1-0 il risultato con cui i Los Angeles Dodgers hanno espugnato il Wrigley Field in una gara 2 delle NLCS con 5 valide complessive. Ad LA basta un giro di mazza di Adrian Gonzalez all’inizio del secondo per aver ragione degli Chicago Cubs.

Nonostante le oltre 12 riprese lanciate nella prima settimana di postseason, Clayton Kershaw ha preso in mano la situazione in gara 2 lanciato una shutout da 7 inning concedendo la miseria di 2 valide, entrambe nel quinto e una base ball nel settimo. Sei invece il conto degli strikeout subiti dal lineup di casa contro lo starting pitcher, neammeno troppi viste le medie abituali.

Dopo 2 partenze pessime contro i Nationals con una media ERA di 6.13, il 3 volte vincitore del CY Young probabilmente galvanizzato dalla salvezza che ha sigillato la serie contro Washington, ottiene così la sua prima partenza in carriera nei playoff senza subire punti contro la squadra col miglior record della MLB. CK22 era già riuscito per 2 volte nel 2013 a non subire alcuna ER ma in entrambe le occasioni la difesa non era venuta in suo aiuto.

Nonostante le dichiarazioni pre gara, Roberts ha saggiamente chiuso la partita del suo ace a quota 84 lanci. A quel punto ci ha pensato Kenley Jansen a preservare il punticino di vantaggio con 6 out consecutivi con condimento di 4 strikeout.

Attacco dei Cubs non pervenuto nella partita; 10 K complessivi e primo uomo messo in base al quindicesimo AB. Nonostante Chicago abbia fatto lanciare Kershaw in media 3.5 volte per turno in battuta, l’MVP della NL 2014 è arrivato comodamente fino alla settima ripresa. Senza restrizioni Kershaw sarebbe potuto probabilmente andare per la complete game.

L’unica volta in cui gli uomini di Maddon sono arrivati in scoring position è stato nel quinto con 2 singoli consecutivi con 2 out di Baez e Contrearas, resi vani dal pop di Heyward. L’unico altro battitore arrivato in base nella serata dei Cubs è stato Rizzo con 4 ball ad aprire il settimo inning, anch’esso vano nonostante con 2 out la profonda fly ball di Baez da l’illusione al Wrigley Field di aver finalmente piegato il miglior lanciatore della MLB, ma la palla si spegne nel guantone di Pederson a pochi metri dalla siepe che delimita l’outfield.

Eccezionale, anche se non abbastanza, il pitching staff dei Cubs con 3 valide complessive concesse, una delle quali è risultata decisiva. 5.1 inning solidi per Hendricks dopo un esordio così così nei playoff MLB in gara 2 della precedente serie contro i Giants. Un solo punto subito nonostante 4 basi ball e 3 valide, complice un doppio gioco nel quinto di Pederson e uno strikeout di Gonzalez nel terzo con 2 corridori in base.

Perfetti i rilievi di Maddon con 3.1 riprese senza neanche una Hit concessa. I Dodgers potrebbero comunque allungare nel settimo ancora contro Montgomery grazie alle 2 BB dell’ex Mariners, ma con uomini in prima e seconda la linea di Seager finisce proprio nella zona di Zobrist per il terzo out.

Oggi rest day per permettere alle 2 squadre di volare in California per 3 partite al Dodger Stadium fra martedì e giovedì. Arrieta-Hill sarà il duello in gara 3 mentre Lackey non ha ancora uno sfidante certo per la partita di mercoledì.

 

Post By matteos (42 Posts)

Appassionato fin dai 10 anni della cultura e dello sport USA dopo essermi innamorato del baseball avendolo giocato a scuola. Amo il playground per il basket con gli amici dove imito goffamente i movimenti dei miei idoli NBA. Sogno di vedere dal vivo almeno una partita di ognuna delle 4 franchigie a cui tengo che per ora posso seguire solo grazie a litri e litri di caffè. Non sopporto le persone che indossano canotte NBA e cappelli MLB o NFL senza sapere chi o cosa stiano indossando.

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta