghi validi di Boston è impressionante, vero, ma tra questi quello che davvero si fa pesantemente sentire quando c’è è KG.
    Se togli lui e metti di fronte ai Celtics le altre primissime della classe come LA, SA, Dallas, Miami ed Orlando allora beh, secondo me le cose per i verdi si complicano enormemente.

    • vabbé: togli Nowitzky a Dallas, Gasol ai lakers, Duncan agli spurs, Bosh a Miami e Howard ad Orlando e dimmi quale reparto di lunghi farebbe paura…

      …tolto il giocatore migliore mi terrei ancora Boston (anche se gli Spurs…)…

      …è come se dicessi: i lakers hanno delle guardie impressionanti ma togli loro bryant…

  50. Faccio una domanda.

    Gasol/Garnett/Kobe/Artest possono centellinare le forze tanto per fare alcuni nomi e non Tim Duncan? Pensate veramente che TD sarà questo nei PO o salirà di rendimento come è normale aspettarsi da un giocatore intelligente come lui? Siamo a dicembre e con 50 gare da fare mi sembra logico che Pop lo preservi a costo di fargli mettere su cifre da rookie di scarso livello.

    Quindi se diamo per scontato un Gasol a 5 stelle allora dovremo dare per scontato un TD da doppia doppia. Insomma io tutta questa superiorità dei Lakers nei confronti degli Spurs non la vedo. Se poi il fattore campo fosse a favore dei texani…non so.

  51. gatzu83

    tranquillo,non mi faccio mica condizionare dai vari momenti.
    quello che pensavo ad inizio regular season lo penso anche oggi…

    ad esempio sugli heat oggi la penso alla stessa maniera di quando erano 9v e 8p…

    certe convizioni è difficile eliminarle.
    ricordo squadre come magic e spurs volassero lo scorso anno verso i playoff, a differenza di altre squadre(vedi lakers o celtics) ma sappiamo tutti come è andata a finire…

  52. alert70

    ti posso solo dire che kobe in questi ultimi anni ha dimostrato di sapersi gestire durante la stagione.
    kobe è il giocatore che negli ultimi due anni ha portato i lakers al titolo.
    duncan è quel giocatore che negli ultimi due anni è uscito dai playoff senza impressionare come era sua abitudine fare in passato…

  53. Io sui lunghi di Boston sarei meno pessimista…KG è un giocatore che sommando quello che fa qui due lati vale quanto Gasol (io direi anche qualcosa si più), e difensivamente è ancora il miglior lungo della Lega (e di molto). Potete dire che magari se si rompe sono finiti i giochi, ma allora lo stesso si può dire nei confronti di Gasol o TD

    Shaq sarà la copia sbiadita di quello dei Lakers (e vorrei pure vedere, altrimenti era inutile cominciarlo, questo campionato), ma è ancora capace di demolire fisicamente la front line avversaria per 20 minuti a partita (questo gli viene chiesto alla fine). Glen Davis fa sempre il suo, Jermaine sarà ai minimi storici ma uno così come 5° lungo se lo sogna tutta la NBA, Perkins tornerà a breve e sapremo come sta, ma visto il sovraffollamento, 20 minuti a partita bastano…

    Insomma, come profondità stiamo anni luce davanti a qualsiasi altra front line, come quantità e fisicità anche. Poi magari in attacco il trio Gasol-Odom-Bynum è migliore, ricordiamo però che la maggior parte dei punti dei Verdi vengono dagli esterni, e nn è che limitando KG o Shaq hai risolto tutti i tuoi problemi, anzi…

    No, il front court Boston è il migliore della Lega, almeno quando sono al completo. Ed anche così, con le sue defezioni, mette paura

  54. alert70

    te invece mi sembri uno che si fa condizionare dai vari momenti.
    fino a qualche settimana fa dicevi che i lakers non avevano rivali ad ovest ed avrebbero vinto 65 gare senza neanche forzare,mentre oggi addirittura dici una frase:

    “Insomma io tutta questa superiorità dei Lakers nei confronti degli Spurs non la vedo.”…

  55. Visto il terzo quarto di LAL-SAS: decisivo Blair non solo per punti e rimbalzi ma anche con grandi giocate difensive e decisivo anche il minuto di follia di Fish, un tecnico, un fallo offensivo e una palla persa.

  56. Senza KG si è arrivati a gara-7 vs i Magic poi finalisti…. senza Shaq, JO e con un Rondo e BigBaby non al livello attuale… sarà ma i Celtics, specialmente reparto lunghi, sono impressionanti….

    Gallo

    WHAT? Gli Spurs nel periodo pre PO tutto hanno fatto tranne che ‘volare’… Ora stanno volando…. 27-4, ancora faccio fatica a crederci…. e la cosa assurda che imho hanno ancora discreti margini…

    Su Kobe

    Ora, non è forse possibile che, dopo 14 anni di battaglie, sia leggermente in parabola discendente? Con questo non voglio dire che non mi sparerà il 40ello quando conterà, tuttavia dire che i giorni migliori se ne sono andati mi pare perlomeno oggettivo….

  57. sono sicuro che qui dentro basterà che i lakers facciano una striscia di vittorie importante per ricominciare a dire che l’ovest è chiuso…

    d’altronde qualche settimana fa gli heat non erano una contender mentre oggi sono considerati dei mostri quasi imbattibili…

    i celtics lo scorso anno erano cotti adesso sono i padroni della lega.
    gli spurs ad inizio regular season erano da ospizio mentre oggi sono da titolo…

    un pò di equilibrio?…

  58. come potrebbero mai gli spurs essere una contender adesso? ieri, ho visto solo il 1 tempo(dove la gara è stata in sostanziale equilibrio), e purtroppo per loro blair e splitter sono 2 seghe a certi livelli, e duncan è la emtà di quello di qualche anno fa..certamente c’è un parker versione mvp, a mio avviso più decisivo di ginobili in queste ultime partite,e lo stesso gino se non si rompe è uno dei migliori della lega…però escono da anni ai PO(4-1 coi lakers, 4-0 con phoenix, 4-1 con dallas, serie non proprio combattute),ci arrivano sempre logori..

    dallas è una vita che esce inaspettatamente ai PO, anche se quest’anno c’è chandler che è il centro che mancava da sempre…però ce lo vedete kidd contro parker,deron,paul o westbrook?40 punti a partita,con tutto il rispetto per giasone..

  59. io vedo più pericolose ad ovest ai PO thunder e jazz, se eventualmente i lakers sprofondano

  60. kobe ultimamente è nevrotico, si incazza per qualsiasi cosa…ieri quando gino gli ha rubato palla quasi si strappava i capelli da solo!

  61. showstopper

    penso che solo i playoff potranno dirci se kobe è effettivamente in declino,seppur leggero…

    io ho visto tante volte kobe soffrire a livello di rendimento per colpa di vari problemi fisici(cosa piuttosto normale)
    nell’estate del 2003 si era operato al ginocchio,mettiamoci anche i vari problemi processuali,fatto sta che nella stagione 2003/04 non abbiamo mai visto il miglior kobe, ed aveva 25 anni.
    anzi,abbiamo dovuto aspettare 2 anni prima di rivedere un kobe al top,difatti anche le sue percentuali dal campo di quel periodo parlano chiaro…

  62. Qualcuno è a conoscenza delle quote della SNAI sul vincitore del titolo NBA. Se i Lakers continuano a perdere, potrebbe alzarsi la quota, e io ci scommetto sopra, ahahah!!!

  63. Gallo

    Non mi aspettavo un crollo così “verticale” dei Lakers a questo punto della stagione considerando il calendario. Però se ricordi ho anche detto che gli Spurs erano gli unici a poterli contrastare insieme ai Thunder. I Rockets li davo tosti con Yao. Senza il cinese 0 speranze. Rimango sempre della stessa idea. Come non credo che i Mavs possano spaventare i gialloviola.

    Ti ripeto: i Lakers col fattore campo sono una cosa senza un’altra. E se devo dirti le mie sensazioni non penso che a P-Jax piacerebbe affrontare una serie di PO contro gli Spurs in trasferta. Opinioni.

    Onestamente ti aspettavi un record del genere? No. Ti aspettavi gli Spurs con un 27-4? Non credo.

    Ora cosa faranno i lakers? Cercheranno il primo posto o penseranno a rimettersi in sesto per aprile fregandosene del record? Io non lo so ma considerando il rendimento di alcuni protagonisti lontano dallo Staples…..

  64. showstopper

    intendevo volare a ridosso dei playoff.
    i magic tra lo scorso mese di marzo e i primi due turni di playoff non perdevano più.
    gli spurs a fine regular season sembravano lanciatissimi,vittoria convincente a los angeles contro i lakers,ginobili in super forma,mavs eliminati abbastanza facilmente nonostante il fattore campo a sfavore…

  65. Front line di Boston
    In una ipotetica finale tra Lakers e Boston con Jermaine O’Neal ci fai il brodo. Giocano 3, al massimo 4 lunghi, dato che puoi sfruttare i tuoi migliori.
    Perkins: vediamo quando torna.
    Shaq: gli ho visto sbagliare della roba imbarazzante… Appoggi da sotto, solo, scaraventati contro il ferro… Mi son stupito veramente, non pensavo fosse messo così male. E tutto questo escludendo che non gli succeda niente a livello di infortuni (cosa non da escludere).
    O’Neal: forse l’unica cosa che ci arriva ai playoff è l’epitaffio…
    Garnett: vabbè, per me è molto meglio di Gasol, quindi non c’è molto da dire…
    Ciccio Davis: mi piace, è un buon lungo.

    Duncan
    Quando l’ho visto, l’ho trovato mal messo e parecchio. Probabile che ai playoff alzi il livello, ma di quanto?

    Lakers
    Aspettiamo e vediamo. Per me ad ovest rimangono i favoriti a mani basse.

    Fattore campo
    Ricordiamo che quasi sempre Gasol è terribile fuori casa… Fossero arrivati l’anno passato prima i Celtics, il titolo l’avevano vinto loro

    • Shaq, che non si è ancora del tutto ripreso dall’infortunio e, in effetti, è un po’ sotto tono, per ora sta scrivendo 10,7 punti e 6 rimbalzi in 21 minuti di utilizzo e tira col 66,7%… …non credo che di appoggi facili ne sbagli molti (casomai evitasse di spaccare il canestro prima che la palla si infili dentro come ha fatto ieri sarebbe meglio)…

  66. alert70

    se devo essere sincero,mi aspettavo che il record che hanno oggi gli spurs l’avessero i lakers calendario alla mano…

    però io la penso sempre allo stesso modo,lakers troppo superiori alle loro rivali ad ovest.
    hanno kobe,hanno una panchina molto superiore a quella degli ultimi anni,in più sottocanestro sono sempre i più talentuosi dell’intera lega…

    ecco perchè continuo a dire che devono solo preoccuparsi di loro stessi.
    può sembrare che dico questo perchè sono di parte,ma io queste cose le pensavo e le scrivevo anche per i celtics lo scorso anno…

    poi che i lakers mentalmente non siano sui livelli dei celtics,sicuro.
    però vorrei ricordare di nuovo che quando sono stati costretti a reagire in trasferta hanno sempre dato risposte importanti.
    difatti quando gli hanno tolto il fattore campo nelle prime due gare della serie poi se lo sono subito ripreso nella prima trasferta.
    questo è successo tre volte su tre…

  67. Tracy non ho detto che è cotto Timoteo, ma che non sia più quello di un tempo è innegabile! gli spurs dalla versione 2008 dei Lakers presero un 4-1 eloquente, ora dopo 3 anni vorrei capire quali grandi miglioramenti gli spurs hanno fatto! sono i Lakers che sono l’ombra di loro stessi…! io continuo a dire che se i Lakers stanno bene l’ovest lo possono perdere solo da soli, poi la storia è piena di suicidi (mavs-warriors as esempio) però aspettiamo, è prestino per le sentenze! per me chiunque arrivi: mavs, spurs, jazz o chi volete è nettamente inferiore alle 3 dell’est, da per arrivarci devono vincere 4 volte con i Lakers!

  68. postino

    tutti sanno che stravedo per kg,però vorrei ricordare che nelle scorse finals il duello l’ha vinto gasol…

    poi non sottovalutiamo l’impatto di shaq,fisicamente è ancora in grado di creare problemi a tutti…

  69. alfredo

    qui ti devo correggere.
    in quella serie i lakers non erano certamente talentuosi come lo sono oggi,però bisogna anche dire che gli spurs non erano profondi come lo sono oggi ed avevano un ginobili in pessime condizioni fisiche.
    in più quella serie fu molto più equilibrata di quanto dica il puntaggio finale…

    diciamo che se gli spurs di oggi avessero quel duncan(grande serie per lui) allora alcuni discorsi cambierebbero…

  70. Io quando vedo il record mi preoccupo sempre e solo i verdi, gli stessi Heat mi sembrano squadra da trasferta se ce ne è una…

  71. Gallo

    Il fattore campo se l’è ripreso, in tutte e 3 le situazioni, di prepotenza il 24… gli altri hanno fatto da contorno…. soprattutto con Rockets e Nuggets… e sinceramente credo poco al fatto che si stia ‘gestendo’…. forse, anzi sicuramente, lo fa in difesa… in attacco credo proprio che, al momento, questo sia il vero Kobe… e con questo Bryant difficilmente ribalti il fattore campo vs Mavs, Spurs e Celtics… opinione mia, sia chiaro.

  72. Per me è inutile parlare degli altri lakers in trasferta, storicamente, direi fin dai tempi di shaq, le vittorie in trasferta significative sono di kobe e dipendono principalmente da lui!!!
    Se lui arriva in forma, quindi versione 2008 e 2009, non quella un pò sbiadita dell’anno scorso, allora ribaltare il fattore campo almeno a ovest è possibile, altrimenti non si discute neanche per me, si rischia di andare a casa alla svelta!!!!

  73. Gallo quella serie la fece girare Sasha, che nei Lakers di oggi non trovava spazio! insomma gino era mal messo, però i Lakers erano la versione con radmanovic, fuori Bynum e Duncun come dici tu era altro giocatore! insomma ora ci sarebbe un artest e un bynum in più, gasol con 3 anni di concetti Lakers in testa e una panca diversa, insomma…

  74. Ho una domanda off topic riguardo a possibili trade per i Blazers.
    Non potrebbero dare via Fernandez e Mills per Larry Sanders dei Bucks?
    I Blazers hanno troppe sg ma non lunghi.
    Magari aiuta.
    Su espn trade machine funziona, e i salari van bene.
    Certo i bucks si troverebbero un’altra sg, però potrebbero sempre imbastire un’altra trade con Rudy.
    Che ne dite?
    Riguardo ai Lakers, beh non sono eterni, ci sono sempre gli avversari.
    Potrebbero vincere il titolo, certo, ma non è che Spurs, Mavs, Jazz e ovviamente durant e co. siano li solo per bellezza.
    Si riprenderanno, il roster è ottimo, ma sono convinto che quest’anno sarà dura per loro.
    Io dico Dallas vs Orlando in finale.

  75. ma sono i discorsi che in pratica ho fatto io…

    se ai playoff vediamo questi lakers e questo kobe,si va fuori anche con i blazers.
    se ai playoff vediamo i veri lakers e il kobe degli ultimi anni,allora ad ovest fattore campo o no,vinceranno di nuovo loro…

    sia chiaro,per me dei lakers in forma in una serie li possono solo eliminare i celtics o i due fenomeni di miami…

  76. alfredo

    blake titolare , perchè sei un idiota (PJ)se continui a far giocare fisher titolare a 36 anni…non ci vuole un genio a capire, basta far giocare fisher nei momenti chiave di una partita, e cosi non perdi nulla(perchè fisher è solo un clutch player)…blake all’inizio mi pare stesse giocando bene, adesso è coinvolto nella merda generale(assieme a kobe,gasol,artest,brown…)

    mailman
    è vero, shaq sbaglia delle cose semplicissime, però nonostante tutto ha percentuali assurde e sopratutto non lo sposti manco con le cannonate…certo, è buono per 10 minuti, e in difesa è scarso…ma nessuno giustamente gli chiede troppo

  77. Altra cosa da considerare, kobe viene da un’operazione al ginocchio, a 32 anni è diverso che a 25, quindi ritengo che serva più tempo per rivederlo a certi livelli di quello che è passato fino ad ora, diciamo che secondo me capiremo qualcosa di più verso marzo.
    Detto questo sta facendo schifo al tiro di suo, sbaglia anche molti tiri che ha sempre messo, quindi è un sommarsi di situazioni che al momento lo rendono un giocatore normale!!!

  78. Gallo

    D’accordo ma avere il fattore campo conta. Se parti in trasferta sai che devi vincerne almeno una per andare avanti partendo dal presupposto di non cedere mai in casa. Quindi fino a quando avrai Kobe superstar, Odom sugli scudi e un Gasol decente è possibilissimo. Se invece ne stecchi una allora sono dolori.

    Insisto su questo punto: loro hanno sempre vinto la conference dal 2007/08. Quest’anno potrebbero perderlo quindi per ovvii motivi cambierebbero le carte in tavola.

    Non è mai accaduto che loro giocassero col fattore campo a sfavore e sarebbe difatto una novità. Perciò sono curioso di capire se si disinteresseranno degli altri e faranno il cammino a loro più congeniale o se invece vorranno arrivare primi.

  79. Alfredo

    Effettivamente questo ringiovanimento di alcuni giocatori / squadre qua e la nella lega stupisce anche me, ma tant’è e dobbiamo prenderne atto.
    Di conseguenza, altro giro altra corsa e chissà come andrà a finire questa volta.
    Essendo costretti a basarci sulla realtà, secondo me noi tutti dobbiamo dare adito a questi Spurs, poichè nessuna squadra domina una RS NBA se nn c’è del concreto sotto.

  80. comunque su kobe nessuno dice che oggi gioca così solo perchè si gestisce,ma anche perchè fisicamente sembra tutt’altro che brillante.
    così come era tutt’altro che brillante negli scorsi playoff,ed ecco che arriviamo al punto del sapersi gestire…

    fateci caso,kobe ai playoff sembra sempre più in controllo,alcune scelte che ha fatto nella gara di ieri ai playoff non l’avrebbe mai fatte.
    adesso sembra che vuole dimostrare a tutti di essere sempre il più forte,ai playoff mi sembra che pensi solo ed esclusivamente a vincere le partite e a giocare un basket molto più pulito…

  81. Arrivare primi nella conference aiuta. Poi può accadere che Avery Johnson usa il cervello di gallina per farsi infinocchiare da GS!!!!! Insomma record+allenatore con i controcazzi fanno tanto. Non danno sempre la felicità ma è sempre meglio partire col vantaggio del fattore campo.

    Basta guardare i Celtics. KG in salute e questi pur con assenze vanno a gonfie vele. E se potranno garantirsi la prima piazza non se la faranno sfuggire, ne sono certo. Meno viaggi, stessi canestri e il proprio pubblico aiuta.

  82. Magari succede l’inverso dell’anno scorso, Bryant di questi tempi l’anno scorso sparava 40elli in serie tirando con la miglior percentuale dal campo in carriera poi dopo l’ASG fu un calando incredibile dovuto ai vari acciacchi fino alla serie con OKC dove sembrava veramente a pezzi, ecco il Kobe di questa prima parte di stagione mi ricorda quello del finale della scorsa regular season.

  83. alert70

    avere il fattore campo aiuta,ci mancherebbe.
    ma io ad ovest non vedo nessuna squadra che può eliminare dei lakers pronti in una serie anche col fattore campo a proprio favore.
    altro discorso le eventuali finals contro celtics o heat,anche se nulla di impossibile…

    vedremo chi avrà ragione.
    anche perchè dubito che i lakers potranno colmare il gap che hanno in classifica attualmente dagli spurs.
    quindi sarà molto probabile vedere una serie tra spurs e lakers con san antonio che avrà il fattore campo a favore…

  84. Sono d’accordo con gallo, qui vedo gente troppo “umorale”: i Knicks dopo l’inizio orribile erano una squadretta e dopo erano candidati a mina vagante. Gli Heat tanti li davano quasi fuori dai playoff perché l’attacco faceva schifo, e una volta attacca James e una volta Wade e in difesa ha 3 che difendono da super star, quindi solo pochi possessi e Spoelstra è un cretino che da buon filippino è meglio che vada a fare le pulizie, adesso dopo 15 partite sono i più forti, e la frontline che prima era scarsa è diventata tosta e Bosh che era una signorina è diventato un giocatore utilissimo e in difesa sono mostruosi…i Lakers dopo 10 partite sembravano aver già vinto l’anello e adesso se gli va bene fanno il secondo turno di playoff.

  85. Pur rendendomi conto dei loro limiti mentali, la mia idea è che ad Ovest i peggiori clienti per L.A. sarebbero i Mavs, senza infortuni di sorta (o di sorca). Kidd (effettivamente anello debole in difesa) contro Fisher e Blake avrebbe poco lavoro, Butler ha un training camp alle spalle e può un minimo far lavorare Kobe sui due lati, Stevenson è un buon difensore, con Chandler e Haywood hanno cm sotto canestro

    Dalla panca si alza un killer come Terry, ed all’appello mancano ancora Marion, Beaubois, Barea. C’è un buon equilibrio fra esterni e front line, tra attacco e difesa. Si, secondo me a livello teorico sono i più completi per battere L.A. Sappiamo tutti che ci sono dei limiti mentali, ma nn è detto che la cosa debba durare forever, o che la voglia di riscatto, e le esperienze passate, nn possano fare da leva per il 2011

    • Sarebbe anche molto affascinante vedere una sfida del genere ai PO che se nn sbaglio negli ultimi anni, da quando Dallas è cmq una squadra sempre tra le favorite, non si è mai giocata.
      Anche secondo me Nowitzki e soci potrebbero spuntarla, seppure il roster di LA resta globalmente superiore…

  86. come ha detto buffa in telecronaca,se questi lakers fanno fatica a superare gli 80 punti contro i bulls,i bucks,gli heat e gli spurs vuol dire che sono più demeriti loro che meriti degli altri…

    ripeto,a giudicare da questa prestazione(offensiva) contro gli spurs anche la vittoria degli heat a natale va un pò rivalutata…

    probabilmente oggi questi lakers contro dei celtics ispirati rischierebbero di ripetere la famosa gara 6 delle finals 2008…

  87. Ragazzi ma come funziona se Dallas arriva dietro gli spurs ma con il secondo record ad ovest? avrebbero il fattore campo a favore contro tutte tranne san antonio (quindi anche contro Jazz e Lakers che magari vincono le loro conference) e di questo sono certo, ma avrebbero al primo turno la quinta o la settima? sta regola me la dimentico sempre, peggio del tetraedro di Cauchy…

    • “Teams 1 to 4 in each conference are the three division winners and the team with the next best regular-season record, with the seeding of these four teams determined by regular-season record”

      NBA.com

  88. quello che non sopporto di kobe,quando si intestardisce a fare il kobe anche quando non è in grado di farlo.
    voglio dire,lui ha il talento e l’intelligenza cestistica per dominare una partita anche senza accentrare il gioco.
    è un giocatore che può mettere a referto una tripla doppia con una certa continuità.
    quindi quando non può caricarsi l’intero attacco sulla spalle potrebbe benissimo coinvolgere di più i compagni e dare una mano a rimbalzo e sbattersi più in difesa,sarebbe molto più utile alla causa in questo momento…

    attualmente sposterei l’inerzia dell’attacco gialloviola più dentro,darei molti più palloni alla coppia gasol e bynum.
    proprio di bynum devo dire che rispetto ad un anno fa mi devo sempre più ricredere nei suoi confronti.
    l’anno scorso pensavo che l’importanza di bynum nei lakers fosse solo numerica e di rotazione,nel senso che quando contava la sua unica importanza sarebbe stata quella di far rifiatare la coppia odom-gasol senza costringere phil jackson ad abbassare (con powell o mbenga) di molto la qualità del quintetto.
    oggi invece dico che senza bynum non solo non si vince il titolo ma qualsiasi versione dei lakers rischierebbe grosso contro molte rivali della western conference.
    perchè la coppia odom-gasol fa paura per versatilità/completezza,ma senza bynum per i lakers non sarebbe così scontato che vincerebbero molte sfide di fisicità ad ovest.
    figuriamoci contro i celtics,a mio avviso nella morsa della front-line biancoverde gasol rischierebbe di essere stuprato come nelle finals 2008 se non ci fosse bynum…

    discorso heat…

    40ello di wade,non sarà un caso che gli heat hanno cominciato a vincere con incredibile continuità da quando wade ha cominciato a fare il wade.
    quello che si dice oggi per kobe lo si diceva anche qualche settimana fa per wade.
    bosh sta facendo benissimo,terzo violino super,ed io,almeno fino ad oggi,mi devo ricredere,però la squadra appartiene sempre a quei due.
    a dir la verità mi sembra che in casa la squadra sia più di wade e in trasferta più di lebron…

    comunque bel lusso per lebron ritrovarsi un simile compagno di viaggio,soprattutto dopo anni in cui ai cavs non sapeva mai chi potesse essere il suo violino più affidabile.
    avere wade(e viceversa) gli da quella giusta tranquillità che in passato non aveva.
    diciamo che quest’anno ha meno forza sottocanestro,perchè per me il reparto lunghi dei cavs dello scorso anno resta sempre superiore a quello attuale degli heat,bosh o non bosh.
    però ha wade…

  89. Ora bisogna apprendere (non fatevi incantare dal nick,non ho mai tifato miami) però che Miami è effettivamente una contender(io l ho sempre considerata tale solo per il fatto che ci fosse LBJ e Wade…Per la difesa che mostra di avere,che pur compensa l attacco ancora poco amalgamato,ma comunque in costante progresso da inizio stagione.
    Non sarà quest’anno (anche se non lo escluderei per niente) ma è inevitabile che tra breve comincino a fare incetta di anelli a mio avviso..

  90. Ora bisogna apprendere (non fatevi incantare dal nick,non ho mai tifato miami) però che Miami è effettivamente una contender(io l ho sempre considerata tale solo per il fatto che ci fossero LBJ e Wade)…Per la difesa che mostra di avere,che pur compensa l attacco ancora poco amalgamato,ma comunque in costante progresso da inizio stagione.
    Non sarà quest’anno (anche se non lo escluderei per niente) ma è inevitabile che tra breve comincino a fare incetta di anelli a mio avviso..

    Replica

  91. Grazie Rafael, fortunatamente ad oggi non si giocano i play-off…
    Gallo: Kobe è sempre stato così, prendere o lasciare! in questo momento l’attacco fatica tantissimo, al di là di Kobe, qui si scriveva che senza Kobe si arrivava tranquillamente a 50w, penso lo ricordi anche tu, che Kobe era l’ultimo step per vincere il titolo, ma i Lakers erano minimo da secondo turno ad ovest! ora lui è il giocatore franchigia e se ha un calo, normale si parli di lui e gli altri passino in secondo piano! però giova ricordare, che tolti Odom, Barnes e Brown nessuno raggiunge la sufficienza in questo primo terzo di regular! Lamar ha tirato la carretta fino ad ora, rifiaterà tra un pò come è giusto che sia visto che ha anche giocato i mondiali! fisher in regular lo conosciamo e gli anni passano(già immagino il massacro di cp3 stanotte), gasol dopo le prime 10 è palesemente in riserva, male male! blake ho già detto, negativo! ron si ripresenterà probabilmente a maggio, ho visto i suoi primi lampi nella sfida di natale, Bynum è appena rientrato insomma il quadro non è roseo, in più Phil sappiamo quanto alleni in questa fase della stagione! insomma se si fatica ad arrivare ad 80 non è certo solo colpa del 24

  92. dwyanewade32008

    “Non sarà quest’anno (anche se non lo escluderei per niente) ma è inevitabile che tra breve comincino a fare incetta di anelli a mio avviso..”

    io frenerei un pò.
    bisognerà vedere anche come si muoveranno le altre.
    faccio un esempio,ma se melo raggiunge rose e il duo boozer-noah poi i bulls inizierebberò a far paura per davvero.
    ma poi pensate che howard scherzi davvero quando dice che se non vince il titolo entro due anni poi fa lo stesso percorso di shaq.
    senza dimenticare i thunder e la loro crescita…

    io valuterei anno dopo anno perchè le cose in questa lega cambiano velocemente.
    l’unica cosa sicura, si può dire che gli heat fino a quando avranno wade e lebron in squadra lotteranno ogni anno per il titolo…

  93. alfredo

    ovviamente la colpa non è solo di kobe.
    però dico solo che quando kobe vuol fare il kobe e non è nelle condizioni per poterlo fare diventa più un danno che altro,per certi versi sarebbe meglio non averlo così.
    kobe dovrebbe capire che quando non sta bene deve fare un passo indietro se non due…

    ricordati l’anno scorso verso gennaio,lui aveva problemi al ginocchio,alla schiena e i soliti al dito,stava fisicamente a pezzi,eppure si intestardì sempre a fare il kobe.
    risultato,attacco poco fluido e percentuali da minibasket,questo accade quando kobe vuol prendersi sempre le solite responsabilità anche quando il fisico teoricamente gli sconsiglierebbe di farlo…

    poi vedi a dallas che tira poco e fa girare più la palla e i lakers vanno a vincere a casa di nowitzki.
    poi vedi che a inizio febbraio si ferma del tutto,lo sostituisce brown e i lakers vanno a dominare su campi difficili come quello di portland e di salt lake city,distruggono in casa gli spurs e sfiorano di vincere in casa contro i celtics…

    non fraintendermi,io sono uno che soprattutto in trasferta e in certi parquet vuole un kobe super aggressivo,ma deve essere un kobe al top o comunque vicino al suo top.
    se non sta bene deve essere più umile e coinvolgere molto di più gli altri,quello che mi aspetto faccia stanotte a new orleans…

  94. non mi piace fare commenti della mattina e mai li farò, ma una vena di pessimismo mi sta lentamente salendo in merito a quella che sarà la nostra stagione.
    I (piccoli) dubbi che avevo sul nostro roster, che effettivamente gli arrivi di barnes e blake avevano “completato”, sono andati crescendo fino a stanotte.
    Ciò che è più paradossale è che ora come ora coloro che sembrano gli unici in grado di tirare avanti la carretta (perchè Lamar e Pau l’hanno fatto fino ad adesso), sono quelli su cui avrei (avremmo?) puntato meno: Il bambino e Ron.
    Non credo sia un caso che il fattore psicologico per entrambi in questa stagione sia fondamentale.

    Partendo quindi dal presupposto che il problema di fondo non sia tanto dal punto di vista fisico, quanto dal punto di vista mentale, la situazione è la seguente:

    A Est squadre le capaci di arrivare in fondo, parlandoci chiaro, sono 2.
    Boston, infortuni permettendo, e i tanto criticati Heat.
    I Magic in primis, su cui non riesco a convincermi nonostante la trade, e i Bulls, ancora troppo acerbi, non sono in grado di reggere 15 e passa gare di PO ad alti livelli.
    Andando per gradi Boston è ovviamente la favorita.
    Fare quello che fanno con mezza squadra in infermeria è incredibile e sebbene passi sottotraccia perchè “oh, son sempre i celtics eh” li ritengo i candidati numero 1 al titolo (se al completo).
    Miami come ogni progetto ambizioso era stata criticata/santificata fino allo sfinimento (soprattutto a causa della buffonata by lbj) e in terzo di stagione ha fatto in equal misura vedere punti deboli e potenzialità (smisurate).
    A Ovest Dallas, se non si sgretolerà come sempre ai PO, e soprattutto gli Spurs, quanto può contare riavere Parker al 100% e una panchina di qualità?, sono al momento le 2 candidate.
    I nostri Lakers sono sotto e lo rimarranno, ma si prenderanno qualsiasi sia il record una delle prime quattro piazze ai PO (vincendo la div).

    La strategia possibile è una:
    dato che nella post-season a ovest io personalmente avrei paura solo degli spurs, si cerca di mantenere un profilo basso, ci si da una calmata e ci si mette in modalità “waiting for” cercando di recuperare fisicamente e mentalmente per ripartire a pieno regime (se possibile) da marzo-aprile.
    anche nel caso in cui la situazione sia più grave del previsto e anche volendo non ci sia modo di premere il bottoncino “on” perchè il miglior realizzatore è incappato in qualche trip mentale o il resto della squadra non ha le palle per tirare avanti la carretta (PJ incluso).

  95. dai,sono poco scaramantico,ma forse è arrivato il momento di rimettere il nick portafortuna…eheh

  96. Allora: visti celtics-indiana e spurs-lakers…

    che dire?

    Parlando dei celtics una cosa mi pare evidente: questa squadra non è quella dell’anno scorso, che una gara del genere l’avrebbe persa… …ieri un Garnett offensivamente sotto tono (che dopo aver massacrato Orlando con la miglior prova offensiva dell’anno ci ha riprovato nell’Indiana ma con risultati scadenti) ma tosto a rimbalzo; Pierce e Allen che hanno fatto cose divine in attacco; la partita, comunque, l’hanno vinta le seconde linee, che hanno scavato il solco tra la fine del terzo e l’inizio del quarto quarto…
    …manca tantissimo Rondo e la qualità degli attacchi ne sta risentendo non poco…

    Spurs-Lakers: gli Spurs giocano veramente bene… …hanno trovato un bel po’ di giocatori tosti e questi col cavolo che si fermano… …per usare un’espressione stra-abusata: sembrano in missione… …brava veramente la dirigenza a pescare un sacco di giocatori dal niente (o quasi)…
    capitolo lakers: nulla di nuovo… …la scusa dell’infortunio di Bynum si è rivelata, appunto, una scusa… …la squadra gioca slegata, manca completamente il concetto di squadra e io sono sempre più convinto che c’è qualcosa nello spogliatoio che non va… …ieri un’altra dimostrazione di enorme nervosismo (tra le sceneggiate di kobe e falli da flagrant non fischiati come quello di Artest su Parker e quello di non mi ricordo chi su Splitter)…
    …continuare a paragonare i lakers ai celtics dello scorso anno è quantomai improprio perché, come ho già detto: a) i celtics erano falcidiati da infortuni, b) i celtics in crisi ci sono andati a partire da gennaio; c) i celtics non hanno mai rischiato di finire oltre il 4° posto ad est… …per chi non ci avesse fatto caso i lakers distano 6 l dal primo posto e 5 l dal nono posto…

    …personalmente dare le colpe del rendimento negativo dei lakers ad un singolo giocatore mi pare sbagliato perché è un evidente problema di squadra…

  97. alessio

    i lakers non hanno bisogno di prendere da esempio i celtics dello scorso anno come termine di paragone del loro attuale momento…

    mi parli di spogliatoio spaccato o altre cose simili.
    a me questi lakers ricordano molto quelli dello scorso anno a fine regular season e inizio serie con i thunder,ovvero quelli precedenti alla loro cavalcata verso il titolo…

    dici bene,missione,espressione stra-abusata.
    veinivano definiti così i cavs due anni fa e i magic lo scorso anno prima di sfidare i celtics…

  98. leggevo che qui c’è gente umorale….potrà anche essere,ma se qui c’è qualcuno di veramente umorale questi sono i lakers…è normale che poi i supporter lo siano di conseguenza.possono farti passare da uno stato di estasi a far pensare che perderebbero facile anche contro una squadra medio bassa di A1 italiana.

  99. squadre in missione…

    nell’ultimo decennio…

    lakers 2000 che hanno vinto il titolo…

    sixers 2001 che hanno perso la finale…

    nets 2002 che hanno perso la finale…

    2003 non ricordo onestamente…

    twolves 2004 eliminati in finale di conference…

    suns 2005 eliminati in finale di conference…

    pistons 2006 eliminati in finale di conference…

    mavs 2007 eliminati al primo turno…

    celtics 2008 che hanno vinto il titolo…

    cavs 2009 eliminati in finale di conference…

    magic 2010 eliminati in finale di conference…

    le squadre che si dice che sono in missione quasi sempre falliscono,almeno nella storia recente nba…

  100. La squadra in missione del 2009 era L.A, Kobe doveva dimostrare di poter vincere senza Shaq, mentre i Cavs erano la squadra in missione dell’anno scorso.

  101. Prevedo un Kobe in sciopero stanotte…, tra l’altro a NO non l’abbiamo mai vista nelle ultime stagioni già quando eravamo in forma, figuriamoci ora che siamo in crisi, prevedo una prestazione monstre per CP3…

  102. Gallo

    Sono convinto che se dai agli heat un centro con un minimo di gioco in post e un bel corpaccione da riuscire a chiudere l’area e questa lega per i prossimi 3 anni minimo la possiamo anche chiudere perché lebron può stare antipatico ma è veramente forte, wade è un animale bosh da terzo violino è uno stralusso. Da appassionati di basket abbiamo due speranze:
    1 con il nuovo contratto collettivo si mette un bel CAP rigido e s’impedisce la formazione di squadre come heat lakers e celtics
    2 i Big three

  103. bodiroga

    no,ricordo che quelli in missione nel 2009 erano definiti da tutti i cavs.
    i lakers dovevano riscattare le finals 2008,però quelli veramente in missione sembravano i cavs,almeno in stagione regolare…

  104. Scusate continuo il mio post precedente

    2 i Big three non vincono niente i primi due anni e li c’è il forte rischio che il castello crolli sotto l’incredibile pressione mediatica
    Altrimenti penso che siamo segnati :D

  105. big shot rob

    come ho detto qualche giorno fa,nella storia di questa lega le squadre imbattibili non sono mai esistite…

  106. big shot rob

    io invece penso di no…

    questi hanno un grande trio,ma non penso che sia superiore a tutti gli altri grandi big three della storia di questa lega…

    penso ai bulls di jordan-pippen-grant o jordan-pippen-rodman,complessivamente meno talentuosi ma più compatibili.
    quei bulls hanno vinto ma hanno quasi sempre sofferto…

    i lakers di kobe-shaq hanno vinto un solo titolo in scioltezza…

    ripeto,se un melo raggiunge un rose per me la squadra più forte in prospettiva diventano i bulls.
    anche considerando che rose diventerà un fenomeno,ammesso non lo sia già adesso…

  107. Non so, magari mi sbaglio, ma io sui Magic non ci piscerei così tanto facilmente…

  108. Gallo
    È assolutamente vero che paragonati agli altri Big three della storia escono sconfitti più di una volta ma con il talento diluito in 30 squadre l’impatto che può avere la coppia lebron wade sulla lega è smisurato. Se dai per esempio un marcus camby a questi heat diventano ingestibili secondo me. Poi probabilmente mi sbaglio ma tant’è…

    Mailman
    Hai ragione questi magic non sono da sottovalutare. Io li vedo in finale di conference di nuovo contro i celtics

  109. Una “spunto di discussione” per conoscere la vostra opinione: e se Miami avesse preso Amar’e al posto di James e Bosh e con il resto del salary avesse messo insieme una squadra per il numero 3…?

  110. mailman

    è colpa tua se i lakers vanno male :-)
    ricordi la scommessa con brazzz?
    appena arriveranno a 11 sconfitte i lakers ingraneranno ehhehe
    negli ultimi giorni si parlava di jr smith ai bulls…
    testa matta sia chiaro,però forse con thibodau mette la testa a posto,sarebbe un upgrade notevolissimo in confronto a bogans,in più ha 25 anni e quindi abbastanza giovane

  111. Alessio

    Sono un grandissimo fan di Shaq e la casacca che indossa per me è totalmente irrilevante. Guarda, l’ho visto giocare sia prima che dopo l’infortunio, ed a tratti è imbarazzante poveraccio. Sinceramente mi auguro la faccia finita il prima possibile…
    ps: se ci piazzi Perkins (non Stoudemire…) potrebbe tranquillamente avere numeri migliori con quel contorno

    Gallo

    Si il duello l’ha vinto Gasol, ma Garnett era mal messo. Ora come ora per me succederebbe il contrario
    ps: ma che significa sto nome che hai adesso?

    Sasipunk
    Vero che non lo sposti, infatti gli giri intorno… Howard gli zompettava in tondo manco stessero a pattinà sul ghiaccio…

  112. Tifoso

    Gli USA hanno chiesto l’estradizione per me… Mi vogliono alla forca a Los Angeles…
    Vediamo dopo l’undicesima scoppola che combinano… Teniamo il conto… Ehehehehehe
    ps: ricordiamo che la scommessa l’ho fatta quando erano 11-2 mi sembra

  113. IELLO

    Amare al posto di James non ne idea, forse più equilibrata, ma meno forte in difesa sicuramente. Con Stoudemire al posto di Bosh, sarebbero stati cazzi ancora più amari

  114. “Aggiornamento a fine dicembre della statistica :
    Three players combination in NBA, ovvero plus minus con i tre in campo .
    Primo posto occupato da Garnett-Allen-Pierce + 244 totale
    Secondo posto a pari merito Kidd–Nowitzki-Chandler + 239 e LeBron-Bosh-Wade +239.
    Il trio di Miami a fine novembre era al 50esimo posto.”

    Stats che dice ‘tutto e niente’, però può essere utilizzata come spunto…

  115. Big shot rob

    Per me hanno il potenziale per essere veramente pericolosissimi. Poi hanno altre 50 gare per giocare insieme, vediamo che riescono a creare

  116. Mailman
    Se riescono a trovare un buon 4 scambiando nelson, o un buon lungo di rotazione dando duhon e richardson per quest’anno diventano davvero temibili anche perché avere Ron jeremy in panca aiuta e non poco

  117. Secondo me il 4 dovrebbero trovarlo togliendosi Gilbertone, non Nelson, ma con quel contratto è difficile…

  118. postino

    alora shaq lo dovrai “sopportare” ancora molto,visto che ha detto che vuole continuare almeno altri tre anni…

    baogb sono le iniziali delle cinque stelle dei lakers,ha portato fortuna lo scorso anno quindi perchè non rispolverarlo…

    iello#5

    piuttosto mi chiedo se gli heat avessero preso stoudimere al posto di bosh.
    in attacco nessuna difesa avrebbe potuto contenere un simile trio.
    pick and roll lebron-stoudemire,il gioco a due più illegale dell’intera lega che avrebbe fatto impallidire anche il famoso stockton to malone…

    su stoudemire mi devo ricredere.
    premesso che ho sempre detto che a livello di talento lui sta almeno tre piste davanti ad un bosh.
    come talento potrebbe dominare questa lega.
    ma bisogna anche dire che i suns stanno sentendo il peso della sua assenza.
    probabilmente anche con lui difficilmente avrebbero ripetuto l’ultima stagione,perchè sembrano avere meno entusiasmo…

    comunque ai knicks sta facendo grandissime cose,come finalizzatore è uno dei primi 3 oggi come oggi in questa lega.
    purtroppo gioca da solo,ha poca visione e in difesa come al solito si sbatte poco o niente.
    però sta dimostrando una leadership che onestamente da lui non mi sarei mai aspettato.
    per quanto riguarda le cifre sì,infatti avevo pronosticato una sua stagione individuale ai massimi livelli.
    ma non pensavo potesse essere così trascinatore…

    tornando ai suns,per certi versi la loro scorsa stagione può ricordare questa degli spurs,nel senso che sembrano aver ritrovato un certo entusiasmo che sembrava perduto,ma anche gli spurs come i suns dell’anno scorso non sembrano più attrezzati per arrivare fino in fondo…

  119. Non sottovalutate i Magic. E’ la versione 2009 con piu’ talento. Se poi dovessero aggiungere un centro di riserva diventerebbero ancor piu’ competitivi.

  120. gallo

    mi fa piacere che apprezzi stat,che pure a me sta sorprndendo proprio come leader,la difesa rimane quella che è ma già in aiuto stat è già un altro giocatore rispetto a quando deve difendere 1v1.
    devo però spezzare una lancia a favore di bosh,che è stato(e sarà) trattato come la peggiore delle merde da molta gente,a me sinceramente sta piacndo molto come gioca a miami,pochi fronzoli molta sostanza,mette i suoi 20 pt ma in ben altro contesto rispetto ai raptors.
    non sono un fan di bosh però son contento per lui dato che “era la rovina dei raptors” cit.

  121. gallo

    piuttosto se lebron fosse venuto a ny,già il prox anno saremo stati una contender,con lui da 1° violino indiscusso…

  122. I Magic hanno tutto il talento offensivo di questo mondo ma è tutto da verificare che lo riescano a mettere in pista come si deve. Si è visto come per vincere un playmaker (di posizione, come un Rondo, o di impostazione mentale, come un Ginobili/Kobe/TD, questo nn importa) sia fondamentale. Uno che prenda la decisione giusta al momento giusto, che dica “tu vai lì, tu fai questo, etc). Chi è nei Magic?

    DH12 neanche per sogno, Nelson ne avrebbe la personalità, ma nn il talento, Arenas nn lo è come mentalità, il Turco nn ha talento o carisma per essere questo leader…allora chi? Poi…Jameer+Gilbert nn è un back-court credibile (anche se possono giocare assieme alcuni minuti, magari contro avversari nn irresisitibili), nn c’è mezzo 2 che morda in difesa, il settori lunghi manca di un 5 di riserva, e di un altro giocatore da rotazione (Andersen nn è male, ma è come Bonner con gli Spurs…vai con loro nei P.O.? No, serve solidità, alla Perkins, alla Millsapp)

    Arenas offensivamente può essere il leader ma nn inventiamoci cazzate che possa fare il play, nn cambierà mentalità o stile a 28 anni. Arenas+Nelson+Hedo+JRich? Uno è di troppo, nessuno è adatto a fare il cambio da 25 minuti a partita

    L’ideale sarebbe proprio scambiare Arenas, per un, che ne so, Scola (la butto così, per dare una idea). Ma con quel contratto nn te lo levi dalle palle. Quindi si può premere il grilletto, e vedere cosa ti danno in cambio di Jameer. Se si tratta di un 2 o di un 4 solido, perchè no? Tanto dubito che con questo assetto si arrivi fino in fondo

  123. tifoso knicks

    io sono uno che ancora oggi non apprezza il cervello di bosh,nel senso che certe sue dichiarazioni mi sembrano sempre da montato.
    non credo che sopporterò mai certi suoi modi di fare,anche perchè lui non sarà mai un lebron james che si può permettere di parlare in un certo modo…

    detto questo,adesso sta facendo benissimo,dopo un inizio tutt’altro che positivo.
    sembra offensivamente il terzo violino perfetto,ma aspettiamo i playoff prima di avere una risposta definitiva.
    contro i celtics e kg dovrà impegnarsi davvero…

    comunque in questo mese di dicembre io direi che il trio degli heat ha giocato alla grande.
    lo stesso lebron non va trascurato per il premio di mvp.
    sono anni che lui e la sua squadra sembrano partire lentamente per poi iniziare una marcia inarrestabile.
    lebron è un diesel,occhio perchè questo rischia per la teza volta di fila di vincere quel trofeo…

  124. comunque sempre più convinto che bosh sarà la chiave degli heat.
    nel senso,ditemi come giocherà ai playoff e vi dirò quanta strada faranno gli heat…

    • concordo. anche perchè dubito che Z possa reggere questi ritmi per molto..
      Bosh ora come ora bene. ma ad Aprile?

  125. la r.s. è indicativa fino ad un certo punto…

    direi che troppe volte si è visto come gli animali da p.o. facciano sentireil loro ruggito quando conta .

    sui lakers

    dico che questa panca è senza ombra di dubbio la piu ricca mai gestita da P.Jax magari ancora deve inquadrare bene le personalita per farli rendere al meglio.
    se i lakers arrivano a giocarsi i p.o. con il fattore campo sfavorevole dala semifinale credo che ne guadgnera sicuramente lo spettacolo e l’incertezza quindi non vedo nulla di grave.
    secondo me visto il gasol versione p.o. dell’anno scorso credo che essere in condizioni scadenti ora non sia un problema anzi io ricordo un gasol in r.s 2010 seviziato da cani e porci .

    SPURS
    onestamente stanno facendo una R.S. fuori da qualsiasi previsione ma non credo che anche gestendosi possano puntare al colpaccio Duncan le partite ravvicinate dei p.o. le sente tanto anche gestendosi e DJB (per quanto mi piaccia) non è certo barkley …
    non riesco proprio a vederli battere i lakers con gasol-bynum e odom la sotto

    mavs

    ok forse sono la squadra ad ovest che puo piu di altre impensierire i lakers (se questi non sono al massimo naturalmente) ma anche dando per scontato che non soffrano piu dei loro soliti problemi mentali la vedo molto dura.
    certo spero vivamente che dallas e lakers si scontrino in questi p.o. ,perche è una sfida che manca e perche ci sono tanti accoppiamenti molto interessanti ..

    Magic
    credo che ancora gli manchino due 2 lunghi per diventare veramente pericolosi ma non credo siano cosi distanti dalle favorite ,se riescono a prendere T.Murphy (probabile taglio deiNets) credo che potrebbero variare le soluzioni tattiche in partita da vero rebus per gli avversari poi con l’innesto di un Corpaccione da cambio ad Howard non avrebbero piu lacune .

    l’anno scorso Rondo fu eccezzionale contro J.Nelson ma il duo Nelson-arenas contro rondo -nate sarebbe piu complicato per boston e senza contare la supervisione del Turko che con questa maglia sale al di sopra dei suoi limiti ,la sotto una variabile come Murphy permetterebbe l’alternativa del tiro da 3 con un Davis che andrebbe in difficolta .

    certo i magic per ora sono la squadra che piu è legata ai se rispetto alle altre ma sono convito che possano fare una gran sorpresa …..

    una curiosita ma i primi movimenti di DH12 di inizio stagione dove sono finiti? gia dimenticati?
    invece di minacciare di andar via se riuscisse a migliorare le sue evidenti lacune forse i magic non sarebbero costretti a rivoluzionare il Roster per raggiungere l’anello …

  126. Tifoso

    Non per dire nulla, ma se era da considerarsi Cleveland una contender (cosa che sinceramente non ho mai fatto), perchè non lo sarebbe stata new york? Sulla carta sarebbero stati almeno di pari livello

  127. già l’anno scorso mi feci ingannare dalle sconfitte eccessive dei lakers, soprattutto nel finale di stagione tanto che pronosticai un’uscita al primo turno con i Thunder, in realtà, tra un tiro vincente di Artest e un infortunio di Perkins, si è visto come è andata.
    Quindi quest’anno i magheggi di Jackson non mi ingannano, considererò i lacustri favoriti a Ovest anche se dovessero qualificarsi ai play-off come ottavi con un record negativo. Anche perchè come faceva notare oggi Buffa in telecronaca, tutte le squadre dei three-peat di Jackson a questo punto della stagione avevano più o meno lo stesso record, frutto di meccanismi ormai super oliati. In più mi rifiuto di credere a una squadra campione che aggiunge due buone pedine come Barnes e Blake e non arriva almeno in finale, considerando anche che il trio Gasol-Odom-Bynum, anche se giocano per divertirsi a Ovest non ha rivali, forse ma proprio forse solo Nowitzki-Chandler. Non per niente considero Dallas come la rivale che sarebbe in grado di impensierire maggiormente questi Lakers, anche perchè questa serie in questi anni di dominio gialloviola non si è vista, per cui almeno c’è il vantaggio della statistica.
    Una parola sugli Heat: secondo me manca una sola pedina per essere davvero a livelli stellari, ed è un giocatore di post basso solido, quello che non può essere Haslem.
    Per loro è necessario variare un pò un gioco che se basato esclusivamente su penetra e scarica e giochi a due, può diventare inefficace. Per cui serve un giocatore in grado di fare quei 6-7 punti a partita dal post, quest’identikit non corrisponde nè a Ilga, nè a Anthony, nè a Dampier. Corrisponde però a quello di Rasheed. Ma Wallace se dovesse cambiare idea deve tornare ai Celtics o può cambiare squadra?

  128. mail
    sei fottuto..tutti si son resi conto che è solo colpa tua quel che stan combinando i lacustri..oltre al fatto che mi è impossibile perdere una scommessa con te..eheh

  129. brazz

    Shhhhhhhh… Che magari qualcuno ancora non mi odiava qua dentro… Eheheheheh

  130. Ovviamente quando parlo di problemi di spogliatoio faccio solo un’ipotesi però quantomeno potrebbe spiegare l’eccesso di nervosismo che trasudano i giocatori gialloviola e il fatto che, dopo un ottimo inizio, hanno smesso di giocare da squadra…

    …forse mi lascio troppo impressionare da quando, qualche partita fa, bryant spinse in malo modo Gasol addosso ad un giocatore avversario e, dopo che, ovviamente, a Gasol fu fischiato fallo, continuò ad infamarlo pesantemente…

    …le altre ipotesi mi convincono poco (troppo nervosi se fosse un problema di appagamento o di scelta di amministrarsi, certo non hanno avuto più infortuni di altre squadre): poi è ben possiibile che la motivazione sia diversa da quella che indico io…

    …sugli spurs ho usato un espressione abusata ma solo per esprimere un concetto: che, attualmente mi pare la squadra più solida della lega, dove tutto funziona talmente bene che Duncan pare quasi di troppo… …l’unico difetto che vedo è che, a parte i giocatori storici, gli altri hanno un po’ troppo poca esperienza di playoff e potrebbero pagarne lo scotto (ma si diceva anche dei celtics 2008)…

  131. secondo me il nervosismo dei lakers dipendono da Kobe che magari non trovando ancora i segnali giusti dal suo fisico va un po’ in escandescenza e personalita non fortissime come gasol e odom magari si sentono sotto pressione

    CHIARAMENTE QUESTA é UNA SUPPOSIZIONE DA UNO CHE é AD UN OCEANO DI DISTANZA E CHE LASCIA IL TEMPO CHE TROVA…

  132. per me si alza troppa polvere per niente,è un periodo no per i lakers,punto.
    non mi sembrano neanche messi bene come condizione fisica(hanno giocato 300 partite negli ultimi 3 anni),ci sono 50 partite,risaliranno sicuramente,male che vada arriveranno 3° ad ovest.
    non sò,ci sta pure sia un fatto di prparazione,magari ora sono stanchi e magari verso aprile raggiungono la max condizione.
    per me non possono avere disimparato come si gioca,troppo forti,troppo talento,una panchina buona,un grande coach,finchè non li vedrò eliminati ai po non li darò mai per spacciati

  133. qualcuno ha visto la telecronaca di sky?
    tranquillo si è per caso fatto una sega? :-)

  134. Mio dio, di nuovo su sky stanotte, non mi sveglio neanche, quest’anno stiamo 7L e 0W o qualcosa di simile quando trasmettono Tranquillo e compagni! mailman preparati che con l’anno nuovo avrai già un nuovo nick…

  135. interessante statistica:

    Lakers campioni 1986-87 e 1987-88: nelle prime 31 partite del 1988-89 record 20-11

    Pistons campioni 1988-89 e 1989-90: nelle prime 31 partite del 1990-91 record 20-11

    Bulls campioni 1990-91 e 1991-92: nelle prime 31 partite del 1992-93 record 22-9

    Rockets campioni 1993-94 e 1994-95: nelle prime 31 partite del 1995-96 record 23-8

    Bulls campioni 1995-96 e 1996-97: nelle prime 31 partite del 1997-98 record 21-10

    Lakers campioni 1999-00 e 2000-01: nelle prime 31 partite del 2001-02 record 25-6

    Lakers campioni 2008-09 e 2009-10: nelle prime 31 partite del 2010-11 record 21-10

  136. Il fatto è che anche i Lakers sanno che mancano 50 partite, che nei playoff è un altro gioco, etc… tutte le cose che si dicono qui. Eppure sono troppo nervosi negli uomini più esperti e rappresentativi. Mi fa pensare che sia qualcosa di più grave di un calo fisico o di semplice amministrazione delle energie. I bulls del secondo 3peat non li ricordo così nervosi, Rodman permettendo…

  137. Alfredo

    Dai non ti ci mettere pure te… La situazione è già abbastanza grave… Ehehehehe

    Brazz

    Qual’è il nick che mi becco???

  138. Gallo

    Voglio farti una domanda a cui vorrei rispondessi sinceramente(è retorica)..chi sono per te i tre giocatori più forti della lega?? non voglio una classifica dei tre,voglio tre nomi

  139. dwyanewade32008

    non potevi farmi una domanda più difficile?

    kobe,lebron e wade…

    suppongo che la tua domanda ha uno scopo preciso o sbaglio?

  140. I Lakers il primo posto quest’anno non lo vedono piu’ come le loro avversarie pur rimontando non lo videro l’anno scorso… dovranno rifarsi ai playoffs ringraziando di stare nella division piu’ scarsa della western. Poi scusate ma come si fa a ritenere i Lakers sovrannaturali quando giocano con un play pippa come Fisher? Esperto difensore ma a tutto c’e’ un limite poi basta che Kobe sia umano e ovviamente ritornano sulla terra senza Kobe i Lakers sono da settimo ottavo posto nulla piu’!

  141. esatto..è un indovinello..non ti sembra ci sia una piccola differenza tra la cleveland 2009 e la Miami 2010/2011??
    2 su 3 dei migliori giocatori del PIANETA stanno nello stesso quintetto,con tutto ciò che questo può comportare,sostenuti da una squadra che non è peggiore della Cleveland 2009..
    La grande forza di Miami nei playoff sarà appunto in quei due..LeBron disse che si convinse definitivamente ad andare a Miami quando vide la prestazione di Kobe in gara 7 contro Boston,una prestazione a dir poco mediocre,ma il valore della sua squadra riusci ad annullare quella prestazione negativa..
    Esattamente quello che a lui non poteva succedere a Cleveland,e che (estendendo il discorso) fino all’ anno scorso non poteva succedere nemmeno a Miami con il solo Wade..
    Ora,il discorso non è tanto sull’amalgama tra i due,a Miami non serve funzionino sempre tutti e due al 100%,la cosa bella è che ora finalmente possono stare al 70% tutti e due e vincere,se uno va al massimo l’altro si risparmia e viceversa..
    La stanchezza dei due,da quel che ho notato(e di questo sono sicuro),sarà molto inferiore a quella che il minutaggio stagionale ci dirà..

  142. alberto

    con un adelman(che a voi del blog piace tantissimo..)in panca e non jackson che oggettivamente allena solo ai PO, senza kobe i lakers sarebbero da 3 posto, o anche più….gasol-bynum-odom ci sono sempre, e rimangono imho la miglior frontline offensiva della lega…artest-blake-barnes-brown-fisher formano un gruppetto di esterni non micidiale ma tostissimo(in difesa sopratutto)…se togli kobe ai lakers l’anello per ovvi motivi non lo possono vincere, però credo sia indubbio che ci sarebbe un gioco molto più “naturale” con una ddivisione dei tiri molto più “normale”…non dimentichiamoci che kobe, quando non è in forma per motivi di varia natura, è un freno per i lakers, visto che quei 27 tiri di ieri se li distribuisci agli altri sicuramente ne segnano di più…

    ps
    quel vecchio di emrda di fisher è scarso, è vero, però è un top 5 clutch player della lega, e nei PO nei minuti finali è il mio play ideale…roba non da poco

Commenta