Kyle Larson ha conquistato nella notte di sabato la Federated Auto Parts 400 di Richmond nell’ ultimo restart tagliando il traguardo davanti a Joey Logano e Ryan Newman.

Larson, leader per un totale di 53 giri ha messo in dubbio il dominio di Truex Jr durante l’overtime che ha poi sancito il finale di gara staccando il quarto successo stagionale, il quinto in carriera ed il primo su un ovale corto come quello Richmond, Virginia.

E’ andata male invece a Martin Truex Jr, ancora una volta straripante nella sua prestazione di gara con 198 giri in testa, ma per sua sfortuna a due giri dal termine è stato pizzicato al retrotreno da Denny Hamlin terminando malamente a muro. Alla fine viene relgato alla 20° posizione finale. Consolazione comunque corposa per il pilota di Mayetta vincitore dello stage 2 di questa gara e del campionato regolare.

Niente Playoff per Joey Logano, il quale aveva bisogno di una vittoria  per poter usufruire del pass per la post season, per cui la grande prestazione culminata al secondo posto gli serve a poco e nulla.

Con la gara terminata nelle mani di Larson, la telecamera dell’ evento era inquadrata sui piloti a rischio esclusione dai playoff ovvero Jamie McMurray, Chase Elliott e Matt Kenseth.

McMurray è forse stato il pilota con meno velocità sul giro quando a metà gara figurava attorno alla 23° posizione. La messa a  punto modificata nei pit stop successivi hanno permesso al pilota di Joplin di risalire e chiudere la gara al 14° posto. Rischio enorme per lui fino a quando Matt Kenseth ha tamponato la Ford di Boywer, causa un’ ambulanza spuntata dal nulla nei pressi dell’ entrata pit lane.

A conti fatti i 16 piloti che lotteranno per il titolo sono le Toyota di Martin Truex Jr (Furniture Row Racing), Kyle Busch, Denny Hamlin e Matt Kenseth ( Joe Gibbs Racing); le Chevrolet di Jimmie Johnson, Chase Elliott e Kasey Kahne ( Hendrick Motorsports), Jamie McMurray e Kyle Larson ( Chip Ganassi Racing), Ryan Newman e Austin Dillon ( Richard Childress Racing); le Ford di Brad Keselowski ( Penske Racing), Ryan Blaney (Wood Brothers Racing), Kevin Harvick e Kurt Busch ( Stewart-Haas Racing) e Ricky Stenhouse Jr ( Roush Racing). Quattro Toyota, cinque Ford e sette Chevrolet.

Da notare che ci saranno punti extra anche nei playoff e ad ogni round quattro piloti verranno esclusi dalle possibilità di conquista  del titolo 2017, il primo targato Monster Energy.

La classifica aggiornata con i rispettivi punti extra figura come segue

 1) Martin Truex Jr  2053  punti

2) Kyle Larson     2033

3) Kyle Busch   2029

4) Brad Keselowski 2019

5) Jimmie Johnson 2017

6) Kevin Harvick 2015

7) Denny Hamlin 2013

8) Ricky Stenhouse Jr 2010

9) Ryan Blaney 2008

10) Chase Elliott 2006

11) Ryan Newman 2005

12) Kasey Kahne 2005

13) Kurt Busch 2005

14) Austin Dillon 2005

15) Matt Kenseth 2005

16) Jamie McMurray 2003

Il primo round prenderà il via a Chicagolad per l’ultima volta Domenica, seguiranno New Hampshire anch’essa all’ ultima apparizione e Dover nello stato del Delaware che sancirà il top 12 del campionato.

 

Post By Davide Sarti (236 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta