La delusione di A-Rod al termine di Gara 5 contro i Tigers

Dopo una post season terminata prematuramente contro i Tigers, gli Yankees ora si interrogano sul futuro. Pur non essendo stati certamente eliminati dai playoff per problemi coi lanciatori, il più grande punto interrogativo per la prossima stagione degli Yankees resta la Starting Rotation.

Prima di capire quali saranno i posti vacanti e le probabili mosse per avere una rotazione competitiva nel 2012, facciamo una breve analisi di questa stagione 2011.

La Stagione 2011

Già per la stagione 2011, il problema principale per gli Yankees si prospettava in un debole gruppo di partenti.

Dietro CC Sabathia e Phil Hughes, vi era A.J. Burnett reduce da una stagione 2010 deludente e 2 posti vacanti da contendersi tra Garcia, Colon e il rookie Ivan Nova. Di certo non il miglior auspicio per una squadra il cui unico obiettivo è quello di vincere le World Series ogni anno.

Forti del miglior bullpen della AL (miglior ERA 3.12), la rotazione piuttosto questionabile si è dimostrata essere il punto di forza della squadra. Oltre CC (19W) che ha confermato di essere l’asso della squadra, sono saliti in cattedra Ivan Nova (16W), candidato rookie dell’anno e i due veterani Garcia e Colon.

La linea di attacco ha come sempre dimostrato la sua forza, Jeter ha avuto una ottima stagione dopo la deludente del 2010, Cano e Granderson, rispettivamente 118 e 119 RBI, hanno avuto stagione da MVP e Texeira ha confermato la sua solita stagione da almeno 30 HR e 100 RBI.

Con questo roster, gli Yankees hanno finito la stagione con un record di 97-65, vincendo la divisione ed andando ai playoff per la sedicesima volta negli ultimi 17 anni.

Il futuro

Il GM Brian Cashman, la mente che mette al servizio di Girardi ogni anno la migliore squadra possibile, è in scadenza di contratto. Prima di poter parlare di tutto ciò che si vorrà fare in futuro, la società dovrà convincere Cash a tornare.

Negli ultimi anni la direzione presa da Cashman è stata quella di proteggere quanto più possibile i prospetti, e gli Yankees vantano un ottimo farm system. Se Cashman tornerà e probabilmente lo farà, sarà difficile vedere cambiare direzione e sacrificare il lavoro fatto finora.

Definita la questione GM, vediamo come potrebbe evolvere posizione per posizione il roster 2012.

Catcher : Russel Martin ha avuto indubbiamente una buona stagione e con molta probabilità tornerà essendo eleggibile per arbitrio. Francisco Cervelli e Austine Romine dovrebbero giocarsi il ruolo di backup, senza sottovalutare che gli Yankees potrebbero voler iniziare a testare Montero come Catcher.

Infielder : ancora per qualche anno a venire non vi saranno cambiamenti, tutte e 4 le posizioni sono assegnate e ben ferme a livello contrattuale. Texeira coprirà la prima base, verrà rilevata l’opzione da 14 milioni per Cano in seconda, Jeter è sotto contratto in SS e A-Rod dovrà sicuramente avere una migliore stagione in terza base e soprattutto cercare di rimanere sano. Tornerà Nunez come backup, sperando che migliori la sua difesa.

Outfielder : sicuro troveremo Granderson come centrale, mentre per Swisher (opzione di 10.25 milioni) e Gardner il ritorno non è del tutto scontato. Per il primo che ha avuto un buon triennio, bisogna vedere se il club eserciterà l’opzione o se preferirà passare e spendere i soldi sul mercato, con  Beltran che potrebbe far gola. Per il secondo, invece, la disperata ricerca di starter potrebbe indurre a scambiare l’unico vero corridore di New York. Di certo non vi sono al momento prospetti tali da poter sostituire uno dei due allo stesso livello. Andrew Jones potrebbe tornare come backup.

DH : tempo finito per Jorge Posada. Il veterano catcher degli Yankees ha avuto la sua prima stagione da DH full time, molto deludente e con Jesus Montero alle porte e Girardi che ha già dimostrato di gestire il DH per garantire riposo ai suoi veterani, Posada ha due strade percorribili. Il ritiro, oppure un’altra squadra.

Bullpen : la forza di questa squadra ha visto la grandissima stagione per David Robertson e la solita conferma per Rivera. Il grande acquisto Soriano probabilmente non opterà l’uscita vista la sua stagione al di sotto delle aspettative. Difficilmente avrà 11 milioni sul mercato free agent. Dovrà riconquistare il ruolo di setup che ormai appartiene a Robertson. Gli Yankees hanno bisogno di guardare al mercato per un mancino. Feliciano probabilmente rimarrà fuori anche per l’anno prossimo e Marte non tornerà, non è una garanzia viste le sue continue visite in DL e quindi il club non eserciterà l’opzione. A far compagnia a Logan una possibile soluzione potrebbe essere Javier Lopez.

Starting Rotation : il nocciolo della off-season è qui. CC probabilmente opterà l’uscita e gli Yankees dovranno convincerlo a tornare. A Sabathia non dispiace lanciare a New York e neanche la sua casa in New Jersey. Potrebbe tornare ma bisogna rivedere ingaggio e numero di anni.

Ivan Nova prenderà sicuramente il posto di N°2 oppure N°3 se gli Yankees dovessero essere aggressivi sul free-agent C.J. Wilson.

A.J. Burnett sarà ancora sotto contratto per i prossimi due anni, ma è meglio che ricominci dall’ultima apparizione in gara 4 della ALDS. Forse dovrebbe vedere più spesso video di suoi successi prima di ogni sua partenza. In ogni caso A.J. può bloccare scambi su 10 squadre e il suo prezzo (16.5 milioni) fa si che sia difficile da piazzare altrove.

Restano anche per quest’anno posti da assegnare. Garcia potrebbe tornare come N°5 se non dovesse pretendere troppo, mentre Hughes che ha avuto una stagione disastrosa forse starebbe meglio nel bullpen.

Altro fronte percorribile potrebbe essere il mercato Giapponese, con Yu-Darvish. L’eventuale acquisizione non sarebbe compensata dalla cessione della scelta nel prossimo draft e i soldi spesi per il diritto di negoziazione non inciderebbero sulla Luxury Tax. Tuttavia gli Yankees si sono già scottati, vedi Kei Igawa.

Head Athletic trainer : vale la pena semplicemente menzionare il ritiro dello storico trainer Gene Monahan da una carriera cominciata nel lontano 1962.

Post By ezyrider (4 Posts)

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

One thought on “Il futuro degli Yankees

  1. Ottimo articolo!
    Personalmente un DH di ruolo non mi dispiacerebbe, a costi accettabili vorrei Ortiz, ah ah sai che smacco per i Red Sox…
    Certo che Tex e A-Rod nei play-off non mi sono piaciuti per niente…e riguardo il primo non è una sorpresa, sul secondo meglio non parlare.
    Per il resto il problema rimane uno solo: i partenti
    Riguardo il bullpen farei un paio di aggiustamenti ma oltre ad esser quasi costretti a rinnovare CC io sono pessimista: Nova si confermerà o sarà un altro Phil Hughes???
    Burnett è dalla prima partita in maglia Yankees che ha grossi problemi di controllo e ha una ERA alta, per il ruolo di quinto non chiedo Halladay però Garcia o Colon…dai…non andrà sempre bene…

Commenta