20131214-100457.jpgCerto non era facile pronosticare un mercato così spumeggiante, soprattutto prima di Natale. Le ultime stagioni, nonostante il payroll complessivo della MLB aumenti ogni anno (ma solo per l’aumento lento ma inesorabile dei salari minimi, previsti per le minors e per i contratti da arbitrato) avevano visto pochi scambi, poche firme illustri, molti giocatori importanti rimasti a spasso fin quasi ad inizio spring training.

Quest’anno, invece, quasi tutti i migliori free agents hanno già trovato casa, e tantissimi sono stati gli scambi tra club, anche multy-team.

 

Partiamo dai free agents, dove ovviamente spicca la firma di Robinson Cano, che ha lasciato gli Yankees per i Mariners, dove ha trovato un decennale da 240mln. Gli Yankees hanno perso la faccia della franchigia, l’unico giocatore da Yankees che avevano ormai nel lineup, ma non hanno ceduto (come invece avvenuto nel recente passato con A-Rod, Jeter, Posada ed altri) alle richieste fuori mercato del suo agente.

Non pensate che gli Yankees siano però rinsaviti: hanno deciso di puntare invece su Brian McCann, con un quinquennale da 85mln, su Jacoby Ellsbury, con un settennale da 148mln, su Carlos Beltran, con un triennale da 45mln. Hanno poi rifirmato Derek Jeter, con un annuale da 12mln, Hiroki Kuroda, con un annuale da 16mln, e Brendan Ryan, shortstop difensivo, con un biennale da 5mln. Il solito bagno di sangue!

 

Poi si passa a Mike Napoli, che sfrutta la buona stagione per rifirmare con i Red Sox un biennale da 32mln. I campioni del mondo firmano anche un annuale con Pierzynski da 8mln, esercitano l’opzione su Jon Lester per 13mln, e firmano un biennale da 9,5mln con il rilievo Mujica.

 

Curtis Granderson è un altro pezzo pregiato che si è accasato, rimanendo però in città: ha firmato infatti con i Mets un quadriennale da 60mln. Mets che si sono assicurati Bartolo Colon con un biennale da 20mln e Chris Young, l’esterno ex A’s e D’Backs, con un annuale da 7mln.

 

Joe Nathan, il miglior closer di tutti i tempi come percentuale di salvezze rispetto alle opportunità (l’unico migliore di Rivera), firma un biennale da 20mln con i Tigers. Detroit che ha cambiato manager, dopo il ritiro di Jim Leyland con Brad Ausmus (che ha firmato un triennale), raggiunge un accordo anche con Rajai Davis con un biennale da 10mln, ed evita l’arbitrato con Phil Coke e Don Kelly, firmando due annuali.

Ma le mosse più importanti i Tigers le fanno via trade, cedendo Prince Fielder ai Rangers (con uno zainetto contenente anche 30mln) in cambio di Ian Kinsler, così sistemando il vuoto in seconda base, spostando in prima Miguel Cabrera e lasciando il posto in terza per il prospetto Nick Castellanos; e cedendo ai Nationals Doug Fister, in cambio di Lombardozzi e due prospetti. Non molto per il forte componente della rotazione, ma entrambe le mosse liberano spazio nella rotazione per Smily e nel payroll per tentare di firmare long term Max Scherzer, fresco di CY Award.

 

Anche Jhonny Peralta ha sfruttato la meglio l’anno proficuo avuto in battuta, firmando un quadriennale da 53mln con i Cardinals, i quali hanno così risolto il vuoto nel ruolo di shortstop. Cardinals che hanno prolungato fino al 2017 il manager Mike Matheny. Cardinals che cedono via trade agli Angels il terza base David Freese ed il rilievo Fernando Salas in cambio dell’esterno Peter Bourjos ed il prospetto Randal Grishuk, un altro esterno, un ex primo giro del draft ma che a seguito di qualche infortunio ha perso valore.

 

Proseguendo nei free agents di rilievo, si passa a Marlon Byrd, che ha firmato un biennale da 16mln con i Phillies, i quali hanno rifirmato il loro catcher Carlos Ruiz per 3 anni a 26mln.

 

Ricky Nolasco è un altro pezzo pregiato firmato ad inizio mercato, che ha concluso con i Twins un quadriennale da 49mln. Twins che hanno firmato anche un triennale da 24lmn con Phil Hughes.

 

Tim Hudson ha firmato invece con i Giants, un biennale da 23mln. Giants che hanno rifirmato per un anno a 5mln Ryan Vogelsong, un biennale da 35mln con Lincecum, un quinquennale da 90mln con Hunter Pence ed in extremis sono riusciti a rifirmare Javier Lopez, uno dei migliori rilievi mancini in circolazione, con un triennale da 13mln.

 

Saltalamacchia ha firmato un triennale da 21mln con i Marlins, i quali firmano per 2 anni a 7,5mln Garrett Jones, per un anno a 3,5mln Rafael Furcal, e cedono Logan Morrison ai Mariners per il rilievo Carter Capps.

 

Justin Morneau ha firmato invece con i Rockies, un biennale da 13mln, i quali firmano anche un annuale da 2,25mln con La Troy Hawkins, mentre chiudono due importanti trade: dagli A’s ricevono il partente Brett Anderson in cambio dei lanciatori Drew Pomeranz e Chris Jensen, mentre cedono Dexter Fowler agli Astros in cambio del pitcher Jordan Lyles e dell’esterno Brandon Barnes.

 

Il pitcher Josh Johnson ha firmato un annuale con i Padres da 8mln (se lancerà meno di 7 partenze i Padres avranno una opzione da 4mln sul 2015), i quali hanno firmato con Stults a 2,75mlm e con Stauffer a 1,6mln, evitando gli arbitrati. Poi cedono il rilievo Luke Gregerson agli A’s in cambio di Seth Smith.

 

Dan Haren firma invece con i Dodgers per un anno a 10mln, i quali firmano un identico contratto anche con Brian Wilson.

 

Scott Kazmir ha firmato un biennale da 22mln con gli attivissimi A’s, che firmano anche un annuale con Nick Punto da 3mln, con una opzione di pari importo per il 2015, esercitano l’opzione su Coco Crisp ma la maggior parte del lavoro Billy Beane l’ha compiuto via trade: detto delle partenze di Anderson e Smith, hanno acquistato il rilievo mancino Abad dai Nationals per l’esterno Wooten, l’esterno Billy Burns per il rilievo Jerry Blevins sempre dai Nationals.

Ai Rangers cedono l’esterno Michael Choice e l’interno Chris Bostick per l’esterno Craig Gentry ed il rilievo Josh Lindblom. Dagli O’s, prendono il closer Jim Johnson (che dovrebbe guadagnare intorno ai 10mln via arbitrato nel 2014) in cambio del seconda base Jemile Weeks, un giocatore che gli A’s erano pronti a tagliare.

Scott Feldman firma un triennale da 30mln con gli Astros, che chiudono un biennale da 6mln con Chad Qualls.

 

I Royals hanno firmato un quadriennale da 32mln con Jason Vargas ed esercitato l’opzione su James Shields e prendono l’esterno Norichika Aoki dai Brewers per il rilievo mancino Will Smith.

 

David Murphy, ha chiuso un contratto da 2 anni per 12mln con i Cleveland Indians, con una opzione per il club a 7mln per il 2016.

 

Paul Konerko rifirma con i White Sox, un annuale a 2,5mln, che firmano un annuale da 3mln anche con il rilievo Belisario ed un annuale da 1,75mln con Felipe Paulino, con una club option per il 2015 fissata a 4mln. Esercitano anche l’opzione su Matt Lindstrom.

 

Gli Angels firmano un triennale con il rilievo Joe Smith, ex Indians, da 15mln e sono protagonisti di una trade a tre team, con D’Backs e White Sox: Mark Trumbo finisce in Arizona, Adam Eaton ai White Sox ed i pitchers Hector Santiago e Tyler Skaggs in California. Arizona riceverà un giocatore da nominarsi o soldi da entrambe le formazioni. Una trade che solidifica una rotazione orribile, che aveva perso anche Jerome Williams e Tommy Hanson, lasciati liberi.

 

I Nationals sono un’altra squadra attiva, che ha cambiato manager, prendendo Matt Williams, ex terza base e da alcuni anni coach di terza base dei D’Backs. Si assicurano le prestazioni di Nate McLouth con un biennale da 10,75mln, hanno firmato Ohlendorf per un anno a 1,25mln, evitando l’arbitrato, ed anche un annuale con Manny Delcarmen.

 

I Rays esercitano le opzioni su Ben Zobrist, Yunel Escobar e David De Jesus (poi prolungato ad un biennale), rifirmano Jose Molina per 2 anni a 4,5mln, e sono protagonisti di una trade a tre con Reds e D’Backs: i Rays ricevono l’ex closer Heath Bell (di cui pagheranno solo 5,5 dei 9mln di salario, il resto lo pagheranno i Marlins) ed il catcher Ryan Hanigan che ha firmato nel contesto un triennale da 10,75mln. I Reds ottengono il mancino Holmberg dai D’Backs, mentre questi ultimi ricevono il prospetto Justin Choate (un lanciatore) dai Rays.

 

I Blue Jays hanno firmato il catcher Navarro per due anni a 8mln ed hanno esercitato le opzioni su Casey Janssen, Adam Lind e Mark DeRosa.

 

I Pirates esercitano l’opzione su Wandy Rodriguez, firmano un annuale da 5mln con Edinson Volquez ed allungano il contratto con Charlie Morton, con un triennale da 21mln.

 

I Braves, firmano un annuale da 1,625mln con Jonny Venters, evitando l’arbitrato, gli Orioles hanno firmato un biennale con il rilievo Ryan Webb per 4,5mln.

 

Arencibia ha firmato un annuale da 1,8mln con i Rangers, che hanno rifirmato Colby Lewis con un annuale da 2mln, con incentivi per altri 4 mln eventuali.

 

Willie Bloomquist firma un biennale da quasi 6mln con i Mariners, mentre i Reds hanno rifirmato Manny Parra per 2 anni a 5,5mln, ed hanno firmato con Skip Schumaker un biennale da 5mln, con una opzione sul terzo anno da 2,5mln.

 

Post By piersilvioc (204 Posts)

Website: → MLB Market

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta