Ieri sera  è partita ufficialmente l’era Ballmer per i Clippers: davanti ad oltre 4.500 fans, l’ex amministratore delegato della Microsoft, uomo dal patrimonio personale stimato in non meno di 20 miliardi di dollari, si è presentato così:

Come forse potrete intuire dalle immagini, giocatori e fans erano fra l’incredulo e l’estasiato: forse non tutti sapevano che da sempre Ballmer ha la fama di essere un motivatore, e queste performance le produce da sempre in Microsoft in occasione delle conventions aziendali.

Folclore a parte, viene da pensare che se un uomo d’affari col suo patrimonio e la sua propensione a spendere (2 miliardi solo per acquistare la franchigia) arriva al posto di un proprietario “taccagno” il cui unico scopo era monetizzare il suo investimento anche a costo di lasciare la squadra per anni agli ultimi posti della Lega, i rapporti di forza ad L.A. potrebbe cambiare definitivamente.

Al momento i Clippers sono una contender, con giocatori giovani e di grande talento come Chris Paul e Blake Griffin e un proprietario “leggermente” motivato; in casa Lakers abbiamo una stella in declino con un contratto capestro, una serie di journeyman sinceramente imbarazzanti (Boozer? Swaggy P.?) e una proprietà inconcludente.

Quanti anni dovranno aspettare i Lakers per tornare ad essere i cugini vincenti del derby losangelino? Si presume molti…

Post By Max Giordan (984 Posts)

Max Giordan
segue l’NBA dal 1989, naviga in Internet dal 1996.
Play.it USA nasce dalla voglia di unire le 2 passioni e riunire in un’unico luogo “virtuale” i tanti appassionati di Sport Americani in Italia.
Email: giordan@playitusa.com

Connect

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Commenta