Denny Hamlin ha conquistato la sua prima Daytona 500 in carriera superando in volata Martin Truex Jr, in uno dei finali di gara più belli nella storia della categoria.

Nell’ ultimo giro Kenseth aveva in mano le redini del gruppo  nella fila interna, quella più scorrevole dato che per tutta la la fila esterna non è mai funzionata  per i tentativi di sorpasso durante tutta la gara, ma si è ritrovato Hamlin all’ esterno spinto da Kevin Harvick, obbligando Kenseth a salire per chiudere il varco.

Lo spazio, rimasto vuoto sulla fila interna ha favorito così l’avanzamento di Truex, il quale si è ritrovato appaiato a Hamlin sul rettilineo finale, con la compesazione della curva, ma negli ultimi metri la velocità di Hamlin permette al pilota di Chesterfield di bruciato il povero Truex Jr sconfitto di 10 cm sulla linea del traguardo.

Hamlin, pilota in forza al Joe Gibbs Racing  è stato il grande protagonista della giornata con il massimo dei giri compiuti in testa 95 insieme ai suoi compagni, Kyle Busch, Carl Edwards e Matt Kenseth i quali insieme hanno capitalizzato la corsa con un complessivo si 154 giri al fronte dei 200 previsti.

Infatti l’unico team  a mettere i bastoni tra le ruote delle indiavolate Toyota di Gibbs, al quale si è aggiunto Martin Truex  (Furniture Row Racing),  è stato l’Hendrick Motorsports con gli inserimenti di Johnson e Earnhardt Jr, i quali hanno provato in tutte le maniere a tenere alta la concorrenza.

Earnhardt Jr , favorito per la vittoria grazie ai suoi 10 successi nei grandi ovali, si è trovato presto imbottigliato in mezzo al gruppo e, nel tentativo di risalire ha compiuti movimenti azzardati che lo hanno portato al ritiro a trenta giri dal termine.

Johnson invece, ha superato il limite di velocita in pitlane e pertanto si è dovuto poi accontentate di un 16° posto finale. Con lui è stata penalizzata per lo stesso motivo Danica Patrick, fino ad un certo punto nona in gara, che ha chiuso con un misero 35° posto.

Ritirato anche Chase Elliott il polesitter di giornata, il quale ha rimarcato la pessima giornata dell’ Hendrick Motorsport, sconfitto nella Daytona 500 dai suoi rivali.

La più delusa in assoluto è stata la Chevrolet che, nonostante 6 auto nelle prime 11, non è riuscita a a contendere al meglio il duello con la Toyota sempre in testa nonostante presentasse solo 8 auto su una griglia di oltre 40 monoposto. Toyota così vince dopo 10 tentativi dal suo arrivo la Daytona 500.

Finita la Daytona 500 la massima serie  si sposta in Georgia per il Folds of Honor QuikTrip 500 di Atlanta, in programma domenica.

 

 

Post By Davide Sarti (201 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta