Pocket

Molto da raccontare in questo weekend di MLB.

Partiamo da quella che è risultata essere la più bella serie, KC-SEA. Giovedì Iwakuma è sul monte per la sua seconda partenza dell’anno, e mette a segno 8 scoreless con 4H e 7K in soli 88 lanci, praticamente replicando l’incontro del 25 settembre 2013, dove batté sempre i Royals. L’incontro si chiude 1-0 e Seattle vince la nona partita delle ultime 11.

Ma le notizie più interessanti vengono dal suo farm system, dove i Clinton Lumberkings si scontrano contro i Burlington e sono sotto 17-1 alla fine del quinto. Segnano quindi 6 punti nel sesto, 5 nell’ottavo e 5 nel nono per il pareggio, per poi vincere 20-17 nel dodicesimo! E’ il più ampio recupero dal 2005 nelle minors.

Miami prosegue la sua striscia vincente battendo San Diego, e designa per l’assegnazione Marmol, promuovendo dalle minors Henry Rodriguez, ex closer dei Nats. Mentre Detroit interrompe la sua striscia, perdendo con gli Astros.

Venerdì si vede un Phil Hughes rinato a Minnesota, con 7 scoreless contro i Tigers, con cui batte Verlander! Solo 86 lanci per 8H, nessuna BB, 3K.

Meglio di lui Teheran dei Braves, che contro i Cubs lancia 8IP, concedendo una sola valida, 2BB, ER, 9K ed eliminando 17 avversari di fila.

Ma il meglio è certamente Yu Darvish, che contro i Red Sox inizia l’incontro con 6.2 perfect innings (in cui mette a segno anche 6K consecutivi) prima di un errore di Rios in esterno destro! Il no-hitter, ancora intatto, prosegue fino all’ultimo out, quando Ortiz batte “un’anatra ferita” per il singolo che impedisce l’impresa e permette al manager di cambiare il suo asso dopo 126 lanci (8.2IP, H, 2BB, 12K).

Altre belle performance sono di Vargas con 7 scoreless (3H) contro i Mariners e di Bumgarner contro i Dodgers (8IP, 4H, ER, BB, 8K).

Anche sabato 10 maggio ci sono molte partite da vedere: innanzitutto il match del giorno è Cubs-Braves, con Samardzija e Erwin Santana sul monte. Purtroppo la pioggia rovina parzialmente il match (oltre 1 ora di stop alla fine del secondo inning). Samardzija lancia 6 scoreless con 2H (69 lanci) e Santana 7 scoreless con 5 valide (88 lanci). Entrambi sostituiti presto per via del delay (1BB e 7K ciascuno). Finisce 0-2. Atlanta con questo incontro sale a 27 quality start in stagione, migliori della lega insieme ai Brewers, mentre sono leader solitari in ERA, punti concessi e HR concessi.

Poi da sottolineare il giovane Roark che a Washington sta proseguendo le sue uscite impressionanti: contro gli A’s 7.2IP, 2H, ER, 5K, eliminando 13 avversari di fila e 15 degli ultimi 16 affrontati. Poi Soriano spreca la salvezza e gli A’s vincono via walk-off nel decimo. E’ il quinto incontro che vincono dopo essere stati sotto alla fine del settimo inning quest’anno, migliori delle majors.

Infine 2 anziani terribili si fanno notare: Erik Bedard per i Rays lancia 6 scoreless (una valida) contro gli Indians, vittoria che interrompe una striscia di 6 sconfitte casalinghe consecutive per i Rays, mentre Chris Young, ora ai Mariners, lancia 8IP, 3H, ER contro i Royals con soli 96 lanci. Entrambi lanciano le fastball sotto le 90 miglia, ma ciò non impedisce loro questi eccellenti risultati.

Domenica non molto da segnalare, se non il sweep degli A’s ai danni dei Nats, con 7 scoreless per Kazmir (4valide) che elimina 15 avversari di fila. A’s che mettono in DL Cook (avambraccio destro) e che mandano in triplo A Straily, con Pomeranz che ha preso il suo posto nella rotazione. I Nats invece vedono Gio Gonzalez subire 2 HR da 3 punti da parte di Norris, dopo che erano stati costretti a mettere in DL Adam LaRoche (che si somma ad Harper e Zimmerman), richiamando Tyler Moore. Hanno attivato Doug Fister e Ramos, ma chiaramente sono in difficoltà.

Passando agli infortuni, Baltimore riattiva Chris Davis ma mette in DL il catcher Wieters (gomito destro); gli Yankees mettono in DL Sabathia (ginocchio destro) ed Aceves prende il suo posto nella rotazione.

Blue Jays molto attivi: Adam Lind attivato, come Janssen, Santos on DL (avambraccio destro) e Getz designato per l’assegnazione.

Atlanta mette in lista infortunati Walden (ci starà per 3 settimane), mentre i Reds attivano Chapman ed i Padres attivano Headley.

I Mets visto il momento no, mandano in triplo A Satin e Quintanilla per smuovere un po’ il lineup.

Nei Giants Matt Cain viene attivato, Belt va in DL (rottura del pollice sinistro, ne avrà per 6 settimane), Kontos spedito nelle minors, e Tyler Colvin promosso in prima squadra.

I Cubs perdono Pedro Strop per 3-4 settimane (DL).

Gli Astros attivano Feldman e mandano in triplo A Oberholtzer, mentre i Rangers mandano nelle minors Scott Baker, che accetta l’assegnazione.

Gillaspie dei White Sox attivato dalla DL, mentre i Rays tagliano Heath Bell; infine Xavier Nady (SD) e Shawn Camp (PHI) non accettano l’assegnazione e scelgono la free agency.

 

Post By piersilvioc (204 Posts)

Website: → MLB Market

Connect

Commenta