Danny Granger distrugge Wade e gli Heat

Numero le sorprese nella notte NBA: i non esaltanti Pacers di questo inizio di stagione asfaltano gli Heat a Miami, mentre gli Hornets perdono a sopresa ad L.A., ma sponda Clippers.

Vediamo com’è andata.

Indiana 93 – Miami 77
Psicodramma all’American Airlines Arena: senza Haslem fuori per un grave infortunio, gli Heat sono distrutti dai non irresistibili Pacers in una serata da dimenticare, soprattutto per Wade (3p con 1/13 al tiro). Si salvano James (25p 5r 6a ma 6 palle perse) e Bosh (21p e 11r) ma non bastano contro la squadra di Granger (20p 11r 6a). Il 38% dal campo per gli Heat si commenta da solo…

Boston 99 – Atlanta 76
Anche senza Rondo, i Celtics si riprendono bene vincendo sul non facile campo degli Hawks grazie all’ottimo contributo di Robinson, impiegato come titolare (16p 10a). Doppie doppie per Shaq (13p 11r) e Garnett (17p 11r). Gli Hawks sono annichiliti dalla difesa dei C’s, tirano col 34% dal campo e il miglior realizzatore è Bibby, con 11p.

Minnesota 107 – Oklahoma City 117
I Thunders finalmente al completo controllano la partita contro i Twolves grazie ai soliti Durant (28p 8r 5a) e Westbrook (20p 14a). Molto bene Love (24p 17r) e Milicic (21p 4r).

Phoenix 123 – Houston 116
Torna Nash (24p 9a) e torna la W per Phoenix, anche se sul campo non entusiasmante di Houston. 26p per JRich, mentre dall’altra parte ci sono i 19p di Martin, limitato però da problemi di falli.

Orlando 97 – San Antonio 106
Vittoria convincente per gli Spurs, maturata nell’ultimo periodo grazie ai soliti Parker (24p 10a) e Ginobili (25p 9a 6r). Troppo solo Howard (26p 18r).

Sacramento 83 – Utah 94
Senza problemi i Mormoni in casa contro i Kingg, tenuti al 35% dal campo. Bene Jefferson (19p 8r) e C.J.Miles (20p). Dall’altra parte si salva solo Cousins (18p 9r).

New Orleans 95 – LA Clippers 99
Finalmente una bella vittoria per i Clippers, contro gli Hornets alla prima partita con i nuovi arrivi (Jack 12p 4a). Il migliore per i Calabroni è West con 30p e 10r, ma prevalgono i padroni di casa nel finale grazie a Gordon (27p) e Griffin (24p 13r).

Denver 106 – Golden State 89
Facile vittoria per i Nuggets ad Oakland, controllando il pitturato con Hilario (6p 9r) e Anthony (39p 9r 5a). Per Ellis solo 20p con 7/22 al tiro.

Post By Max Giordan (978 Posts)

Max Giordan segue l'NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996. Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un'unico luogo "virtuale" i tanti appassionati di Sport Americani in Italia. Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

178 thoughts on “Heat in crisi, Hornets sconfitti dai Clippers

  1. Enormi risate. Quando scrissi mesi fa che gli Heat non sarebbero stati i Celtics del titolo tutti a darmi del coglione. Ma Allen Pierce e Garnett avevano un’altra maturità e soprattutto altri caratteri. Lottatori umili, abituati a perdere, hanno capito che un sacrificio difensivo avrebbe pagato. Gli Heat fanno ridere in difesa, e in attacco sono tutti isolamenti. Non ci sono giochi. Questo dimostra, oltre alle scarse capacità di allenare un gruppo del genere, anche una presunzione di fondo da parte dei tre “fenomeni”. Che poi sarebbero due, Bosh a mio modo di vedere non è assolutamente inseribile nella top ten dei pari ruolo in NBA.

    Inoltre avevo detto come tutti gli anni che San Antonio senza infortuni sarebbe stata una brutta bestia. Infatti 11 vittorie di fila mi sembrano un interessante biglietto da visita. Ma si sa, come ai tempi di Vince Carter, bastano giocate spettacolari e tanta pubblicità per fare di una squadra mediocre il punto di riferimento della lega. Finale: Lakers- Celtics. Squadre che faranno benissimo: Okhlaoma e Chicago. Chicago al completo finirà più in alto degli Heat, mi ci gioco un euro!

    • Chi ti avrebbe dato del coglione, visto che tutti più o meno hanno espresso dubbi sugli Heat?

  2. oggi toccherà sorbirci tranquillo e i suoi spurs che battano i magic :D. apparte gli scherzi davvero una grande partenza da parte di TD & co. vediamo quanto reggono.
    per gli heat ora con l’assenza di haslem sotto i tabelloni si fa ancora più dura e sinceramente non credo che uno come dampier possa cambiare più di tanto la situazione. la partita non l’ho vista ma se hanno tirato col 38% ci sono per forza i soliti problemi di circolazione e attacco troppo stanziale. se hai lebron wade e bosh qualche isolamento glielo devi anche concedere ma se attacchi così non vai da nessuna parte in regular season, figuriamoci ai playoff. si sente la mancanza di una presenza forte in post basso. c’è ancora tempo e indubbiamente hanno la scusante di essere una squadra nuova, però devono iniziare a darsi una mossa.
    hornets che perdono, ma sconfitta assolutamente fisiologica anche perchè nessuno si aspetta che vincano l’ovest. brutta palla persa di cp3 allo scadere: preferisce uno scarico difficilissimo nel traffico per west piuttosto che cercare marco liberissimo dietro l’arco. per griffin un’altra doppia doppia,
    boston è boston c’è poco da dire.

  3. Che dire, Parker semplicemente spettacolare, non ho ancora scaricato la partita ma certe sue penetrazioni dagli highlights sono state davvero fantastiche. Non credo di dire una scemenza sostenendo che ora come ora il back-court Parker-Gino è il più in forma della lega, stanno giocando a livelli altissimi. Bonner sarà Bonner, ma sta tirando 18/26 da 3 in stagione, assurdo. E la panca, aspettando Anderson, Splitter e la crescita di Blair, consente ai titolari di non spremersi troppo. Qui se non ci si mettono di mezzo i soliti infortuni torniamo indietro di un lustro.

  4. Complimenti agli spurs, credo che ormai vadano ampiamente presi in considerazione, a ovest li vedo appena dietro ai lakers, allo stesso livello di oklahoma, secondo me non si scappa da questi primi tre posti, potrebbe essere fondamentale arrivare primi in regular per non avere una scalata troppo difficile ai play off, vedi oklahoma-spurs-celtics, magari con fattore campo avverso, non una passeggiata di salute!!!!
    Sono sincero nel dire che se non dovessero arrivare in finale i lakers vedere uno spurs-celtics in una serie mi darebbe comunque grandissima soddisfazione per vari motivi!!!!

    Miami che fa una fatica tremenda, wade da tre punti è incredibile, con percentuali disastrose, sinonimo di una squadra in grande difficolta, non penso che un haslem e un miller possano modificare molto la situazione e sicuramente prenderei dampier, anche se fa schifo, per fisicità ed esperienza serve.
    Secondo me non sentono la guida tecnica che al momento non si sta dimostrando all’altezza, se fossi il loro allenatore la prima cosa che farei è creare una gerarchia, tutte le grandi squadre l’hanno, loro ancora no e si vede.Il discorso dei tre giocatori che si dividono il compitino in modo uguale è bello ma utopistico, io darei squadra offensivamente in mano a wade gli altri due a giocare nei buchi di wade, inutile dire che poi però difensivamente bosh deve crescere e pure tanto e diventare un fattore, idem lebron, altrimenti è durissima.
    Come dissi questa estate lebron ha fatto una c….a pazzesca, c’erano squadre che sarebbero state perfette per lui e che gli avrebbero permesso di essere contender da subito( bulls su tutte) invece si ritrova in questo casino, non facile uscirne!!!!!

    Celtics incredibili e questo basta, insieme agli spurs, ma forse un pò di più, sono la squadra che più ammiro, dei grandissimi rivali!!!!!

  5. NOH in btb ci può anche stare una L..prima stagionale in cui il Beli sparacchia da 3 e perde alla grande il confronto contro l’altra guardia, ma speriamo veramente sia una serata storta dettata anche dalle 2 partite consecutive.

    Miami che dire..quest’inizio ci poteva anche stare PERO’ non vedo sforzi atti a costruire un sistema di gioco. Troppi isolamenti, troppa improvvisazione. Checchè se ne dica ma tutte le squadre al top hanno si delle superstar..ma inserite all’interno di un impianto di gioco complesso ed efficace, poi ci sono dei momenti in cui si da palla al go to guy e la partita te la risolve lui. Qua il problema potrebbe essere che non rispettano Spoelstra o che son troppo fichette boriose per accettare di lavorare duro..

  6. Scusate tanto, ma a me sembra che, tra tanti che si possano criticare, LBJ sia proprio l’ultimo. è l’unico che gioca con costanza, l’unico che tira avanti la baracca. Nonostante sia contornato da altre stelle è l’unico che non ha abbassato particolarmente il proprio livello di gioco. Ok che dietro ci sono anche questione puramente tattiche, ma se avesse giocato come Wade questi stavano 2-11 e non 8-6…

  7. vabbè adesso tutti a dire “l’avevo detto”.
    onestamente l’ultima estate ricordo che il 90% del forum diceva che i tifosi lakers rosicavano,la nba era finita,l’apertura di una nuova dinastia,ecc.
    io quando dicevo che lebron avrebbe avuto più possibilità di vittoria ai bulls piuttosto che agli heat ero serio…

    ma detto questo,dopo lakers e celtics gli heat restano sempre la squadra con più possibilità di vittoria,poco ma sicuro,questo indipendentemente se riusciranno a trovare la giusta intesa,ma la coppia wade-lebron fa sempre paura.
    poi bisogna dire che questo e il fratello gemello di wade,non sta bene e si vede…

    comunque gli heat in casa mi danno la sensazione che ogni volta che subiscono un parziale accusano il colpo e non riescono a reagire,tutto troppo strano quando in casa hai due giocatori come il 3 e il 6…

    spurs che continuano a convincere,la coppia parker-ginobili sembra tornata la solita di qualche anno fa,anzi a dir la verità ginobili ormai sono parecchi anni che gioca a questi livelli.
    giocatore straordinario,uno dei più fastidiosi da incontrare se tifi per la squadra che l’affronta,anche perchè e imprevedibile come pochi e da un momento all’altro può farti un parziale che può uccidere l’incontro,perchè anche lui e uno di quei giocatori che sente l’odore del sangue.
    paradossalmente gli anni migliori di ginobili coincidono con degli anni tutt’altro che esaltanti da parte degli spurs,quindi per questo la sua forza viene un pò sminuita.
    immaginiamo questo ginobili ai tempi degli spurs da titolo,dove era sempre un ottimo giocatore ma non così devastante,a quest’ora avrebbe molto più rispetto.
    comunque ognuno ha i suoi gusti o le sue opinioni,però per me nel ruolo di guardia per gli ultimi 5 anni,prima di lui mi prendo solo kobe e wade.
    roy ha fatto grandi cose,idem ray allen,però ginobili in questi ultimi anni ha dimostrato quando sta bene fisicamente di essere un giocatore assolutamente devastante…

    finalmente i clippers vincono e finalmente gli hornets perdono.
    griffin era reduce dal 44+15+7 contro i knicks,quindi per questo oggi fa meno impressione il suo 24+13,peccato però che in teoria parliamo sempre di un rookie.
    giocatore dal futuro più che roseo,i clippers se vogliono davvero svoltare devono assolutamente partire da lui…

    • Secondo me il problema è proprio Lbj il gioco è tutto incentrato su di lui…Wade sta sempre in disparte e lo lascia giocare.inoltre James non sta tirando neanche come faceva a clev.
      Sto troppo rosicando per Wade spero si riprenda fisicamente,mentalmente e si riprenda anche la squadra…per ora l’ha avuta in mano Il 6 e questi sn i risultati,potevamo farli anche senza di lui.
      MV£3MV3

  8. Ma è possibile godere come un riccio nel vedere gli strafottenti cascare e sguazzare nel fango?
    io mi godo questo momento di oblio
    insperato
    maiami perde e gli spurs vincono, so che non durerà, ma ancora una volta chi non rispetta il gioco fa poca strada, senza gasol e onil braiant dove sarebbe?
    godo godo e ancora godo, e oggi mi gusto un po’ di basket vero marchiato spurs
    finalmente
    se voglio vedere il circo o il wrestling cambio canale
    ciao a tutti

    • Ma ancora co sta storia di Gasol preso a gratis??? Ci sono stati diecimila scambi di quel tipo, perchè la gente se ne esce solo con quello di Gasol? Poi sono i tifosi dei Lakers ad essere faziosi… Un po’ i “dipietristi” dell’NBA…

  9. Secondo me neanche i Bulls erano adatti a Lebron, Rose ha uno stile di gioco troppo simile a lui! la destinazione giusta erano i Clippers a mio avviso ma ormai inutile stare a parlarne! paradossalmente, io dico che per loro è meglio perdere ora, piuttosto che fare come i Cavs degli ultimi 2 anni, i nodi vengono tutti al pettine, e ci sono mesi per provare a migliorare, gli incredienti restano comunque ottimi, c’è da perfezionare l’amalgama! rockets letteramente allo sbando, se continuano così la rincorsa ai playoff diventa complicata! curioso di vedere gli Spurs nel pomeriggio, sperando in un raffreddore che impedisca a Tranquillo di fare la telecronaca!

  10. gugo

    ricordiamoci che kobe era il numero 1 del mondo già prima che arrivasse gasol.
    non fosse arrivato gasol,sarebbe arrivato qualcun’altro,sicuramente nessuno avrebbe potuto essere così perfetto per kobe e i lakers come si e dimostrato lo spagnolo,però un altra stella poteva arrivare,anche perchè ricrdiamoci che il contratto di kwame brown era in scadenza,i lakers avrebbero avuto ancora più spazio salariale e il fascino di los angeles e dei lakers avrebbe fatto il resto…

    quindi non sono sicuro che i lakers avrebbero avuto questo successo,anzi,però gasol o non gasol sarebbero lo stesso diventati una contender,anche perchè ricordiamoci che già prima dell’arrivo di gasol erano in netta ripresa…

    certo,oggi come oggi sono una macchina da guerra come raramente si sono viste in questa lega.
    detto questo,penso che tra kobe e gasol il più fortunato ad avere l’altro sia stato lo spagnolo,perchè anche prima che arrivasse gasol ai lakers kobe era sempre kobe,ovvero il giocatore più forte del pianeta,mentre gasol a memphis era sempre una stella di questa lega,ma non aveva tutto il rispetto che ha giustamente oggi…

    • intendevo che senza un lungo con le palle non si va da nessuna parte, altro che liquame :)))) o rupaul bosch :))))
      ciao

  11. A dir la verità in molti dievano che l’assemblamento sarebbe stato difficile, anche se il potenziale è infinito!
    Lebron è quello che gioca meglio perchè è quello che sa fare più cose, per questo secondo me lui deve giocare nei buchi degli altri( con ruoli diversi, ma deve essere il garnett dei celtics) mentre wade deve segnare e pure tanto per essere incisivo, perchè passa peggio la palla, difensivamente è piccolo e adesso neanche sta benissimo! Bosh deve invece vivere delle conclusioni che gli creano gli altri, ma mi sembra che stia migliorando un pò nelle ultime partite, dove deve salire e pure tanto perchè fisicamente ne ha le capacità è difensivamente( dove realmente non ci capisce nulla, in poche parole deve fare quello che ray allen ha fatto ai celtics, migliorare difensivamente e vivere sulle costruzioni degli altri). il problema degli heat è però che questi non hanno rondo, che fa la differenza e non poco!!!!

  12. Non è possibile lasciare un commento in cui venga anche minimamente sminuito Kobe Bryant, che subito partono controrepliche coi fiocchi iper-dettagliate. La verità è che tutti i fuoriclasse hanno bisogno di squadre forti per vincere e che senza o’neal e senza gasol, probabilmente Bryant sarebbe rimasto come tanti grandi di questo sport, del resto, all’asciutto di titoli!!!
    Mi sbaglierò, ma tyreke evans rispetto all’anno passato sembra avere più problemi nell’essere decisivo e importante per i kings?

    • ecco intendevo proprio questo, pensavo di essermi spiegato male, ma non avevo fatto il conto la braiantimbecillite, :))))))) scusate
      ciao

    • Stesso dicasi per Shaq. Che avrebbe vinto senza Bryant? Niente di niente. Per non parlare di Gasol…

  13. Il 12-1 degli Spurs è un segnale importante che gli speroni danno soprattutto a se stessi…. Sono consapevoli del fatto che, a prescindere dal record, Lakers e Celtics sono una gradino sopra, ma penso che abbiano comunque uomini e mentalità per mettere in difficoltà chiunque…. sono 2-0 in btb, hanno vinto su campi ostici come Phoenix, Oklahoma e Salt Lake City e vinto convincendo in casa contro Chicago e Orlando…. un’unica sconfitta con gli Hornets che storicamente gradiscono poco e che sono 11-2….

    Quindi il 12-1 non è figlio di un calendario favorevole….

    D’accordo con Gallo su Manu…. essendo uno dei miei giocatori feticcio, sono di parte nel giudicare l’argentino il primo dopo Kobe e Wade nel ruolo e sentire qualcun altro meno coinvolto che la pensa come me fa piacere….

    Sugli Heat sono sinceramente spiazzato… non mi immaginavo certo un gioco alla Lakers anni ’80 dopo 20 gg ma, alla 14ma partita ero convinto che qualcosina si sarebbe intravisto…. ora con l’acquisizione di Dampier sotto canestro avranno più peso difensivo e questo non è poco, ma resta il fatto che in attacco il pallone gira veramente poco… l’1su13 di Wade manco lo commento..

    Griffin continua a incantare offensivamente…. dietro ‘qualcosina’ bisogna metterla apposto però eh…

  14. gugo
    Con tutto il rispetto, ma cosa centra questo discorso???????
    Secondo te kobe Bryant è uno che non rispetta il gioco?????
    Tutto ma questo no!!!!!!!

    Poi scusa eh, ma tutti a dire dove andava kobe senza gasol, ma prima di venire ai lakers chi era gasol in nba?????? No perchè veniva da un gulag cestistico( senza offesa per menphis e i suoi tifosi) dal quale voleva scappare ed era uno dei tanti 4 in giro per la lega.
    A lui è cambiata al vita a venire nei lakers, molto meno a kobe.
    I lakers erano primi a ovest quando è arrivato gasol, questo ogni tanto qualcuno lo dimentica.

    Poi onore agli spurs e tutto quello che vuoi, ma proprio loro insegnano che solo con un gruppo solido e di qualità, non dipendente da un solo giocatore, si vincono i titoli, quindi kobe come chiunque altro ha vinto quando ha avuto la squadra per farlo.
    Poi c’è chi ci riesce e chi no, lui ha dimostrato di riuscirci, come duncan, shaq e altri!!!

  15. Gallo

    Tuttovero quello che dici sui Lakers, però bisognerebbe anche dire che la permanenza a LA qualora non fosse arrivato Gasol non sarebbe stata del 100%…

    Mi potresti dire che, nel caso non fosse arrivato lo spagnolo, sarebbe sbarcata a Los Angeles un’altra top star… in quel caso controrilancerei con il fatto che non penso che in giro, oltre a Memphis, ci sarebbero state così tante franchigie in grado di privarsi del proprio franchise player sostanzialmente gratis, o no?

    Parentesi chiusa.

    • sul punto del gratis sono sempre stato cosi schifato che non ho mai capito come come mai il santo stern non fosse intervenuto
      se fossimo da noi e nell’immondo mondo del calcio penserei immediatamente a qualcosa di sporchissimo, ma non siamo da noi quindi……
      a voi la sentenza
      ma di certo senza gasol braiant sarebbe rimasto un grandissimo ma con molte difficoltà in più per rivincere qualche titolo
      o no?
      ciao

  16. alfredo

    ci sarebbero tanti discorsi da fare,lebron e un giocatore mostruoso che però ha uno stile di gioco tutto suo.
    e sempre stato abituato a fare tutto lui in attacco,ovvero ricevere subito palla e poi creare o finalizzare,il tutto con incredibile continuità
    ovvio che a vederlo così si può dire che lui con un wade o un rose non avrebbe un intesa,però i giocatori si possono sempre disciplinare.
    qui molti sminuiscono la grandezza di phil jackson,ma diamo i giusti meriti a un coach che ha cambiato completamente l’approccio a dei giocatori fenomenali come jordan,shaq e kobe.
    ha disciplinato il loro gioco costringendoli ad agire all’interno di un sistema di gioco che coinvolge tutti.
    lebron un allenatore così non l’ha mai avuto.
    io dico,diamo un giocatore come lebron in mano a phil jackson e poi vediamo cosa succede…

    comunque ai bulls le possibilità di vittoria sarebbero state nettamente superiori,perchè con rose avrebbe potuto avere problemi di intesa,ma vuoi mettere avere sottocanestro il duo boozer-noah piuttosto che il duo bosh-anthony.
    lo stesso boozer e molto più compatibile con un gioco corale rispetto ad un bosh.
    mettere in ritmo un boozer e molto più facile che mettere in ritmo un bosh…

    adesso tutti che aspettano il “salvatore” riley,ma io dico che non sarà così semplice “convincerlo” a tornare,perchè si metterebbe parecchio in discussione rischiando di uscire con le ossa rotte.
    voglio dire,chiunque capisce per davvero di basket sa benissimo che sulla carta lakers e celtics hanno troppe armi da puntare contro gli heat,il problema che a molti tifosi o giornalisti tutto questo non interessa.
    loro non pensano che la coppia wade-lebron e circondata da un finto all star(bosh) e da parecchi giocatori mediocri,quindi per loro hai i big three e quindi sei costretto a vincere,ma questo da subito,se non ci riesci e fallimento allo stato puro,quindi ecco perchè dico che per riley può essere un grosso rischio rientrare…

    anche lebron non e in una bella posizione,proprio per lo stesso discorso che ho fatto prima.
    nessuno pensa che questi heat hanno parecchi problemi di chimica,equilibrio e anche di materiale umano(giocatori).
    lebron ha wade e bosh in squadra quindi deve vincere,altrimenti verrà “condannato”.
    io dico subito, a meno che lebron fallirà in prima persona,per me quest’ anno può starci benissimo un lebron ancora a secco,perchè gli heat per me possono vincere ma non hanno la forza di lakers e celtics…

    infatti io non sono mai stato uno di quelli che criticava lebron del tipo”ti piace vincere facile”,anzi io sostenevo proprio l’opposto,nel senso che se lui voleva avere più possibilità di vittoria sarebbe andato ai bulls e non agli heat.
    io ho semplicemente criticato la sua scelta di unirsi ad un giocatore come wade,cosa che io non reputo naturale…

  17. Chissà quanti anelli avrebbe vinto Shaq senza Kobe e Wade…., chissà quanti ne avrebbe vinti Duncan senza Robinson, Ginobili e Parker….., chissà quanti ne avrebbe vinti MJ senza Pippen, quanto si tratta di rinfacciare i compagni si parla sempre di Kobe ma mai degli altri, quasi come se fosse l’unico ad aver vinto con un grande supporting cast.

    • ma cristo non avete capito che ho parlato di braiant perchè nei maiami ci sono giocatori simili ma nessun lungo che fa al differenza? ma come cavolo ragionate? sembrate i fans dello stupratore di bambini m. jacson, faziosi da fare schifo, maiami perde perchè hanno messo assieme dei fenomeni, a parte rupaul, e credevano che bastasse
      tutto qua
      capitooooooooooooooooooooo
      bird seza parish o machale vi piace di +? come pargone?
      ginobili, parker senza duncan?
      meglio?
      e basta con sto braiant ha già violentato e spaccato i marroni a sufficenza senza che anche voi lo difendiate, lo fa già a sufficienza da solo
      ciao

  18. Gallo sinceramente gli unici che hanno parlato di nuova dinastia quest’estate sono i tifosi di Miami…da quel che ho letto e mi ricordo la maggior parte del forum li dava comunque troppo deficitari nel pitturato per rivaleggiare in primo luogo con i verdi e in seconda battuta coi lacustri. L’unica cosa che mi fa girare le palle a me..ma non solo di Miami..è che il talento si stà sempre più ammassando in poche squadre lasciando alle altre le briciole..da questo punto di vista l’NFL è 3 spanne sopra all’NBA in questo momento.

    Manu è una bestia.

  19. guardate che stanotte non hanno giocato solamente gli heat.. ehehe..
    comunque adesso sono in difficoltà, però da qua alla fine hanno tutto il tempo per trovare la chimica e l’amalgama giusta..
    ok sono passate solo 13-14 partite, che poco più di un sesto di campionato, poi c’è anche un pat riley che scalpita, miller e haslem che devono tornare.. concordo col gallo nel dire che sono i più pericolosi ancora..
    ora celtics e lakers sembrano molto più forti però da qua ad aprile le cose possono cambiare eccome..

    gallo
    più che altro dei lakers mi fa paura il fatto che il ritorno di bynum lo si sta continuamente posticipando, ora si parla di metà dicembre.. ok che in regular season, con questo gasol bynum serve poco, ma nei playoff, vedi contro boston o orlando in primis, bynum serve come il pane..

  20. Gallo e Stefano Ricci

    Scusate, scusate tanto, ma vedervi autoaffibbiare la patente di Nostradamus mi lascia molto scosso…io nn so in che forum vivete, ma tornando indietro a questa estate, ricordo bene che tutti gli utenti con un minimo di cultura cestistica (ok, forse nn sono tantissimi sul blog) dicevano che si, Miami aveva un potenziale enorme, ma di strada da fare, prima di parlare di titolo o di dominio, ce ne era proprio tanta…

    Quindi nn state a fratturarvi il braccio a forza di pacche sulle spalle, siete in buon compagnia

    Quando questa estate qualche buontempone diceva che “i tifosi Lakers rosicavano”, nn era per la mossa in se (LBJ che porta il suo talento a South Beach), ma per le reazioni idiote che molti del forum (tra cui molti presunti tifosi L.A.) avevano avuto, le cattiverie gratuite contro Lebron, i soprannomi (LeQuitter, e stronzate varie), e la scarsa memoria (ah, quei bei piagnisteri di Kobe nel 2007…voglio andare ai Bulls…Andrew “Fuckin” Bynum…ma tanto lui può dire quello che vuole, no?)

    Stefano Ricci

    Io nn so tu dove hai mai visto PP e KG umili…può darsi che effettivamente ritrovarsi tutti e 3 dopo i 30 anni abbia aiutato i Big 3 in Verde ad accettare una serie di compromessi…questo è sicuro…ma la vera grande differenze con i 3 Talenti di South Beach, è di tipo tecnico e tattico…Allen è uno che ti fa 20-25 punti toccando la palla pochi secondi, lo puoi mettere una partita intera a giocare sugli scarichi o in uscita dai blocchi.
    Lo stesso PP tira col 40 % da 3, ovvio che nessuno tra Wade ed LBJ ha queste caratteristiche. Al contrario, sono entrambi giocatori che creano palla in mano, e che perdono di efficacia se li metti in un angolo ad aspettare. Per nn parlare poi delle differenze tra KG e Bosh, con il 1° che è da sempre (ed ancora oggi) il miglior difensore interno della lega, un passatore sopraffino, uno che nn blocca mai la circolazione della palla, un elemento tatticamente impareggiabile…ecco, prendete tutte queste caratteristiche positive, e trovatene una da mettere accanto a Bosh…

    • In Your Weis, basta con questi commenti, stai veramente attentando al posto di Santone di cui Brazz, in cuor mio, è legittimo proprietario…
      Comunque, a parte gli scherzi, anche io ricordo che la maggior parte del Forum andava cauto col pronostico degli Heat (a proposito, ricordiamo a tutti i naviganti che siamo alla 13 e non alla 78, ciò detto per eventuali ripensamenti qualora ne infilassero 20 di seguito, o battessero nettamente i Lakers a natale,tanto per dire).
      Altro appunto, tutti con la storia che le stelle si uniscono tutte a formare una Lega a parte (come se fossero stati gli Heat a dare l’avvio al giochino), ma guardate che se vi fosse sfuggito è sempre stato così, talento addensato in 4-5 squadre principe che possono davvero contendere il titolo. Il problema vero, è che ci sono troppe franchigie e ,soprattutto mi verrebbe da dire, tanta pochezza nei lunghi. Guardate le PG come sono ben distribuite. E’ più facile quando nel ruolo c’è abbondanza. Il problema è che le due potenze attuali della Lega hanno un reparto lunghi fenomenale, mostruoso direi rapportato a quello degli altri. Stara forse qui la differenza?

  21. gugo
    Come duncan senza ginobili e parker o prima robinson, i titoli in un gioco di squadra non li vince nessuno da solo, e da questo non si scappa, poi migliori sono quelli che se messi nella condizione vincono e più di una volta possibilmente, questo non riescono a farlo tutti!
    Oppure anche questo è contestabile????
    Negli ultimi trent’anni nessuno ha vinto da solo, questa è storia ed è incontestabile

    • No ma figurati, l’unico che vince grazie agli altri è Bryant, tutti gli altri hanno vinto da soli.

  22. Ma ancora co sta storia di Gasol preso a gratis??? Ci sono stati diecimila scambi di quel tipo, perchè la gente se ne esce solo con quello di Gasol? Poi sono i tifosi dei Lakers ad essere faziosi… Un po’ i “dipietristi” dell’NBA…

  23. Big O

    Mi sono visto la partita in diretta, e debbo ammettere che è stato un piacere…la cosa che mi stupisce di questa versione di S.Antonio è la grande fluidità in attacco, è evidente che avere Manu e TP in forma rende la circolazione di palla di tutt’altra natura…su Manu finiti gli aggettivi, in palleggio dal centro ha una creatività che nessun altro giocatore NBA possiede, Wade, Kobe e compagnia cantante compresi…

    Io rimango convinto che nn siano comunque attrezzati per il titolo, troppo poco solidi nel pitturato, troppo solo TD, e questo in difesa si nota…lo stesso inserimento di Splitter mi sembra ancora in fase embrionale, il Pop lo utilizza col contagocce e spesso a partita finita, nn il massimo per il presunto 4 titolare…

  24. per il resto belle partite stanotte, in primis la vittoria degli spurs contro i magic, partita vera, manu è uno dei migliori senz’altro a chiudere le partite, freddissimo, se sta bene questo in attacco vale quasi quanto kobe.. che gran bella squadra, so che alla lunga caleranno, perchè non potranno sempre tenere sto ritmo, però adesso godiamoci sti spurs..

    hornets che invece cadono contro i clippers, vedendoli ieri contro i kings mi erano piaciuti pochino, ed ecco infatti che la prima della classe cade contro l’ultima.. cosa che succedono ok, però li vedo come 6-7 nei playoff… e la trade che ha portato jack per peja non mi convince per niente.. clippers invece che finalmente interrompono la striscia di sconfitte, griffin e gordon fanno ben sperare sul futuro..

    thunder devastanti, il trio del futuro è il loro, bisognerà vedere se anche green rimane, ma questi sono una gran bella squadra; mentre minnesota di questi tempi è una buona squadra, li vedo in crescita, beasley è stato un affare da 10 e lode, love è una macchina da rimbalzo, e se milicic fa 20 punti per 2 partite di fila, significa che niente è impossibile.. certo i playoff quest’anno se li scordano, però il nucleo di giocatori comincia a formarsi..

    warriors massacrati dai nuggets, come guardie ellis-curry è oro, ma sotto canestro biedrins-gadzuric sono preoccupanti, nuggets invece col ritorno di jr smith e andersen stan trovando la quadratura.. mina vagante nei playoff ma sempre con l’incognita anthony.. a proposito, bel taglio di capelli del birdman, sempre il migliore..
    ultima menzione per afflalo che è migliorato tantissimo, lo seguo fin dai tempi del college, UCLA, veramente ottimo giocatore..

  25. Qualcuno mi spiega perchè diamine si parla di Kobe Bryant anche quando i Lakers non c’entrano nulla con le partite della notte?! Mah, incredibile…

    Discorso Orlando
    Squadra da finale di conference giusto perchè non c’è un granchè di meglio ad Est. Vero, Dwight troppo solo e ancora dobbiamo vederlo all’opera contro le difese di squadre come Boston ed LA. Stanotte contro il maestro Duncan se l’è cavata bene, tanto poi non abbiamo una guardia-ala di livello che si prenda il proscenio quando è il momento di chiudere la partita con delle giocate contro difese chiuse e con la pressione addosso.
    Sempre il solito discorso. O arriva un’altra superstar o si resta di livello medio-alto, stop.

    Discorso San Antonio
    Parker imprendibile davvero. Nelson non gli è mai stato dietro. Gli Spurs tre assi ce li hanno, e ormai averli è un must per puntare a vincere, nell’ultimo decennio questa moda l’hanno lanciata proprio loro. Con un sistema collaudato, discreti comprimari e quei tre quasi ringiovaniti possono fare strada.
    Poi c’è un clutch player con i controcazzi signori. Ginobili ha messo a segno i canestri decisivi degli ultimi minuti. Niente da dire. Solo gli infortuni possono fermarlo…

    Discorso Heat
    Se vogliamo essere sinceri, ultimamente Bosh sta salendo di tono al contrario di Wade, in questo momento la superstar non superstar è lui. E qui la mancanza di lunghi c’entra poco. Se Riley sia la soluzione nn lo so, di sicuro inizio a pensare che Spoelstra non abbia poi grandi idee su come gestire più che altro il 3 e il 6.
    Ma la soluzione potrebbe anche non esistere.
    Prendete Allen e Pierce: entrambi ottimi tiratori, il primo direi magnifico tiratore, ma più sugli scarichi e sui piazzati, meno penetrazioni e giocate “in proprio” rispetto a PP.
    Si completano bene.
    Prendete LBJ e Wade. Tiratori discreti, grandi penetratori, grandi atleti, il primo più passatore del secondo, entrambi realizzatori eccezionali. Dove stanno le grosse differenze? Se il gioco di uno nn funziona, cosa apporta l’altro di diverso?
    Facile per nessuno trovare la chimica là in mezzo…

  26. Mail

    Non sono assolutamente fazioso… è un dato oggettivo… è stato uno ‘scambio’ che volente o nolente ha cambiato la storia recente della Lega… franchise player scambiato per “giocatore” – o presunto tale – in scadenza… l’ho postato senza alcun tipo di polemica… era solo per fare un quadro completo della situazione postata da qualcun altro… così com’era giusto sottolineare che i Lakers, al momento dello ‘scambio’, erano in testa alla Conference con Radomanovic in quintetto e Kwame con primo lungo di rotazione…. così come è altrettanto vero che la permanenza di Kobe in caso di mancato arrivo di top star sarebbe stata in discussione…. ho detto qualcosa di sbagliato o di poco obiettivo?

  27. in your weis

    non mi riferivo a te…

    però vedi,ricordo l’ultima estate che se dicevo una frase tipo:

    “lebron ha sbagliato a scegliere gli heat di wade,perchè due giocatori così forti,al loro top in questa lega e anormale che si uniscano”

    dopo una frase del genere capitava che ti ritrovavi risposte del tipo:

    “eh dici così perchè hai paura o perchè sai che il “regno” dei lakers e in serio pericolo”

    oppure se dicevo:

    “gli heat hanno sempre dei grossi limiti(sottocanestro) e per me le favorite principali restano sempre lakers e celtics”

    di nuovo ripartivano le solite cazzate che rosicavo o altre cose simili…

    la verità e che io ho sempre pensato che gli heat non erano la favorita principale,ho sempre visto lakers e celtics come due squadre più forti e quadrate,anche se questo non vuol dire che non possono vincere.
    non ho mai pensato che a lebron piaceva vincere facile,altrimenti avrebbe scelto altre strade.
    giocare con wade significa togliersi più responsabilità,ma non significa vincere automaticamente,soprattutto se hai un reparto lunghi del genere e degli avversari così forti…

    poi io da tifoso lakers non mi sono “illuso” che questa squadra potesse ogni anno vincere il titolo tranquillamente,perchè so benissimo come gira la storia in nba,basta un attimo per spostare certi equilibri.
    solo quando arrivò artest,forse preso dall'”entusiasmo” del suo arrivo avevo pensato che si poteva aprire una dinastia,ma poi e bastato poco per tornare con i piedi per terra.
    d’altronde quando i cavs hanno preso jamison ho subito pensato a loro come i favoriti numeri 1.
    senza dimenticare che io sono uno di quelli che non ha mai dimenticato la forza dei celtics…

    ecco perchè l’ultima estate non capvo certi ragionamenti da parte di qualcuno,anzi,come dicevo prima,da parte di parecchi,se non era il 90%,poco ci manca…

    • Mamma mia quanto è forte! Ieri ho visto il video su NBA.com delle sue schiacciate contro i Knicks. Pauroso…

  28. non so,i magic sembran la classica squadra cheha visto passare il treno e non l’ha preso,non dico quanto i mavs,ma quasi..spurs..abbiam giocato 10 patite ,ne mancano 70 e i po,sarà mica presto per dire che lazzaro è risorto? heat,idem come sopra,nel senso che serve tempo,anche se anche io i kiei dubbi li avevo espressi,come tutti..

  29. poi il problema e che a “sostenere” questi heat come favoriti numeri 1 era anche gente che io reputo competente e ci mancherebbe altro,visto che parlo di limardi il direttore di asb,però guardate cosa disse sul numero di asb che parlava dell’arrivo di lebron e bosh agli heat:

    rispondeva a wade che aveva detto che i favoriti restavano sempre i lakers.
    “Nelle prossime quattro stagioni, Miami partirà come squadra da battere.
    Al di là dello scaricabarile in atto,non puoi prendere l’mvp delle ultime stagioni,conservare uno dei primi tre giocatori della lega più una delle prime tre ali forti e non accettare il ruolo di favorito.
    Certo i Lakers hanno vinto due titoli di fila e giocato tre finali,hanno Pau Gasol che può competere con Bosh,ma Bryant rischia di trovarsi di fronte due giocatori sostanzialmente del suo livello.
    E’ quasi ingiusto.”

    per me certi ragionamenti sono matematici,come se nel basket 2+2 per forza deve fare 4.
    che poi neanche questo a pensarci bene,visto che bosh non e quel gran giocatore che tutti hanno voluto far passare l’ultima estate…

    poi ci si dimenticava che kobe non ha wade,ma ha gasol,artest,odom,bynum,fisher,blake,barnes e soprattutto gioca in un team che ha già certi equilibri e si conosce perfettamente.
    poi non parliamo degli stessi celtics…

    però ripeto,se questi discorsi li facevi a luglio venivi accusato di rosicare o di essere troppo di parte,quindi…

  30. Gallo

    Io stesso mi ricordo che il giorno prima che LBJ portasse il suo talento a South Beach, prendevo per il culo quelli che dicevano che andava a Miami…mi sembrava così fuori dal mondo…invece…

    Ho iniziato a pensare agli Heat come ad una possibile contender quando Riley ha completato il puzzle con dei buoni giocatori di ruolo (Jones, House, Miller, Haslem, etc), anche se si vedeva che qualcosa mancava…mi aspettavo dei problemi di adattamento e chimica, nn mi aspettavo di vederli 8-6 dopo 14 partite

    Diciamo che nn sono stati fortunatissimi, Miller checchè se ne dica è un ottimo giocatore, ed Haslem tatticamente vale quanto Bosh…certo è che pensare di fare strada nei PO senza almeno un 7 piedi degno di questo nome…insomma, i Bulls avevano Longley, i Jazz Ostertag, i Celtics Perkins…magari mestieranti, ma che per almeno 20 minuti sapevano o sanno fare bene il loro lavoro…dove cacchio vai con Magloire, Z ed Anthony?

  31. Brazzzzzzzzzzzzz

    Penso che piuttosto che dire una cosa positiva sugli Spurs (nn so, almeno ammettere che stanno giocando bene?) ti faresti strappare le palle a morsi

  32. ahahah grandi spurs, anche se in realtà i big three sono diventati two, duncan è ormai il fantasma di se stesso, segna solo quando parker inventa assists incredibili come quello dietro la schiena di ieri,in post in attacco è diventato nullo! è triste dirlo ma penso sia davvero alla frutta! Comunque tutti a dire vedremo quanto durano già da cinque sei partite, miglior partenza nella storia della franchigia, ma ai playoff non andranno lontano, questo perchè giocano con intensità pari a zero! aspettiamo a dare per morti gli heat siamo ancora all’inizio, ma poi si sapeva che alle prime difficoltà gli avrebbero crocifissi! un pò di tempo e si riprenderanno anche se si è dimostrato che lbj e wade sono assolutamente incompatibili, o gira uno o l’altro!

  33. Jeff Van Gundy aveva detto che gli Heat avrebbero asfaltato la concorrenza stracciando il record dei Bulls delle 72W, per caso si è nascosto dalla vergogna???

  34. ricordo che showstopper era uno di quelli(oltre ad alcuni tifosi gialloviola compreso me) che dopo l’arrivo di blake e barnes indicava i lakers come la squadra perfetta o quasi…

    con tutto il rispetto,non si deve essere solo tifosi per dire o capire certe cose.
    sulla carta lakers e celtics sembrano due squadre perfette,gli heat non mi hanno mai dato questa impressione,anzi…

    poi ripeto,questo però non vuol dire che poi non possono lo stesso vincere,d’altronde sappiamo tutti come va lo sport,ovvero che mica sempre vince la più forte…

    ho visto il milan vincere uno scudetto quando era due gradini,se non tre,inferiore alla lazio.
    l’inter ha vinto la champions eliminando una squadra più forte.
    forse anche i lakers nel 2000 non erano superiori ai blazers che eliminarono,i celtics del 69 erano inferiori a quei lakers eppure vinsero lo stesso.
    gli heat 2006 probabilmente non erano la squadra più forte.
    quest’anno la red bull stav per perdere un mondiale piloti nonostante avesse una macchina dieci volte superiore alla concorrenza…

    quindi può starci che gli heat vincano,anche perchè scommettere contro un duo wade-lebron non e mica semplice.
    però questo non toglie che sulla carta lakers e celtics restano sempre le due squadre più talentuose,equilibrate e profonde della lega.
    questo mi stupisco che molti l’hanno capito solo ora…

  35. Gallo oggi mi rubi le parole dalla bocca!!!!!!

    Su duncan, sicuramente ha perso forza ed esplosività, probabilmente anche perchè le ginocchia non gli permettono più di fare certi carichi di lavoro, però anche lo scorso anno ai play-off è salito di livello, quindi mi aspetto che lo faccia anche quest’anno benchè non sia più il timoteo di 4 anni fa!

    Secondo me la cosa che non permette agli spurs di essere al livello dei migliori è il secondo lungo, al momento non vedo chi possa essere inciso ai play-off in quel ruolo, lìunica possibilità è che splitter si dimostri un giocatore di un certo livello dopo l’all star game!

    • e quando mai duncan è stato esplosivo?!? il lato più bello di timoteo è proprio il fatto che atleticamente è sempre stato pietoso, ma che ha sempre compensato tutto ciò con la sua grandissima intelligenza e comprensione del gioco, che se 2 a caso come iverson o marbury ne avessero avuto un decimo di queste sue qualità, si sarebbero ritrovati entrambi con almeno un paio di argenteria sulle mani

  36. Ho capito, ma L.A. stanotte nn ha giocato, nn si riesce proprio ad evitare di parlare di Kobe e compagnia, almeno per un giorno?

  37. Paragonare le tre “stelle di Miami” con quelle di Boston mi sembra poco corretto. Non credo si tratti di fame di vittoria, di essere seri lavoratori o chissà cos’altro.
    Semplicemente non li vedo molto bene insieme. Il talento non si discute ma se Wade e James possono anche trovare una soluzione, cercando di non pestarsi i piedi, la presenza di Bosh è poco utile. A loro serviva un centro vero e non un Joel Anthony, Ilga, o additittura Haslem (buonissimo giocatore). Forse anche un decente Jerm. O’Neil poteva fare al caso loro.

    I tre di Boston sono perfetti perchè non si pestano i piedi. Uno e un dio in difesa ed è un 4 tuttofare, non chiede 10 mila palloni e difende sempre, Pierce un’ala con istinti di finalizzatore quanto conta ed Allen una guardia paurosa quando è in vena che sa difendere. Non hanno pretese di avere sempre la palla, al punto che già 3 anni fa la affidavano con qualche spavento al genio cestistico di Rondo. A Miami dovranno sperare che Dampier faccia il suo ma la vedo dura.

    Molti di noi hanno criticato la scelta di James, di Bosh non fregava nulla a nessuno, perchè ha di fatto contribuito alla tradizione degli ultimi tempi di concentrare talento in poche squadre. In una lega come questa che fonda le radici sull’equilibrio avere delle corazzate nettamente superiori per talento disturba un pò.

    Capitolo Spurs

    Per il bene della NBA speriamo che arrivino sani ai PO. Avere loro a battagliare sarebbe bello per lo spettacolo oltre che per il gioco in se. Insomma un monologo Lakers non sarebbe nenche bello “forse” per gli stessi tifosi.

    Riley

    Non so se torna ad allenare, ma se lo facesse ho paura che stravolgerebbe molti equilibri fin qui creati. Il filippino Fonseca ha le mani piene. Vero che avranno due stagioni per raggiungere l’anello ma devono fare i conti con la pressione mediatica oltre al desiderio furioso di James di vincere sto benedetto anello. Sarebbe curioso se non ci riuscissero nei prossimi addirittura senza andare alle Finals. Ipotesi al momento e sottolineo al momento non del tutto improbabile.
    Seciondo me devono andare sul mercato e forse mettere sul piatto della bilancia il pezzo grosso: Bosh. Con il salary cap che verosimilmente sarà ritoccato al ribasso dovranno fare trade. Non vedo moti giocatori appetibili a Miami beach salvo quei tre.

  38. Miami al momento non è squadra, e se manca questo, anche con tutto il talento del mondo non vinci!!!!!!

    la cosa chè più mi colpisce è l’incapacità di adeguare un minimo il loro gioco agli altri dei tre big!!! Mi aspettavo più volontà da parte loro su questo punto, ma forse anche il manico conta! In squadre così ricche di talento non serve un grande allenatore tecnico ma un grande gestore di uomini, che li convinca che quelle poche cose che gli chiede sono le migliori per vincere( vedi phil jackson o doc rivers nell’nba moderna, nel calcio il primo che mi viene in mente è mourinho)

  39. Distrutto da come stanno giocando miami io ametto di essere un fan di LBJ ma difenderlo in questo momento mi sembra il minimo, perchè mettetela come volete lui e l’unico che macina gioco. sul fatto che bisogna disciplinare un giocatore per caratteristiche fisiche non sono d’accordissimo perchè c’è stato un uomo, tanto tempo ormai, che pur con caratteristiche fisiche da ala giocava da play… ora non mi spingo a confrontarli perchè sarebbe poco corretto e rispettoso nei confronti di questi due mostri ma il carattere di una persona come il modo di giocare non si cambia (chi nasce rotondo non può morire quadrato si dice dalle mie parti); quindi non penso che un allenatore sia in grado di cambiare il modo di giocare di un uomo. PJ è un grande uomo sa cosa dire, cosa fare e cosa vuole perchè tra i suoi giocatori hanno sempre quello che vuole lui altrimenti vanno a casa. Rimane il fatto che Wade gioca male, bosh in crescita, mancanza di lunghi e panchina (perchè anche mettendo si arrivi ai playoff saranno senza forza).

    Spurs da… dio… e sempre forza celtics!!

  40. alert70

    per me gli spurs ad ovest sono la squadra che la giusta esperienza e personalità per almeno mettere timore ai lakers…

    contro suns,nuggets,jazz,thunder,mavs ecc.
    sono sicuro che kobe e compagni sanno di vincere già prima di scendere in campo,probabilmente queste squadra pensano la stessa cosa all’opposto,ovvero sanno di partire già sconfitti…

    nella testa di gente come duncan,ginobili e parker non può esserci questa consapevolezza,perchè loro hanno vinto e dentro di loro avranno sempre un autostima diversa rispetto a coloro che non hanno mai vinto…

    il problema sarà vedre quanta birra avranno,ma anche quante risposta avranno da mettere contro i lakers.
    iyw dice giustamente di non parlare di lakers ogni giorno,però quando fai dei discorsi da titolo non puoi non partire da loro.
    ovvio che coinvolgi anche loro se provi a capire le reali possibilità di certe squadre…

    gli spurs contro i lakers soffrirebbero terribilmente sottocanestro,ad un certo punto scopri che avere contro due lunghi alti e fisici come gasol e bynum e troppo in una lega dove l’85% delle squadre fatica ad averne uno di lungo con quelle caratteristiche.
    in più ci sarebbe anche un lungo che completa entrambi,ovvero odom…

    poi si dice sempre che il punto di forza dei lakers e proprio il trio di lunghi,non male per una squadra che ha tra gli esterni gente come kobe,artest,barnes,blake e fisher.
    davvero penso che se non cambia qualcosa col mercato,le uniche due che se la giocheranno con i gialloviola per il titolo sono ad est,i celtics che se sani non hanno nulla da invidiargli,e gli heat,che hanno sempre quel duo che può sconvolgere qualsiasi piano apparentemente logico…

    ripeto,gli spurs hanno la testa giusta per sfidare i lakers,ma penso che non hanno più le gambe,anche se questo non vuol dire che un eventuale serie tra le due finirà 4-0,tutt’altro…

  41. Mi capita spesso di citare una battuta di pul fiction, e oggi nle blog ho letto molti commenti di personaggi che si facevano i pompini a vicenda.

    Tutti a prendersi i meriti di aver predetto le difficoltà degli heat, bene, io sinceramente non so come andrà a finire, in questa nba davvero troppe cose sono imprevedibili.

    Mettiamo poi che gli heat cominciano ad ingranare, e inziano ad asfaltare team su team, cosa dovrò sorbirmi?
    Io in estate ero uno di quelli che dava gli heat come squadra da battere, e ribadisco che se ad allenarli ci va riley e disgraziatamente wade e james trovano un “accordo” si come giocare, io non vedo difesa in grado di fermare le sfuriate di wade james con bosh, miller, house, jones sugli scarichi.
    Sta di fatto che per ora sono inguardabili, anche ieri stavo per cedere ma poi ho giustamente preferito dormire.
    Wade in questo inizio stagione ha degli sbalzi assurdi, passa da trentelli in 30 min. a gare in cui fa 3-14, 2-11, insomma, credo che sia mezzo infortunato, bosh sta salendo di livello, mentre james sebbene abbia criticato il suo gioco agli heat, si è dimostrato il più continuo.

    Grandissimi gli spurs, la cosa che fa paura del team texano è che stanno vincendo sempre con un dunca normale, senza che gli si richedano straordinari, lo stanno facendo riposare, e stanno vincendo, vedremo…

  42. CRISTO ONNIPOTENTE, manco da mesi nel blog e cosa trovo al mio ritorno? Discussioni su l’affaire Gasol…dai ragazzi evolvetevi!!!

    Comunque, per quanto spero che gli Heat vadano a fondo, aspetterei a dare sentenze di morte, non è ancora passato un mese di regular season.

    Stessa cosa per gli Spurs, la stagione è lunghissima e loro sono dei vegliardi non da poco, quindi calma, li ho visti incensare troppe volte negli ultimi 2 anni.

  43. Io vedo molto bene anche i thunder, sono in continua crescita e per me giocano senza aver paura di nessuno, neanche di lakers e celtics, alla fine sono 10-4 e secondo me già quest’anno vanno vicino alle 60w. più che un 4 per me gli manca un centro vero, ma tolte poche manca a tutte!!!!diciamo che già un marc gasol o un kaman sano li renderebbero contender sicuri, ma già così in una serie sono ossi durissimi!!!

  44. Comunque da tifoso lacustre sono contento di questo rendimento degli Spurs, di questi tempi nelle ultime due stagioni eravamo già in fuga ad ovest, ora c’è una squadra che può stimolarci, questo è l’anno buono per i Lakers di avere il miglior record della lega, niente mi toglie dalla testa che a fattore campo invertito non avremmo vinto l’anello coi Celtics e sinceramente una eventuale finale con gli Heat al di la dei loro limiti strutturali preferirei sempre giocarla col fattore campo a favore, quindi ben venga questa striscia degli Spurs, non possiamo rilassarci troppo.

  45. incredibile, i magic hanno il problema dei problemi, i due giocatori più pagati sono quelli più inutili in assoluto, carter e lewis nel rapporto qualità prezzo vanno sotto contro quasi chiunque in questa lega!!!! In questo momento sono il loro punto debole!!!

  46. Chissà se a cleveland ridono. il traditore che è scappato per rincorrere titoli su titoli si ritrova con le spalle al muro: qualcuno lo paragona ancora a MJ?
    Certo possono solo migliorare e magari vinceranno pure ( con tutto quel talento ) ma il loro gioco confusionario fatto solo di azioni solitarie sia in difesa che in attacco è un brutto spot per la lega. Piccola previsione: la loro forza atletica li porterà a vincere tantissime partite ( dirlo oggi non è poi così facile) ma lo sforzo fisico lo pagheranno nei playoff dove conta di più essere squadra. parlando di squadre vere w gli spurs vecchi, acciaccati, incerottati forse non vinceranno e si perderanno per strada ma con due super palle. w pop !

  47. mp84

    quello che molti non capiscono e che nessuno dice che gli heat non sono da titolo,ma che gli heat sono inferiori sulla carta a lakers e celtics.
    difficile contestare questo…

    dici di pensare a degli heat che ingranano,che difesa potrebbe contenerli?
    vero,ma questo lo potrebbero fare tutte le squadre.
    resta sempre il fatto che lakers e celtics hanno più armi degli heat, e qui non e neanche un discorso di chimica o non chimica,ma proprio di materiale umano…

    lebron ha wade,kobe ha gasol,che oggi e un lungo quasi immarcabile che si completa perfettamente con il gioco del 24.
    ma il problema che kobe ha anche artest,difensore unico e attaccante di livello,odom giocatore a 360 gradi,bynum lungo fisico e tecnico che ha ancora margini,poi avrebbe anche blake e fisher,non due fenomeni,ma due giocatori che si completano con il resto della squadra.
    per non parlare di barnes,energia allo stato puro.
    gli heat hanno wade e lebron,ma dietro loro tu vedi tutto questo potenziale?
    senza dimenticare il sistema dei lakers che fa si che quel potenziale possa esprimersi al massimo…

    ma vogliamo parlare dei celtics?
    squadra che può permettersi un quintetto di giocatori che ad uno ad uno fai fatica a contenere individualmente.
    ma anche a loro non mancano i giocatori che completano le star,ad esempio perkins e perfetto da affiancare a garnett,robinson e davis sono perfetti per tenere i ritmi alti anche quando le stelle si riposano,panchina notevole ed esperienza infinita,mix perfetto…

    poi ripeto,nessuno dice che gli heat non possono vincere,d’altronde sai benissimo che avere due giocatori come wade e lebron ti permette di spostare l’inerzia di una partita o una serie con molta frequenza.
    nel 2008 i cavs di lebron erano nettamente inferiori ai celtics eppure rischiarono di eliminarli,complice lebron…

    però ripeto,oggi su questo non si può discutere,sulla carta,chimica o non chimica,comandano celtics e lakers…

  48. mp

    Le pippe ce le facciamo tutti, ognuno per conto suo e per argomenti differenti vuoi che si parli di Lakers, Bryant, Carter, Spurs, James, Bargnani……

    Da umile tifoso Kings che conta le W col bilancino non posso non essere contento di alcune cose: uno che vincano e convincano gli Spurs per avere dei PO degni di questo nome; due della favola Hornets fin quando regge; tre delle difficoltà di Miami che sono tosti ma debolissimi sotto canestro dove, guarda caso, dovranno trovare modo di mettere una grossa pezza. Nei PO si giocherà a ritmi bassi e se il duo/trio farà faville come faranno a proteggere il povero Dampier, Anthony, Ilga dal gioco spalle a canestro dei Celtics tanto per fare un nome? Il punto è che potrebbero caricarsi di falli velocemente cercando di limitare i danni. Poi voglio vedere se riusciranno a mettere la museruola a Pierce, Allen, Rondo, Garnett, al semiobeso Shaq… e mi limito ai Celtics per non parlare dei Bulls, altra brutta bestia.

    Io non credo vincano l’anello così conciati, ma avrei “paura” qualora acquisissero un vero centro intimidatore, allora il discorso cambierebbe.

    Ovviamente questi discorsi si faranno fino a quando Anthony e forse Paul andranno a NY per creare un’altra concentrazione vomitevole di talento.

  49. Vetriolo

    Non è mica colpa mia se la gente ancora lo tira fuori…

    Gallo

    Eccone un altro!

  50. gatzu83

    in realtà lewis è tornato sui suoi livelli, e carter a prima avuto problemi di falli, e dopo due bei canestri in penetrazione si è rotto…

    tracy

    guarda Tracy, non sono d’accordo con quello che hai scritto. Sto guardando la partita (sono a casa febbricitante!) sul league pass, e devo dire che stiamo giocando con aggressività e lucidità contro la squadra più in forma della lega. Unico neo l’infortunio di carter. L’attacco gira e la difesa è presente…cosa c’è che non ti convince??
    E’ vero, la partita è persa, ma è stata decisa dagli eventi (matt bonner?) più che per meriti o demeriti. Diciamo che entrambi meritavamo

  51. scusa tommy ma tu credi che lewis e carter rendano per quello che vengono pagati????
    Se vuoi ti faccio i nomi della gente che prende i loro soldi in nba, gente che fa un pò di più dei due suddetti!!!sembrano due qualsiasi della squadra, non chi mi deve vincere le partite!!!
    Però opinioni, non voglio convincere nessuno!!!!

  52. gatsu

    Lewis è limitato come giocatore ma si esalta nel sistema messo in piedi da SVG, salvo quando i Celtics difendono 1v1 Howard. Li i limiti di Lewis nel cotruirsi un tiro emerge in tutta la sua evidenza. Carter è in parabola discendente e visto la dipartita di Hedo verso lidi più nefasti ha spinto la franchigia a scommettere su di lui.

    Se vogliamo vedere Lewis sugli scudi o guadagnarsi la pagnotta si deve sperare che DH diventi ingestibile in 1v1 al punto da raddoppiarlo. Se accadesse partirebbero le rotazioni difensive e contemporaneamente la giostra della Florida che creerebbe tiri piedi per terra.

  53. gatsu

    La storia è fatta di giocatori che hanno “rubato” lo stipendio. Dampier fino a giugno scorso, Kenyon Martin, Stojakovic (ahimé), J-Rich……

  54. verissimo, ma due insieme in una contender, è dura!!!!
    Dai odom ai magic e secondo me diventa dura per gli altri, e prende molto meno di lewis!

  55. Un altro che ruba lo stipendio è JJ ma lì la colpa è dei dementi che gli hanno offerto 119 mil per 6 anni…

  56. Lewis l’hanno firmato anni fa prima che nascessero i Magic competitivi di oggi. E’ stato strumentale alla crescita. Non dimenticarti che molti stipendi sono frutto delle statistiche più che del loro reale valore.

    Faccio un esempio: Bosh prende come James e più di Wade ma sulla scala di valori non c’è storia. Quello che fà James Bosh neanche sa da dove si inizia. Un conto è mettere a referto 25 punti e sparire quanto conta e non essere il trascinatore di un gruppo, un conto è farne 20 ma decisivi sui due lati del campo. Ovvio che Bosh nella sua carriera non ha mai dimostrato grandi doti di leadership al contrario di Wade e James.

    Però se un giorno Bosh dovesse inbrocchirsi la squadra che lo ha gli dovrà comunque corrispondere lo stipendo con tutte le ricadute negative del caso.
    I tre tanto per dire hanno firmato fino a tutto il 2015 e costano attualmente 44 mln a salire ogni anno fino ai 61 mln!!!! Capisci che rischio si sono presi.

  57. Mamba

    Non lo voluto scrivere ma hai perfettamente ragione. Neanche morto gli avrei dato quei soldi. Vero pure che gli Hawks abbiano voluto fortemente tenere il big per rimanere competitivi sperando nelle mosse future.

  58. Prima di cantar vittoria su degli Heat perdenti (si, getto la maschera…) aspetterei. Non possono non uscire fuori, prima o poi, motivazioni di un certo tipo dopo un’estate piena di velati (o non) insulti e critiche. Ricordiamoci infine che Riley è sempre li pronto a subentrare, cosa che potrebbe cambiare, prima a livello motivazionale che tecnico, l’inerzia e l’intera stagione di Miami.
    Non vedo soluzioni se l’andazzo dovesse continuare…

    Cmq, al momento non canto vittoria, ma un po’ gondolo. Almeno quello!!!!!!

  59. Garnett in campo è il massimo dell’umiltà e dell’altruismo, per quanto riguarda il gioco ( le pagliacciate e il trash talking non mi interessano), carissimo in your weis…..anche se so che tu sbavi solo per Padre Pio Timoteo Duncan, le cui pratiche per la canonizzazione sono già arrivate in Vaticano eheheheheh

    su miami si scopre l’acqua calda. tuttavia dategli tempo prima di darli per morti, adesso hanno due giocatori chiave come haslem e miller fuori e lo stesso wade a mezzo servizio, poi che ci fossero magagne mi sembra fosse chiarissimo a tutti fin dal primo momento specialmente perchè bosh è un punto debole, ma i cavalli si vedono all’arrivo. ricordiamo che il primo anno dei big three a boston tra questi solchi abbondavano gli scettici…………..

  60. visto ora su sky quasi tutta la gara degli spurs…

    allora,come ho detto prima,su ginobili nessuna grossa impressione,perchè da un paio di anni a questa parte ho capito che questo giocatore se sta bene fisicamente ti fa la differenza come pochi altri in questa lega.
    parker invece lo credevo involuto,invece mi devo ricredere,almeno per il momento.
    se questo e parker e se jefferson continua ad inserirsi(seppur dopo mesi di ritardo)uniti a ginobili,gli spurs potrebbero avere uno dei migliori pacchetti esterni dell’intera lega,diciamo uno dei primi 5,assieme a quello di heat,lakers,thunder e celtics…

    sottocanestro viene da “piangere” a pensare che questi una volta avevano il miglior duncan in coppia con un certo robinson,mentre oggi si devono accontentare di avere un duncan al 60% oltre ai vari booner,blair,mcdyess,ovvero un mix di energia(blair)esperienza(totò) e generosità(chiamiamola così per bonner)che ha evidenti limiti che contro certe corazzate prima o poi li paghi a caro prezzo.
    perchè contro i vari bynum-gasol-odom o kg-shaq-perkins-o’neal-davis,o hai il miglior duncan o il miglior shaq da mettere contro,oppure devi avere anche te un pacchetto di lunghi di quel livello,altrimenti sei destinato ad andare sotto…

    però per gli spurs la base non manca,l’esperienza e la personalità nemmeno,su duncan io non sarei così pessimista,perchè e vero che oggi sembra un pò scarico e non rivedremo mai più il mostro di una volta,però e sempre duncan,ovvero un giocatore che mentalmente gioca sempre ad un altro sport rispetto a quasi tutti gli altri giocatori di questa lega.
    quindi quando mi riferivo ad un campionato a tre(lakers,celtics e heat) per il titolo a meno che non cambi qualcosa sul mercato,pensavo e penso soprattutto a loro.
    gli manca un lungo di livello da affiancare a duncan per diventare una contender(non assolutamente i favoriti),così per come sono oggi restano solo un outsider…

  61. Le motivazioni sono importanti, un coach con le palle pure, il talento figuriamoci, ma le deficienze strutturali rimangono. Puoi lavorare per limarle, per nasconderle o perlomeno non esporle troppo attraverso soluzioni difensive e quant’altro ma questo vale anche per gli avversari.
    Francamente la vedo difficile per loro superare la concorrenza ad est anche in forma. Ovvio questo presuppone la salute di tutti perchè se i Celtcs arrivassero rotti allora il discorso cambierebbe. Però non è che Riley diventa un mago e trasforma Anthony in un imtmidatore alla DH, un Bosh in difensore da combattimento al limite dell’umano, un Haslem risorto che cancella difensivamente i suoi avversari, Ilga che ritorna a saltare e correre come un grillo. Non nomino Dampier e Arroyo, sarebbe troppo. Per me troppe variabili devono combaciare.

    Intanto con l’infortunio di Haslem, l’unico decente in area, è fuori con tanti saluti al tentativo di creare un’amalgama in tempi ragionevoli.

  62. gallo

    Buford ha fatto una sola grande cappellata. Ha il numero 4 e sta a pochi decine di Km. Avessero lui non dico che sarebbero una contender sicura ma certamente non sarebbero così vulnerabili.

    Splitter è buono ma penso che Popovich gli stia riservando il solito trattamento da caserma. Se non lo vede inserito negli schemi e nel modo loro di giocare a basket gli farà fare lo spettatore non pagante a lungo.

  63. alert70

    con scola la musica cambierebbe,anche se io non lo vedo come il lungo perfetto da affiancare a duncan,però 1000 volte meglio di chi hanno adesso,poco ma sicuro…

    con scola gli spurs sarebbero certamente la rivale numero 1 dei lakers ad ovest ed avremmo una vera sfidante.
    qualcuno dice che mancherebbe anche una certa risposta a kobe che una volta avevano in bowen(che tra l’altro non ha mai funzionato realmente)verissimo,però se per questo anche i lakers farebbero fatica a contenere il duo parker-ginobili,ad esempio un ginobili ispirato non lo ferma nessuno e comunque non e quel tipo di giocatore che piace marcare ad un artest…

  64. Gallo

    Artest intimidisce fisicamente oltre ad avere un’abilità a marcare di suo. Ginobili come tutti gli Argentini non ha paura dell’uomo “nero” e in più è anche furbo. Se sta bene è un fattore Artest o non Artest.

    Anch’io penso che Scola non faccia scopa perfettamente con TD e forse proprio questo ha portato la franchigia a disfarsene. Credo pure che l’opinione del caraibico abbia condizionato parecchio. Forse anche lui si sarà pentito.

  65. alert70

    tifi kings quindi anche te dovresti conoscere benissimo artest(una volta giocò anche una serie contro gli spurs dove si prese l’argentino).
    onestamente mi sembra di ricordare che lui ormai era stufo dell’ambiente di sacramento e a sacramento non erano tristi nel vederlo partire.
    però non ho mai capito il perchè hanno scambiato un ottimo giocatore come lui praticamente per il nulla.
    probabilmente i problemi interni e il suo contratto in scadenza non hanno aiutato i kings,però potevano ottenere sicuramente qualcosina in più…

  66. In difesa i Lakers per l’argentino avrebbero sempre Kobe, l’anno scorso fu mandato Artest ma tutti videro la differenza di passo, con Kobe il discorso è diverso! in più c’è anche Brown che ha le gambe per stare con l’argentino, mandando Kobe su Parker, o anche un Barnes che è sempre una carogna difensiva! insomma troppe, troppe carte hanno in più i Lakers attuali rispetto al resto delle contender ad ovest, per me se non arrivano minimo in finale con questo roster è un fallimento…

  67. iyw
    esatto..eheheheh
    a parte gli scherzi,stan giocando bene,ma a metà novembre conta qualcosa meno dello zero tondo.-

  68. ragazzi sapete per caso darmi un link alternativo a davka per scaricare le partite il giorno dopo con torrent?????????

  69. Ci si lamenta sempre che il talento si sta concentrando in poche squadre, ma poi quando si discute si fa la stessa cosa. E’ davvero deprimente ogni giorno leggere sempre gli stessi discorsi: Kobe, Lakers, non c’è altro. Ah sì, un po’ di Bargnani.
    Ieri ci si è infossati sull’annosa questione se Carter fosse mai stato considerato forte come Bryant, con tanto di persone che andavano a rileggersi le riviste per portare delle prove. Da lì si è passati alla solita diatriba se Shaq avrebbe mai vinto senza Kobe… che novità, discorso mai sentito!
    Per non parlare se Kobe è nei migliori 1, 5, 10, 20 della storia del basket…
    Oggi (in cui i Lakers non hanno giocato, che sia chiaro) torniamo a Gasol regalato ai Lakers in modo vergognoso, e al fatto che LeBron ha sbagliato ad andare a Miami e Bryant non l’avrebbe mai fatto, ecc. ecc.
    Se parlo delle mie unghie incarnite, qualcuno è pronto a dire “eh, ma le unghie incarnite di Kobe…”
    Per non parlare di Bargnani, tutti siamo d’accordo che ha talento ma è mollo però si passano decine di post a dire:
    “ha talento!”
    “no, è mollo!”
    “non capisci niente!”
    “specchio riflesso!”

    Ora direte, perchè non leggi altro se ti infastidisce leggerci?
    Perchè a me piacerebbe partecipare, piacerebbe anche molto, però non ce la faccio a dire la mia per la centesima volta sugli stessi argomenti. Una volta che ho detto che Bargnani ha talento ma dovrebbe prendere più rimbalzi, se lui non cambia modo di giocare che ca##o scrivo ancora?
    Davvero, il forum sta diventando di uno sterile…

    Scusate lo sfogo, è dovuto solo al fatto che ritengo ci sia gente competente qua dentro e mi sembra uno spreco usare il forum in questo modo (lo so che non è il forum, ma ci siamo capiti).

    • Davvero Kobe ha le unghie incarnite?????????? Secondo me James le ha ancora più incarnite….. per questo è andato a Miami….. cosa che Kobe non avrebbe mai fatto trle altre cose…. per questo ci è andato Shaq, che per inciso i problemi alle dita dei piedi li ha davvero…. e col cacchio che vinceva a LA senza Kobe ( o forse è il contrario non ricordo…) Bargnani è mollo, è di Roma (come me) e udite udite sembra ami il “bollito misto” e le gelatine di frutta (cose clamorosamente molli !!!!!!!) però non mi era mai successo di leggere in prima pagina dei principali nostri quotidiani quanto forti siamo gli italiani d’oltreoceano….. Belinelli si sottopone a costanti plastiche per somigliare a Stallone per non sembrare mollo… Gallinari sembra che in difesa sia mollo, D’antoni intanto ribadisce “non lo mollo” a chi lo chiede in trade…. e intanto a NY gli cantano ” All you need is LOVE”….. Kevin ovviamente….. Ma sti cazzi tanto William d’Iinghilterra l’anno prossimo si sposa……

  70. Io invece continuo a dire che gli Heat sono da titolo. Non si può dire il contrario solo perchè a novembre hanno perso 2 partite senza miller e haslem.
    Questi magari sono dei diesel, ingraneranno da metà febbraio in poi, e quando accadrà saranno dolori per tutti. Una rondine non fa primavera. Questo vale anche per gli “ibattibili” spurs di oggi (aspettiamo, aspettiamo…).

    Gli heat sono da titolo e devono vincere, altrimenti perchè si parla di disdetta e crisi per un pugno di sconfitte di metà Novembre…?? Lo dicevo a Luglio e continuo a pensarlo ancora oggi: qualunque risultato che non sia l’anello scatenerà (GIUSTAMENTE!!!!!!!!!!!) un putiferio probabilmente mai visto nella NBA. Non vedo l’ora che accada….spero che accada.

  71. iggy

    su bynum che vuoi che ti dica,ero abituato a vederlo in forma a gennaio e in pessime condizioni a maggio/giugno,che adesso onestamente non mi preoccupo di questo rientro posticipato.
    l’importante sarà averlo al top ai playoff,non si scappa da qui…

    piuttosto sono curioso di vedere la nuova versione del bimbo,il suo nuovo approccio.
    agli ultimi playoff molte volte non credevo a quello che stavo vedendo,ovvero un bynum concentrato anche in altri aspetti che non fosse solo quello di mettere punti a referto.
    ad esempio in difesa mai avevo visto un bynum così deciso ed efficace…

    bisogna mettergli in testa che in questa squadra il suo talento lo deve mettere a dispozione prima di tutto in difesa e poi viene la fase offensiva che resta sempre il terreno del duo kobe-gasol.
    sempre detto che lui deve fare la parte del robinson di duncan…

  72. procionide

    si vede che leggi solo quello che vuoi leggere per poi scrivere commenti inutili come quello che hai appena scritto…

    verissimo che si parla più dei lakers(e degli heat direi) rispetto alle altre squadre,io stesso parlo principalmente di loro,mi sembra normale visto che tifo per loro,in più qui dentro la maggior parte sono proprio tifosi gialloviola.
    però non e vero che si parla sempre degli stessi argomenti…

  73. Attenzione a vendere la pelle dell’orso Heat anzitempo……. è inevitabile che visti i nomi illustri del roster i processi fiocchino e ci sia tolleranza zero….. ma sono sicuro che ad esempio Boston preferisca incontrare una Orlando piuttosto che ritrovarsi i tre Amigos contro ai PO…… e definire Z una nullità lì sotto mi sembra ingeneroso, o perlomeno pretestuoso…. non lo vedo anni luce distante da un Longley o un Cartrwight…… alla fine Riley non resisterà a prendere in mano le redini della squadra…. e con Gekko Gordon sulla panca le cose cambieranno e non di poco…

  74. procionide

    Ma se la gente ritira fuori argomenti triti e ritriti solo perchè evidentemente “ha qualcosa contro”, allora non si deve rispondere? è anni che leggo sempre: “Kobe ha vinto solo grazie a Shaq”, “Kobe nel 2006 voleva essere scambiato, è un traditore pure lui”, “l’affare Gasol è stata una mafiata” etc etc… Mo che è colpa dei tifosi dei Lakers che si parla ancora de ste cazzate????

  75. Sono curioso di vedere Lakers Bulls stanotte, probabilmente la partita più difficile di questo inizio stagione, finalmente affrontiamo una frontiline seria con tutto il rispetto per quelle affrontate finora Gasol e Odom hanno banchettato in lungo e in largo, stanotte sarà un pò diverso contro Gibson che sta facendo un’ottima stagione ma soprattutto Noah che reputo in questo momento il miglior difensore della lega tra i lunghi e Gasol l’anno scorso contro di lui faticò parecchio soprattutto a Chicago, e poi quel genio di Thibo che conoscendo Kobe fin da ragazzino quando aveva 17 anni è quello che l’ha messo più in crisi, partita molto interessante, a me questi Bulls intrigano parecchio e sono senza Boozer…

  76. sui magic

    e chiaro che devono cambiare qualcosa e devono anche sbrigarsi.

    di uno scambio v.carter.R.Hamilton con i pistons cosa ne pensate….anche se credo che nelson non sia il play piu adatto per rip.

    a e di un Bargnani ad orlando cosa ne pensate…
    secondo me con howard riuscirebbe ad limitare per la squadra la sua antipatia per il rimbalzo ma in attacco secondo me sarebbe un bel problema per i vari odom e compagnia cantante al contrario di R.Lewis.anche se A.B7 non so che tipo di rendimento possa dare ai p.o.

    ci sarebbe anche Arenas anche se con quel contratto non puoi piu muoverti e visto le concorrrenti credo che non basterebbe per competere seriamente con celtics e lakers .

    naturalmente e fantabasket..

  77. Worm 91

    Hamilton mi sembra un po’ poco per 17,5 milioni in scadenza, forse si può chiedere di più. Magari aggiungessero Villanueva già sarebbe meglio (lungo abbastanza compatibile con Howard)

  78. mi sà che la partita su sky me la guarderò con il commento originale,non oso immaginare cosa possa fare tranquillo,quando ginobili e gli spurs giocano bene :-)
    finalmente clippers tornano alla vittoria,se parliamo di giocatori sottovalutati faccio il nome di eric gordon,insieme a griffin il migliore dei clippers.
    indiana si conferma squadra che può ambire ai PO,si rivede pure brandon rush,a kansas mi piaceva assai come giocatore,vediamo se continuerà così.

    alert

    ho visto 18p e 9 r di cousins,come ha giocato?(se per caso hai cvisto la partita)
    se questo non diventerà un all star mi piangerà il cuore,il problema di questo ragazzo è la mentalità

  79. Worm

    Bargnani lo vedrei bene ad Orlando salvo che Colangelo ha deciso di puntare su di lui. Quindi seppur a fatica aggiungeranno talento attorno Andrea sperando che i fatti gli diano ragione.

    Gallo

    Artest venne per Peja che stava creando malumori a non finire. L’allora allenatore Adelman riuscì in un modo o nell’altro ad imbigliarlo al punto che portarono alla 6a gli Spurs. L’anno dopo cambiarono l’allenatore (Musselman) che nei primi giorni di training camp chiese ad Artest e ai senatori il rispetto delle regole. La risposta fu picche. L’anno dopo puntarono su Theus che iniziò bene per poi naufragare con Bibby, Artest, Miller a spaccare i marroni. A quel punto se ne sono disfatti senza pensarci su e considerando che Ron Ron non era ben visto nella lega lo hanno spedito dal primo interessato. Guarda caso i Rockets di Adelman che lo aveva rigenerato. Il resto è noto.

    Procionide

    Qui c’è un covo di tifosi Lakers, una bella pattuglia di tifosi Celtics e poi qualche “disgraziato” che tifa Knicks, Kings, Suns, Spurs, Miami, Bucks, Phila e Clippers. Se sommi i tifosi delle prime due squadre si supera abbondantemente il 65/70%. Cosa vuoi che si parli.

    Quando si discute di Kobe versus McGrady/Carter neanche entro nella diatriba, come non commento quasi mai le disquisizioni tra Shaq e Kobe ma fa parte dei giochi. Figurati se provassi a dissertare sulle problematiche dei Kings, sui problemi di spogliatoio di Cousins o sull’incapacità dei Clippers di giocare a basket. Nessuno mi filerebbe o quasi. Ma ci stà.

    Se parlo e sfotto Bargani/Olowokandi stai certo che qualcuno risponde….

    Comunque ogni nuovo argomento è bene acetto.

  80. Discorso Magic
    I problemi sono Carter e Lewis in relazione a quanto percepiscono! ho spesso sentito dire che con un cp3 al posto di nelson ci sarebbe il famoso salto di qualità, ma ad Orlando chi ruba lo stipendio non è certo Jameer, che tra l’altro ha anche dimostrato di avere attributi negli scorsi playoff! lui prende quasi 8 milioni mi sembra, gli altri 2 guadagnano sommati 37milioni, una follia…! io direi che per quest’anno con due errori così pesanti è difficile migliorare la situazione, bisogna aspettare l’anno prossimo, scade Vince e con quei soldi provo a convincere Carmelo, manca l’uomo delle responsabilità, dell’ultimo tiro? chi meglio di carmelo?
    Tifoso
    stra-concordo su Gordon, anche a me piace un sacco!

  81. Procionide

    Magari in linea di max si può anche essere d’accordo, ma allora tiralo fuori tu un argomento valido no? Vedrai che se è interessante la gente ti viene dietro…

    Scusate, ma tra i 4 (viventi), quale sarebbe quello che si sposa con TD meglio di Scola (parlo di 4 realmente fattibili, nn di KG…)? Gioco in post, rimbalzi, tiro dai 5 metri, versatilità, durezza mentale…

    Dubito fortemente che Duncan abbia mai detto alla dirigenza qualcosa riguardo all’argentino, tipo di nn prenderlo…è stata solo una (disastrosa) mossa societaria, figlia della volontà di rimanere sotto la luxury tax

  82. Ultima cosa sui Magic: non credo che con Andrea al posto di Lewis si fa il salto di qualità! cioè andrea rende orlando al livello di Boston e LA? questi hanno bisogno del go to guy e prendono bargnani? mmm

  83. alfredo

    concordo,con bargnani al posto dei magic rimarebbero gli stessi…serve il go to guy,pochi cazzi.

    alert

    mi dai del disgraziato? :-)

  84. se roy e i blazers si riprendono per me sono loro l’alternativa ai lakers. la loro fame unita alla voglia di riscatto, un allenatore bravo, un roster lungo e vario, che partendo in sordina e con le marcie basse può acquistare forza, convinzione e condizione fisica proprio quando più ti serve! fossi kobe non li vorrei al 1° o al 2° turno perchè sono la classica scheggia impazzita.
    i thunder, ad esempio, li vedo troppo compiaciuti del loro innegabile talento, sembra quasi che gli basti partecipare non vedo in loro il desiderio di vittoria. sembra che siano sicuri, forse troppo, che prima o poi arriverà il loro momento e quindi aspettano al contrario degli spurs e dei celtics che hanno grande esperienza e sanno che il loro momento è passato, purtroppo, ma sono comunque lì, sapendo che le loro poche speranze sono ora e non domani. la loro ferocia li tiene in vita. gli heat hanno troppo talento per non farne nulla di buono ma la partenza lascia pensare che non sia un anno buono per loro ma per gli odiatissimi ed amatissimi lakers.

  85. alcune volte diventa stucchevole leggere i commenti su questo blog, poichè spesso vengono fatti senza un minimo di obiettività.

    in moltissimi post riguardanti gli heat e il loro stentato inizio di stagione sto leggendo costantemente commenti in cui vengono messe in evidenza solo ed eclusivamente le “colpe” di lbj e bosh, senza mai venire nominato ad esempio wade (o se lo si nomina è solo per rimarcare la sua incompatibilità con james). il “padrone di casa” degli heat è quello che in questa prima parte di stagione a mio avviso sta dimostrando una preoccupante involuzione, o meglio, una discontinuità di rendimento a dir poco imbarazzante, in quanto passa da prestazioni monstre da quasi 40 punti e percentuali illegali, ad altre in cui nn riuscirebbe a segnare neanche in una vasca da bagno, tanto che a fatica riesce ad arrivare a una decina di punti tirando soprattutto con percentuli a livello delle partite sui campetti di periferia il sabato pomeriggio (passa con nonchalance dal 70% al 7% senza vie di mezzo). e non è che negli altri aspetti del gioco la musica sia tanto differente, visto che, ad esempio, anche in rimbalzi, assist e palle perse la sua altalena è quiasi inquietante, poichè o prende 1-2 rimb o ne prende 8-10, o smazza 2-3 ass o 6-7, o ancora perde massimo un paio si palloni o ne perde 7.

    il bosh tanto crocifisso è quello che dall’inizio sta mostrando i maggiori progressi. infatti nelle prime partite si notava nel suo gioco il retaggio degli anni passati in quel di toronto, visto che appena prendeva palla era come un buco, impiegava generalmente 4-5 sec. prima di iniziare a fare qualcosa, e quel qualcosa era puntualmente un 1vs1. nelle ultime gare, invece, salta subito agli occhi un costante miglioramento sotto questo aspetto poichè cerca (cerca, nn ho detto che ci riesce sempre) costantemente di mantenere viva la circolazione palla e di giocare sempre più sugli scarichi. una prova di ciò si può avere anche nel fatto che le sue statistiche iniziano a stabilizzarsi, sia in termini di punti segnati, che di % dal campo, che di rimbalzi.

    riguardo a james è quello che statisticamente fin dall’inizio è stato il più costante sotto ogni aspetto: come punti viaggia tra i 19 e i 23 (pochissime debacle relazzative e assenza di esplosioni), le % dal campo si attestano tra il 41 e il 47 (magari nn sono eccelse), ecluse le prime due gare perde costantemente 4 palloni (questo effettivamente nn è proprio un bene) e soprattutto negli assist solo una volta è sceso sotto i 5, mentre la stragrande maggioranza delle volte si attesta tra i 7 e gli 11 con un paio di volte in cui sfonda tale cifra. per coloro che affermano che dovrebbe principalmente giocare nei buchi offensivi lasciati da wade, vorrei far notare che le sue statistiche in realtà evidenziano che questo lo sta già facendo. infatti è palese che spoelstra stia cercando di fare di lui il play della squadra (nn potrebbe essere diversamente dato che è il miglior passatore a roster) e che quindi cerca principalmente di costruire il gioco. infatti ogni volta che sono in campo contemporaneamente i tres amigos, balza subito agli occhi che il lbj prova a costruire, che wade è il primo terminale offensivo e che bosh inizi a giocare principalmente sugli scarichi. james di solito tende a salire di colpi a livello offensivo solo nei casi in cui wade nn è in campo oppure il numero 3 è in giornata storta (cosa che ultimamente capita abbastanza di frequente)

    • nelle partite che ho visto io james teneva la palla per 10-15 secondi in palleggio girava su se stesso e poi decideva che fare, ma io ne ho viste solo tre o quattro, non di più, quindi concedo il beneficio del dubbio. Io farei giocare la squadra in modo diverso, in attacco palla a wade con james che crea un missmatch andando in post( e lo crea contro tutti i tre della lega), wade decide se andare da lebron e muoversi tagliando di conseguenza oppure penetra e conclude o scarica. Da questa situazione possono nascere situazioni di pick and pop con bosh che deve tirare solo in questi casi e sugli scarichi. Quando wade è in panca palla james e attacco stile cleaveland, con sempre l’opzione pickandpop con bosh haslem o il lituano e tutti gli altri sugli scarichi.
      Dove penso tutti critichino bosh è in difesa, non in attacco, li è un casellante perchè è proprio lento di testa, non capisce per tempo cosa deve fare, ma per qualità fisiche e di velocità soprattutto in aiuto deve arrivarci lui! altrimenti è un buco, non diventerà mai garnett o duncan ma deve arrivare almeno al livello di un gasol!!!

      zauker non mi sembra di non essere obiettivo, solo la penso diversamente da te su questi punti, che wade fa schifo in questo periodo è palese, ma a quanto pare non sta bene, quindi gli do il beneficio del dubbio, inoltre lui può giocare bene solo se ha la palla in mano, perchè in post non ci sa andare e a livello di centimetri perde con quasi tutti i pariruolo, ha un tiro ondivago, ma forse è il più bravo a mettere punti dei tre parte con la palla, se lo disciplini un pò chiamandogli i giochi dalla panchina( stile popovic vecchio stampo, ma ci vorrebbe anche la personalità!!!!!) forse ci si salta fuori. Quello che fanno ora gli heat non va bene
      Spero di non essere stato fazioso, e non ho nominato kobe e i lakers. Questo mess dovrebbe essere a posto!!!!

  86. L’esperienza ai PO non si compra al supermercato… Ci sono squadre come i thunder che ne hanno di strada da fare..

  87. iyw

    Pensi che la dirigenza non abbia consultato Popovich e TD che un minimo conticchia? Certo che per risparmiare qualche mln si sono presi Oberto se non ricordo male. Non una bella presa.

    Non mi criticate Olowokandi. Lui è meglio di Lewis tutta la vita. Non è il gotoguy ma sarebbe molto meno prevedible di Lewis che è un catch and shot.

    tifoso

    Be dai un pò. Fossi un tifoso Knicks starei a mangiarni antiacidi a iosa. Eheheheheh

  88. Wow…W per i miei derelitti Velieri….e che vittoria…(non mi importa che NO fosse in btb…conta solo la W)…..

    E pure i Soli mi allietano la giornata…finalmente un bilancio positivo…..

    PS: gradirei una macumba x i Clips…grazie

  89. alert70 e in your weis

    mi stupisco che due come voi che frequentano spesso il blog dicano cose del genere.
    premesso che e vero che qui dentro la maggior parte tifa lakers e si parla molto di loro o degli heat o di bargnani,però si parla di tutto qui dentro e sarebbe ingiusto dire il contrario,almeno io mi sono trovato a discutere più o meno su ogni argomento che riguardi la nba…

    poi quando dico che tifando lakers e più normale che parli di loro intendo proprio il fatto che essendo loro tifoso sono anche la squadra che vedo e seguo di più,quindi e più normale che parlo più spesso di loro piuttosto che di altre squadre,ma questo credo che vale per ogni tifoso…

    poi se si parla di heat o spurs e normale che si può fare un confronto con i gialloviola o con i celtics come loro punto di riferimento…

    alert70

    onestamente non condivido il tuo ragionamento quando dici di evitare di parlare dei kings perchè sai che probabilmente non interesserà a nessuno.
    io,ma credo molti altri,cerco di informarmi anche delle altre squadre,se vedo che uno parla dei kings non vedo perchè non devo leggere il suo commento o magari rispondergli.
    addirittura qui dentro,ovvero un blog dove si parla di basket nba,spesso si va oltre(io stesso) magari parlando di altri sport che non interessano a nessuno qui dentro,però lo si fa lo stesso.
    figurati se uno non può parlare dei kings o dei clippers o dei bucks…

    in your weis

    l’avevo già detto l’altra volta,il compagno ideale di duncan per me molto più di scola sarebbe odom…

  90. Alert, quindi mettendo Andrea al posto di Lewis, visto che negli ultimi 2 anni sono arrivate finali di conference e finals, Orlando diventa la favorita numero 1 per il titolo? e negli ultimi 5 minuti la palla a chi la diamo? sempre a carter? o ad howard che tira i liberi con il 50%?

  91. alert

    non concordo che bargnani sia meglio di lewis tutta la vita,pure bargnani nei magic farebbe il catch e shooter,non prendiamo come esempio questo scorcio di stagione,lewis è sempre stato un’ottimo giocatore,nel 2009 contibuì notevolmente a portare orlando alle finals con canestri importanti.
    insomma definirlo con l’aggettivo di catch n shooter è quantomeno riduttivo

  92. zauker

    Wade non sta giocando bene anche per problemi fisici. La presenza di James lo “infastidisce” visto che fino allo scorso anno il pallino era suo. James è il play della squadra e non potrebbe essere diversamente. Fossi a Spoeltra insisterei su questo punto. Ma come spesso accade se unisci la novità della convivenza di tre prime opzioni è chiaro che facciano fatica. L’anomalia è il rapporto tra i due veri big che hanno oggettive difficoltà a capire come rendere entrambi quando sono in campo.
    L’idea sarebbe un James play che serve Wade in uscita dai blocchi. Bosh sta migliorando il suo rendimento è sotto gli occhi di tutti ma il punto secondo me è sempre il solito: può essere un fattore difensivo quando conterà? Dal mio punto di vista il sacrificabile è lui perchè il duo Wade/James se ingranano sono veramente tanta roba. Francamente non ho capito e non capisco l’acquisto di Bosh. Non credo che lui + Dampier+ Haslem + Anthony + Ilga siano competitivi ad altissimi livelli.
    Che st

  93. zauker

    io oggi non sarò mai uno che criticherà il rendimento che ha wade semplicemente perchè e condizionato da diversi problemi fisici che non gli permettono di avere un rendimento costante.
    voglio dire,tutti conosciamo wade…

    su bosh,hai ragione,si vedono i miglioramenti e ci mancherebbe,ma non mi sembra quel giocatore che potrà risolvere i problemi di fisicità degli heat sottocanestro.
    in più può impegnarsi quanto vuole ma il suo stile di gioco resta sempre poco compatibile con quello dei suoi compagni.
    quando hai due come wade e lebron tutto vorresti tranne che un lungo che ha poco gioco spalle a canestro e che ha una certa tendenza a fermare la normale fluidità della manovra…

  94. gallo

    Hai capito il senso del mio discorso. Se parliamo di Bucks ci sono commenti al riguardo, se parliamo del duetto Kobe/Shaq ci si dilunga in tanti aneddoti e quant’altro. Non discuto perchè è naturale che sia così. I campioni sono a L.A. il migliore giocatore sta lì e non a Sacramento o a Portland.
    Se fossimo nel 1995 staremmo a dissertare su MJ, su Kukoc su Rodman e i Jazz di Malone…. E’ normale che sia così, figurati.

    Alfredo, tifoso

    Intendevo che ora Andrea sarebbe meglio di Lewis noto per essere monodimensionale. Garnett fa meno fatica a mettere la museruola su di lui, perchè sa cosa aspettarsi meno su Andrea che ha un repertorio nettamente superiore. Le finali del 2009 sono state tra l’altro anche merito di Lewis (autore anche di buzzer) ma anche della presenza di Turkoglu che dava tanto alla squadra. Non so se Andrea sia preparato a gestire i palloni nel finale di gara ma non lo sapremo mai in quel di Orlando.

  95. vorrei anche lanciare una piccola “frecciatina” ai vari alfredo,postino e tifoso knicks quando dicono che a loro non interessa nulla del successo o meno in nba di un giocatore italiano,su tutti bargnani…

    ovviamente ognuno pensa ciò che vuole,però credo che il successo di un nostro giocatore in nba farebbe comodo all’intero movimento italiano.
    state sicuri che gli appassionati di nba in italia sono aumentati sensibilmente da quel giugno 2006,ovvero nel momento in cui bargnani fu scelto alla numero 1 di quel draft.
    chissà quanti in italia si saranno ispirati a lui o a belinelli o a gallinari.
    una volta per noi italiani il mondo nba sembrava un sogno impossibile,invece oggi grazie a loro chiunque inizierà a giocare a basket avrà sempre quella speranza di entrare in quel mondo.
    per non parlare poi che qui da noi grazie a loro si parla sempre più di nba…

    in sintesi,non può lasciare indifferente il successo o meno di un nostro giocatore…

  96. su i magic

    e chiaro che bargnani non puo far fare il salto di qualita,infatti secondo me ai magic serve un Arenas o un paul + bargnani o cmq un lungo accanto a howard per poter diventare una seria pretendente come boston e lakers…

    Nelson-arenas-pietrus-bargnani-howard

    secondo me tra lewis e bargnani il secondo in prospettiva potrebbe diventare un cliente veramente fastidioso per odom e garnett mentre il primo ha gia dimostrato di essere poco efficace contrio i due .
    insommma se si vuole vincere bisogna rischiare altrimenti sono solo una lunga serie di finali di conference o anche meno visto gli heat all’orizzonte.

    io non sono un fan di a.b.7 ma il talento offensivo del ragazzo mi sembra innegabile e non credo che in difesa sia peggio di lewis come 4.

  97. http://www.basketball-reference.com/

    E’ un sito interessante che tra l’altro mette in vendita i biglietti delle gare giornaliere. Ebbene se uno volesse vedere la gara tra Pacers e Cavaliers può spendere la “bellezza” di 9$ sulla piccionania al contrario di L.A. dove stare a 5000 km di distanza ti costa 150/160 $. Mondi diversi.

  98. Gallo

    Mah, io veramente ho solo detto che in linea di max si può essere d’accordo con Procionide (si, anche secondo me si straparla spesso di cose trite e ritrite, o gira gira si torna sempre sempre agli stessi soliti 4-5 argomenti/squadre/giocatori…)

    Poi per fortuna nn è sempre così. Comunque, il fatto di tifare per una squadra in particolare nn indica che si stia sempre a parlare di quello (se fosse vera la mia fantomatica mania per gli Spurs, dovrei stare dunque a parlare sempre di loro? Ne parlo quando serve e mi va, ma sono una parte minima dei miei posts).

    E’ un dato di fatto che molti utenti riescono a parlare di Kobe anche quando si sta parlando di tutt’altro…si parla di rutti, e c’è sempre qualcuno che dal rutto, nn si sa come, trova i passaggi logici per parlare del grande Kobe…insomma, un po’ rompe le palle

  99. e poi (sempre parlando di fantabasket)

    un quintetto

    arenas-pietrus-lewis-bargnani-howard

    potrebbe essere veramente indigesto ai lakers con artest ad inseguire lewis e odom VsBargnani …..anche se il nostro italiano non so a certi livelli di p.o. come renderebbe (visti i purtroppo noti problemi di testa)

    • Mi tocca difendere Olowokandi. Non lo sappiamo. Il rendimento può cambiare tantissimo ed in meglio se vai in una squadra competitiva dove sai di poter raggiungere un anello. E’ vero pure che si può scoppiare e non reggere le responsabilità. Sarei molto curioso di vederlo ai Po ma salvo trade o miracolo sportivo sarà rimandato al prossimo anno se le costellazioni si allineassero a dovere.

      Brazzz batti un colpo. Stiamo parlando del tuo uomo…..

  100. bargnani al posto di lewis ovvio che è solo fantabasket, il contratto di lewis non se lo fila nessuno, e toronto non perde il suo miglior giocatore..
    sulla coesistenza con howard lo vedrei bene, ovvero dwight a fare sportellate dentro l’area, e il mago senz’altro più perimetrale.. per me si accoppierebbero bene..
    come già detto da molti di voi, è da verificare la mentalità del mago nei playoff, quando ci andò il primo anno non sfigurò però i suoi raps uscirono subito e non avevano grande pressioni addosso.. quindi è tutta da verificare..

    se i magic vogliono essere competitivi per il titolo qualcosa devono pur cambiare, e l’unico che possono cambiare è solo vince carter visto che è in scadenza, mentre rashard col suo contrattone non se lo fila nessuno..
    e se rischiassero e riportassero a casa il turco??

  101. poi volevo farvi presente un altra cosa per l’anno prossimo..

    http://realgm.com/src_wiretap_archives/70216/20101122/hunter_believes_lockout_is_inevitable/

    il lockout è alle porte insomma.. e sarà un bel casino, perchè molti come scola e jennings han già detto che in caso la nba chiuda andranno a giocare in europa..
    altri come kriptonate e artest han detto che vorrebbero provare con la nfl..
    e i vari shaq, camby e vecchi del genere credo che un anno di inattività smettano del tutto..
    c’è un mezzo delirio insomma..

  102. iggy

    Artest e Kripto alla NFL sarebbe uno spasso.

    Non credo che riprenderebbero il Turco, troppi strascichi. Purtroppo Lewis sarà appetibile tra due anni quando sarà nelle stesse condizioni di Carter ovvero lo posso cedere per dare alla controparte la possibilità di allegerirsi. Il punto risiede nella capacità della dirigenza di fare qualcosa di buono anche per tenere cheto Superman. Se questo si stufa se ne va e i Magic possono rinunciare a tutti meno che lui. Fossi in Thorpe non sarei così felice. Poi tirerà fuori il coniglio dal cilindro (CP3, Melo…) e la storia cambia.

  103. non sono d’accordo che bargnani abbia un repertorio offensivo nettamente superiore rispetto a lewis,lewis è uno che a seattle ne metteva 22 di media accanto ad un altro realizzatore come ray allen in una squadra che arrivò al 2° turno perdendo 4-2 contro gli spurs(campioni nba).
    ai magic ha il compito di apreire la difesa,e di aprire il campo ad howard,bargnani prende 18 tiri a gara,ai magic penso che sarebbero almeno 6-7 meno,certo magari migliori qualititivamente ma sempre un bel pò di meno.
    poi se mi dite che lewis prende uno sproposito,bhè non è colpa sua ma di chi gli ha dato il contratto.

    gallo

    sinceramnte non mi importa del movimento italiano,puoi tirarne quante ti pare di frecciatine :-)
    di bargnani ripeto me ne frega proprio poco così come il sosia di rocky balboa,di gallinari mi interessa perchè gioca nei knicks.
    ormai la nba sembra raggiungibile da tutti(modo di dire sia chiaro),non tanto per gli italiani che militano ma dall’abbassamento del livello della competitività in nba.
    insomma prima quando chiamavano in nba,salvo rare eccezioni,uno ci sarebbe andato quasi a nuoto,ora invece cè gente che preferisce pure non andarci.

    ps rocky balboa ha fatto bene a rimanere in nba,avrei fatto la stessa scelta,preferisco allenarmi e confrontarmi con i migliori piuttosto che fare il fenomeno in europa

  104. sui magic

    ipotizando lo scambio Carter-arenas (non impossibile )

    e prendendo atto del fatto che lewis è inscambiabile per ora.

    il lungo da affiancare ad Howard mettendo sul piatto gente come nelson -bass-jj redick-Q. richarson quale potrebbe essere ?

    secondo me uno ZAch Randolph potrebbe essere l’ideale visto che non credo voglia rimanere a vita in quel di memphis e magari visto che scade potrebbe anche rifirmare ad un prezzo piu giusto.

    Arenas-pietrus-lewis-randolph-Howard che ve ne pare?

  105. worm

    tutto dipende da che sistema adotta van gundy,se volesse giocare con un’ala grande di ruolo ed howard il giocatore perfetto a mio modo ce l’ha in panca senza stare a scomodare nessuno…
    brandon bass per me è perfetto,sarebbe un pò quello che oakley(con le dovute proporzioni) è stato per ewing,aggressività costante,una belva a rimbalzo(ed i magic sarebbero illegali sotto i tabelloni),in attacco chiede poco ma non ti danneggia grazie al suo tiro dai 4-5m che è automatico,ed in post malissimo non se la cava.

    • valemba
      Ora non ho voglia di fare elenchi di cosa in cui james è superiore a wade in un campo da basket, anche se l’elenco si rivelerebbe decisamente corto.
      L’unica cosa che posso dire è che lebron è forse il giocatore che in una gara sposta di più anche senza segnare molto, faccio un esempio, se durant non segna 25-30pts il suo impatto sulla gara è nullo, perchè quello che fa in sostanza è realizzare, stessa cosa più o meno anche melo.
      Ci sono state tante gare di james in cui metteva 15 solo pts ma dominava in maniera assoluta il match, ecco questo dominio senza fare grossi numeri non l’ho visto fare a nessuno dei giocatori della attuale nba.
      Diciamo che un chris paul riesce spesso a dominare un match senza segnare molto ma orchestrando alla perfezione l’attacco, ma quello che gli manca è il domincio fisico atletico che caraterizza james.
      Anche rondo ha spesso dominato una gara con 8pts 10reb e 15 ast, ma rimane sempre uno che se incontra un deron o qualche giocatore più forte fisicamente (westbrook) subisce la differenza di taglia.

  106. tifoso knicks

    se in italia nessuno seguisse il basket faresti molta più fatica a seguire la nba.
    certo oggi con internet tutto e più semplice,però pensa che magari senza il successo dei nostri 3 giocatori nba magari sky non avrebbe rinnovato il contratto con la nba(ipotesi probabile) e a quest’ora non potresti goderti le gare con i commenti di tranquillo e buffa…

    non voglio fare il palloso,però la realtà e questa…

  107. tifoso

    su B.Bass secondo me andrebbe bene se nei rivali diretti non giocassero gasol-bynum-odom-garnett-o’neill.

    concordo che darebbe aggressivita ma per vicere o per competere seriamente credo sia troppo poco.
    e poi i centimetri in meno alla lunga li pagherebbe secondo me.

  108. ai magic manca un esterno di uno contro uno,un uomo da 20pt nelle mani.
    carter non lo e piu per motivi anagrafici,nelson non lo e mai stato e non lo diventera mai,questo e il problema principale degli orlando.
    il giocatore ideale sarebbe melo pero…

  109. vedo che su questo blog arenas ha tanti ammiratori,il che mi lascia perplesso…
    arenas non serve ai magic per vari motivi:
    1)per il contratto che si porta indietro per i prossimi 4 anni,si parla di 20ml all’anno.
    hanno gia il problema lewis non vale la pena investire su un giocatore cosi rischioso
    2)nelle ultime stagioni ha passato piu tempo fuori che dentro il campo per motivi fisici e non.
    insomma se devono investire devono andare sul sicuro e non su un giocatore problematico come gilbert.

  110. yaya

    sicuramente arenas porta con se delle incognite ma in caso non prendi C.Paul che fai ? aspetti che howard se ne vada?

  111. mha, il motivo per cui lebron sta giocando meglio di wade, oltre al fatto di trovarsi in una condizione fisica migliore, è che in generale lebron è piu forte di wade in tutti gli aspetti del gioco, quindi…che si limitassero entrambi giocando assieme era ovvio sin dall’inizio, non faranno mai(salvo rare occasioni) 30 punti a partita entrambi…manca, come dice michael philips, la capacità dei 2 di innescarsi a vicenda, e soprattto la sqadra deve ancora trovare uno straccio di gioco-chimica…il problema, imho, è che il centro manca

  112. brazz dice giusto quando parla dei magic che hanno perso il treno…rischiano di fare la fine dei mavs, se non rivoluzionano qualcosa, rischiando tutto(come fecero i miei pistons 2 anni fa con risultati ahime negativi)

  113. tifoso
    derozan veramente incommentabile… ahahah.. ma come hai fatto a prendere quel link?? grande marcus banks….

  114. alert

    evans sta giocando maluccio(o almeno peggio dell’anno scorso) o sbaglio? probabilmente sbaglio perchè mi baso su boxscore e highlights

    harden deve andarsene dai thunder…è forte davvero, ma gli servono minuti…deve andà a utah!

  115. banks vestito benissimo, quel gilet è da applausi, chessa quanto costa..bargnani squallida maglietta ahahahahahah

  116. per me orlando ha finito il neanche iniziato ciclo.. Lewis -specie in caso di riduzione drastica del salary- è un contratto che ti taglia le gambe.. lo stile di gioco 4+1 è similare al run&gun. Una squadra con i cm sotto canestro e un difensore che non soffre la velocità del tuo 4 (vd. odom, garnett ed in futuro gente come green, beasley, aldrige anche se ora sono in un contesto “sbagliato”..).. prima o poi la incontri ed inizi a pagare i cm in meno in area.

  117. a proposito di aldrige.. portland inizia a puzzarmi di eterna incompiuta. Roy sembra sempre meno affidabile fisicamente parlando e aldrige sembra sempre meno un secondo violino da anello.
    Togli “Sam Oden”.. aggiungi il contratto di miller e la sbagliata (a mio avviso) cessione di bayless e webster.
    Ti trovi un’ ottima squadra bene allenata con un leader fragile, una carenza di kg cronica, uno spagnolo intrattabile e un PG titolare la cui capacità migliore – dettare i tempi di gioco – può essere espressa solo in mancanza di Roy…

    Bhooo!!

  118. sasi
    nelle 2-3 partite dei kings che ho visto quest’anno evans mi è sembrato sottotono leggermente.. ma in generale tutti i kings.. dopo le buone cose dello scorso anno, credevo in qualcosa di più..
    su tyreke evans per me deve ampliare il suo repertorio, il suo gioco si basa principalmente di penetrazioni e scarichi, cosa che ho notato è che tira veramente poco da fuori, cosa che deve senz’altro migliorare per essere più completo e più pericoloso..

  119. Gallo
    Ma che ragionamento è? sky ha aumentato il servizio perchè gli ascolti delle partite nba erano 10 volte superiori a quelli dell’eurolega e del campionato italiano, e in 9 partite su 10 trasmesse non ci sono toronto o new york! guarda questo blog, i tifosi di toronto sono pochissimi, quindi mi sa che il fenomeno nba va ben oltre sti 3! se sky si interessasse dell’nba per gli italiani, i play-off manco i vedremmo…! riguardo il tifo, se Brown vien su meglio di Belinelli per me è meglio! quando gioca la Nazionale tifo per loro, e spero facciano bene, altrimenti me ne sbatto! con il ragionamento del “dover” tifare italiani in nba, allora tu dovresti tifare santon nel derby perchè è l’unico terzino giovane che gioca in Italia, oppure marchisio, quando affronti la juve, piuttosto che interessarti della crescita di pato, visto che sei milanista, giusto? tu così ti comporti?

  120. alfredo

    intanto, domenica mi sono divertito come non succedeva da parecchio tempo…certo, contro quella difesa anche io avrei fatto una doppietta

    portland sfortunatissima, cessione di outlaw sbagliatissima anche secondo me, aldridge è forte ma sono 2 anni che non migliora mai, roy è fortissimo ma fragile, e oden è un ex giocatore, che tutti i GM avrebbero scelto alla numero 1….pazzesco

  121. Sasi
    Manteniamo il profilo basso :)
    Portland, avevo detto che al completo per me erano la seconda forza dell’Ovest, ma al completo mi sa che non li vedremo mai, e la fiducia dei giocatori con tutta sta sfiga può solo diminuire…

  122. sasi..lebron è in generale più forte di wade in tutti gli aspetti di gioco. Ma anche no.

    • valemba
      Ora non ho voglia di fare elenchi di cose in cui james è superiore a wade in un campo da basket, anche se l’elenco si rivelerebbe decisamente corto.
      L’unica cosa che posso dire è che lebron è forse il giocatore che in una gara sposta di più anche senza segnare molto, faccio un esempio, se durant non segna 25-30pts il suo impatto sulla gara è nullo, perchè quello che fa in sostanza è realizzare, stessa cosa più o meno anche melo.
      Ci sono state tante gare di james in cui metteva 15 solo pts ma dominava in maniera assoluta il match, ecco questo dominio senza fare grossi numeri non l’ho visto fare a nessuno dei giocatori della attuale nba.
      Diciamo che un chris paul riesce spesso a dominare un match senza segnare molto ma orchestrando alla perfezione l’attacco, ma quello che gli manca è il domincio fisico atletico che caraterizza james.
      Anche rondo ha spesso dominato una gara con 8pts 10reb e 15 ast, ma rimane sempre uno che se incontra un deron o qualche giocatore più forte fisicamente (westbrook) subisce la differenza di taglia.

      • No per carità, rispondevo semplicemente a un commento decisamente fuori luogo. Cioè alla fine come giocatore totale può essere superiore James a Wade..io preferisco il secondo per una questione di gusto prettamente personale e non voglio far cambiare opinione a nessuno. Solo che uno che si mette a scrivere di Wade come se fosse una pippa per un inizio di stagione stentato mi sembra eccessivo.

  123. Lebron ha una visione di gioco migliore, è più duttile ma superiore a Wade in tutti gli aspetti del gioco mi pare un tantino esagerato, ragazzi non scherziamo, questo non è Wade, è il fratello scemo, si vede che non sta benissimo fisicamente, uno come lui che sbaglia le ultime 22 conclusioni non è normale, è altalenante nelle prestazioni perchè evidentemente non sta ancora bene con i piccoli acciacchi che ha avuto prima e durante la stagione, che poi si depotenzi vicino a James è un altro discorso, non ci si può aspettare da Wade che sfrutti gli scarichi di Lebron come un Ray Allen e qui torniano al punto che i due sono poco complementari ma questo non è il vero Wade mi sembra ovvio.

  124. Mamba
    “si vede che non sta benissimo fisicamente, uno come lui che sbaglia le ultime 22 conclusioni non è normale, è altalenante nelle prestazioni perchè evidentemente non sta ancora bene”
    Guarda è una cosa che penso anche io, wade non è questo quì, così come ha fatto gare ridicole ha fatto gare devastanti, ricordo che nella serie contro i celtics james fece delle gare in cui dominò pierce e fece in gara 1 35pts e in gara 3 38pts, le uniche due vittorie della serie.
    Ricordo che in pochi notarono che james non era lui, non era aggressivo pareva a momenti impedito fisicamente, eppure questo era evidente, ma si diede tutto il merito alla difesa dei celtics, tony allen l’anti-lebron ecc, e al fatto che lui non era abbastanza cattivo.
    Bene per wade si va il discorso degli infortuni, discorso che condivido, ma non ricordo quasi nessuno dire che la serie di james è stata influenzata dalle sue cattive condizioni fisiche.
    E comunque sta di fatto che un wade al 100% non ha l’impatto che ha un james al 100%. Poi saranno sullo stesso livello, ma ripeto, sarà per il fisico ma james ti può giocare 4 ruoli, difendere su 4 ruoli, cosa wade non può fare tutto quì.

  125. A proposito di Bargnani, è tra i primi 20 realizzatori della lega giocando 34,5 minuti a gara, ovvero è tra quelli col minutaggio più basso.
    Diamo al Mago, gli stessi minuti di Kevin Durant, 40 abbondanti a gara, e si piazza nei 10 sicuramente.

    Riguardo a Kobe, cifre spaventose se rapportate ai minuti, 25,5 punti a gara in 32 minuti!!!

  126. mp84

    Il signor Wade è sempre quello della serie finale contro i Mavs, non più forte di LeBron, ma neanche inferiore.

  127. Bodiroga
    Wade tiro tipo 15-16 liberi di media a gara, ora prendi lebron quello di 21 anni e mettilo contro quei mavs, cosa avresti ottenuto secondo te? certo nulla è certo, ma prendendo spunto dai 2 incontri in regular season james contro dallas viaggò a 41pts di media con il 60% dal campo, senza andare duecento volte ai liberi.
    Grandissimo wade poche storie, ma quella difesa l’avrebbero sfondata in tanti, senza mettere per forza kobe che in 3 incontri viaggio a 43pts di media…
    Non voglio sminuire, solo che non credo che james abituato ad altre difese(pistons, wizard) avrebbe avuto qualcuno in grado di fermarlo.

  128. James avrebbe vinto lo stesso, così come Wade molto probabilmente avrebbe fatto finale NBA coi Cavs del 2007.
    Le partite vanno giocate, oggi Wade dev’essere messo a mio avviso su un piano di parità con LeBron.
    Con questo, però affermo che LeBron potenzialmente è in possesso di un talento speciale che pochi hanno avuto nella storia del gioco, talento del livello di Kobe, Michael e tutti i grandi del passato, sicuramente superiore a quello di Wade.

  129. A proposito di LeBron Wade e Heat, Haslem fuori tutta la stagione, firmato Dampier, però non è la stessa cosa anche se andrà a ricoprire il ruolo di centro titolare.

    Proviamo a immaginare le rotazioni:

    G Chalmers Arroyo
    G Wade
    F James
    F Bosh
    C Dampier

  130. proposito di LeBron Wade e Heat, Haslem fuori tutta la stagione, firmato Dampier, però non è la stessa cosa anche se andrà a ricoprire il ruolo di centro titolare.

    Proviamo a immaginare le rotazioni:

    G Chalmers 25 Arroyo 10 Wade 13
    G Wade 25 M.Miller 15 J.Jones 8
    F James 35 M.Miller 13
    F Bosh 35 J.Howard 8 James 5
    C Dampier 28 Ilgauskas 15 J.Anthony 3

  131. prima cosa: nn mi sono mai sognato di definire wade una pippa e infatti tali parole nn sono mai uscite dalla mia bocca. wade è un giocatore incredibile, la sua carriera lo dimostra e su questa cosa nn c’è discussione. al limite ci può essere un maggiore o un minore gradimento per la tipologia di giocatore, per il suo stile di gioco.

    seconda cosa: il mio post nn voleva essere un attacco frontale al numero 3, nè tantomeno una difesa a spada tratta agli altri 2 compari di merende. volevo semplicemente mettere in evidenza la mancanza di obiettività che spesso accompagna molti commenti, soprattutto quando si parla degli heat, dato che spesso e volentieri le colpe delle sconfitte subite ricadono su james e bosh, quando invece questi sono 2 giocatori che fino a questo momento hanno dimostrato maggiore costanza il primo e i migliori progressi il secondo, mentre nn sono mai state menzionate le prestazioni spaventosamente altalenti di wade. a tal proposito mi sento di aggiungere una cosa: infortuni e scarsa condizione fisica sono, x me, una giustificazione, ma solo fino ad un certo punto. mi spiego meglio. se un giocatore ha problemi fisici, le prestazione sono costantemente pessime, cioè giocarebbe male x una lunga serie di partite consecutive. nel caso di wade, invece, ci si trova di fronte a qualcosa di completamente diverso, poichè sta passando da una partita in cui segna 40pti con il 70% a quella successiva dove nn arriva a 10 e tira sotto il 30%; quella dopo ancora ne segna 28 con il 50%, 7ass e senza perdere palloni, poi per 2 partite segna al massimo 15pti tirando magari 3/25 x ritornare successivamente a segnarne 30 con il 60%. personalmente tali sali e scendi sono più un sintomo di una qualche difficoltà di adattamento al nuovo tipo di gioco che nn a problemi fisici.

    infine vorrei esprimere una mia opinione sulla mancanza di fisicità nella frontline di miami. è innegabile che questa sia leggera, ma nn ritengo che sia uno dei problemi principali. nn bastano i kilogrammi per far diventare arcigna una difesa, perchè se così fosse la ny di qualche anno fa che schierava contemporaneamente randolph e curry (quasi 3 quintali in 2) avrebbe dovuto rendere la loro difesa inviolabile. una buona difesa è principalmente una questione di attitudine. x fare qualche altro esempio, i celtic vincitori del titolo nba, nei po e soprattuto in finale giocavano spesso con garnett da 5 (che fisicamente nn è enorme) e posey da 4, senza per questo perdere di efficacia a livello difensivo. i lakers della finale 2010 e di questo inizio di stagione stanno giocando preticamente con i soli gasol e odom nel reparto lunghi e loro di certo nn sono dei colossi, ma in difesa i risultati sono decisamente buoni. tornando a miami, bosh è un pessimo difensore, nn perchè sia leggero, ma solo perchè nn è mentalmente nn è abituato a impegnarsi in difesa dato che in 7 anni di carriera tale aspetto è sempre stato l’ultimo dei suoi pensieri. bosh potenzialmente potrebbe essere un decente difensore, anche sotto l’aspetto fisico, poichè anche se concede kg, questi possono essere ampiamente compensati dalla sua mobilità e dalle kilometriche braccia. cmq anche se gli heat concedono qualcosa sotto, bisogna pur sempre ricordarsi che sul perimetro possono schierare ad esempio wade, jones (miller quando ritornerà) e james i quali fisicamente e atleticamente sono superiori ai reparti esterni di molte squadre

  132. Zaucker
    Io credo che gli heat dovessero arrivare alle strette, e magari allenati con la guida di riley, potrebbero tranquillamente mettere bosh da 5 e james da 4, con miller da 3 wade guardia e chalmers da play.
    Su wade ci sta che non si sia ancora adeguato ai nuovi schemi, ma è vero che in alcune gare da quello che ho letto è parso meno esplosivo, cosa che può essere dovuta a qualche problema fisico che va e viene, può capitare.

  133. lo scorso anno i lakers una gara del genere l’avrebbero persa,perchè in una serata tutt’altro che da ricordare per il duo kobe-gasol difficilmente le riserve dello scorso anno sarebbero riusciti a compensare una mediocre prestazione del duo…

    gasol ha sofferto noah, e in queste partite i lakers sentono la mancanza di bynum.
    primo perchè con bynum thibodeau non potrebbe permettersi noah su gasol ma dovrebbe indirizzare il francese sulle piste di bynum.
    lo stesso bynum che fisicamente soffrirebbe meno la presenza di noah e comunque alzerebbe la fisicità della squadra.
    detto questo ricordiamoci che ai bulls manca un certo boozer,giocatore che lo vedo perfetto in questa squadra perchè si completa con le caratteristiche di noah…

    kobe costantemente raddoppiato dalla difesa di thibodeau,nel secondo tempo non e mai riuscito ad entrare in ritmo.
    bene odom,però la gara l’hanno decisa i panchinari con il solito trio blake-brown-barnes,autori di 4 triple consecutive nell’ultimo quarto che hanno spaccato in due il match.
    da ricordare il primo tempo di brown,assolutamente perfetto,ormai questo sembra una macchina…

    comunque sono stato impressionato positivamente da questi bulls.
    rose e un mostro,in attacco fa praticamente tutto lui,questo può essere un limite,però bisogna sempre aspettare il 20ello di boozer.
    mentre noah conferma di essere un giocatore straordinario,energia infinita,difensore spettacolare,veramente un giocatore che ti cambia completamente la vita in difesa,da non dimenticare anche la costante crescita di un gibson.
    probabilmente anche con boozer questi bulls non sono ancora pronti per il titolo,ma dico che se dovessero arrivare a melo allora bisognerebbe iniziarsi a preoccupare per davvero.
    e comunque anche così daranno molto fastidio…

    zauker

    sono esempi inutili.
    i celtics 2008 non potevano durare molto con kg da 5 e posey da 4,la presenza fisica di perkins e sempre stata fondamentale per questa squadra.
    inoltre bisogna ricordare che i lakers 2008 senza bynum avevano molta meno fisicità.
    ma proprio questo e il punto.
    nelle scorse finals tutti abbiamo visto che importanza può avere un giocatore fisico come bynum anche se a mezzo servizio.
    se una squadra ha contemporaneamente in campo gasol-bynum stai sicuro che non puoi permetterti di sfidarli senza la giusta fisicità sottocanestro,perchè lo pagheresti a caro prezzo.
    ricordo nella scorsa regular season come lo stesso noah rilasciò una dichiarazione in cui disse che era troppo anche per lui combattere contro i lunghi gialloviola.

    mp84

    se per questo anche wade ha incontrato nella sua carriera ai playoff difese fortissime ed e sempre uscito a testa alta, a tratti dominandole,vedi contro pistons e celtics.
    io credo che wade in meno di lebron ha il fisico,la visione di gioco,il tiro da fuori,però ha un primo passo più illegale e un tiro più affidabile dalla media,oltre che più rapido sul breve.
    la carriera dei due dimostra che più o meno come valore si equivalgono…

  134. mi sono espresso male, non volevo affatto dire che lebron sia decisamente + forte di wade….però da dire che hanno quasi lo stesso modo di giocare, la differenza è che lebron la passa molto meglio, prende più rimbalzi, in difesa può marcare chiunque e mi sembra che abbia percentuali dal campo superiori, quando i tiri che si prendono bene o male sono dello stesso tipo…

  135. Dico la mia:
    la squadra così come l’han fatta anch’io la pensavo con Miller e Haslem dalla panca ma dentro quando si decide, Dampier sarebbe utile comunque a prescindere dagli infortuni: Udonis ha finito per quest’anno.
    Credo che Wade abbia qualche problema, dalla serie contro e Celtics dello scorso anno, forse al ginocchio…
    Su chi sia meglio fra LBJ e Wade non ha senso spendere parole e tempo, questione di gusti.
    Sul fatto che la decision dell’ex prescelto sia stata sciagurata non ho il minimo dubbio, NY e Bulls sarebbero state piazze migliori e squadre (ovviamente) migliori con lui (da titolo i Bulls).
    Ora come ora ci sono a est una decina di squadre che potrebbero battere gli Heat senza Haslem con Wade al 50%, con quel demente di Bosh e nient’altro sotto canestro.
    Panic Room?
    La soluzione sarà Erica! Non c’è problema…
    povero Lebrone…

  136. no non ci credo.. non si può perdere in quel modo.. +9 a un paio di minuti dalla fine… brand che fa il fragrant di tipo 2, turner che fa 0/2 dalla lunetta, fare fallo a wall mentre tira da 3… non ci credo..
    oramai la stagione ha preso la piega sbagliata, però turner si sta rivelando una delusione enorme..

  137. MP

    Io al contrario ho letto che LBJ smentiva cattive condizioni fisiche nella serie contro i Celtics

  138. Bodiroga

    Vero, 25,6 punti in 32 minuti circa, ma le percentuali dal campo sono abbastanza mediocri, Kobe onestamente non mi sta piacendo molto, con tutta onestà, forse non è ancora a posto fisicamente, probabile ma io finora di gare alla Kobe ne ho viste poche, chi mi sta impressionando è Brown che se giocasse in quintetto 35 minuti a partita forse ne farebbe 20 a partita…

  139. I bulls sono tosti tosti, bella partita, Noah ha un’energia incredibile, Thibo ha già dato un’entità difensiva! mi hanno impressionato, giovani e pericolosi, i thunder dell’est! ha ragione gallo, con carmelo in più altro che outsider, parleremmo di contender! lakers con una panca in più rispetto all’anno scorso, e questo è un dato di fatto! shannon brown come mip non sarebbe un’assurdità in questo momento della stagione!

Commenta