Joey Logano si è aggiudicato anche la seconda prova del round in Kansas  dopo un’ epica battaglia con Matt Kenseth aggiornando a cinque le vittorie in stagione, la quarta nelle ultime nove gare.

Il momento clou della  gara è giunto solo al penultimo restart quando il portacolori di Penske, Joey Logano si è messo in scia a Kenseth optando per la parte alta della pista e avere maggiore velocità all’uscita delle curve.

Kenseth, che non aveva  le armi per contrastare l’avversario  e  leader per 153 giri dei 267 previsti, ha deciso dare il tutto per tutto chiudendo le porte del sorpasso a Logano, nettamente più veloce di lui.

Kenseth dopo la disastrosa gara di Charlotte necessitava la vittoria per garantirsi pass, e con Talladega a chiudere il round che di certo  non è una garanzia, il passaggio per lui sarebbe stato più arduo.

A sei giri dal termine Logano esce nettamente veloce dalla curva quattro sfruttando anche dei doppiati e minaccia di passare il leader; Kenseth in preda alla disperazione chiude il varco e Logano non può che tamponarlo. Ma è alla curva uno che il muso della Ford pizzica la coda della Toyota mandandola in testacoda.

A quel punto le speranze di vittoria per Kenseth sono svanite;chiude con un 14° posto a 35 punti da Truex Jr, attualmente ottavo. Logano dal canto suo coglie la seconda vittoria consecutiva, rimanendo l’unico pilota ad aver finito ogni gara del Chase nel top ten.

Molti dei Chasers chiudono  tra i primi dieci: Hamlin 2°, Kyle 5°, Kurt 6°, Edwards 8°, Keselowski 9° e Gordon 10°. tra i non Chasers eccellono Johnson, 3°, Kahne 5° e Ryan Blaney 7°.

Particolare la prova di Gordon, scattato 6° si è ritrovato presto nella parte bassa del plotone tagliato temporaneamente dai top 8 in classifica. Solo negli ultimi 60 giri, il vetrano è riuscito a risalire e chiudere con un buon top ten.

Male invece è andata al compagni di squadra  Dale Earnhardt Jr , 21° che continua ad arrancare nelle retrovie. Ora, con l’arrivo di Talladega gli si apre il possibile spiraglio della vittoria visto che in carriera ha ottenuto 6 vittorie (record tra i piloti attivi  a pari merito con Gordon), ma senza essa è fortemente a rischio di eliminazione.

Fuori dal top ten di gara anche Newman 11°, Truex jr e Harvick penalizzati per errori ai box, 15° e 16° rispettivamente.

Al momento poco o nulla cambia in classifica con Kyle, e Ryan Newman a 6  e 8 punti da Truex Jr , mentre come detto in precedenza Earnhardt Jr e Kenseth passerebbero solo se vincessero a Talladega.

Classifica comunque stretta: Gordon, Harvick e Keselowski hanno solo 7 punti di margine su Kyle Busch, primo degli esclusi, ed un punto dall’ ottavo posto di Truex Jr. Neanche Carl Edwards e Kurt Busch possono stare tranquilli con 12 e 13 di vantaggio su Kyle; margine più rassicurante invece per Denny Hamlin con 18 lunghezze.

Ad ogni modo Talladega deciderà i fantastici otto, ma capire i nomi di chi passerà o meno senza aver visto la gara è una vera e propria scommessa, soprattutto se in questo tracciato si vedono incidenti che coinvolgono 15-20 auto su una griglia di 43 monoposto.

Post By Davide Sarti (201 Posts)

Sono un grande appassionato di motori americani, che a 27 anni ha seguito le orme dei grandi campioni. Tramite la mia passione e le mie conoscenze cercherò di raccontarvi il mondo della NASCAR nel modo più dettagliato possibile. Possibilmente, cercherò di farvelo amare

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta