Grazie al risparmio di benzina Martin Truex Jr conquista la “I Love NY 355” sul tracciato di Watkins Glen dopo aver rallentato vistosamente negli ultimi giri.

Infatti, Il pilota di casa (nativo di Mayetta, New Jersey) ha lasciato passare a pochi giri dal termine Brad Keselowski e Ryan Blaney che contavano di chiudere la gara senza rifornire e completare una doppietta Ford. Ma i calcoli dei fordisti sono errati: Keselowski rientra ai box a tre giri dal termine, mentre Blaney lo fa il giro successivo lasciando la leadership a Truex Jr, il quale grazie alla sua astuzia termina la gara in prima posizione, il tutto condito da un totale di 24 giri in testa.

La vittoria gli permette di salire a 11 successi in carriera, la seconda nelle ultime cinque gare, ma si tratta anche anche del quarto successo stagionale e supera Johnson (fermo a quota 3 vittorie) di una lunghezza a sole quattro gare rimanenti prima dell’ avvio dei Playoff.

Ma oltre a Truex Jr c’è da tenere in considerazione le Toyota, in grande spolvero al Glen con ben quattro vetture nelle prime quattro posizioni: Kenseth 2°, Suarez 3°, Hamlin 4°; un risultato mai accaduto prima. D’altronde la rinascita delle Toyota parla chiaro: nelle ultime 5 gare con quattro vittorie (spezzate da Kahne ad Indianapolis) hanno completato in testa 875 giri dei 992 totali. Ma non finisce qui.

Al Glen Kyle Busch si è aggiudicato in scioltezza la prima fase seguito dal solito Truex Jr, mentre Suarez ha vinto la seconda dopo una grande difesa nei confronti di un’ assetato di vittorie Truex Jr che non vuole essere secondo a nessuno: 14 stage vinti, oltre 1300 giri in testa, 295 punti extra ottenuti e ben 34 punti playoff (secondo è Johnson a quota 16) a dimostrazione del suo dominio a dir poco impressionante, con un team satellite la cui base sta a Denver, Colorado.

In chiave playoff, il secondo posto di Kenseth mette in difficoltà Bowyer, costretto a scattare dal fondo dello schieramento per infrazione pre gara, ove tra i due il margine punti è salito a 28 punti in cui Michigan, Bristol, Darlington e Richmond sono gli ultimi baluardi per determinare il top 16 con solo tre posizioni ancora da definire.

 

Post By Davide Sarti (233 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta