Pocket

Sul gigantesco ovale da 2 miglia dell’ Auto Club, nei pressi di Fontana in California, Martin Truex Jr non ha avuto grossi problemi a scattare dalla pole e chiudere la gara in prima posizione.

Il pilota di Majetta fa il Jackpot in questa gara dove ha conquistato tutti e tre gli stage in programma, un risultato ottenuto per la terza volta in carriera. Un controllo di gara incontrastato durato 125 giri dei 200 in programma, spezzato temporaneamente da Kyle Busch con 62 giri in testa. Ciò non è bastato perchè l’assetto della Toyota di Truex Jr era perfetto, capace di bilanciare controllo e velocità di punta (fino alle 210 miglia orarie).

E’ il 16° successo in carriera per Truex Jr che così scavalca Ernie Irvan fermo a 15 successi. Davanti a lui Marvin Panch e Curtis Turner a 17, e a 18 il terzetto composto da Kasey Kahne, Ryan Newman e Joey Logano, tutti e tre attivi nella massima serie.

Ma la vittoria di Truex non è solo numeri, è una riconferma della crescita di un pilota che fino a quattro anni fa era considerato di media fascia, che ricorda che è lui il campione 2017 ed il pilota a dare a Toyota il primo successo stagionale per un team satellite del Joe Gibbs Racing.

Il team di Barney Visser, il Furniture Row Racing con base a Denver, deve a Truex Jr la gloria del momento e finchè tale legame ci sarà, Truex Jr potrebbe essere il pilota di punta per Toyota rischiando di scalzare lo storico team di Joe Gibbs, da sempre alfiere di questa categoria.

Bene, ma con un pizzico di delusione, Kyle Busch, terzo: il suo team ha completamente sbagliato l’assetto finale per tentare di scalzare Truex Jr dalla leadership, tanto da essere superato nelle battute finali da Kyle Larson, anche lui maestro di questi ovali da due miglia.

Il duo Penske Logano e Keselowski chiudono il top five con l’ormai vecchio Ford Fusion a salvare la bandiera dei fordisti.  Nota positiva invece per Jimmie Johnson, che non solo ottiene il nono posto in gara (primo top ten stagionale) dopo essere scattato dalla 33° posizione, ma riesce anche ad ottenere dei punti playoff nei due stage di giornata. Sono i primi della stagione 2018 dopo cinque gare completate.

Sfortunato Kevin Harvick, vincitore qui già una volta in carriera nel 2011. Nel tentativo di conquistare la quarta vittoria consecutiva e stagionale per entrare nell’ elite della serie, si è cimentato in una lotta fianco a fianco con Larson durato vari giri. Il movimento verso sinistra del campione 2014 lo porta al contatto con Larson e rimbalza violentemente contro la parete destra dell’ ovale. Harvick riesce comunque ad evitare il secondo impatto scendendo verso la parte bassa, ma le speranze di entrare nella storia sono terminate in quell’ istante.

Finito il tour sulla costa ovest, la NASCAR ritorna sulla costa est dove Martinsville li attende per 500 stressanti giri, l’ovale attivo più vecchio del campionato.

Post By Davide Sarti (247 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.