Tante le partite della notte NBA, con alcune prestazioni statistiche veramente rimarchevoli e non poche sorprese.

Vediamole insieme.

Minnesota 86 – Orlando 128
Howard dominante in casa contro i lupi di Minneapolis: 18p 16r e 8 stoppate, e tutti a casa. 20p per Carter e 19 per Anderson; dall’altra parte prova a resistere Love con 22p e 9 rimbalzi.

Detroit 85 – Atlanta 94
Hawks ancora imbattuti, Pistons ancora a bocca asciutta: ad Atlanta decide Josh Smith con 22p e 11r. Non basta per Detroit il solito Gordon col ventello (22p) uscendo dalla panchina.

Charlotte 85 – New Jersey 83
La prima vittoria per la squadra di MJ arriva in volata grazie a 2 tiri liberi del playmaker Augustin. Su buoni livelli la partita di Diaw (24p), oltre al solito Wallace (20p). Non basta un Harris da 19p e 8a, oltre ad un Lopez da 17p.

Indiana 75 – Philadelphia 101
Prima vittoria anche per Doug Collins e i suoi Sixers, guidati da un Brand 25p e 12r e un Young da 16p. Solo 7p per Granger con 2/14 al tiro.

Milwaukee 102 – Boston 105
Con 12 punti nell’overtime, Paul Pierce porta di peso i Celtics alla vittoria. Rondo continua il suo inizio di stagione da MVP con 17p 15a e 8r. I Bucks mancano il colpaccio guidati da Bogut, 21p e 13r.

New Orleans 107 – Houston 99
Ancora imbattuti gli Hornets, che passano anche a Houston. Oltre al solito CP3 da 25p si aggiunge anche la buona prestazione di Belinelli (18p). Martin e Brooks producono 18p a testa, Ming 15p in 21 minuti e Scola 9p e 16r.

Toronto 108 – Utah 125
Niente da fare per i Raptors sull’ostico campo di Utah, nonostante i 26p di Bargnani. Dominante come al solito DWill con 22p 14a e 8r, ben coadiuvato da Jefferson (27p) e Millsap (21p)

Dallas 102 – Denver 101
I Mavs escono con una W importante dalla trasferta in Colorado: Nowitzki (35p) e Butler (16p) sono stati le spine nel fianco della difesa delle Pepite per tutta la partita. Antonhy all’ultimo secondo ha un tiro comodo per il sorpasso, ma finisce sul ferro: per lui alla fine 20p e 15r.

San Antonio 112 – Phoenix 110
Vittoria in trasferta per gli Spurs, che quest’anno sembrano avere un’arma in più: un Richard Jefferson ritrovato. Per lui 28p, che aggiunti ai 25p di Duncan sono sufficienti a portare a casa la vittoria. Phoenix deve ancora trovare la chimica giusta: non bastano i 21p di Richardson e i 19 di Warrick e Nash.

Oklahoma City 92 – LA Clippers 107
Prima vittoria per i Clippers, ottenuta contro i quotati Thunders. 27 i punti di Gordon, 18 quelli di Griffin con 9 rimbalzi. Decisivo il rookie Bledsoe, 17p e 8a, scelto dai Thunder ma girato ai Clippers lo scorso giugno. Male Oklahoma al tiro, si salva solo Jeff Green con 19p e 9r.

LA Lakers 112 – Sacramento 100
I campioni in carica passano a Sacramento solo grazie alla tripla doppia di Kobe: 30p 12a e 10r. Gasol aggiunge una doppia doppia (22p 11r). Punteggio distribuito in casa Kings con Evans miglior realizzatore con 21p.

Memphis 109 – Golden State 115
Continua la buona partenza dei Warriors, sempre guidati dal solito Ellis (39p). Non bastano i 35p in trasferta di Gay, e i 18p e 13a di Conley, che ha appena firmato il prolungamento del contratto con i Grizzlies.

Post By Max Giordan (979 Posts)

Max Giordan segue l'NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996. Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un'unico luogo "virtuale" i tanti appassionati di Sport Americani in Italia. Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

137 thoughts on “NBA – Tripla doppia di Kobe, prima vittoria per Bobcats, Clippers e Sixers

  1. finalmente sixers!!!! ieri sera ho visto un pezzo di partita e mi sembrano una squadra potenzialmente da Play off!!! sicuramente una squadra giovanissima con un gran futuro!!!

  2. Bella vittoria dei magic, ma francamente comincio ad essere un po’ stufo di queste vittorie insignificanti. Bisogna dimostrare il nostro strapotere anche quando conta.

  3. Grande Beli, se continua così otterrà sicuramente un grande contratto a fine anno (è in scadenza) e farà fare grandi cose anche alla nazionale.

  4. iper il MAGO quest’anno dal punto di vista della squadra sarà peggiore dell’anno scorso,nn la vedo molto bene. Le sue prestazioni personali invece continuano ad essere molto convincenti!! Sono molto felice per i NHO e naturalmente per BELI ma specialmente per coach Williams che lo ricordo da giocatore,uno tosto con discreto talento. Per il resto buone le prime vittorie per L.A. C e PHILA per il resto KB24 dominatore assoluto …. L.A.LAKERS ancora campioni !!!

  5. ciao MagiTommy
    hai visto la partita dei megic??? se si DH12 ha continuato a provare (e anche a mettere) con continuità i jumper dalla media come visto nel primo tempo vs gli Heat??

  6. ciao, saluto diego76er che non avevo mai visto sul forum prima, finalmente un altro tifoso dei sixers!!!
    io la partita sono riuscito a vederla tutta, in pratica è finita dopo il primo quarto, i sixers avevano tutta un’altra intensità sia in difesa che in attacco.. ottimi praticamente tutti, ma in particolare quello che mi ha colpito di più, al di là delle cifre, è elton brand.. ieri ha dominato la partita doppia doppia importante, qualche buona difesa, e grande presenza in attacco dove era il terminale offensivo numero 1..
    per il resto il quintetto holiday+turner+iguo+brand+hawes, con nocioni, young e lou dalla panca male non è, poi tolto brand gli altri sono tutti giovani e atletici..
    certo che vedendo alcune squadre dell’est vedi nets,bobcats,pistons… i playoff sono papabili..

    • Ciao, grazie iggy…. infatti ho visto finalmente atletismo, intensità difensiva soprattutto… l’unico problema sono ancora le tante palle perse!!!

      Speriamo

      • Anche io tifoso di Phila. Per me dovremmo scambiare Igo (magari + Brand) per un centro così anche da poter dar fiducia a Turner come titolare. Il problema è …trovarla una franchigia che ci scambierebbe un forte pivot per Igo+Brand

        • non so, iguodala io non lo scambierei mai con nessuno.. e se brand è quello visto ieri me lo tengo volentieri.. sì il problema credo sia il lungo, hawes per quanto tecnicamente sia bravo mi pare troppo poco spigoloso, troppo poco concreto però male non è.. meglio hawes rispetto a dalembert di sicuro..
          turner quest’anno è giusto che si faccia la gavetta in panchina, ha tutto il futuro davanti a sè, giusto non bruciare le tappe.. dall’anno prossimo potrà già essere il giocatore franchigia, se se lo meriterà..

          e comunque sotto canestro è arrivato anche brackins dagli hornets, un rookie che non ha ancora giocato ma sembra molto buono.. speights invece mi sta un po’ deludendo.. però vabbè..

  7. per il resto di stanotte, complimenti a pierce 20mila punti in maglia biancoverde, a tim duncan doppia doppia vecchi tempi contro gli acerrimi rivali dei suns, a kobe tripla doppia pregievole e a dirk che ha espugnato denver.. insomma questi “vecchi” non muoiono mai..
    hornets e warriors che stanno stupendo, credo che alla lunga dureranno più i primi dei secondi, però partenza davvero inaspettata..
    monta ellis pazzesco in attacco, segna sempre tantissimo..

    ah ottime prove dei “nostri” belinelli, speriamo che rimanga nel quintetto perchè sembra aver trovato la sua dimensione, e bargnani, oramai primo violino dei raptors….

  8. ottima cifre in quest’inizio di stagione per il buon Rudy Gay (con percentuali molto buone) e Favors inizia a accumulare cifre dignitose per una terza scelta mantenendosi sui 10-10…
    Melo si era costruito un ottimo tiro cmq i Nuggets sono senza lunghi e se la giocano…
    ottimi Hornets e soprattutto Beli dopo tre partite con la mira sbilenca e il Mago che fa 26+9 r!!!
    ciao a tutti

  9. onic76

    purtroppo ieri no, ne ha provato uno, max due. Di fatto però non ce n’era motivo, vista la mollaggine che di cui disponeva minnie da opporgli. Ha continuato a penetrare con gli ottimi risultati che vedi dal tabellino.
    Non mi preoccuperei però, il suo jumper ormai sembra parte del repertorio. Mi preoccuperei piuttosto che la squadra lo sappia seguire, non vorrei che tutte ste vittorie di 40 sortiscano lo stesso effetto degli scorsi PO: supponenza e lentezza nel mostrare gli attributi (se non da gara 4 in poi!).

    • Troppo ottimismo, non è mica diventato Garnett o Duncan. Secondo me Dwight ha ancora moltissimo da lavorare…

  10. cmq si, come intuisci ho visto la partita…mi raccomando, per chi può permettersi certi orari le partite ora iniziano un’ora prima (ieri i magic alle 00.10)

  11. un gran bel lusso per i lakers potersi permettere un kobe così: non forza mai gioca in scioltezza assoluta grazie alla squadra che ha adesso.. si perchè un kobe da 12 assist non l’ho mai visto… threepeat.

  12. Lakers che continuano la cavalcata trionfale con un kobe sontuoso, tripla doppia, trentello, ma quello che ho intravisto è un kobe in salute, credo fossero 2 anni che non gli vedevo fare un alley-oop.
    NOH che a sorpresa rimangono imbattuti, ma sopratutto paul per il momento non ha dovuto fare gli straordinari.
    Male i thunders, malissimo durant che ha incominciato decisamente male la stagione, sta tirando malissimo(35% dal campo), che stia imcominciando a sentire la pressione delle aspettative che si hanno nei suoi confronti?
    Rondo continua a smazzare assist come nulla, serio candidato per il premio di MVP, poi per me è palese che in una lega di kobe wade james, howard, durant, lui non abbia mai speranze, però almeno si candida ad essere il miglior play della lega, che, vista la concorrenza attuale, è tanta roba.

  13. simpatico il commento “los angeles passa solo con la tripla doppia di braynt”……

  14. Infatti un conto e tirare un jumper, un conto è fare canestro con il jumper, da vedere poi stilisticamente è orribile, però almeno si è messo – dopo ben 6 stagioni – a imparare qualche opzione offensiva in più, quindi parte delle mie critiche – e non solo mie – potrebbero cessare.

  15. Eheheh Michael, questi ultimi due anni non abbiamo visto Kobe sempre in salute, però qualche alley l’ha fatto!!!

    Cpmunque contento per la tripla doppia, sta giocando fluido, i compagni lo supportano, insomma per adesso sono dei buoni Lakers.

    Borsino delle contender: Celtics vincenti, su Rajon Rondo ormai ogni commento è superfluo, anche oggi flirtava con la tripla doppia. Orlando domina con Howard, ma in generale ho visto tanti uomini in doppia cifra.

    Italiani: Bargnani bene, soprattutto per i 9 rimbalzi, perchè delle prestazioni realizzative non mi sorprendo più, Belinelli tira discretamente, Paul lo cerca e scrive 18 a referto.

    Mi stanno sorprendendo in negativo i Thunder con un Durant che sta “spadellando” un pò troppo.

    Iggy

    Hai visto, bella vittoria per i tuoi Sixers, dai che muovete quel cazzo di ultimo posto sul ranking.

  16. Un Kobe vecchio stile, vero qualche alley-op l’ha fatto, anche nelle ultime finals dove era fisicamente a pezzi!!!!
    Altra grande prestazione di Odom, sta giocando sui livelli dei primi mesi del 2009 dopo l’infortunio di Bynum, spaziale, sarà un caso ma senza Bynum è tutto un altro Odom, forse più responsabilizzato, quando torna il bimbo sarà da vedere perchè con la second unit di quest’anno per me Bynum dalla panchina risulterebbe devastante avendo un vero play ad innescarlo e sarebbe la prima opzione offensiva però dubito accada tutto ciò, Odom tornerà a fare il sesto uomo di lusso….

  17. finchè possiamo osanniamo lamar ma attenzione la sua debolezza è sempre in agguato: la continuità di rendimento.. questo potrebbe essere uno dei primi 10 (forse esagero..??) in nba ma quella testa non lo sarà mai..

  18. Kevin Garnett mi sembra in ottima forma, e questa è una buona notizia solo per i tifosi dei Celtics (anche se fa piacere a tutti gli appassionati di NBA)…

    • E’ un ottimo KG che però dovrebbe vergognarsi di quello che ha detto a Villanueva…..

          • Che era uno stro.nzo si è sempre saputo. Questo ormai non mi stupisce più…

          • Ma veramente?!? Non ci credo, ha tanta faccia di m…a quanto talento…

          • Un vero basta.do. Meriterebbe una punizione divina se ce ne fosse. Capisco sfottere, capisco il trash talking ma quando è troppo è troppo. Spero che la lega lo punisca. Imbecille ed idiota.

  19. i miei sixers..anche io scambierei iguo,che non è un leader ma ne ha solo lo stipendio eband,ma chi se lo piglia brand?..potenzialmente comunque un discreto futuro..altre parite..rap riidicoli,la parita nelo utah è durata 10 minuti,dopo è diventata un’amichevole,per cui lasciam stare le cifre di tutti,per piacere..diciamo che le partite senza troppa intensità si confannoa aqualcuno..bene i lakers,i suns faran fatica tutto l’anno..i magic è ovvio che vincan queste partite,è in altre ocasioni che li voglio vedere

  20. Tripla doppia di Kobe e 52% dall’arco per i Lakers. E’ inusuale vedere queste due cose nella stessa gara. Ciò significa che i Lakers hanno giocato e che i Kings siano riusciti da dargli filo da torcere per 35 min. Di questi tempi è grasso che cola.

    Bene Beli che dopo due gare sottotono rialza la testa. Ottimo vedere i compagni servirlo a dovere. Si vede che si fidano di lui. Ma l’aspetto da sottolineare e la propensione di Marco a limitare le palle perse e a fare il giusto in difesa. Queste sono cose che i coach guardano. Sono felice per lui.

    Barzz al solito dimostra di amare Andrea ma se è vero che la gara si è spezzata in due è vero anche che i Rapt sono rientrati alla fine del 3 quarto, quindi parte dei punti sono stati realizzati in una gara vera. Non è stato tutto garbage time. Certo se ora la dirigenza gli affiancasse un 5 vero e un allenatore vero non staremmo a massacrarlo. In fondo in qualsiasi altra squadra darebbe molto di più. Basta vedere Beli per intenderci. Squadra vera e il talento e la disciplina escono fuori. Toronto in questo pecca.

    Prima W per Sixers, Clippers e Bobcats mentre alcune W sono significative vedi Spurs e Mavs. Dirk al solito sontuoso, Bucks sfortunati in quel di Boston mentre Oklahoma zoppica.

  21. io no capisco tutta questa diffidenza verso il mago! nemmeno Bosh l’anno scorso ha portato in alto Toronto, non sono nemmeno andati ai playoff, quindi non stupiamoci che il nostro numero 7 da solo non riesca a risollevare le sorti dei Raptors! Vero che sono state giocate solo 4 partite ma è il settimo marcatore della lega con ottime cifre soprattutto da tre (58%) e se si mette ad andare a rimbalzo come stanotte può tranquillamente diventare uno da 20+10, io del mago sono assolutamente entusiasto!

    • se la memoria nn mi inganna, lo scorso i rap erano in pèiena corsa PO, solo che verso la fine di marzo-inizio aprile ci fu un lieve inconveniente, ma proprio piccolo: si fece male bosh. un fatto talmente poco importante che toronto infilò una serie di 6-7 sconfitte consecutive, mettendo una bella pietra sopra alle speranze di approdare alla post season. bosh sicuramente nn è una “divinità” della palla a spicchi ed è comprensibile che possa nn piacere il suo modo di giocare (a me in primis) e che nn sia la persona più simpatica a questo mondo, ma bisogna essere oggittivi e riconoscergli i giusti meriti. se in questi anni i giocatori dei rap alcune volte “sono stati costretti a lavorare” anche ai primi di maggio, anzichè godersi le “meritate” vacanze già ad aprile, molti dei meriti devono essere dati a colui che indossava la casacca numero 4

  22. Ciao brazzz, scusa ma dopo mille vicissitudini del mio pc, ho perso il link del tuo blog – se esiste ancora – mi manderesti il link?

  23. L’ignoranza di Kevin Garnett non merita commento. D’altronde non è la prima volta che fa uscite del genere, questa volta ha usato twitter. Un campione dev’essere tale anche nei comportamenti, purtroppo questo qua ha un concetto di rispetto ed educazione del tutto personale.

    D’altra parte a Boston c’è anche l’esempio positivo, Paul Pierce, 20000 punti tutti in maglia Celtics, complimenti, questo si che è un vero campione ed è una delle poche bandiere rimaste in questa lega.

  24. Io credo che Bargnani sia destinato a cambiare franchigia nel giro di un paio d’anni, i Raptors non mi sembrano in grado di mettere in piedi una squadra competitiva, non esiste proprio un progetto… Fossi in lui mi applicherei al massimo per migliorare ancora, in attesa di tempi migliori. Anche se in futuro, dovesse far parte di una contender, voglio vederlo a fare a sportellate contro i lunghi più forti della lega in un match serrato di Playoff…

  25. Circa Bargnani

    Prende 4,5 rimbalzi a partita giocando quasi 35 minuti… Bisogna aggiungere altro???

  26. sarà una razzata ma io vedo il mago piuttosto bene ai Magic, sarebbero decisamente complementari, anche se poi nessuno attaccherebbe il ferro (cosa che tra l’altro non accade manco ora, siamo onesti..)

      • Howard d’altronde è l’unico centro che possa garantire ad Andrea tranquillità in difesa per potersi dedicare solo all’attacco. Un pò quello che fa ora a Toronto, ma in Florida avrebbe ben altra spalla al suo fianco…

        • è vero, ma di gran lunga Ryan ad Andrea…molto + versalite! A proposito, cosa ne dici di questa lineup? Io speravo di vederla da molto tempo, in modo da tenere Rashard come 3 definitivamente e Ryan come 4. Il ragazzo ormai è maturo e mostra un carattere non comune per avere 22 anni…In più ho notato (in modo molto evidente vs Miami), che con Brandon in campo il nostro gioco non è fluido, troppe situazioni di pick&pop che però si inceppano perchè al suo posto non c’è un tiratore. In più, pur apprezzandolo tantissimo, si mangia troppi palloni, e in partite in cui la fluidità deve essere ai massimi non è accettabile. Lo preferisco molto partendo dalla panca per dare il cambio a Ryan a portare energia, con tutto il lavoro sporco che sa fare!

          • chiaramente in tutto ciò gli scontenti sarebbero Pietrus e Qrich, anche se il francese non mi sembra decisamente in forma…

          • Nn male questa lineup, confesso di essere rimasto sorpreso quando l’ho vista. Richardson dalla panchina ci può stare, Pietrus spero recuperi perchè è il nostro miglior difensore sugli esterni e ha tiro.

            Sinceramente però il nostro schieramento 4+1 inizia a non convincermi più. Avessimo Nowitzki da 4 allora ok, ma nè Anderson nè Lewis possono portarci da nessuna parte. Atleti grandiosi come lo stesso Pietrus o Carter attaccano il canestro col contagocce, inizio a trovare questo gioco monotono. Come dicevi anche tu, +40 contro le squadracce e poi scoppole dalle squadre che hanno una struttura classica con ali grandi molto forti.
            Sono un pò insofferente, finchè nn mettiamo una superstar nell’organico che dia man forte a Dwight c’è poco da sperare…

        • il mago ha punti nelle mani nel pitturato pur non essendo un vero è proprio centro offensivo, e ha tiro da 3. non è animale da post e non difende, ma orlando ha sistemi in difesa e attacco granitici che possono inglobarlo e migliorarlo, così come lui, pur non essendo carter (esperimento fallito ai magic, però!) può elevare di quel tanto che basta il gioco dei magic, da bocca da fuoco da 3, con i jumper che howard sta cominciando solo ora a mettere in faretra, e soprattutto da spalla di howard nel pitturato, visto che superman è assolutamente generoso e la palla la fa girare, cosa che elimina il problema di convivenza avuto con Bosh ( e i due quando hanno collaborato l’anno scorso hanno portato i raptors al 5 posto di conference con ottime prestazioni).

          • non lo so, Andrea continua a non convincermi, ha già una certa esperienza in nba ma alcune sere sembra uno zombie in mezzo al campo, sembra che non abbia voglia di giocare…poi ovvio, un italiano in squadra lo gradirei sempre, ma mi sento di più di investire nelle PF che abbiamo e che sono giovanissime.

          • Come ti sentiresti in una squadra come Toronto. A me verrebbe l’orticaria. Un conto è giocare per i Magic un conto e giocare per una squadra di eurolega e forse neanche tra le migliori.

            Anderson è buono ma non ha il talento dell’italiano. Poi vedremo fino a quando SVG lo terrà in campo.

  27. Lamar Odom non conosce la parola “errore al tiro”, 70% dal campo e 80% da 3 nelle prime 4 partite. Allucinante.

  28. mailman se hai visto le prime tre partite dei rap avrai notato che Bargnani non prendeva rimbalzi semplicemente per il fatto che a rimbalzo non ci andava per una chiara indicazione del coaching staff, che preferiva tenere sotto canestro Evans! E poi mi sembra davvero impietoso giudicare come hai fatto tu il nostro miglior giocatore basandosi su una singola statistica!

    • Ad Andrea fischiano le orecchie. Ho visto le gare ed era palese la scelta del coaching staff. La sfiga è sempre quella: dimmi dove giochi e ti dirò che giocatore sei.

      Magic tommy
      Fossi ai Magic uno come Andrea lo andrei a prendere subito. Preferisci un Lewis che sa solo tirare da tre con due metri di spazio o uno che ha movimenti offensivi vari, talento e per giunta in continua crescita? Pensi che a Van Gundy poter schierare da 4 Andrea che in difesa non ti danneggia ed in attacco ti può segnare un 20llo gli farebbe schifo? Non scherziamo. Con DH a coprirgli le spalle avreste un duo 4/5 tra i migliori della lega.

      • Ma infatti Lewis da 3 tutta la vita…il problema è un altro: un Ryan Anderson che in sordina sta veramente crescendo bene, soprattutto con una durezza mentale e un etica del lavoro rare. Gli bastano 6-7 minuti in + a sera.

    • In attacco ciò che dici ci può stare, ma mi stai dicendo che in difesa non prende rimbalzi, perchè lo tengono lontano dal canestro???? Dai su…
      Poi no giudico i giocatori da una singola statistica, ma un lungo titolare che non arriva a neanche 5 rimbalzi a partita mi fa un po’ ridere…

  29. Magic tommy

    Di gran lunga Ryan ad Andrea? Siamo seri. Chissà cosa farebbe il tuo Ryan a Toronto?

    Bobvieri

    Concordo.

  30. Preciso solo che Andrea comunque mi piace molto, e sarei contentissimo di averlo in squadra…solo non lo vedo con la mentalità giusta

    • Forse hai ragione tu. Ma quando era in Italia con la Benetton giocava da vincente. Se poi sbarchi ad li là dell’oceano e ti ritrovi in una franchigia ridicola allora diventa duro anche essere d’esempio per 82 partite. Lo stesso Kobe e chiudo li, ha dato di testa per un paio di annate sottotono.
      Ed aggiungo, guarda Bosh. E’ rinato. Accetta di fare il gregario pur di contribuire ad una causa vincente.
      Pensi che Andrea se venisse ceduto ai Magic non si sbuccerebbe le ginocchia? Certo che si.
      La parola magica è motivazione. Che motivazioni puoi avere in Canada? Andare all’ ASG? Un pò pochino.

      • bah, forse hai ragione…vediamo come va quest’anno, nel quale preciso, ripongo comunque molte speranze, e l’anno prossimo vediamo se è il caso di affiancare una stella a Dwight…

  31. Sinceramente il gioco di Orlando a non convincermi più, e lo dico da tifoso. Avessimo Nowitzki da 4 allora ok, ma nè Anderson nè Lewis possono portarci da nessuna parte. Atleti grandiosi come lo stesso Pietrus o Carter attaccano il canestro col contagocce, inizio a trovare questo gioco monotono. +40 contro le squadracce e poi scoppole dalle squadre che hanno una struttura classica con ali grandi molto forti.
    Sono un pò insofferente, finchè nn mettiamo una superstar nell’organico che dia man forte a Dwight c’è poco da sperare, altro che titolo…

    • Tracy

      Effettivamente con l’impianto di gioco che avete senza talento nel ruolo da 4 e da guardia sono dolori. L’unica chance e cedere Carter per prendere giocatori validi. Tanto per dire: il duo Barbosa/Andrea ti costano 15 mln aggiungendo una seconda scelta arrivi a fare lo scambio. Barbosa ha il contratto in scadenza (palyer option per il 2011/12) mentre Andrea costerebbe 10 mln di media per 4 anni. Nella peggiore delle ipotesi l’italiano avrebbe mercato quindi scambiabile qualora il suo inserimento andasse storto.

      DH nel 2011/12 ha una player option che significa in soldoni scegliere se restare o meno mentre Lewis scade nel 2013. L’arrivo di Andrea potrebbe far spostare Rashard da tre con i benefici e rischi connessi. Nel ruolo da quattro avrebbero uno in grado di sciorinare diverse soluzioni offensive (non solo il tiro da tre) mentre in difesa non perderebbero nulla visto che Lewis non è un leone. Credo anche che nel sistema Andrea non farebbe fatica a digerirlo.

      Insomma uno scambio che non altererebbe il salary, garantirebbe un minimo di mobilità in caso di cessione di Bargnani e darebbe ad Howard la possibilità di credere al progetto e non di levare le tende.

      A proposito di Hedo. Sono poche le partite ma il ragazzo non convince. Forse tra le tante cappellate la scelta di cedere il turco da parte dei canadesi è stata giusta.

  32. Bargnani è forte, mettiamolo in un contesto positivo e questo è un secondo violino da squadra di discreto livello.
    Per esempio: Mettiamolo ad Atlanta al posto di Marvin Williams affianco a un rimbalzista come Al Horford e a un’ala piccola come Josh Smith e poi vedi che salto fanno gli Hawks con un realizzatore del genere che è in grado di togliere pressione a Joe Johnson.

    Oppure a Denver al posto di uno tra Kenyon Martin e Nene, per fare da spalla a Carmelo, sempre protetto da un giocatore d’area.

    Perchè no anche a Orlando da numero 4, a Bargnani tutto si può imputare tranne che non attacchi con diverse soluzioni, con Howard a coprire in vernice, si troverebbe a meraviglia con le sue soluzioni partendo dal palleggio.
    Stesso discorso lo possiamo fare a San Antonio, per me è un compagno di reparto ideale per Tim Duncan.

    Cavolo, un lungo che segna 20-22 punti di media in NBA un posto lo trova sempre, anche se carente a rimbalzo, noi italiani non ci sappiamo accontentare, fino a qualche anno fa avevamo il niente in America, oggi abbiamo un realizzatore da 20 punti di media come Bargnani, un probabile futuro All Star come Gallinari e un Belinelli che sta facendo bene a New Orleans, quanti International coprono il ruolo di shooting guard titolare in NBA?

    Belinelli
    Ginobili

    Al massimo possiamo metterci Gordon anche se spesso parte dalla panchina a Detroit, altri?

    C’è da esserne orgogliosi.

  33. Magic Tommy

    Anch’io credo ancora in Vince Carter, senza infortuni avrebbe sfondato come pochi, e ancora oggi è una guardia di altissimo livello. Sbaglia chi vorrebbe Arenas al suo posto, che garanzie ti da Gilberto oggi? E’ fermo da un anno, e precedentemente ha saltato un sacco di partite per un ginocchio sfondato.
    In questi tre anni è stato più a casa che in campo, a questo punto meglio Vince Carter.

    Io tra Arenas al meglio (06-07) e Carter al meglio (99-00) prendo tutta la vita Vince Carter, comunque dubito che entrambi tornino a quel livello, e per quello che hanno dimostrato nelle ultime 2-3 stagioni, a costo di essere ripetitivo prendo Vince Carter.

    • grazie Bodiroga, meno male! :) . Come noto Carter l’anno scorso ha fatto il suo PEGGIOR hanno della cariera, dubito questa season si ripeterà..ripeto, lo vedo in gran forma.

  34. che delusione garnett.
    spesso ha alcuni atteggiamenti a dir poco ridicoli quando gioca.
    e dire che fuori dal campo si dice che sia un uomo generoso,come in campo d’altronde,solo che alcune volte provoca gli avversari come neanche un bambino piccolo oserebbe permettersi di fare…

    ottimi gli italiani.
    belinelli dopo tanta sfortuna,finalmente e riuscito a trovare il suo ambiente ideale.
    coach che crede in lui,stella altruista che esalta le sue qualità.
    che bello vedere un nostro giocatore al fianco di chris paul.
    in più gli hornets continuano a convincere,forse qualcuno aveva sbagliato a sottovalutarli,anche se ovest un giorno ti trovi in testa e poi puoi sempre rischiare di ritrovarti in fondo in pochissimo tempo.
    comunque prossima gara degli hornets contro gli heat su sky,quindi belinelli che dovrà vedersela con wade…

    ottima gara anche del mago,ma i suoi raptors perdono,dovremmo abituarci a queste due cose.
    comunque anche se dovesse segnare 25 punti a gara,dubito che potrà andare all’all star game,visto che i suoi raptors a meno di sorprese,vinceranno ben poco.
    e comunque i lunghi di altissimo livello ad est non mancano…

    altra vittoria gialloviola,kobe in tripla doppia,effetto strano mica tanto,già negli scorsi playoff la sfiorò parecchie volte,soprattutto nella serie con i suns.
    questo se volesse potrebbe sfiorarla ad ogni gara.
    comunque stavolta quasi tutto il lavoro l’hanno fatto i titolari,con un positivo artest,oltre che i soliti gasol e odom.
    bene anche fisher e altra concreta performance di matt barnes,giocatore che forse merita ancora più spazio…

    male i thunder e durant,che forse sente un pò il peso dei mondiali sulle gambe,anche se a quest’età e difficile immaginare questo.
    però ricordiamoci che ai mondiali ha dovuto fare gli straordinari,probabilmente e più stanco mentalmente che fisicamente.
    resta il favorito per la classifica marcatori,ma occhio a ellis che ha iniziato alla grandissima…

    bella vittoria dei mavs,spaziale howard,solita gara di rondo,anche se come al solito e pierce colui che si prende sulle spalle i celtics nei possessi decisivi.
    l’altro giorno si diceva che dopo lebron resta melo la miglior ala piccola con durant.
    io preferisco già oggi durant a melo,però da non sottovalutare pierce,meno continuo,ma può anche permetterselo di più visto in che squadra gioca.
    però quando bisogna vincere resta un vincente come pochi, poi mi sembra anche più completo di melo…

  35. alert

    Fila quasi tutto nel tuo discorso, la trade dal punto di vista finanziario è possibile, però non credo che Toronto sia pronta a riabbracciare l’ex Air Canada.

  36. Gallo

    Essere più completi di Carmelo Anthony è un pò difficile, almeno dal punto di vista tecnico, però Pierce è navigato, uno dei pochi che non va sotto nel duello diretto con la migliore ala piccola del mondo LeBron James, e con il miglior giocatore del mondo Kobe Bryant.

  37. Magic

    Tifando Kings e quindi non avendo chance di vederli ai PO simpatizzo per i Magic. Purtroppo speravo che Carter riuscisse a togliersi l’etichetta di perdente ma non ci è riuscito. Può dimagrire, può saltare come una cavalletta, può spadroneggiare in RS ma quando arriveranno i PO contro gli Heat o i Celtics sparirà. Farà 1/2 gare da applausi per poi declinarsi. A che prò tenere uno così? E’ l’unico che puoi cedere visto che per Lewis bisognerà aspettare il 2012.

    Bodiroga

    E’ un pezzo pregiato. Molte franchigie lo prenderebbero salvo capire se c’è la volontà del ragazzo e della franchigia di separarsi. Ho paura che moralmente Andrea sia vincolato ai Rapt anche se questa stagione sarebbe per lui ideale per cambiare maglia. Come hai scritto tu ci sarebbe più di una franchigia a cui farebbe comodo i servigi del romano.

    • beh la mia simpatia dopo i magic va in tutto e per tutto a Sacramento…l’anno scorso a inizio season avevano davvero impressionato, speriamo andiate avanti in questa direzione… Sul big fella Cousins ed Evans (imho la nuova superstar della lega) ora si può davvero costruire!

      • Ssolutamente. Mi fa piacere la tua simpatia per i Kings. Sono sulla buona strada con tanto talento e un Cousins in più. Insomma due anni e credo che i PO non saranno una chimera.

  38. bodiroga

    io per completezza intendo un altra cosa.
    ovvio che come soluzioni offensive io meglio di melo vedo solo kobe.
    ma io parlo di tutti gli aspetti.
    a rimbalzo,passatore,difensore,leader…

    ecco,in generale pierce mi sembra più completo di melo.
    forse oggi melo e più forte di pierce,però io tra il miglior pierce e il miglior melo visto fino ad oggi mi prendo il 34 biancoverde,altro giocatore che io ritengo molto sottovalutato…

    poi vero il tuo discorso,pierce e sempre stato l’avversario che kobe ha più sofferto nello scontro diretto…

    comunque su vince carter e giusto ricordare che lui anche nei suoi anni migliori e sempre stato un giocatore che poco sfruttava i suoi mezzi atletici.
    penetrava poco considerando che qualche anno fa aveva uno dei primi passi più immarcabili della lega.
    ha iniziato a penetrare poco fin da quando riuscì a costruirsi un più che affidabile tiro da fuori.
    ecco che non mi sorprendo di vedere quest’ultima versione di carter ad una(quasi) sola dimensione…

    vince carter,giocatore spettacolare come nessuno,ma anche grandissimo talento,purtroppo anche il suo parecchio sprecato…

  39. Gallo

    Credo anche che non penetrasse per non prendere botte. Figurati ora che le gambe non sono quelle di 5 anni fà. E’ al capolinea. Scaduto il contrattone avrà le briciole un pò quello che stà accadendo al cuginetto. Che tristezza.

  40. fra durant e anthony forse prenderei durant, ma penso che durant sia più guardia che ala piccola.

  41. Alert

    Scambio improponibile, Carter in Canada non se lo riprendono neanche con la prospettiva di pagare i circa 4 mln di penale e rescindere il suo contratto a fine anno per liberare spazio. Tanto poi chi ingaggiano sul mercato FA?
    Terranno Bargnani come pietra miliare finchè possono, cercando di ammassargli talento intorno pian piano. Ma nn vedo un progetto sensato nella mente dei dirigenti Raptors.
    Ecco perchè penso che magari Andrea chiederà di essere ceduto, ma nn prima di un paio d’anni. E’ appena diventato il primo violino della squadra, è un occasione troppo ghiotta per migliorare.

    Turkoglu poteva accettare qualche milione in meno e restare con noi, allora si che ci saremmo divertiti. Ma i soldi l’hanno giustamente ingolosito e ha fatto una fine davvero un pò triste…

    • sono ancora convinto che cederlo è stata una mossa giusta. L’unico scoglio per il ritorno alle finals sono stati degli inaspettati, per quanto legittimissimi, Celtics. L’anno prima al loro posto c’erano i cavs, che avremmo battuto anche quest’anno raggiungendo il nostro obiettivo minimo (rendendo legittimo lo scambio turk-vince).

      Purtroppo così non è stato, ma non mi sento certo di imputare la colpa a Carter. Ricordo che l’anno scorso i celts SENZA Garnett ci hanno portati in gara 7.

  42. pierce è fortissimo, ma sull’aspetto della leadership ha contato molto la presenza di uno come garnett. ho sempre pensato (aldila dei punti segnati per carità) che garnett fosse il giocatore più importante dei celtics (dei vecchi big3, con questo rondo non saprei :)). se penso ad un anthony al posto di pierce nei celtics…

  43. bodiroga

    io sono uno di quelli che da sempre dice di accontentarsi di avere un giocatore come bargnani,che magari non diventerà mai un campione in questa lega,però ha certi pregi che un nostro giocatore non ha mai avuto…

    prima di bargnani non ricordo un nostro giocatore che potesse permettersi di segnare 20/25 punti a partita in nba,anzi…

    io sono contento di avere un giocatore così,partiamo da lui e poi vediamo.
    no perchè certe volte sembra che l’italia prima di lui abbia avuto michael jordan o qualcosa di simile.
    sarà solo un finalizzatore,però che finalizzatore.
    questo in attacco non ha limiti,in una squadra del genere può segnare quanto vuole…

    io non sono d’accordo con chi dice che i raptors forse hanno fatto bene a cedere turkoglu.
    e vero lo scorso anno deluse,però in mancanza di talento e di un vero leader il turco sarebbe servito eccome a questa squadra…

    comunque ho letto che bosh ha rilasciato un dichiarazione in cui dice che ha lasciato i raptors perchè lui ama farsi vedere in tv e da questo punto di vista i raptors non potevano soddisfarlo.
    sempre il solito montato…

    anche se comunque devo dire che lo vede bene agli heat come atteggiamento.
    molto più umile,fa il “compitino”,per ora sembra andargli bene così.
    non sarà rodman,ovvero un giocatore che jordan e pippen dovevano sempre “controllare”,però e bene per gli heat che bosh sia sempre questo e non richieda troppo spazio,che a mio avviso in questa squadra non deve avere.
    quindi wade e lebron dovranno essere bravi a gestirlo…

    questi sono gli stessi dubbi che molti avevano su artest lo scorso anno.
    artest e un tipo strano,matto non esaltato come bosh,però io non ho mai messo in dubbio il suo spirito di squadra,semplicemente perchè già uno che si sbatte in difesa come lui ha sempre fatto in carriera,vuol dire allora che ci tiene alla squadra.
    ecco dove vedo la differenza tra lui e un bosh.
    comunque,ripeto, fino ad oggi bosh e stato perfetto,almeno come atteggiamento…

  44. Mark85

    Durant una guardia?! Di 2m e 08?!? Un pò atipico, nn trovi?

    No no, il suo ruolo è ala piccola. Però secondo me con KD si corre davvero troppo.
    Si parla di talento superiore a LeBron… A me sembra un’eresia bella e buona.
    Grande giocatore, ma principalmente grande attaccante che sa fare bene anche le altre cose, mi ricorda un pò il McGrady dei bei tempi come tipologia di rendimento.
    Ma LeBron è un’altra cosa: LeBron è ala e playmaker, segna tanto e fa segnare tanto, migliora la squadra come pochi altri sanno fare (Da quanto Cleveland non aveva un record negativo?!?), difende e stoppa come nessuno nel suo ruolo, è un carrarmato che corre e salta a velocità mostruose.
    Per me LeBron è ancora due spanne sopra il gioiello di Oklahoma…

  45. Nello scontro diretto Kobe ha sofferto di più Lebron, i precedenti sono quasi tutti a favore di James e ricordo poche partite in cui Kobe ha dato la paga a James negli scontri diretti, una che mi rimase impressa fu una partita allo Staple nel 2006 quando Kobe gli sparò in faccia 3 jumper nell’ultimo minuto portando alla vittoria i Lakers, portava ancora l’8…., se parliamo di playoff allora ci sta Pierce ma non tanto come scontro diretto tra i due, a quel punto direi più Ray Allen ma personalmente lo spettacolo puro era vedere il Kobe del primo three peat contro il T-Mac di Orlando, quando si applicava come una bestia in difesa, le due guardie più forti di quel periodo.

    • Mamba cosi mi fai piangere di nostalgia… Che duelli, anche se i Magic di quei tempi erano una squadra poco competitiva…

  46. aldilà della statura, parlavo di modo di giocare, e secondo me durant si muove da guardia in campo. poi ovviamente con al statura che ha puo giocare anche ala grande tattica.
    alla fine è anche per questo che è speciale, un 2.08 che sembra che si muovi da ray allen certe volte

    • Ah ok, ora ho capito.
      Chiaramente KD ha come caratteristica principale questa fluidità e completezza nei movimenti che in un corpo come quello sembrano incredibili quanto devastanti…

  47. mark85

    anch’io sono uno di quelli che pensa che il giocatore più importante dei celtics sia stato kg.
    il vero leader,la vera anima della squadra.
    anche se comunque anche per kg e stato importante avere al proprio fianco un trascinatore da possessi decisivi come pierce.
    diciamo che i due si completano alla grande…

    però io non sono sicuro che anthony sarebbe stato capace di far vincere certe gare ai celtics che sostanzialmente vinse pierce.
    penso alla gara 7 contro i cavs dei playoff 2008.
    magari con melo al posto di pierce i celtics avrebbero vinto prima quella serie,ma in momenti di così immensa pressione dubito,per quanto dimostrato finora, che melo sia forte come pierce…

    comunque ricordiamoci che pierce era già un grandissimo giocatore anche prima che nascessero questi formidabili celtics…

  48. mamba22

    si,però con lebron sono stati molti meno gli scontri diretti.
    voglio dire,ci sono state molte gare dove i due neanche si marcano.
    ad esempio nella scorsa stagione kobe prese lebron solo negli ultimi minuti della gara di natale,mentre lebron non ha mai marcato kobe…

    con pierce ultimamente e lo stesso discorso,allen prende kobe e artest prende pierce.
    ma io infatti mi riferivo alle sfide precedenti a quest’ultime.
    quando kobe era “solo” ai lakers” e pierce era “solo” ai celtics.
    in quella stagione che dici te,2006,kobe perse il duello contro pierce in casa,nonostante segnò 39 punti.
    ma pierce fece meglio,40ello e vittoria dei suoi celtics…

    comunque ricordo quella gara contro lebron,anche ilgauskas aiuta lebron su kobe,però kobe era in un momento magico.
    fu il mese dove fece gli 81 punti e i 43 punti di media.
    poi sempre in quella gara difese molto bene su lebron nell’ultimo possesso…

      • mamba22

        in quella partita pierce giocò poco perchè stava male.
        quella fu la partita che dicevo ieri,trasmessa su sky con tony allen che fece un ottima difesa su kobe…

  49. magictommy

    i magic dello scorso anno avrebbero eliminato la stessa versione dei cavs che eliminarono due anni fa,ma dubito che sarebbero riusciti a eliminare i cavs dell’anno scorso…

    howard certamente contro shaq avrebbe fatto molta più fatica.
    i cavs dell’anno scorso erano molto più pronti di quelli di due anni fa,mentre i magic forse erano anche inferiori rispetto a quelli che arrivarono in finale.
    non tanto per completezza,ma per equlibrio.
    alston sostituì alla grande nelson,in più turkoglu si e dimostrano un giocatore più adatto di carter per quel sistema…

  50. Ecco qui un bel duello McGrady-Bryant del 2003. 38 punti a testa e vittoria dei Magic sui Lakers del three-peat…

  51. tracymcgrady

    ricordo anche la gara dell’anno dopo,dove kobe fece 33 punti tra ultimo quarto e supplementare,37 punti nel secondo tempo,solo uno nel primo.
    mentre tmac dominò il primo tempo,ma subì kobe alla fine…

  52. comunque kobe ha sempre avuto avversari che sentiva più di altri in un preciso momento della sua carriera…

    all’inizio con jordan,il suo idolo,poi con carter,colui che per un pò gli tolse l’etichetta di nuovo jordan.
    poi ha incominciato a sentire il duello con tmac e ora con lebron…

    però per me il duello più bello che ho visto rimane una sfida tra wade e lebron nella stagione 2005/06,fine regular season a miami.
    lebron fece 47 punti con tripla doppia,mentre wade 44 punti sfiorando la tripla doppia.
    ma soprattutto i due segnarono tantissimi punti negli ultimi minuti,non sbagliando praticamente niente.
    fu un botta e risposta per tutto l’ultimo quarto.
    duello magnifico…

  53. TracyMcGrady

    Carter è come la peste a Toronto. Hai ragione. Però uno scambio che coinvolga più squadre è sempre praticabile. Al di là dello scambio è palese il desiderio della franchigia canadese di ammassare talento attorno Andrea. Bisogna capire cosa faranno. Molto dipende dai soldi che vorranno elargire ad un freeagent e quanto i Rapt riusciranno a salire nella considerazione degli addetti ai lavori, giocatori in testa. Non basta avere spazio salariale per acquisire talenti. Ci vuole un progetto credibile.

    Ovviamente i canadesi non possono permettersi di perdere Andrea se non per un talento uguale e/o superiore.
    Probabilmente accadrà quello che hai scritto tu: 2 anni e poi il ragazzo leverà le tende se le prospettive rimarranno quelle di una squadra da lottery.

    Bosh

    Poveraccio. Gli faccio i complimenti per l’abnegazione mostrata in questo inizio di stagione ma per il resto è imbarazzante. Forse e dico forse con un minimo di volontà lui ed Andrea potevano convivere.

    Su Turkoglu: la cessione è dovuta anche dall’atteggiamento del turco unito al contrattone che follemente avevano sottoscritto. Certo che avrebbe fatto comodo ma era chiaro che non potevano puntare su di lui. Intanto se non cambia qualcosa diventerà una palla al piede nel desrto. E che palla al piede.

  54. Ho appena sentito una Bagattata o meglio Bagazzata niente male.

    Stava parlando di Roberts cestista dell’Efes Pilsen ex Memphis Grizzlies.

    Voleva esprimere un semplice concetto riguardo alla presunta competitività di Roberts in NBA.

    Questa è la frase pronunciata da Guido: “Roberts potrebbe avere delle possibilità aldilà del cosidetto laghetto”.

    Cioè per lui l’oceano Atlantico è un laghetto, rimandato anche in geografia.

    • Ne ha detta un’altra a Nba news, ha fatto confusione tra punti segnati e minuti giocati, stanotte Bryant ha stabilito il record di franchigia di minuti giocati in regular season, record che deteneva Kareem, e invece ha detto che è diventato il miglior realizzatore nella storia dei Lakers, chissà dove c’è l’ha la testa questo…..

  55. vero che ne prende pochi ma appunto perchè sanno che fa fatica puntano su evans,e quindi viene ulteriormente penalizzato in questa statistica! e ti dirò di più con accanto due play come jack e calderon in attacco fa anche troppo, infatti eccezion fatta per quando tira dall’arco tutti gli altri tiri se li “costruisce” da solo! Comunque qualcuno sa dirmi come mai su sportitalia non c’è più NBA TV?

    • Ho visto le gare e molte molte i due play gli consegnano il pallone senza aver costruito nulla per 15 secondi perchè non sanno cosa fare. Allora vedi Andrea che pensa a costruirsi un tiro salvo rinunciarci e ripassarla al compagno. Insomma cerca di non essere un mangiapalloni. Se fosse egoista come tanti nella NBA potrebbe tirare almeno 30 volte alzando ancor più le sue cifre. In che razza di gulag cestistico si è ritrovato.

    • Semplice, non hanno preso i diritti, hanno solo quelli per la partita in diretta la domenica.

  56. bodiroga

    Con “laghetto” ha voluto imitare l’espressione di Tranquillo, pozza. Ovviamente l’imitazione è da spettacolo horror.

  57. 16-12-3

    le cifre attuali di barnes se giocasse 36 minuti…

    ovviamente sta giocando fin troppo bene,non penso che riuscirà a tenere certe cifre(10 punti e 7,5 rimbalzi in 21 minuti) fino al termine della stagione.
    detto questo,non penso che lui sia uno stopper,non e quel tipo di difensore che ti può cancellare l’avversario.
    però, può tenere bene,in un contesto di difesa di squadra con le sue braccia e i suoi movimenti rapidi può fare una discreta differenza…

    onestamente in queste prime partite quando artest e in panchina non si sente la sua assenza con barnes in campo,un pò come in molte gare non rimpiangi di vedere bynum seduto in panchina per lasciar più spazio a odom.
    e sarà così anche per la staffetta fisher-blake.
    gli unici due insostituibili oggi come oggi sono kobe e gasol.
    l’anno scorso erano anche fisher e artest,quest’anno no,ecco cosa vuol dire avere un ottima panchina…

  58. alert70

    sei sicuro che gli anni scorsi bargnani era in un contesto migliore?
    ricordo l’ultimo periodo con mitchell dove questa squadra giocava come peggio non si può…

    ricordo una gara in casa dei cavaliers dove mitchell ebbe la grande idea di schierare bargnani ala piccola con bosh ala grande e jermaine o’neal pivot…

    povero bargnani,gli toccò marcare lebron.
    raramente ricordo un giocatore così umiliato dal suo coach,se così vogliamo chiamarlo a mitchell…

  59. alert

    No, no, secondo me non era affatto una battuta, non l’ha detta con quel tono. Questo si è confuso, e di brutto.

    Gallo

    Ho finito di vedere la partita dei Lakers, Kobe si sta avvicinando al top, il suo primo quarto è stato da enciclopedia del gioco, 10 punti e 6 assist, soprattutto la prima tripla pazzesca.

    Bargnani non è mai stato in un contesto migliore, per me si diverte pure a giocare con questa squadra perchè nonostante le sconfitte giocano a pallacanestro, il problema dei Raptors è un problema fisico, sono una squadra di Eurolega.
    La situazione ai tempi di Mitchell aveva del paradossale, l’ha fatto giocare da ala piccola, proprio contro i Cavs, ma vi sembra che una prima scelta debba essere trattata in questo modo:

  60. Gallo

    Mitchell altro fenomeno. Non capisco come Gherardini che è un ottimo professionista stia combinando disastri a non finire insieme a Colangelo junior. Non vedo francamente la fine del tunnel. Possibile mai che un coach serio non potessero ingaggiarlo? Hanno fatto la cappellata con Mitchell rifirmandolo dopo la stagione da 48 W ed ora hanno mister nessuno. Prendessero Trinchieri (coach di Cantù), farebbero una figura migliore. Pazzesco

    Sulla marcatura di james stendiamo un velo pietoso. Se Andrea fosse stato un ragazzo di Coney Island probabilmente Mitchell avrebbe fisicamente pagato caro il gesto. Un idiota.

    Bodiroga

    Non credo che si diverta a giocare a Toronto con questi compagni. Concordo sulla scarsa fisicità del gruppo. Chissa chi vincerà di più tra loro e i Cavs.

  61. Gallo

    Kobe e T-Mac in quei video avevano più o meno l’età che ha adesso LeBron. Si parla tanto di James come talento precoce, però questi due erano come minimo al suo livello. Due realizzatori che fanno paura solo a guardarli, senza Shaq il Mamba avrebbe fatto più di una stagione attorno ai 35 punti di media.

  62. Alert

    Guarda neanche io penso che si diverta, però per assurdo questo è il contesto di squadra migliore che Andrea Bargnani ha trovato dal suo arrivo in NBA. Almeno gioca con elementi come Kleiza, Calderon, Andersen, elementi perfetti per l’Eurolega che vanno sotto fisicamente in NBA, ma almeno tentano di giocare a pallacanestro. Non so se hai capito il mio discorso, sono destinati a poche vittorie, ma non sono un deserto cestistico come i Nets, i Raptors o i Twolves dello scorso anno.

    I Raptors fino all’anno scorso erano palla a Bosh per un jumper o una penetrazione.

    • Ho capito. Solo che è assurdo essere contenti della squadra attuale rispetto a quella dello scorso anno. Insomma ne devono fare di lavoro nell’Ontario. E in fretta.

  63. alert

    Purtroppo è così. E’un pò come chiedere a Shareef Abdul Rahim se è stato meglio a Vancouver, Atlanta, Portland o Sacramento. Lui fino all’infortunio ha avuto sempre ottime cifre, ma ha giocato in altretanti deserti cestistici.

    Nell’Ontario devono cercare di fare quadrato sugli elementi futuribili: Bargnani, Ed Davis, De Rozan, J.Wright. Devono tenere qualche veterano dal salario basso: Kleiza, Andersen, che possono sempre far comodo. Devono cedere Calderon, A.Johnson, Jack che hanno contratti pluriennali piuttosto alti. Lasci scadere a fine anno Barbosa (se non esercita la player option), Evans, Banks e Weems.
    Speri nella sorte delle palline, magari arriva Harrison Barnes, ma andrebbe bene anche il talento di Kyrie Irving playmaker formidabile di Duke.

  64. bodiroga

    kobe già allora era un fenomeno,così come tmac…

    però se vedi quelle immagini, si nota subito che kobe era molto più macchinoso nei movimenti,meno armonico.
    oggi ogni suo gesto e di un eleganza assurda.
    si vede che questo qui e un topo da palestra…

  65. Gallo

    Più macchinoso, ma anche più atletico. Comunque Kobe è migliorato come vincente, si è costruito l’uomo, è questa la differenza tra la versione del video e la versione attuale, tecnicamente il campione è lo stesso, però la bravura fa il 50%, la testa il restante 50%, oggi Kobe è 100%, una macchina da guerra.

  66. Quì sempre i kobiani che escono fuori,
    james rimane uno che a 18-19 anni faceva 20+5+6 a 19-20 27+7+7, a 21 31+7+6, non c’è durant, kobe t-mac che reggano il confronto a pari età.
    vediamo anche il contradditorio:
    james spara in faccia a kobe 2 canestri decisivi che danno la vittoris ai cavs

  67. eheheheh
    4 canestri di kobe negli ultimi due minuti,tre in faccia a lebron,più un ottima difesa sullo stesso lebron che gli fa fallire il tiro della vittoria…

    da notare anche uno stoppone clamoroso di lebron mentre kobe andava a schiacciare…

  68. Su durant, l’impressione è che sia un melo con più testa, un pò più di leadership(non che ci voglia molto eh) e più punti nelle mani(questo invece è tanta roba)
    ma non lo vedo come giocatore di squadra, è uno che se non ti fa i 28-30pts non incide, mentre un james, ti domina una gara con 15pts, in questo anche rondo è molto più impressionante di KD.
    Se devo scegliere tra pari età uno tra rose e durant, scelgi il primo, che in due anni di playoffs ha dimostrato di saper elevare il suo gioco enormemente rispetto alla rs.
    Durant però ha dominato i mondiali come nessuno aveva fatto, ma queste competizioni non valgono come una serie di playoffs, perchè può capitare di creare un gruppo nel modo sbagliato per le olimpiadi 2004, nonostante duncan iverson james melo e wade.

  69. galloa
    e basta! era un fenomeno, ma quello shaq con un james 21enne o un t-mac o wade 21 enne portava a casa anelli a prescindere.

  70. mp84

    mai dire mai…

    certo che anche quel kobe nei cavs avrebbe ottenuto cifre mostruose…

    comunque se dici che lebron da “ragazzo” era più forte di kobe ci può stare…

  71. Il basket è un gioco di squadra, ma se uno non ha un super team e non vince, se è un fenomeno, tele rimane.
    t-mac, iverson, james, melo, durant.
    metti duncan nei raptors…4 anelli? ehm…no!
    metti bargnani in quegli spurs, 4 anelli? no! ma verrebbe visto sotto un altro occhio.

  72. allora kobe quello che avrebbe fatto nei cavs a 19 anni, e nelle condizioni di james non si può sapere, difficile fare meglio, però sappiamo che cosa ha fatto james, ha portato un team ridicolo dalla lottery a 50W (al terzo anno) alle finals e poi a 66W(e finale di conference) e 62 W.
    fare meglio di così, boh non so.

  73. ma la stessa cosa si può dire di lebron nei lakers.
    nessuno può dire che con lebron al posto di kobe i lakers avrebbero vinto la famosa gara 7 contro i blazers.
    magari avrebbero vinto prima la serie,oppure l’avrebbero persa…

    comunque lebron non e il primo e non sarà l’ultimo che fa i miracoli con un team ridicolo…

    penso a robinson o a bird,che in una sola stagione portarono le loro squadra ad essere una delle migliori della lega dopo che l’anno prima erano state tra le peggiori,se non la peggiore…

  74. a riguardo credo wall abbia le potenzialità per diventare il nuovo fenomeno della lega, in stile james(il suo stile è un mix tra james e wade, robetta insomma)

  75. non sono tanto in numeri assurdi di inizio stagione(jennings insegna) ma è il modo, lui gioca già da leader, pare di un altro livello, lo aspetta un futuro radioso.

  76. volevo guardarmi un pò di knicks,ma sto crollando…

    meglio risparmiarsi per per la sfida di domani notte,heat-hornets con il beli che sfida wade.
    però speriamo che stanotte il gallo riesca a sbloccarsi…

    notte…

  77. visto ieri la replica di Denver vs Mavs… che dire denver che nonostante nn avesse lunghi tiene bene il confronto. certo che i Mavs son sempre gli stessi sulla carta sono da titolo ma poi come ogni anno troveranno il modo di uscire prima della finale di conference

Commenta