Seconda vittoria consecutiva per Simon Pagenaud e il Team Penske, che dopo Long Beach vince pure sul Barber Motorsports Park. Gara dal doppio volto per il francese, tranquilla per la prima metà, dove ha condotto sempre in testa dopo essere partito dalla pole, molto movimentata nel finale, quando una serie di doppiaggi complicati lo hanno messo in difficoltà, pressato prima da Will Power e poi da Graham Rahal. Pagenaud e Rahal specialmente hanno inscenato una grande battaglia negli ultimi giri. Il pilota americano era riuscito a passare il francese a 9 giri dalla fine con una mossa ali limite: i due arrivavano al contatto e Pagenaud finiva addirittura fuori pista. Ma a cinque giri dalla fine il pilota del Team Penske tornava sotto ed attaccava Rahal durante il doppiaggio di Jack Hawksworth; il risultato è che Rahal tocca Hawksworth e rompe il musetto già danneggiato. Pagenaud si invola così verso il successo mentre Rahal giunge faticosamente la traguardo, conservando il secondo posto.

Josef Newgarden ha portato a casa il terzo posto grazie ad un bel sorpasso nel finale su Power, che nel finale è calato molto non riuscendo a gestire bene le gomme, un problema che hanno avuto in molti durante la gara. Grandissima rimonta per Juan Pablo Montoya. Partito ultimo, il colombiano è riuscito a rimontare fino al quinto posto finale. Sesto posto finale per James Hinchcliffe, secondo tra i piloti Honda, davanti a Helio Castroneves ed ai tre piloti di Ganassi, Tony Kanaan, Charlie Kimball e Scott Dixon. Il pilota neozelandese è stato a sua volta protagonista di una grande rimonta dopo che al terzo giro era finito in testacoda dopo essere stato colpito da Sebastien Bourdais. Ancora una gara da dimenticare per l’Andretti Autosport, con Ryan Hunter-Reay e Marco Andretti soltanto undicesimo e dodicesimo.

Dopo Long Beach, ancora una gara quasi totalmente priva di interruzioni. L’unica caution è uscita nei primi due giri dopo un contatto al via, con Carlos Munoz che tampona Mikhail Aleshin che finisce addosso ad Hawksworth. Tutti e tre hanno comunque finito la gara. Con questa vittoria Pagenaud allunga in campionato. Il pilota francese adesso ha 48 punti di vantaggio su Dixon, 52 su Montoya e 70 su Castroneves.

Nelle due gare Indy Lights vittoria in gara 1 per Ed Jones (Team Carlin), partito in pole position ed in testa per tutta la gara, davanti al compagno di squadra Felix Serralles e a Zack Veach. In gara 2 primo successo in carriera per il rookie Santiago Urrutia (Schmidt Peterson Motorsports) davanti a Jones e Dean Stoneman (Andretti Autosport).

Post By Marco Strazzulla (136 Posts)

Sono un grande appassionato di sport americani, in special modo di basket NBA e football NFL, ma soprattutto di automobilismo. Considero la IndyCar la migliore categoria al mondo per spettacolo, sportività e completezza dei piloti. Ho assistito di persona alla 500 Miglia di Indianapolis 2008, uno spettacolo indescrivibile.

Website: → Indycar Italy

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta