Pocket

Ecco un elenco dei più importanti scambi e transazioni avvenuti nel mese di luglio fino alla trade deadline.

Houston individua nei lanciatori (rimasti corti a causa delle dipartite in offseason di Keuchel e Morton) il settore da implementare. Sacrifica Tyler White per allungare la rotazione inviandolo ai Dodgers per il ventiquattrenne Andre Scrubb, ma soprattutto fa bingo aggiungendo Zack Greinke (per quattro top prospect e denaro), Aaron Sanchez e Joe Biagini, più il catcher Maldonado. Potrebbero essere le mosse che sparigliano le carte in tavola per il finale di stagione. Sempre L.A. ad inizio mese si era assicurata le prestazioni di Casey Sadler (Rays) nel reparto rilievi.

Arizona ripiega sul Mariners Mike Leak.

Gli Indians al fotofinish compiono un 3-team blockbuster trade con Cincinnati e San Diego: acquisiscono infatti Vicotr Nova (2B), Yasiel Puig, il pitcher Scott Moss, Logan Allen e lo strepitoso e giovane slugger Franmil Reyes, sacrificano Trevor Bauer (le cui ultime frustrazioni sul monte sono forse state decisive) sponda Reds, che a loro volta spediscono ai Padres Taylor Trammel. Sempre Cleveland si avvale dei servigi di Hunter Wood (RP) e Christian Arroyo, interbase dei Rays, per Ruben Cardenas e 250.000$ di international bonus pool. In precedenza Cincy aveva ottenuto via cash Justin Grimm (RP) dai Dodgers.

Scambio di lanciatori fra Cubs e Blue Jays, coi primi che mandano in Canada il partente Thomas Hatch per il rilievo David Phelps e inoltre, dopo il big splash di Kimbrell, aggiungono pure Derek Holland, dando contanti ai Giants e garantendo al giocatore 6,5M annuali fino al 2020. Molto attivi i North Siders, che non vogliono lasciarsi sfuggire la NL Central in zona Cesarini come lo scorso anno: il catcher Maldonado, giunto inizialmente al posto di Mike Montgomery ai Royals, va come detto agli Astros per Tony Kemp e da Detroit si assicurano Nick Castellanos, tra gli esterni con più appeal, per i pitcher Richan e Lange.

I Phillies firmano per il bullben Blake, Smyly, Parker e Mike Morin, come starter Dan Straily, dai Padres il seconda base Pirela per soldi e da Pittsburgh Corey Dickerson per international bonus money.

Kolby Allard va a Texas per Chris Martin (RP) in Georgia mentre per Shane Carle si versano liquidi nelle casse dei Braves, che con l’avvento annuale di Keuchel puntano ad arrivare fino in fondo. Ne è la riprova l’approdo di Shane Greene (per Demeritte e Wentz) e Marc Melancon, prelevato da San Francisco per Daniel Winkler e Tristan Beck. I Rangers dai White Sox si avvalgono inoltre di Nate Jones (RP) per Joseph Jarneski e Ray Castro.

I Mets acquisiscono da Phila il catcher Austin Bossart per Jason Vargas, il tutto a seguito dell’arrivo dai Blue Jays di Marcus Stroman, forse il vero colpo della midseason, barattato con soldi, Anthony Kay e Simeon Woods-Richardson. A metà luglio le due squadre avevano già concluso un affare: il relief pitcher Wilmer Font cambiava sponda passando in Canada, con base salariale a 560.400$, senza però convincere finora.

Tampa prende due hitter di prestigio come Eric Sogard da Toronto e Jesus Aguilar (per Faria); in aggiunta ottiene il tanto cercato rilievo ad alta velocità Nick Anderson, assieme a Trevor Richards. Il prezzo da pagare sono Jesus Sanchez (OF) e Ryne Stanek (RP).

I Cardinals comprano Rosscup (RP) dai Dodgers e retrocedono in Triple A Harrison Bader, a fronte delle pessime ultime performance (.146/.239/.195).

Oakland rinforza il monte con Tanner Roark dei Reds e Jake Diekman da Kansas City per Aquino e Blanco; i due club tempo fa hanno perfezionato pure lo scambio Homer Bailey/Kevin Merrell.

Ponce si aggrega alla rotazione dei Pirates che spediscono in cambio Jordan Lyles a Milwaukee la quale, perso Aguilar (quest’anno vice Thames), si concentrano sui lanciatori Ray Black (RP) e Drew Pomeranz (starter), arrivati in trade per Mauricio Dubon, che approda nella baia di San Francisco.

I Twins si migliorano al lancio con Vallimont e Sergio Romo dai Marlins e imbastiscono una trade coi Giants prelevando Dyson (2.47 ERA in 51 IP) per Berroa, Kai-Wei Ten e Austin Davis.

Gli Yankees rimangono un po’ in sordina nonostante le voci su Bumgarner e i pericolosi recenti problemi sul mound, prendendo solo dai Royals il velocista ruba basi Terrance Gore, per poi inviarlo ai RailRiders (Triplo A). Mandano inoltre a Colorado Joe Harvey (RP) per Alfredo Garcia.

I Red Sox tentano di fermare l’emorragia al lancio ma Andrew Cashner, giunto dagli Orioles il 13 luglio per Romero e Prado, non sta facendo ancora la differenza.

Baltimore dal canto suo, ha prelevato da Cleveland Asher Wojciechowski (555.000$ annuali), ottimo nel contributo in 5 partenze sul monte.

Washington nelle ultime ore compie tre colpi significativi per rafforzare i late-inning, propria spada di Damocle, acquisendo Roenis Elias, Daniel Hudson e Hunter Strickland. Ora, nei frame tra i favolosi starter e il quality closer Doolittle, Davey Martinez ha un buon materiale per migliorare le medie.

Seattle continua il rebuiding giovanile futuristico con numerosi top prospect ottenuti dalle varie trade.

Post By Lucio Di Loreto (107 Posts)

"Malato" di sport a stelle e strisce dagli anni 80! Folgorato dai Bills di Thurman Thomas e Jim Kelly, dal Run TMC e Kevin Johnson, dai lanci di Fernando Valenzuela e dal "fulmine finlandese". Sfegatato Yankees, Packers, Ravens, Spurs e della tradizione canadese dell'hockey.

Connect

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.