Jason Terry, uno dei migliori sesti uomini degli ultimi anni, ancora decisivo nella partita di questa notte

Cadono nella notte le squadre più in forma della NBA: gli Hornets sono battuti nel finale a Dallas, mentre i Thunder passano sull’ostico campo dei Jazz. Buon momento per i Suns che cominciano ad ingranare.

Vediamo com’è andata.

New Orleans 95 – Dallas 98
Dopo 8 vittorie consecutive, gli Hornets devono capitolare in casa dei Mavs, che rimontano nell’ultimo quarto trascinati dal solito Nowitzki (25p 10r) ma soprattutto da Terry, 26p arrivando dalla panchina e il canestro del sorpasso negli ultimi minuti. Paul si ferma a 22p e 9a, mentre si rivede Stojakovic (17p con 4/6 da 3).

Memphis 72 – Orlando 89
La difesa dei Magic schianta i Grizzlies da trasferta, tenendoli al 36% dal campo. Howard è dominante con 18p e 14r; Marc Gasol prova ad opporsi (14p 8r) ma ha problemi di falli e resta in campo solo 28 minuti.

Minnesota 110 – Charlotte 113
Finalmente una vittoria casalinga per i Bobcats di Jordan, con rimonta finale: Jackson e Wallace segnano 26p a testa, ma questa volta è Thomas a fare la differenza con 20p e 10r arrivando dalla panchina. Non bastano i soliti ventelli della coppia Beasley (28p) Love (20p 9r), mentre si rivede Milicic su buoni livelli (13p 12r 5a).

Denver 94 – Phoenix 100
Dopo alcune difficoltà iniziali, Nash (15 7a) sta trovando un modo per far vincere anche questi Suns: terza in fila per loro che sconfiggono anche i Nuggets di Anthony (20p 22r). Bene Warrick, 21p in 25 minuti, spesso beneficiato dagli assist del 2 volte MVP.

Oklahoma City 115 – Utah 108
Si chiude la striscia positiva dei Jazz battuti in casa dai Thunder di Durant (30p 6r 4a) e Westbrook (22p 7a). Ottimo Ibaka (22p 11r) partendo in quintetto al posto dell’infortunato Green. Non basta per i Jazz il solito mostruoso Williams (31p 11a 5r).

Detroit 97 – Golden State 101
Dopo aver avuto ben 32p di vantaggio nel primo tempo, i Warriors rischiano di buttare la vittoria incalzati dalla rimonta dei Pistons. Sugli scudi come al solito la coppia Ellis (27p) e Curry (21p), mentre non bastano le buone prestazioni dei panchinari Villanueva (18p 8r) e Gordon (14p).

New Jersey 110 – LA Clippers 96
Vittoria in trasferta per i Nets che perdono subito Harris per espulsione (8p 7a in 13 minuti) ben sostituito da Farmar (15p 12a). Bene anche Lopez (24p) e Outlaw (23p), mentre per i Clippers si salva solo Gordon (30p).

Post By Max Giordan (978 Posts)

Max Giordan segue l'NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996. Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un'unico luogo "virtuale" i tanti appassionati di Sport Americani in Italia. Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

128 thoughts on “Si chiude la striscia di Hornets e Jazz

  1. Un paio di cose…

    Io mi chiedo cosa Diavolo dovrà mai succedere ai Clippers per farli diventare una squadra nn dico vincente, quanto meno nn ridicola…davvero il roster nn ha abbastanza talento da nn poter battere almeno i Nets privi di Harris? Davvero valgono un record di 1-10?

    Io guardo il loro roster, e nn capisco…un quintetto Barone-Gordon (superbo in questo inizio stagione)-Butler-Griffin-Kaman…e già nn è male…in panca Foye, Aminu, Bledsoe, Jordan, Smith, Gomes…si è visto di peggio…

    Davvero uno scandalo…il Barone mi ha rotto le palle, ha voluto lui andare a casa sua, ha firmato il suo bel contratto, ed è sempre rotto…e quando nn è rotto gioca con una intensità da dare i nervi…madarlo via già sarebbe un passo in avanti…poi via in quintetto Aminu, tanto la stagione è quasi persa, sviluppare i giovani…poi una macumba per Kaman, un altro che entra ed esce dall’infermeria…inspiegabili…

    Mi prendo invece il merito di aver “pronosticato” Ibaka già dallo scorso anno…mi è piaciuto appena l’ho visto, alto, atletico, molto mobile…certo nn mi aspettavo che già al 2° anno l’impatto fosse questo…ormai parte in quintetto da 4, ha messo su un tiro dai 4 metri da far invidia (ma perchè lui in due anni ci è riuscito, ed Howard tira i liberi ancora col 50%?), stoppa anche le mosche e sembra capire il gioco…davvero un grande colpo a fine primo giro…

    • Concordo sui Clippers e sottoscrivo sul barone: ” ha voluto lui andare a casa sua, ha firmato il suo bel contratto”,…

  2. i clippers tutti gli anni un modo per far cagare lo trovano,non mi spiego altrimenti.
    il barone mi ha deluso un casino da quando è ai clippers,si trova sempre fuori forma,è più impegnato a fare i film che a giocare,tira con percentuali ridicole,gioca tanto per riscuotere lo stipendio(bello sostanzioso),gioca svogliato,il bello è che era pure contento di tornare a casa.
    gordon sta giocando bene,mi fa piacere,è un giocatore che ho sempre apprezzato

  3. No ormai sui Clippers dev’essere caduta una maledizione, non resta che eliminare la franchigia e spostarla a Las Vegas. Sono troppe le franchigie californiane.

  4. Sui Clippers sembra sia calato un alone di abulia agonistica. Il talento c’è , molto, moltissimo. Ma manca “l’anima”….. Il Barone sembra arrivato a L.A. alla stregua di quei pensionati benestanti che approdano in Florida in cerca di un meritato riposo dopo anni di lavoro…. E che come quei pensionati si concede qualche seratina “frizzante” ma sul parquet. Stento a credere sia lo stesso giocatore che arrivava fino al cielo per schiacciare in faccia a AK47 ai tempi dei playoff Warriors-Jazz…. Quello aveva “occhi di bragia” per usare una metafora dantesca. Quello aveva “2 palle così” per usare una metafora romanesca. Discorso Griffin : se va molto bene può essere dominante alla Howard… se va mediamente bene se ne tira fuori un McDyess pre-infortunio, se va male ( ma non lo credo ) potremmo ritrovarci difronte ad una riedizione di Shawn Kemp (quello maglia Cavs per intenderci)….

  5. Di Griffin mi piace l’attitudine…il ragazzo ha dei limiti tecnici abbastanza evidenti, però gioca con una rabbia, una energia che lascia il segno…mi sa che in un anno a bordocampo ha messo su una rabbia ed una voglia di giocare che se il Barone ne avesse la metà tornerebbe all’All Star Game…

    McDyess con tutto il suo assurdo atletismo è sempre stato un giocatore abbastanza diverso, il Kemp di Cleveland era una specie di Maurizio Costanzo di colore…no, a me Griffin ricorda il 1° Malone, forza primigenea allo stato puro…poi ha due gambe da favola, gli ho già visto fare almeno 3-4 schiacciate terrificanti…

  6. wais

    Ok le gambe, ma vogliamo parlare della coordinazione, semplicemente mostruoso, ricorda il primo Karl Malone.

  7. Griffin bravo si… ma paragonarlo a Malone o persare che possa dominare in centro mi sembra eccessivo, ora è esplosivo ma non avrà mai il fisico ne i centimetri del centro e ho di dubbi persino che sia un’ala forte, sulla carta viene dato 6.09, lo era anche Beasley e via con il malinteso che sia una PF, ma quando mai (?) mi sembrano simili alla fine, dovrà costruirsi un credibile gioco da fuori prima o poi, vero che i Duncan e i Garnett sono agli sgoccioli e i Sheed non crescono sugli alberi ma il prototipi della PF per me rimangono loro! Griffin è un’altro tipo di giocatore e mi sembra poco sopra i due metri

  8. Blake griffin ha un grande potenziale, pero e vero ali grandi come duncan,garnett, dirk,sheed, ce ne sono pochi ora(sono tutti nati negli anni 70), ali grandi atletiche e dotate di grandissima tecnica in post basso e anche copn tiro da media distanza stanno scomparendo. Anche i centri dotati di tecnica in post basso stanno scomparendo(i vari olajuwon, ewing,robinson), la tecnica sta scomparendo…mentre l atletismo sta crescendo sempre di piu…(parlo di centri e power forward, mentre per discorso guardie play e small forward il discorso e diverso)

  9. bè,i clip un modo lo trovan sempre,vero..ceto,ora sono senza barone e senza kaman,a dirla tutta..ma restan ridicoli come attitudine..per il resto bella w dei thunder,che vanno e sbancano la squadra più in forma,niente male..equivoco green comunque da risolvere..potenzialmente son da terzo posto a ovst,questi qui..nugg che continusno a perdere,mi sa che la questione melo va risolta,cosi rischian di buttar via un anno..cadono gli hornets,ci stava ampiamente..non ci credevo prima,non ci credo adesso..

  10. La trasformazione di Karl Malone nel corso degli anni ha del miracoloso. Appena scelto dichiara di “esser felice di giocare nella città di Utah” (non sapendo fosse uno stato). Tira dalla linea del tiro libero con percentuali imbarazzanti. Poi cresce e cresce e cresce ancora… e non solo fisicamente… dopo qualche anno ha un jump a dir poco mortifero… pesa 20 kgs (di muscoli) in più ma corre come una gazzella che ha intravisto un leone…. Griffin si accontenterebbe di arrivare al 50% della tecnica del Postino per dominare attualmente la lega……

  11. Green è infortunato, anche lui non è certo una Pf classica… certo questo Ibaka è davvero impresionante, il vero quintetto dei Thunder sarà con Ibaka da cebtro e con Green e Harden! Tanta roba, giocando come loro (con un play che spinge sempre a tutta) va più che bene e se Ibaka è questo ci sarà da divertirsi, è davvero fortissimo fisicmente, agile e con un buon tiro oltretutto! E Green ha stoffa da vendere lo ha già dimostrato più volte, è la spalla ideale di Durant ed è un vincente

  12. Bodiroga

    Las Vegas l’abbimo prenotata prima noi dei Kings, quindi i Clippers si devono trovare un’altra sede, Seattle?

    IYW

    Differenze tra Ibaka e Howard ce ne sono. Il punto è che c’è gente in grado di capire alla svelta oltre che di imparare. Howard forse per pigrizia, forse perchè è limitato di testa, forse perchè con quel fisico si accontenta fa passi come una lumaca e di maestri nel ruolo li ha. Serge invece sembra una spugna e probabilmente tra un paio d’anni avrà un arsenale offensivo di primissimo livello.

    E’ un pò, con tanti distinguo, quello che sta accadendo ad Hibbert e Thabeet. Uno migliora l’altro imbrocchisce. Non c’è niente da fare.

    Peccato per gli Hornets che hanno avuto chance di vincere pure questa gara. Nonostante tutto dimostrano di esserci perfettamente e non mi stupirei se andassero ai PO. Probabilmente come roster sono nella media, non di più, ma il valore aggiunto di Paul fa miracoli. Sembra che abbiano motivazioni a cannone. Ottimi i Mavs a vincere anche se da loro non sai mai cosa aspettarti.

    Jazz perdono contro i Thunder e ci stà con il sopracitato Ibaka a fare la voce grossa accanto al solito duo. Bella gara.

    Phoenix vince, i Clippers perdono, sai che novità, mentre i sorprendenti GS ne aggiungono un’altra W. Che strana la vita: è bastato mandare via il santone e mettere uncoach “normale” per avere dei buoni risultati. Certo si potrà dire che quest’anno hanno Lee ma sono certo che il buon Nelson avrebbe trovato il modo di perdere più gare di quante ne avrebbero vinte.

  13. sempre a proposito dei Clips : ma tradare Aminu ai Sixers per Iggy?
    Kaman
    Griffin
    Igoudala
    Gordon
    B.Davis
    mica male……………

    • ciao danilo (hai un nome simile a uno che lavora a radio deejay… non sarai mica lui?). il problema è che penso i sixers non si privino del loro uomo franchigia per così poco (con tutto il rispetto per aminu… ma non ha ancora fatto nulla…). fossi nei clippers metterei nella trattativa il barone, magari per puntare addirittura a carmelo, non penso sia male come idea, i nuggets non vogliono perderlo per niente, e un ex all star come baron davis più qualcosina potrebbe ingolosirli… che ne pensi? ciao

  14. julius

    Perchè Karl Malone quanto è alto? Io ricordo 2.06 ovvero più basso di Griffin.

    Comunque io e Wais parliamo del primo Karl Malone, quello ancora non maturo tecnicamente, ovviamente nessuno di noi si permette di paragonare l’attuale Blake Griffin al Karl Malone degli anni 90.
    Per quanto riguarda il ruolo, non ci sono dubbi, Griffin è un numero 4 fatto e finito.

    Michael Beasley è un mezzo lungo, 206 centimetri, ma con molto gioco perimetrale, comunque in NBA per me ha un ruolo, ala piccola, poi non c’è dubbio, può giocare minuti da ala grande, però lo vedo come giocatore simile a Carmelo Anthony per quanto riguarda l’interpretazione del ruolo di ala piccola.

    alert

    No, Sacramento non deve sparire, sogno ancora le battaglie di inizio millennio.

  15. su griffin
    avere dei dubbi che sia un’ala forte scusate ma è ridicolo,prima del draft si era dubbiosi della statura,ma dalle rilevazioni al pre-draft camp dicono che è alto 2,07 quindi non è proprio un nano,ed in più è un armadio,quindi non vedo perchè non sia un’ala grande.
    centro non lo è e non lo sarà mai ma questo si sapeva.
    anche a me ricorda malone,non vedo dove sia il male,starà a lui a migliorarsi come aveva fatto malone,raggiungere i livelli di malone srà difficile e chi lo nega ma sec me ha le carte in regola per diventare un grande.
    per ora viaggia a 16+10 non male direi per un rookie.
    poi tecnicamente ha un buonissimo trattamento di palla,deve aggiustare il tiro da fuori che però non è malaccio

  16. be il decennio appena trascorso sicuramente verra ricordato per la concentrazione di talenti nel ruolo di PF e normale che la differenza con questa generazione si senta ,teniamo presente che uno come Boozer o Brand ali sottodimenzionate e che spostano fino ad un certo punto sono stati ricoperti d’oro questo fa capire come il livello sia sceso.
    ma gia lo stesso Stoudemire o bosh top player nel ruolo sono gente scarsa in difesa e rimbalzisti poco efficaci …

    se pensiamo che P.Gasol che a mio parere è il PF piu forte della lega in questo momento è stato messo in seria difficolta nelle scorse Finals da un 36enne al suo ultimo anno di NBA credo che dica molto su la situazione attuale.

  17. alert

    sul discorso hibbert-thabeet,cioè hibbert parte da una base tecnica che il tanzaniano si sogna,thabeet per me può diventare un buon role player,sicuramente non varrà mai la 2° scelta.
    su howard non sò che dire,o lavora poco o quello che madre natura gli ha donato in talento fisico glielo ha levato dalle mani,donandogli degli uncini,non mi spiego altrimenti il non avere ancora un tiretto decente,cioè ha fatto vedere qualcosina quest anno ma è pur sempre legnoso in quel tiretto

  18. Julius

    In questo momento c’è gente come Boozer o Millsapp che gioca da 4 titolare in squadre di vertice, con meno cm e molto meno atletismo di Griffin…

    Io nn dico e nn penso che Blake diventerà come Malone, dico solo che gli somiglia, almeno al 1° Malone…molta energia, fisicamente dominante (anzi, Griffin lo è di più, Malone era molto meno tonico all’inizio), cm a sufficienza (Karl era forse 2 cm più alto)

    La grandezza di Karl è stata l’aver aggiunto ogni anno qualche cosa al suo bagaglio tecnico (fino a diventare un tiratore, un passatore ed un difensore superbo), ed una etica del lavoro che lo ha tenuto ben lontano dagli infortuni (che sono una questione di sfiga, ok, ma è ovvio che meglio ti alleni, meno sei predisposto…)

    Griffin dubito che potrà arrivare a certi livelli, e già sarebbe molto se stesse lontano dagli infortuni. Però, al momento è un bel mix del 1° Karl col 1° Sir Charles, ignoranza pura

  19. Che Green sia un bel giocatore nessuno lo mette in dubbio, il problema è vedere se si può sposare con KD. Checchè se ne dica, Durant rimane un 3 fatto e finito (da 2 ci può giocare molto sporadicamente), Green è sostanzialmente un suo doppione. Che possa giocare da 4 tattico in alcuni frangenti nessuno lo mette in dubbio, ma rimane un 3, ed a memoria nn mi viene in mente una squadra che ultimamente abbia vinto senza avere un 4 classico in quintetto (KG, Gasol, TD, Haslem, Sheed…)

    Se poi riuscisse a trasformarsi in un Odom o un Horry, allora si…ma a me sembra un altro tipo di giocatore…

    • Appunto Malone e il suo Jump e il suo fisico e la capacità di passare e capire la pallacanestro… e quel fisico incredibile, certo giocare con Stockton aiuta, se Griffin rimane ai Clipper con il Barone che miglioramenti può fare?
      Millsap che si inventa un tiro da tre affidabilissimo, cercato più volte nei finali (anche ieri) e con successo è necessario perchè anche lui è sottodimensionato!
      Il giochino cambia di continuo perchè cambiano gli interpreti ma cumunque Griffiin dovrà allargare il suo raggio di tiro e il suo repertorio in attacco e anche in difesa. Se c’è Sloan in panca e Deron a far girare la palla è più facile migliorare e trovare e fare la casa giusta in un campo di basket

  20. No iyw, Malone mi sa che era qualche centimetro più basso di Blake Griffin.

    Malone era dato 2.06
    Griffin è dato 2.08

  21. E’ difficlile pronunciarci su quale potrebbe essere l’evoluzione di Blake. Può diventare spaventoso, con un mix di potenza, agilità, tecnica e voglia di aggredire la gara oppure uno dei tanti. Cioè il classico potenziale fenomeno inespresso. Molto dipenderà da lui, dagli insegnanti e dal fisico.

    Se tutto dovesse girare alla perfezione questo diventerà un bell’animale del parquet.

  22. conoscete qualche link per vedere le partite in differita ed in streaming senza aver bisogno di scaricarle da torrent, megaupload e simili?

  23. Non spargete sale su una ferita insanabile…..I miei velieri finche avranno la maledizione Donald Sterling non troveranno mai vento buono…ma solo tempesta…..io nnon ci faccio piu caso…..Nets senza Harris per un fallaccio su Griffin e si perde uguale……
    Barobe e Kaman sempre dal dottore…..io pure…..

    Fortuna ci stanno i soli che mi danno motivo per sorridere…..

    N.O. ha avuto 3 occasioni su rimb off sull ultimo possesso ma ne le ha sfruttate sebbene fossero tutti buoni tiri….ci sta….

  24. ho visto su sky la replica di jazz-thunder,ibaka è diventato una macchina dai 4m,non ne ha sbagliato uno,impressionante.
    partita piacevole,protagonisti per i thunder durant e westbrook(decisivo nel 4°quarto),dallaltra parte deron williams insegna pallacanestro dove vuole e quando vuole,miglior PG in nba,fenomenale

  25. i thunder in b2b che vanno a vincere in casa dei jazz,ovvero una delle squadre più in forma della lega,mentre i thunder il giorno prima erano stati spazzati via in casa dagli spurs…

    questo e l’ovest,ci dobbiamo abituare a vedere squadre poco costanti,solo i lakers riusciranno a tenere un certo ritmo fino alla fine,a meno di clamorosi infortuni…

    anche per quest’anno non credo che una squadra dell’ovest(tolti i lakers) riuscirà ad andare oltre il muro delle 55 vittorie,perchè l’equilibrio che regna e davvero spaventoso.
    in più quest’anno non si vede neanche la classica squadra materasso.
    possono sembrare i clippers,ma non penso,i twolves ultimamente stanno facendo cose discrete,mentre i kings prima o poi incominceranno a ingranare.
    ormai toglierei definitivamente i warriors dai bassi fondi della lega,anche se a ovest e un attimo,però questi mi sembrano talentuosi e anche belli quadrati,finalmente…

    cp3 stavolta non fa il miracolo,anche perchè ci ha pensato nowitzki a ribaltare una situazione scomoda per i suoi mavs nell’ultimo quarto.
    di nowitzki si può dire tutto e di più.
    le sue finals 2006 hanno segnato in maniera negativa una carriera strepitosa,così come l’anno dopo fu il protagonista principale della più grande disfatta di una squadra ai playoff che la nba moderna ricordi.
    molti lo considerano un perdente,io dico solo che questo per continuità e stato uno dei migliori della sua generazione.
    ancora oggi gioca ad altissimi livelli.
    ha sempre sfidato i migliori del suo ruolo senza mai sfigurare.
    con la propria nazionale ha fatto dei mezzi miracoli,i mavs soprattutto grazie a lui sono tornati ad essere una franchigia importante dopo parecchi anni bui.
    nell’ultima estate ha dimostrato di essere una vera a propria bandiera per questa squadra.
    a mio avviso merita un altra possibilità di giocarsi il titolo,almeno per mettere in discussione la sua etichetta di perdente,seppur di lusso…

  26. con tutto il rispetto per kidd,ancora oggi ottimo giocatore,il playmaker più forte che io ricordi dal dopo stockton,parlo soprattutto del kidd dei nets,sempre aspettando la definitiva consacrazione di gente come cp3,deron o rondo…

    però pensiamo a questi mavs se al posto di kidd ci fosse il ritorno del grande ex,ovvero steve nash.
    nash e nowitzki ancora insieme per giocarsi il titolo.
    da quando si separarono,credo che oggi rispetto ad allora i due siano molto più consapevoli della loro forza.
    resterà solo un sogno,ma sarebbe troppo bello rivedere questa coppia che automaticamente farebbe dei mavs ad ovest la vera antagonista dei gialloviola.
    entrambi a mio avviso meritano di giocarsi il titolo per l’ultima volta,nowitzki merita di vendicare le finals 2006,mentre nash deve almeno una volta giocare una finale nba prima di ritirarsi…

  27. con nash non cambierebbe niente secondo me, verrebbero massacrati dalle squadre con i play che hai nominato… nash oggi in attacco è più forte di kidd, oggi, per carità ma non li vedrei da titolo comunque. non è li il problema dei mavs

  28. ognuno ha le sue opinioni,ci mancherebbe,però pensare che con il nash di oggi al posto del kidd di oggi cambierebbe poco per i mavs mi sembra un tantino esagerato…

    io resto dell’idea che con nash questa squadra se la giocherebbe per il titolo…

  29. i Clippers nell’NBA sono come i miei amati Bengals nella NFL, un modo per perdere lo trovano sempre.

    Entrambe le franchigie oggi non sono malaccio, con roster validi e giocatori potenzialmente di primo livello, e però i risultati sono sempre gli stessi: perdere e perderemo.

    Vista su SKY la bella partita tra Thunder e Jazz. L’Ovest dopo tutto non mi sembra poi così indebolito…forse invece si è trovato, sopo anni, un buon equilibrio tra le due conference.

  30. Gallo

    Nash al posto di Kidd “forse” potrebbe rendere migliori i Mavs, ma non così tanto da renderli competitivi per il titolo NBA.

    Il reparto lunghi è completo, tre lunghi di riferimento Chandler, Haywood e Nowitzki, ottimi, si completano davvero bene, poi ci sono Cardinal, Ajinca e Mahinmi che possono ricoprire il ruolo di quarto lungo.
    Due ali piccole che si completano alla grande, Butler più realizzatore, Marion più difensore.
    Il problema a mio avviso sta nel reparto guardie, con un backcourt formato da Nash e Terry sanguini di fronte a chiunque nonostante l’elevata produzione offensiva che i due garantiscono. Gli stessi Stevenson, Barea e Beaubois non ti garantiscono difesa sugli esterni.

  31. gallo

    ci mancherebbe
    io penso cosi per il fatto che per me il problema principale dei mavs rimane la consistenza difensiva che con nash non la colmerebbe, anzi penso che si apre un altro buco difensivo, oltre quello di novitzky…
    poi i mavs sono una squadra che fa fatica a correre (almeno fino all’anno scorso, non so se sia cambiato qualcosa quest’anno), e per nash questa caratteristica è fondamentale…
    migliorerebbero, ma deron a nash lo fa a pezzi in una serie

  32. Ebbene si, caro inyourweis… Ieri ho visto su Sportitalia la replica di Thunder-Spurs e confesso che Ibaka è davvero migliorato molto, ci hai visto giusto. Con queste braccia lunghissime stoppa facilmente, ha fatto un alley-oop in schiacciata su assist di Maynor saltando fino ad appoggiare il pene sul collo del malcapitato difensore avversario, ha un buon tiro dalla media-corta distanza.

    Potrebbe giocarsi il MIP col mio prediletto, Michael Beasley… ;-)

    Confermo anche i dubbi sui Thunder. Li ho visti giocare malino, Green ha sparacchiato, Collison e Krstic poca roba. Al momento nn ci siamo, per me…

  33. L’equilibrio fra est e ovest io non lo vedo ancora, non è certo Boozer a Bulls che lo sposta, dovrebbero crescere squadre come i Pistons e Phila e i Pacers, i presupposti ci sono ma i risultati non ancora, basta guardare le classifiche: a est ci sono solo 5 squadre sicuramente da PO che se la giocano con tutte, a ovest sono almeno 10 e di queste 6 vincerebbero l’est tranquillamente se non ci fossero i Celtics.
    Anche Bobcats e Bucks non sono male ma a ovest sarebbero prob. fuori dai PO.
    La novità quast’anno si chiama Golden State da una parte mentre a est ancora non si capisce niente: livellamento in basso sembra, si vedrà fra una decina di partite

  34. bodiroga e mark85

    sarà,io continuo a pensare che una coppia nash-nowitzki potrebbe spostare certi equilibri.
    ripeto,rispetto a quando i due giocavano insieme,adesso entrambi sono cresciuti,sono due leader veri che hanno dimostrato di saper trascinare le proprie squadre ad altissimi livelli.
    probabilmente il divorzio ha fatto bene ad entrambi,gli ha permesso di crescere,ma ora sarei troppo curioso di rivederli insieme…

    nessuno dice che con nash i mavs sarebbero perfetti,però una coppia nash-nowitzi se ben supportata potrebbe fare male,molto male…

  35. ciao Mirco
    no non sono Il Danilo di radio DJ (peraltro lo conosco ed è un amico), in effetti al momento Aminu potrebbe rappresentare una contropartita povera per Iggy, ma non bisogna sottovalutare l’impatto sul cap del 9 di Phila. La mia era provocazione basata sui pessimi risultati dei Sixers di quest’anno. Diciamo che se ci scappasse la possibilità di inserire DeAndre Jordan nella trade io la farei subito…

  36. julius

    Pensi che i Bucks sarebbero fuori dai PO se fossero ad ovest? Non condivido perchè questa è una squadra ben allenata con un buon roster. Hanno difesa, talento ce ne è, il centro è buono, e sugli esterni non sono messi male. Inoltre mi piace il fatto che hanno molti potenziali gotoguy per i finali, come Salmons, Jennings lo stesso Ilyasova e perchè no Redd quando ritornerà. Questi sono indigesti perchè disciplinati e riescono sempre a trovare un protagonista diverso.

    Questo a volte può essere un limite ma anche un vantaggio quando la stella stecca. Io sono convinto che possono battagliare con i Bulls per la vittoria della Division.

  37. melo 22 rimbalzi!!!!…

    a proposito di melo,fantabasket,melo ai lakers in cambio di artest e bynum…

  38. Contro dei Suns senza nessun lungo (anche Lopez s’è rotto…) forse pure io prenderei una decina di rimbalzi…;))))

    Melo ai Lakers in cambio di Bynum e Artest?Aggiungi Nenè o Andersen e ci penserei seriamente ma forse non lo farei comunque.

  39. gallo

    Dai Nash/Dirk sarebbe una coppia spettacolare anche per gli avversari. Nel senso che offensivamente sarebbero assurdi ma difensivamente due punti debolissimi. I Mavs non sono delle rocce offensivamente e se Kidd è in fase calante e di brutto difensivamente è meglio di Nash.

    Se proprio vuoi una coppia sarebbe straordinario vedere Deron con il tedescone allora si che ci divertiremo. Non accadrà mai per la gioia di P-Jax.

    Putroppo per Nash, salvo colpi clamorosi, le Finals le vedrà dal divano di casa, mentre per Dirk ci vuole una botta di culo spaventosa; tipo Bryant con l’appendicite, Artest con l’emicrania e Gasol che mi ritorni Gasoft allora si che si rigiocherebbe la chance di redimersi.

  40. Credo anch’io nei Bucks, lo scorsa anno vera sorpresa e quest’anno ancora più forti! Ma forse ho persino sottostimato le squadre dell’ovets che banchetterebbero ad est: LA, Nuggets, Suns, Mavs, Spurs, Thunder, Jazz e Hornets… fanno 8 squadre potenzialmente da secondo 1-2 a est!
    La squadra più enigmatica dell’est per me ora sono i Pistons, hanno delle lacune sotto canestro ma chissa se poi Tacy si ritrova!

  41. mamba

    io lo farei…

    naturalmente e solo fantabasket,anche se la scorsa estate si parlava di un melo ai lakers,anche se a dir la verità ai lakers ci dovevano andare pure bosh e cp3,classiche bombe degne di maurizio mosca…

    però, ai lakers di oggi senza bynum e come se sostituisci artest con anthony.
    la coppia kobe-melo mi sembra molto più compatibile della coppia wade-lebron,melo stesso potrebbe rendere al massimo al fianco di kobe, in più i lakers potrebbero anche schierare in alcuni momenti melo da 4 e barnes da 3…

    anche i nuggets avrebbero i loro vantaggi,considerando che melo prima o poi li lascerà.
    certo,pensare ad artest in quello spogliatoio…

  42. Bucks che tra l’altro stanotte infliggeranno la terza sconfitta consecutiva ai due volte campioni del mondo in carica, il tutto in diretta su sky….

  43. A proposito dei Thunders: una front-line Durant-Green-Ibaka è ottima, ma se si riuscisse a scalare di una posizione trasformando stabilmente Ibaka in ala forte, Durant in ala piccola mettendo le mani su un centro difensivo affidabile e di stazza il salto di qualità sarebbe notevole….. e ad esempio le guglie losangeline (Gasol Bynum Odom) farebbero meno paura…..

  44. alert70

    in pratica mi stai dicendo che nash e nowitzki e meglio non averli perchè quello che ti danno in fase offensiva te lo tolgono in fase difensiva.
    certi discorsi mi sembra che vanno a finire a questo.
    io dico,datemi nash ai mavs e poi vediamo se sono i mavs che si devono preoccupare o sono gli avversari…

  45. Gallo

    Il problema è che per assurdo, coi Lakers potrebbero anche fare bene, idem con Denver, però se incontrano Utah, Oklahoma, NewOrleans, San Antonio, Westbrook, Deron, CP3, Parker/Ginobili, Nash va sotto dopo la prima serie.

    Con Nash e Terry come coppia di guardie, nella lega delle grandi point guard e delle grandi shooting guard vai sotto contro qualunque squadra che abbia al suo interno un killer da 20 punti o un playmaker sprint.

  46. bodiroga

    parker-ginobili?
    chi,i due che l’anno scorso contro nash sono usciti con un secco 0-4?

    probabilmente capisco male io,ma quando leggo certi commenti mi sembra quasi che considerate nash un giocatore sopravvalutato.
    guardate cosa hanno fatto i suns l’anno scorso…

    io invece penso che qui dentro si soprravvaluta troppo deron williams,si parla di lui manco fosse kobe o lebron.
    distrugge nash,distrugge cp3,distrugge billups,phil jackson dovrebbe preoccuparsi di un eventuale arrivo di deron ai mavs,altro che nash.
    mah,io dico che il ruolo di play e chiaramente il punto debole difensivamente dei lakers,eppure non ricordo che deron abbia fatto più male ai lakers rispetto a nash,anzi.
    poi lasciamo stare cp3,che quando vede i colori giallo e viola fa sempre delle prestazioni al limite delle possibilità umane…

  47. Gallo

    Parker l’anno scorso era un morto, ci credo, quest’anno sembra tornato ai livelli abituali. Parliamo proprio di Parker, l’uomo che D’Antoni affidò a Shawn Marion nei playoff 2007 perchè Steve non era in grado di prenderne neanche la targa?

    O vogliamo mettere Jason Terry con Jason Richardson? Entrambi non sono ottimi difensori però per lo meno J-Rich può mettere qualche centimetro in più e doti atletiche superiori a Jason Terry in un’eventuale marcatura su Kobe Bryant o Manu Ginobili.

    Per me i Mavericks non sono da titolo ne con Nash, ne con Deron, ne con Paul.
    I Mavericks hanno bisogno di avere un’identità difensiva, ti spiego metti Nash ma accoppialo a una guardia come Raja Bell e a un’ala piccola come Ron Artest, così puoi permetterti sia Nash che Dirk.
    I due in difesa sono due buchi neri.

  48. Gallo

    Deron non fa male alla difesa Lakers semplicemente perché a marcarlo è Kobe…..

  49. bodiroga

    l’anno scorso i suns con la coppia nash-stoudemire(difensore ancora peggiore del tedesco) hanno fatto soffrire i lakers,suns che non avevano neanche certe risposte ai lunghi gialloviola che ad esempio i mavs di oggi possono permettersi,almeno a livello di stazza…

    in più in quei suns a supporto della coppia nash-stoudemire io non ricordo un bell o un artest come dici tu,per coprire quei buchi neri in difesa…

    ripeto,a leggere certi commenti sembra che nash sia un giocatore sopravvalutato…

  50. Beh se Ibaka è questo, allora forse il discorso Oklahoma cambia: perchè vero che la chiave è Green, io però sono contrario al suo scambio per la sua difficile collocazione tattica nel progetto, piuttosto se aggiungessimo quel famoso pezzo di cui parliamo da un pò, e il signor Green partisse dalla panchina come sesto uomo, e allora si che l’anno prossimo avremmo una contender pronta…! beh Gallo se i Lakers facessero quello scambio diventano imbattibili ad oggi, l’attacco diventerebbe assurdo, cioè tutti i tiri che si costruiscono oggi per artest piedi per terra, e con i raddoppi su Kobe e Gasol sono molti, finirebbero nelle mani di Carmelo, sono 120 minimo ogni notte! e poi Carmelo in un contesto vincente in cui non sarebbe il leader per me diventa qualcosa di clamoroso, per l’equilibrio della lega meglio di no…

  51. showstopper

    non ricordo nell’ultima serie un kobe su un deron,anzi ricordo alcuni momenti dove era artest che prendeva deron,ma altrimenti e sempre fisher che ha preso deron…

  52. fantabasket

    turiaf e mozgov per bryant o che ne sò bill walker e curry per lebron james

  53. alfredo

    si,penso anch’io che i lakers con melo sarebbero imbattibili.
    vero,senza bynum perderebbero il solito vantaggio fisico che possono permettersi contro il 95%delle squadre…

    però,ricordiamoci sempre che i lakers hanno vinto un titolo senza praticamente avere un aiuto da bynum, mentre l’ultimo l’hanno vinto con un bynum a mezzo servizio.
    in più con melo,come dici tu,l’attacco gialloviola rischierebbe di diventare il più illegale di sempre in nba.
    fisher-kobe-melo-odom-gasol,tanta roba,troppa roba,offensivamente si rischierebbe di praticare un gioco che solo in un eventuale paradiso cestistico potresti rivedere…

  54. tifoso knicks

    sai benissimo che bynum farebbe gola a molti,quindi anche ai nuggets,anche perchè se i nuggets vogliono scambiare melo sanno benissimo che nessuno potrà realmente soddisfare le loro richieste come contropartita.
    voglio dire,melo vuole andarsene e oltre a questo la prossima estate scade…

    ovviamente i nuggets non daranno mai melo ai lakers,anche perchè rischierebbero di essere seriamente minacciati dalle altre 28 squadre…

  55. Gallo

    A me pare proprio di ricordare che a prenderlo nelle seconde metà delle partite ed in particolare nei momenti decisivi fu proprio Kobe… però non ne ho l’assoluta certezza…. però ne sono abbastanza sicuro…

    Su Nash concordo appieno…. il canadese ai Mavs farebbe fare un salto di qualità non trascurabile…. Marion con Nash ha vissuto i suoi anni migliori, Terry diventerebbe ancora più infallibile… per non parlare dei pick’n’roll col tedesco…. diverrebbero sicuramente l’anti LA ad Ovest….

    Thunders

    Ma provare Green da sesto uomo?

  56. gallo

    lo hai detto te,i nuggets non daranno carmelo ai lakers,e non penso che i lakers prenderebbeo anthony,hanno una chimica consolidata,cioè ad anthony che gli chiedono di metter il piazzato sugli scarichi?
    puoi chiederlo ad artest perchè difende come nessuno e in attacco non ha il talento di anthony.

  57. gallo

    non capisco perché un giocatore che a te “non piace” ma al resto del forum si, sarebbe sopravvalutato e viceversa sottovalutato! non potrebbe essere viceversa? oppure che ognuno ha la sua opinione?

    le guardie fisiche spesso le ha presi bryant, anche billups due anni fa! e poi fisher non mi pare che sia un buco in difesa, oddio, soffre brooks e similari, ma gli altri gli soffre come gli soffrirebbero tutti.
    e poi vabbe, magari le mancanze di nash le puoi sopperire con dei lunghi che intimidiscono, ma dove stanno a dallas questi lunghi? per questo penso che sarebbe una pessima accoppiata, la stessa che cera a pheonix (difensivamente) ed abbiamo visto i risultati, e non mi pare che i suns avessero problemi nel fare punti.

    non sono daccordo nemmeno a prendere carmelo, che reputo un giocatore straordinario. i lakers di cosa hanno bisogno? di altri attaccanti? perche dar via il tuo miglior difensore per un altro attaccante quando hai già bryant e gasol, e pure artest i suoi punti li può garantire.

    mi paiono scambi da football manager adattato al basket

  58. Dopo tutti i discorsi sugli Heat di questi giorni, ci ritroviamo a parlare di Melo ad L.A.? E le belle discussioni su chimica, adattabilità, etc?

    Per me i Lakers con Melo nn sarebbero affatto più forti…lo sanno anche i sassi che la forza della squadra nn equivale mai alla somma dei songoli. I Lakers hanno già così un potenziale offensivo enorme, il quale è a sua volta equilibrato da una difesa forse nn ferrea, ma eccellente quando serve. E questo proncipalmente grazie a 3 nomi: Kobe, RonRon ed Odom

    Potrei capire se L.A. avesse qualche problema a fare canestro, se mancassero le alternative a Kobe. Invece abbiamo una squadra che anche senza Bryant potrebbe vincere tranquillamente una 50ina di partite (mio parere, ovvio). Gasol, Bynum, Odom, Artest, ora anche Blake se vogliamo…tutta gente che sa generare attacco, e segnare quando serve

    A che serve Melo in questo contesto? Un giocatore da 20 tiri a partita, che necessita di determinati spazi, di isolamenti, di un attacco che si muova per lui? Oppure lo facciamo aspettare sugli scarichi? Ma lui nn è Ray Allen, nn puoi sperare che faccia sempre il 40% da 3…ed in difesa, contro squadre come Boston o Miami, che hanno 2 e 3 fenomenali, serve RonRon, altro che Melo…

    No, io nn sono per nulla d’accordo, la storia insegna come l’equilibrio sia molto più importante della somma di talento

  59. in your weis

    erano gli stessi discorsi che si facevano per artest…

    melo ai lakers a mio avviso ci starebbe eccome,anche perchè non e un mangiapalloni,la coppia kobe-melo sarebbe diversa da quella wade-lebron.
    mai detto che i problemi degli heat stanno nella coppia wade-lebron,ma anzi,basta che i due trovino la giusta intesa per farli rendere al massimo insieme,poi non dovrebbero esserci problemi…

    mark85

    continuo a ripeterlo,per me deron qui dentro e un giocatore sopravvalutato,non vedo perchè non dovrei dire una cosa del genere.
    a me mi hanno detto di sopravvalutare artest,gallinari ecc,normale tutto questo,ognuno la pensa a suo modo…

  60. lo vedi gallo,ha ragione la ragazza,deron williams non è sopravvalutato.
    benvenuta marchio

  61. che deron williams sia forte nessuno lo discute,che sia così forte questo si che lo discuto…

    dai sembra che dovrebbe disintegrare tutti i playmaker avversari,ma io conosco un altra storia…

  62. sul Duo Nash-Nowitzki credo che sarebbero da finale a ovest ma non credo minimamente che possano battere i lakers .
    fino ad ora i lakers le difficolta le hanno trovate con squadre che sapevano difendere ,se li sfidi a chi fa piu punti be la gara si perde in partenza.

    io l’anno scorso ricordo i lakers piu in difficolta con i thunder che con i suns e ricordo i lakers piu vittima di qualche rilassamento che messi seriamente in difficolta dai phoenix .

    Quoto per vedere Nash in una finale nba ,lo merita senza alcun dubbio.

  63. Sarò di parte, ma per me Deron Williams è un fuoriclasse!Non so se sia il miglior play della lega, certamente è uno dei più completi, ha un arresto e tiro mortifero, da tre è affidabile, ha una visione di gioco a 360 gradi e quando vuole (perchè a volte è svogliato) è un ottimo difensore. Detto questo ci sono altri play che mi fanno impazzire, tipo cp3, che ha un’inventiva pazzesca, steve nash idem (ma con limiti difensivi evidenti), derrick rose, russel westbrook, che però è più un play-guardia con mezzi fisici esagerati. Certo che a play bravi nella lega non siamo messi male!!!

  64. tifoso knicks

    deron williams a mio avviso e sottovalutato in america,ma non in questo sito.
    in questo sito sembra che lui sia il dio tra i playmaker,quando tutti sappiamo benissimo che si può preferire un cp3,un nash e anche un rondo senza per questo esagerare…

    io dico che il più forte e cp3,ma se uno preferisce deron niente da dire,alla fine il livello e quello.
    solo che deron sembra aver fatto chissà cosa per essere giudicato così bene.
    io credo che ancora deve dimostrare molto solo per avvicinare i grandi big della nba di oggi,ovvero i vari kobe,lebron o wade…

  65. Gallo comunque finchè ci sarà Phil (fino a fine stagione poi si ritira…)l’ossatura della squadra rimarrà questa, fine stagione con Jack che si ritira a LA potrebbero cambiare tante cose…

  66. gallo

    chi è che ha detto che disintegra tutti i play avversari?
    per me è la miglior PG in nba,come ha detto ak47 è verament completo tiro,passaggio,playmaking,forza fisica ed atletismo,penetrazioni.
    non dico che sia magic johnson e che paul gli è vicino come valore,ma se dvo prendere un play scelgo deron senza pensarci

  67. ak47

    “ma per me Deron Williams è un fuoriclasse”

    quando dico sopravvalutare deron williams intendo proprio questo…

    sarebbe più giusto dire che deron williams e un potenziale fuoriclasse,ma per adesso resta “solo” un grandissimo giocatore che prima di poter essere definito un fuoriclasse deve dimostrare di esserlo,soprattutto quando conta…

  68. Gallo

    Ok che ognuno la pensa a modo suo, ma pensare che D-Will sia sopravvalutato mi sembra un po’ un paradosso…

    Questo è da 4 anni di fila che fa i PO ad Ovest, 4 anni che fa 20p+10a di media sia in regular che da aprile in poi, 4 anni che esce con la squadra che va alle Finals e in 3 occasioni quella diventa anche campione NBA…

    Fa punti, fa assist, ha leadership, difende quando serve, difficilmente perde un confronto diretto vs il play avversario (vs Paul è una lezione continua) e spesso mette buzzer allo scadere…

    Al momento uno dei primi 2 play della Lega… scegli tu fra Cp3 e lui, io mi tengo pure l’altro…. (non metto Rondo perché, per quanto forte sia, imho non può stare nella categoria dei primi 2)…

    Non vedo come possa essere sopravvalutato…

    Poi se andiamo a vedere, con i Lakers non c’è mai stata una serie, questo è un dato di fatto… ma se andiamo a vedere più in profondità, obiettivamente in primo luogo non si possono paragonare i roster, in secondo luogo Utah da 3 anni a questa parte arriva ai PO sempre menomata (un anno il russo, un anno il turco, un anno Boozer mezzo andato) e per di più storicamente manca chi possa marcare Kobe -non il più scarso della Lega- con continuità…..

    Io amo alla follia D-Will fin dai tempi di Illinois, dove con una squadretta riuscì ad arrivare alla Finale vs la North Carolina di Felton, M.WIlliams e May….. quindi credo di essere di parte…. però fino ad un certo punto….

    • Negli Illini quell’anno a gestire il team era un certo dee Brown…poi cerano lui e anche Luther Head…e sotto un altro buon lungo…non era proprio una squadretta

  69. gallo

    se deron deve dimostrare tanto,paul deve dimostrare tanto e pure qualcosina in più…
    finchè si parla di nash e paul posso fare dei paragoni se uno preferisce l’altro ci può stare.
    su rondo avrei più dubbi

  70. mamba

    nel 2014 mi sembra scaderà il contratto a tutti i principali giocatori dei lakers,è li che avverrà la ricostruzione

    • Dipende, non mi riferivo a Kobe e Gasol, il mio riferimento era soprattutto a Odom, Artest e Bynum, in particolare i due lunghi, con un Jackson che va via e un Brian Shaw nuovo capo allenatore molte cose potrebbero cambiare, io per esempio so per certo che questa estate se Jack non rinnovava a LA tornava Shaq, o comunque c’era Shaw che in caso di “promozione” avrebbe fatto di tutto per riportarlo a LA.

  71. Benvenuta Marchio!!! Ci mancava proprio una ragazza in questo forum.

    Gallo

    Certo che Deron è un fuoriclasse, anche Paul lo è così come tanti altri in NBA. Chi gioca ad alti livelli in questa lega è un fuoriclasse di questo gioco.

  72. Sempre su Deron

    Poi non è Kobe, non è Lebron e neanche Wade…. però neanche Howard rientra nella categoria dei primi 3, eppure ‘qualcosina’ conta e sposta nella Lega… Se Howard può essere considerato un Top player, perché non può esserlo Deron, anche se non rapportato ai primi 3…

    I primi 3 appartengono ad un’altra categoria al momento….. però nei primi inseguitori D-Will lo metto a occhi chiusi…

  73. secondo me D-will è sicuramente il piu completo dei play in circolazione, credo che questo decennio di nba che si apre verra sicuramente ricordato per il sovrannumero di play di alto livello,ma non vedo il play dei jazz (che preferisco su tutti) il migliore sicuramente il suo fisico lo rende indigesto alla maggior parte dei play dell’nba ma l’inventiva di un nash o di un Paul lui non c’è l’ha.

  74. Per me oggi Deron Williams sta tra i primi 5 giocatori della lega, opinione personale che vale quel che vale, però per me è così, davanti ci metto:

    Kobe
    LeBron
    Wade
    Durant

  75. deron e cp3 sono proobabilmente tra i primi 10 giocatori della lega
    personalmente preferisco il 3 degli hornets.
    e sbagliato pensare che solo wade,bryant e james siano gli unici fenomeni della lega.per me anche d.will e un fenomeno…

  76. showstopper

    ma se uno lo vuol far passere come un giocatore che sposta come kobe,lebron o wade,per me allora si che e sopravvalutato…

    qua si dice che nash verrebbe disintegrato da lui,oppure che phil jackson dovrebbe spaventarsi di un arrivo di deron ai mavs invece che di nash,come se nash fosse piste dietro a deron.
    guardiamoci gli ultimi playoff e poi capiamo che nash e lo stesso rondo fanno parte della stessa categoria di deron e cp3…

    tifoso knicks

    si,anche rondo per me.
    rondo e un giocatore che ha la fortuna di giocare con i big three,però ricordiamoci sempre cosa ha fatto contro i cavs e i lakers.
    avessero vinto il titolo,l’eroe di gara 7 sarebbe stato proprio rondo.
    non vedo la follia di mettere rondo sullo stesso piano di deron williams.
    ripeto,deron williams,mica kobe bryant o lebron james…

    comunque non penso che deron abbia mai giocato dei playoff migliori di quelli che fece cp3 nel 2008…

  77. bodiroga

    per me i primi 10 attualmente…

    1 kobe
    2 lebron
    3 wade
    4 howard
    5 cp3
    6 durant
    7 carmelo
    8 gasol
    9 nowitzki
    10 deron

    showstopper

    howard infatti io non lo considero forte come quei 3,però e anche vero che fino ad oggi ha dimostrato sicuramente di più rispetto ad un deron.
    i suoi magic in due anni hanno fatto una finale nba e una finale di conference con lui leader,non mi sembra poco…

    su deron,verissimo che i suoi jazz in 3 delle ultime 4 stagioni hanno perso sempre contro la futura squadra campione nba.
    però hanno sempre dato la sensazione di essere nettamente inferiori,non hanno mai dato la sensazione di essere da titolo,ma neanche vicino…

    comunque quest’anno vediamo tra jazz e hornets chi farà più strada.
    dovessero riuscirci gli hornets onestamente la scusa del roster più forte nessuno potrebbe tirarla fuori…

  78. nei primi 10 ho dimenticato rondo,mettiamolo alla 7 e scaliamo…

    si,oggi come oggi considero rondo il miglior playmaker dopo cp3…

  79. poi ovviamente tra il quarto che può essere howard e l’undicesimo che può essere deron non vedo chissà che differenze,così come tra il primo e il terzo.
    diciamo che il vero strappo lo vedo tra il tre e il quattro,difatti io considero kobe,lebron e wade come i veri fuoriclasse della nba di oggi,visto anche il calo di gente come duncan e garnett…

    durant lo considero un fuoriclasse considerando i suoi 22 anni,nel senso che non può essere già così forte a questa età…

  80. io non vedo il motivo per cui rondo deve stare davanti a deron williams,per me rondo viene sopravvalutato come creatore di gioco,in qualsiasi aspetto del gioco gli preferisco deron williams,forse in difesa è leggermnt meglio rondo anche se si affida più ai recuperi che alla difesa corpo a corpo

  81. tifoso knicks

    puoi essere inferiore in quasi ogni aspetto,ma non per questo devi essere un giocatore meno bravo,alla fine ogni giorno ripetiamo sempre che il talento non basta…

    cavolo,rondo ogni anno in regular season gioca “solo” bene,poi arrivano i playoff e fa il fenomeno.
    mette triple doppie da urlo,trascina i suoi,sembra un guerriero,uno che non molla mai…

  82. anche williams ha giocato grandi serie di playoff,tanto per dirne una quella dello scorso anno contro un signor nessuno di nome billups,nel 2006/07 arrivò in finale di conference contro gli spurs viaggiando a quasi 20pt e 9 ast di media,poi negli anni seguenti ha sempre viaggiato abbondantemente sopra i 20 pt e con l’aggiunta di 10 ast

  83. guarda ti ho risposto nel post precedente,senza voler togliere niente a rondo ma che gioca nei celtics ce ne scordiamo?

  84. nella partita tra jazz e thunder mi sembra buffa abbia detto una cosa del generetipo “jerry sloan ha dichiarato che deron williams è un giocatore fenomnale,insomma da uno che ha allenato uno come stockton è tanta roba”.
    non mi ricordo se erano queste le parole precise,ma insomma rendo il concetto

  85. tifoso knicks

    infatti non ho detto che oggi preferisco rondo a deron perchè lui arriva in finale e deron si ferma prima.
    preferisco rondo a deron perchè per me rondo quando arrivano i playoff diventa un giocatore assolutamente devastante che sposta come pochi.
    alcune sue prestazioni contro lakers e soprattutto cavs non le dimenticherò mai.
    un dominio mentale prima che tecnico,strano per un giocatore di soli 24 anni…

    in gara 7 di finale giocò come il veterano dei veterani…

    poi ripeto,posso preferire rondo a deron,durant a melo,cp3 a nash,ma non avrò mai la presunzione di dire che uno di questi e molto più forte dell’altro e magari in uno scontro diretto lo disintegra.
    potrei sbilanciarmi solo in un confronto che riguarda uno tra kobe,lebron e wade contro uno di quei giocatori,ma neanche…

    ripeto,preferire deron a cp3, oppure a nash o a rondo può starci,ma nessuno può dire che deron fa parte di una categoria superiore a quella di uno di questi tre,perchè i fatti dicono che non e così…

    negli scorsi playoff ad esempio i migliori due playmaker probabilmente hanno dimostrato di esserli nash e rondo…

  86. tifoso knicks

    non penso che uno come rondo non sia mai stato esaltato…

    ripeto e poi chiudo,se uno dice che deron e il playmaker più forte della lega,io gli rispondo di no,ma può starci,niente di scandaloso.
    ma se uno dice che deron si sposta anche da un rondo,allora qui il discorso cambia.
    anche perchè come ho detto prima,parliamo di deron williams mica kobe bryant…

  87. e pura follia preferire rondo a deron.
    e vero che rondo al momento e il migliore assistman della lega pero basta dare un’occhiata ai roster.ai jazz,deron deve non solo creare per i compagni ma anche per se stesso.
    hanno assolutamente bisogno dei 20pt di williams se vogliono andare ai po mentre rondo al momento e addirittura il quinto realizzatore dei celtics,di conseguenza si puo permettere il lusso di creare solo per i compagni.d.will non ha quel privilegio.
    metterei rondo nella stessa categoria dei rose,westbrook e compagnia bella…

  88. yaya

    si vabbè,seguendo questo ragionamento allora gasol non può essere giudicato forte come gli altri primi violini di questa lega perchè lui ha meno responsabilità…

    ma che discorsi sono…

  89. gallo

    ma che c’entra gasol.ho fatto un ragionamento elementare per chiunque.
    i giocatori vanno guidicati in base anche alla loro importanza in una squadra.
    rondo ai jazz avrebbe meno impatto di un d.will mentre deron potrebbe viaggiare anche a 20ass nei celtics se si dedicasse eslusivamente ai compagni…

  90. per quanto riguarda il discorso melo-lakers…

    prima di tutto va detto che qui non stravolgi niente in maniera così clamorosa,perchè parliamo sempre di una squadra che anche con melo avrebbe sempre 4/5 del quintetto campione nba per due anni consecutivi…

    questo discorso di melo,mi sembra lo stesso che si faceva con artest quando per arrivare a lui lasciarono andare ariza.
    ai tempi si disse di tutto,squadra che vince non si tocca,artest stravolgerebbe certi equilibri tattici e di spogliatoio…

    alla fine i lakers hanno vinto,onestamente a me mi hanno anche lasciato la sensazione che con ariza al posto di artest i lakers non avrebbero mai battuto i celtics dell’anno scorso,ma forse avrebbero rischiato ancora di più contro i thunder…

    dico subito che se puoi migliorarti e sempre giusto farlo.
    per me con melo al posto di artest e bynum i lakers diventerebbero più forti,poi si può discutere di questo,ma ripeto,io con melo non vedo chissà che equilibri stravolti.
    magari in certe trasferte kobe con melo avrebbe più aiuto offensivamente parlando.
    poi ripeto,l’attacco sarebbe celestiale…

  91. yaya

    ma che discorsi sono.
    ma hai visto cosa ha fatto rondo agli ultimi playoff?

    ricordo quando kidd arrivò ai mavs al posto di harris,tutti a dire che i mavs ci avevano guadagnato,almeno all’inizio.
    invece bastò poco ai mavs per rimpiangere harris…

    troppo facile dire con certezza che deron ai celtics farebbe meglio di rondo.
    poi però bisogna avere il “coraggio” di ricordarsi quello che ha fatto rondo agli ultimi playoff…

    poi vorrei farti una domanda,meglio il roster dei suns dello scorso anno o quello dei jazz?

  92. Eurocup: Esordio di Allen Iverson col Besiktas, sconfitta dei suoi dopo una partita tirata punto a punto contro l’Hemofarm, per The Answer 22 minuti, 15 punti con 3 bombe a bersaglio 4 rimbalzi e 3 assist.
    Brutto 1 su 6 da due, ma non fa niente, l’importante è rivederlo in campo.

    Forza Allen!!!

  93. X gallo
    sulla tua domanda sui roster, intendi con okur e kirilenko sani o senza questi due, come avvenuto negli scorsi play off?

  94. fai te,senza dimenticare che anche i suns hanno avuto gente a mezzo servizio,se non sbaglio lopez,un giocatore che in una squadra del genere con poca fisicità era indispensabile…

    comunque iverson in europa a mio avviso e illegale,anche questo iverson…

  95. Parlare di Melo ai Lakers è tempo sprecato, sono come ha detto qualcuno “Trasferimenti da Football Manager” o da “Fantacanestro” (dove sono riuscito a portare Kobe Bryant 40enne al Banco).

    Comunque non si può fare una classifica personale tra i playmaker attuali e pensare che questa venga condivisa dagli altri.

    Deron Williams è il miglior play della lega, io ho 1000 argomenti per sostenerlo, ma qualcuno ne trova 5000 per sostenere il contrario.
    Stesso discorso per Nash, Paul e Rondo.

    Va a gusti, e pensare come ci “scorneremo” quando arriveranno a quel livello anche John Wall, Russell Westbrook, Stephen Curry e Derrick Rose.

    Io sono contento di una cosa, tanti bravi playmaker, tanto buon gioco anche nelle squadre da 20-25 vittorie.

    Comunque Rajon Rondo a mio avviso è l’UNICO giocatore in questa lega a cui può riuscire almeno una volta nella propria carriera il triplo Venti, la tripla doppia con almeno 20 punti 20 rimbalzi 20 assist, parlo di potrebbe, l’NBA è una lega che ci regala tante cose fuori dal normale, gli 81 di Kobe erano impensabili, i 13 pt di TMac in 40 secondi, il doppio 31 di Love, beh se qualcuno è in grado di fare una roba simile, questo è Rajon Rondo, l’uomo dei miracoli statistici.

  96. bodiroga

    kidd ci andò vicino contro i raptors nei playoff 2007.
    la chiamano la doppia tripla doppia,nella storia nba realizzata da un solo giocatore,non ricordo come si chiamasse,mi sembra che il nome iniziasse con la lettera w e il cognome con la lettera c…

  97. bodiroga

    comunque io non discuto se uno dice che deron e il miglior playmaker della lega,perchè a mio avviso anche se non lo penso ci può stare…

    discuto chi considera deron un giocatore molto più forte di quello che fino ad oggi ha dimostrato di essere…

    solo oggi ho letto che disintegrerà nash,che coach zen deve avere paura di un suo possibile arrivo ai mavs invece di quello di un nash e che lui ai celtics giocando alla rondo viaggerebbe a 20 assist di media…

    diamogli l’mvp e facciamo prima…

  98. Con tutto il rispetto per lopez, penso che okur e kirilenko siano un’altra cosa sia in valore assoluto, sia in termini di importanza per le rispettive franchigie, quindi se permetti mi sembra che il peso delle assenze non sia paragonabile. Infatti l’unica serie delle tre di playoff che i jazz hanno giocato con i lakers negli ultimi tre anni che è stata equilibrata e veramente molto molto bella è stata la prima in cui guarda caso c’era il turco, assente nelle successive due. L’atipicità di okur mette più in difficoltà i centri dei lakers costretti a seguirlo fuori dall’area per contrastare il suo tiro da tre e lasciando di conseguenza spazio sotto le plance, dove i lakers hanno banchettato contro i soli boozer e millsap. Fermo restando che i lakers sono di una spanna superiore. quindi è importante valutare i roster al completo!!!

  99. Gallo

    Pensi che un CP3 con i Jazz dello scorso anno avrebbe ottenuto di più contro i Lakers? No, ovviamente. Pensi che con Nash sareste stato diverso? No, ovviamente. I Jazz avevano nel pitturato solo Boozer che sembrava un bambino tra i giganti. L’Ucraino neanche lo cito ma il buon Sloane lo metteva in campo pur di mettere chili contro i lunghi Lakers. Quindi qualunque play si metteva la situazione non sarebbe cambiata. I Jazz erano facile preda dei gialloviola. I Jazz per rimediare hanno lasciato anadare volentieri Boozer per puntare su Al Jeff, anche se non vedo grosse differenze.

    I Suns sono stati più rognosi perchè la coppia Nash/Stat era un rebus fastidioso per la difesa losangelina. Il pick&roll ha fatto danni mentre il povero Boozer si faceva stoppare con un facilità imbarazzante perchè facilmente contenibile. Le statistiche sono state impietose.

    Dove voglio arrivare: Nowizki è fortissimo, Terry, pure e Nash sarebbe una bella ciliegina. Ma per P-Jax anche la presenza del canadese non lo preoccuperebbe perchè Dirk è contenibile e non può produrre quel gioco a due della coppia Suns. La peculiarità di quel duo non è proponibile con quella efficacia dato le caratteristiche uniche della coppia. Se offensivamente sarebbero tostissimi mi dici come diavolo farebbero a fermare i Lakers? Lakers che possono decidere di mettere chiunque su Nash per limitarlo senza perdere in efficacia in attacco.

    Lo scorso anno la serie tra Spurs e Phoenix non è esistita per il solo fatto che gli speroni erano senza fiato, senza gambe e acciaccati. Quindi certo il 4-0 è stato eclatante ma i Suns avevano di fronte la copia sbiadita dei texani.

  100. ak47

    in quella serie i jazz misero più in difficoltà i lakers anche perchè al posto di ariza/artest avevano radmanovic in quintetto.
    in più erano altri lakers rispetto alle ultime due versioni,gasol aveva solo 3 mesi alle spalle in quel nuovo contesto.
    poi forse un bynum a mezzo servizio e pur sempre meglio di un turiaf…

    comunque pensa che nash ha fatto soffrire i lakers con lopez e frye nel ruolo di pivot…

  101. alert70

    quando guardo i lakers che incontrano rispettivamente jazz,hornets,suns e celtics,ho più paura dei danni che potrebbe causare cp3,po arriva nash,poi rondo e per finire deron…

    ovviamente giocare meglio contro i lakers non vuol dire essere migliore dell’altro che magari contro i gialloviola rende di meno.
    così come vincere quasi sempre lo scontro diretto non significa essere automaticamente più bravi…

    io dico solo che cp3 mi da una sensazione di essere più presente di deron quando si decide una gara…

  102. Gallo

    Hai trasformato il forum in un personalissimo “one man show”…

    Direi che i discorsi su Deron e compagnia lasciano il tempo che trovano, come dice Buffa, tra Williams e CP3 preferisci sempre quello che hai visto giocare per ultimo…a me piacciono tutti e due, anche se ritengo Deron abbia qualcosa di più…ma è solo questione di gusti

    Tra Melo ed Artest, hai fatto un paragone che nn ritengo calzante. Artest è arrivato ad L.A. dopo aver combinato tutto ed il contrario di tutto nella sua carriera. Risse, casini per pubblicare CD, polemiche a nn finire, richieste di scambio, 4 squadre cambiate…è arrivato con una reputazione terribile, a 30 anni, con la voglia matta di vincere quello che nn aveva vinto coi Pacers, anche per colpa sua. E la prima cosa che ha detto sbarcato ad L.A. è stata “se quest’anno i Lakers nn vincono, sarà colpa mia”

    Diciamo quindi che per lui rinunciare a 4-5 tiri, ad essere il centro dell’attacco, a bloccare la circolazione di palla, concentrandosi sulla difesa, nn deve essere stato un grande sacrificio

    Melo ha 26 anni, ha vinto un titolo NCAA, se nn è un franchise player ci va molto vicino, segna ogni anno 25-30 punti a partita, è un rompiballe ma rispetto ad Artest è un chirichetto, difende molto peggio di RonRon (e certe cose nn sono solo questione di testa, ma anche di tecnica), e mai nella vita farebbe la terza opzione offensiva di una squadra in questo momento della sua carriera

    Metterlo ad L.A. vorrebbe dire ridurlo a prendere 10-12 tiri a partita, a tirare sugli scarichi, a difendere come nn può e nn sa fare. Melo è un fuoriclasse,con tutti i suoi difetti. La strada per lui è stata indicata 2 anni fa: mettergli accanto un compagno di squadra con magari meno talento, ma più leadership (possibilmente un play), e lì viene fuori al suo meglio. In una squadra di 20ellisti è come dare insalata ad uno squalo

  103. in your weis

    in parte posso essere d’accordo,per uno come melo sarebbe più complicato rinunciare a certe responsabilità offensive.
    però ormai non mi sorprendo di nulla(vedi bosh)…

    però su artest se ricordi bene,i tuoi dubbi su di lui non erano comportamentali ma a livello tecnico/tattico.
    artest alla fine in attacco fa il gregario,a modo suo,ma pur sempre gregario.
    molti non credevano che avrebbe accettato questa nuova dimensione…

  104. naturalmente melo ai lakers non ricoprirebbe il ruolo di artest,ma in attacco semplicemente toglierebbe un pò più di spazio a kobe e gasol…

    sinceramente a me la cosa neanche mi dispiacerebbe,anche perchè kobe ha pur sempre 32 anni.
    vedere un kobe da 25 punti di media anche ai playoff non sarebbe male,senza dimenticare che con melo in regular season potrebbe riposare ancora di più…

    però ripeto,e solo fantabasket,melo andrà via dai nuggets ma non per andare ai lakers.
    penso che i nuggets si devono svegliare se non vogliono fare la fine di cavs e raptors…

  105. Può essere vero ciò che dici, ma un ariza/artest al posto di radmanovic nell’economia di questa serie non cambia molto, visto che i jazz non avevano e putroppo non hanno un james, un durant, un wade o un pierce da contrastare in difesa e anzi sugli scarichi di un bryant necessariamente raddoppiato radmanovic era più mortifero in quanto tiratore puro rispetto agli altri due. Con bynum o senza la questione tattica okur è la medesima, anzi, andrew andrebbe ancora più in difficoltà a seguire un okur sul perimetro rispetto a un turiaf. detto questo, i lakers come dici tu erano addirittura più forti negli anni seguenti alla prima serie mentre i jazz erano più scassati, quindi….poi meglio frye e lopez che fesenko e koufos!!!!!

  106. gallo

    allora, non dico che deron williams sia piste davanti a nash, ma siccome contro dallas praticamente tutti gli esterni fanno festa (paul nel 2008 gli fece a fette) non vedo perche non dovrebbero farlo con nash! ma non solo per il fatto che nash è un difensore mediocre, perche alla fine ce ne sono anche altri scarsi in difesa, ma il sistema mavs non coprirebbe le sue lacune. io non ho detto che solo williams lo distruggerebbe ma anche paul e wesbrook.

    con questo dico che preferisco williams a paul ma di poco (williams mi piace anche esteticamente come gioca).

    williams fece dei play offs migliori di paul nel 2007, ed anche contro san antonio fu il migliore dei suoi e vinse la sfida con parker

  107. mark85

    anche cp3 stravinse il duello con parker nei playoff 2008…

    voglio una serie hornets-jazz…

  108. Stiamo parlando di play fortissimi. Personalmente non preferisco nessuno in particolare ma sarei felice di vederli nei Kings chiunque esso sia. Quindi se andassero ai Mavs non cambierebbe nulla perchè la squadra non ha armi a parer mio per fare il culo ai gialloviola.

    Se invece uno di questi tre approdasse ai Rockets allora il salto di qualità sarebbe notevole perchè Brooks che è bravo, ma non è al loro livello. In quel contesto con una squadra meglio attrezzata un genio nel ruolo di play causerebbe danni notevoli e per Kobe e compagni sarebbe più dura.

    Quindi salvo miracolose trade questo non accadrà con buona pace di tutti.

    Il discorso è simile per gli Orlando Magic. Forti con due grossi punti deboli e mezzo: Carter/Lewis e Nelson. Metti in quella squadra CP3 e il destino della squadra cambia radicalmente.

    Idem per Carmelo: dipende dove andrà.

    Insomma non sempre un fenomeno può farti fare il salto di qualità definitivo se la squadra non ha il giusto mix.

  109. Comunque siamo tutti d’accordo che se il decennio trascorso è stato quello delle power forward, quello che viene sarò quello delle point guards…un mix tra vecchi e nuovi che fa paura…Harris, Rondo, Rose, Wall, Nash, Curry, Parker, Brooks, Kidd, CP3, Deron, Billups, Westbrook…e ne ho lasciati fuori di buoni…

  110. ak47

    pure se ho franco lauro contro nel ruolo di ala piccola preferisco avere artest rispetto a radmanovic…

    difatti se ben ricordi,la gara che ha definitivamente chiuso la serie,gara 3 a salt lake city,l’ha decisa anche lo stesso artest che una notevole prova offensiva…

  111. continuo a leggere con affetto i commenti anche se nn posto con frequenza.
    la situazione però è sempre la stessa.
    solo per rimanere in tema
    mi sembra assurdo parlare di melo ai lakers: ormai sembra il tuttosport dei bei tempi quando parla della juve…tutti van a finire a los angeles…non è così fortunatamente e reputo più interessante analizzare le possibilità realistiche. proprio oggi s’è parlato dei knicks come meta preferita di melo:ecco, forse è meglio analizzare quanto i knicks migliorano con anthony.
    o almeno analizzare franchigie che ne han bisogno e possono ambire al newyorkese.
    knicks: probabilmente ad est con anthony cambia poco…i knicks sarebbero da po…ma oltre la semifinale di conference non si va…certo che se è vero il patto fatto al matrimonio di melo a ny con stat e cp3…allora poi tocca aspettare il play, e li…poi se ne parlerà
    (entro in tema play…rondo non è assolutamente allivello di deron,nash e cp3, pur essendo un giocatore pazzesco non è un playmaker…il fatto che faccia caterve di assist non significa che faccia playmaking…le capacità di scelta di deron, paul e nash sono migliaia di volte supreriori di quelle di rondo…anzi, la capacità di scelta sono il suo limite…è un giocatore istintivo, con tutti i pro(rimbalzi e magie) e contro(palle perse per incomprensioni, scelte azzardate) o volete dirmi che i canestri dei celtics dipendono quasi totalmente dalla capacità di rondo di creare?!?!?!)

    poi credo che franchigie a cui melo farebbe fare il vero salto di qualità sono hornets,blazers, jazz e bulls
    tutte squadre con materiale da scambiare e a un passo dall’esser contender

  112. i jazz dell’anno scorso erano scarsi, con il problema del contratto di boozer e vari infortuni, hanno eliminato una squadra più forte di loro (denver)…

    oggi come oggi ancora non mi convincono a pieno questi jazz, debolucci in difesa, non sempre puoi recuperare 15-20 punti di differenza.
    alla fine prevedo che solo i lakers gli potranno eliminare. è solo un pronostico mio

  113. su griffin, lui è 203cm senza scarpe, per arrivare a i suoi ufficiali 206 con le scarpe.
    Kark malone era alto uguale e pesante uguale, non capisco come si faccia ad avere dubbi sul ruolo di griffin, ricordo che anche barkley ha giocato ala grande ed era 198cm…

    Su deron, è da considerare uno dei 2-3 play della lega, con paul e rondo, diciamo che per fortuna di deron e paul, rondo tira di merda, altrimenti lui sarebbe a mani basse il miglior play della lega.
    Deron ha rispetto a paul quei 191-193 cm che gli permettono di vincere spesso il duello contro i pariruolo(paul compreso) però come leadership vedo leggermente meglio paul, diciamo che da più la sensazione di poter far rendere bene anche delle carcasse umane.

  114. perchè l’hanno lasciato andare in turchia,perchè…
    cavolo,per questo qui non ditemi che non si riusciva più a trovare un posto in nba…

  115. Finalmente, cominciavo a soffrire di fortissime crisi d’astinenza.
    Mi siete mancati ragazzi.
    Un ringraziamento enorme al boss e a chi l’ha aiutato a “ripartire”… =)

Commenta