Quarta vittoria stagionale, e terza nelle ultime quattro gare (con un secondo posto come altro risultato), per Josef Newgarden, che si impone nella gara del ritorno della Verizon IndyCar Series sul Gateway Motorsports Park. Newgarden è rimasto in testa per 170 dei 248 giri in programma, ma all’uscita dall’ultimo pit stop si è trovato in seconda posizione dietro Simon Pagenaud. A 30 giri dalla fine però il pilota americano ha tentato un sorpasso al limite sul compagno di squadra, costringendo il francese ad andare largo alla prima curva, cedendo la posizione sia a Newgarden che a Scott Dixon. Newgarden ha così mantenuto la leadership fino alla bandiera a scacchi, precedendo di 7 decimi Dixon e quindi Pagenaud. Quarto posto per Helio Castroneves, che ha fatto spegnere il motore durante un pit stop, perdendo così la leadership che aveva al momento.

La gara ha avuto un inizio bizzarro quando Tony Kanaan ha perso il controllo della vettura durante i giri dietro la pace car, finendo a muro e perdendo tre giri per sostituire l’ala posteriore. La gara è stata poi nuovamente interrotta al restart per uno spettacolare incidente che ha coinvolto Will Power, Ed Carpenter e Takuma Sato. Altri incidenti hanno messo ko JR Hildebrand, Max Chilton e Ryan Hunter-Reay. Da segnalare l’ottimo decimo posto di Sebastien Bourdais, al rientro dopo lo spaventoso incidente di Indianapolis, e il quinto di Conor Daly, al miglior risultato stagionale. In campionato Newgarden è adesso a quota 547 punti, Dixon a 516, Castroneves 505, Pagenaud 504 e Power 464. A due gare dalla fine (Watkins Glen e Sonoma) sono ancora ipoteticamente in corsa anche Graham Rahal, dodicesimo a Gateway (436 punti), Alexander Rossi, sesto a Gateway (422) e Sato (410). Col 13° posto finale Ed Jones ha conquistato invece il titolo di Rookie of the Year.

In Indy Lights vittoria di Santi Urrutia (Belardi Auto Racing) dopo una bella lotta con il poleman Juan Piedrahita (Team Pelfrey), con Colton Herta (Andretti Autosport) terzo. Col quarto posto finale Kyle Kaiser (Juncos Racing) si è sostanzialmente aggiudicato il titolo, che conquisterà matematicamente partendo nell’ultima gara stagionale a Watkins Glen.

Post By Marco Strazzulla (155 Posts)

Sono un grande appassionato di sport americani, in special modo di basket NBA e football NFL, ma soprattutto di automobilismo. Considero la IndyCar la migliore categoria al mondo per spettacolo, sportività e completezza dei piloti. Ho assistito di persona alla 500 Miglia di Indianapolis 2008, uno spettacolo indescrivibile.

Website: → Indycar Italy

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta