Pocket

Jim Leyland ha deciso di lasciare la panchina dei Detroit Tigers dopo otto stagioni alla guida della squadra del Michigan e dopo averla portata a due World Series e aver vinto tre titoli divisionali.

Leyland ha annunciato le sue intenzioni nella giornata di lunedì, in una commossa conferenza stampa, due giorni dopo che i suoi Tigers sono stati eliminati nelle ALCS dai Red Sox.

“Sto per arrivare a 69 anni”, ha affermato. “Non mi vergogno di questo, anzi sono orgoglioso di essere giunto a quest’età, ma la benzina sta finendo ed è arrivato il momento di lasciare.”

Leyland mentre dice addio alla panchina dei Tigers

Leyland mentre dice addio alla panchina dei Tigers

Il grande Jim era stato rinnovato per un altro anno, al termine della scorsa stagione, dopo aver perso malamente le WS contro i Giants, alla ricerca di un ultimo assalto al titolo che aveva già messo nella sua bacheca nel 1997 quando allenava i Florida Marlins.

Chiude la sua carriera a Detroit con un record di 700-597. Carriera iniziata nel 2006, quando guidò la squadra all’atto conclusivo, perdendo poi contro i Cardinals in cinque partite. Quell’anno fu anche nominato Manager of the Year per quanto riguarda l’American League.

Il suddetto ultimo assalto, quest’anno, non è riuscito e così Leyland è arrivato alla conclusione anche di quest’avventura. Una conclusione che non si sa ancora se sarà definitiva, ma che per il momento pone fine alla vita professionale di un uomo che ha dato tanto a questo sport, ricevendo forse meno di quello che avrebbe meritato.

Post By Nicholas Lippolis (112 Posts)

Scrive per playitusa dal 2012. Esperto di NBA, NHL ed MLB. https://twitter.com/NikLippolis

Connect

One thought on “Jim Leyland lascia i Tigers

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.