Pocket

Frazier ai Mets!

Dopo un finale di stagione quasi col botto agli Yankees, era davvero tempo per Todd Frazier di trovarsi una nuova casa. L’ha trovata ieri nei New York Mets. Con un accordo biennale a 17 milioni il 3B ex Reds si lega ai croos-town rivals del Queens che, con le pesantissime aggiunte di questa off-season in Jay Bruce, Adrian Gonzalez ed il ritorno di Jose Reyes per un’altra “maledettissima” stagione, si candidano ufficialmente ad un piazzamento valido per una delle due Wild Card della National League. Sempre che Milwaukee, St. Louis, San Francisco, Arizona e Colorado… Le faremo sapere!

La guerra dei Boras

Dichiarazioni pungenti e mooolto poco interessate quelle del super-procuratore Scott Boras, che, nei giorni scorsi nel cercare di dare un senso ad una off-season che non riesce proprio a decollare in termini di contratti siglati e di giocatori ancora al palo in attesa di offerte all’altezza, ha di fatto alzato un polverone mediatico contro i proprietari ed i management delle 30 franchigie MLB.

Proprio coloro che fino a ieri, si può dire, hanno fatto firmare ai clienti di Boras degli accordi economici da far girare la testa anche alle meglio retribuite star europee del pallone. Insomma, secondo Boras, fare pressione psicologica ai giocatori nel non accontentare le loro richieste finanziarie fino a pochi giorni dall’inizio ufficiale della stagione rappresenterebbe un oltraggio che va contro gli interessi degli stessi proprietari ed in ultima istanza dello spettacolo sul campo. Assalto alla baionetta!

Nunez, AL East…sì, ma dove?

L’acquisto da parte dei Mets di Todd Frazier snellisce ulteriormente il mercato dei free agent in 2B. Sul tavolo di chi è alla ricerca di un utile produttore di doppi giochi o di efficaci pick-off sono rimasti a questio punto solo l’ex Mets Neil Walker e “mister AL East” Eduardo Nunez. Lo descriviamo così per il suo doppio ruolo da ex sia con Boston (la seconda parte di stagione in un 2017 iniziato ai Giants) che con gli Yankees, suoi padri putativi nelle Majors (4 stagioni dal 2010 al 2013).

Ed è proprio per il valore di validissimo sostituto dei titolarissimi sia al Bronx che a Fenway Park che, con un Dustin Pedroia inabile e non arruolato fino a perlomeno tutta la prima metà del 2018 e con un team pinstripes con 2 grossi buchi targati esperienza in seconda e terza base, un nome come quello di Eduardo potrebbe calzare a pennello per entrambi i contendenti per la corona di Division ad est. Abile e arruolabilissimo.

Jay ed Orioles, fra volatili…

Dopo i corteggiamenti non andati in porto a Carlos Gonzalez e Jarrod Dyson, ecco che i Baltimore Orioles tornano alla carica per un outfielder che sappia battere dal lato mancino del piatto. Il nuovo profilo preso in considerazione è quello dello svincolato Jon Jay, l’anno scorso ai Cubs di Joe Maddon e campione MLB nel 2011 con i St. Louis Cardinals. Trovandoci a soli 7 giorni dall’apertura dello Spring Training (menomale, non ne potevamo già più di vita senza baseball…), speriamo che le parti l’accordo lo trovino…in un battito d’ali!

 

Post By Andrea Greco (49 Posts)

30 anni, giornalista ed appassionato di baseball da 10.

Connect

Commenta