E’ passato un mese dall’ultimo aggiornamento di mercato e molte cose sono cambiate, anche se i migliori affari si erano già conclusi e quindi le squadre stanno solo limando i rispettivi roster in vista dello spring training, ormai molto vicino.

Iniziamo come sempre dalle trade, ed il 20 dicembre sono i Giants a risolvere il vuoto in terza base acquisendo dai Marlins Casey McGee per un paio di lanciatori delle minors.

I Padres continuano nell’opera di rinforzo e prelevano dagli Yankees il rilievo Shawn Kelley in cambio di un prospetto (Barbato) in odore di Tommy John Surgery. Poi cedono uno dei tanti esterni di troppo, Seth Smith, ai Mariners in cambio del partente Brandon Maurer.

I Reds prelevano dai Phillies l’esterno Marlon Byrd per un prospetto lanciatore, mentre gli Yankees cedono l’ex promessa Banuelos ai Braves per David Carpenter ed il rookie Shreve.

Poi è nuovamente la volta degli A’s, che imbastiscono un mega deal con i Rays: Ben Zobrist e Yunel Escobar vanno in California in cambio di Jon Jaso ed un paio di prospetti, tra cui il top-prospect Daniel Robertson, uno shortstop.

Con questa mossa Oakland ha completato una rivoluzione negli interni, dove ha cambiato tutti e 4 i titolari, e si accinge ad avere più o meno lo stesso apporto offensivo mentre dovrebbe migliorare molto in difesa. Escobar però viene ceduto pochi giorni dopo ai Nationals in cambio di Tyler Clippard.

Gli Astros prendono dai Braves il catcher Evan Gattis (ed un prospetto) per 3 giocatori delle minors, tra cui il terzo miglior prospetto di franchigia, il pitcher Foltynewicz. Qualche giorno dopo chiudono un’altra trade con i Cubs: ceduto Dexter Fowler per il partente Dan Straily ed il seconda base Luis Valbuena.

Infine prima mossa importante dei Rangers, che prendono Yovani Gallardo dai Brewers per 3 prospetti, tra cui l’interno Sardinas, considerato tra i 100 migliori prospetti nelle ultime 2 stagioni, ed il quale ha debuttato con profitto nel 2014.

Sul fronte free agents, Asdrubal Cabrera firma un annuale con i Rays da 7,5mln, Nori Aoki un annuale con i Giants da 4 mln e Stephen Drew un annuale con gli Yankees da 5mln. Ormai solo Colby Rasmus e Rickie Weeks sono rimasti senza squadra tra i giocatori di posizione più importanti.

Sul fronte lanciatori, Kuroda ritorna in Giappone e … Max Scherzer firma un settennale da 210mln con i Nationals! Verrà in realtà pagato in 14 anni (15 mln a stagione) ma per il 30enne ex Tigers è certamente un bel contratto, con un signing bonus da record (50mln!).

E’ solo il settimo lanciatore della storia a firmare un contratto di 7 o più anni, e fin’ora nessuno dei precedenti contratti è risultato un affare.

I Nationals erano già considerati a dicembre la miglior rotazione MLB, ora non possono che essere migliorati. D’altra parte, nonostante la dirigenza si affanni a dire che non venderanno nessuno dei loro partenti, state certi che questa è solo una tattica di mercato per evitare di svalutare chi sarà poi venduto.

Può essere che rimarranno tranquilli fino a spring training inoltrato, per capire se qualche infortunio modificherà i loro piani, ma uno tra Fister, Strasburg e Zimmermann farà le valigie, ovviamente per il giusto numero di prospetti. Hanno pure firmato con il rilievo Casey Janssen.

Tra i lanciatori rimangono senza contratto James Shields, Rafael Soriano e Ryan Vogelsong. Quest’ultimo firmerà a breve, ed è in bilico tra Astros e Giants, mentre Shields dovrebbe avere in queste ore ricevuto una offerta di 110mln per 5 anni dai Colorado Rockies.

 

 

 

 

Post By piersilvioc (204 Posts)

Website: → MLB Market

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

One thought on “Scherzer ai Nationals e gli ultimi colpi di mercato

  1. ma perché fanno questi mega contratti oltretutto a gente che magari è già sui 30anni?? mi sembrano tattiche folli. finiscono per pagare ultime stagioni tanto per atleti in fase calante.
    unico contratto giusto è stato per trout di 7 anni che scadrà quando avrò circa 30 anni…
    poi esempio lampante è contratto di a-rod che già prima di essere sospeso nelle ultime stagioni non era certo quello visto nelle prime stagioni agli yankees (2mvp intendo).
    cosa ne pensi?

Commenta