NFL

Top & Worst – Championship Round

Pocket

La potenza di Mendenhall ha fatto la differenza per gli Steelers nel Championship

Steleers e Packers saranno i due team che si contenderanno il Vince Lombardi Trophy al Cowboys Stadium tra due settimane, dopo il consueto carosello del Pro Bowl.

Le due franchigie arrivano all’atto finale con una partita piuttosto speculare: i campioni della NFC, che ormai sono un ospite fisso nelle sfide che si disputano nelle settimane di gennaio, stritolano i Jets nel secondo quarto, salvo concedere un po’ troppo nel secondo tempo e c’è da tirare un sospiro di sollievo giallo-oro quando Antonio Brown compie la ricezione che scaccia tutte le paure.

I Packers iniziano il match del Soldier Field ancora sull’onda lunga del trionfo di Atlanta e il primo drive è da strabuzzare gli occhi per playcalling ed esecuzione; quando però la difesa dei Bears prende le misure a Rodgers, la storia si fa grama per la franchigia del Wisconsin, finché è nuovamente la difesa di Dom Capers a concludere quella che poteva essere una giornata da raccontare ai nipotini per il secondo back up QB di Chicago Caleb Hanie.

(more…)

Continua a leggere

NFL

Top and Worst: Divisional Round

Pocket

Matt Ryan, uno dei grandi delusi dei Divisional

Ci sono delle regole nel mondo sportivo che sono universalmente riconosciute e, nella maggior parte dei casi, rispettate.

Una, per esempio, consiglia che, a partita vinta, non ci si debba accanire contro l’avversario battuto, perché ciò potrebbe fornire delle motivazioni extra al soccombente nell’incontro successivo.

Questa è una delle tante chiavi di lettura con cui si può leggere la sfida di Foxborough, la quale già presentava molteplici fonti di interesse per la malcelata antipatia reciproca che anima Patriots e Jets, tra l’altro rinfocolata a dovere nel corso della scorsa settimana (soprattutto da sponda Jets).

(more…)

Continua a leggere

NFL

Top and Worst – Wildcard Round

Pocket

Marshawn Lynch, una delle grandi sorprese delle Wildcard

I match di wild card possono essere considerati come l’anticamera dei playoff, il purgatorio che può mandarti in orbita o può demolire ogni sogno di gloria.

Dal weekend appena trascorso, abbiamo imparato che non bisogna mai sottovalutare gli stimoli che una partita di tale importanza dà, non importa se i bookmakers vaticinino uno scontro dal pronostico scontato.

I campioni del mondo sono fuori, questa è la notizia, contro un avversario sicuramente meno equipaggiato, ma che ha saputo sfruttare al massimo la regola che gli ha permesso di riportare tra le mura del Qwest Field la vittoria più importante della stagione.

Niente da fare anche per gli Indianapolis Colts, che dopo l’altalena di risultati cui ci hanno abituati tutto l’anno, rendono l’onore delle armi ai Jets; vittoria frutto della volontà di scontrarsi, ancora una volta, contro gli odiati Patriots.

Partita gagliarda, quella giocata dai Packers a Philadelphia, con gli Eagles limitati nel loro spaventoso potenziale offensivo.
Poco da dire sul match di Kansas City, con i Chiefs che hanno, purtroppo, confermato di essere arrivati appagati al match casalingo contro una Baltimore concreta come sempre.

Ravens – Steelers sarà un altro match da capogiro per rivalità e potenziale offerto dalle franchigie in campo.
Ora sotto con i protagonisti di questo bel weekend di football.

(more…)

Continua a leggere

NFL

Top and Worst – Week #17

Pocket

Gronkowsky, uno dei più seri candidati al titolo di Rookie of the Year

La settimana numero 17 doveva essere quella ad alto voltaggio di emozioni, invece non ha riservato grandi sorprese, se si eccettua il sorpasso all’ultimo giro dei Seahawks ai danni dei Rams, costretti ancora una volta a rimandare la stagione del riscatto.

In mezzo a tante partite da fine stagione, quelle che nel nostro campionato i calciatori giocano con la testa già al mare e alle vacanze, mentre qui lo giocano con triplo strato a cipolla per il freddo, a Chicago si assiste a una partita vera, verissima, che ha regalato emozioni fino all’ultimo.

Dolce amara l’affermazione dei costantissimi Bucs di questa stagione, che vanno a fare la voce grossa a casa dei campioni del mondo (non a pieno regime, c’è da dire), amarissima la vittoria dei Giants, che si vedono scivolare dalle mani una post season che sembrava proprio alla loro portata.

Hurrà con qualche patema e qualificazione ottenuta per i Colts di Peyton Manning, mentre i Jaguars si arrendono alle troppe avversità che li costringono a giocare con Trent Edwards e Rashad Jennings titolari.

In mezzo, tante partite prive di significato, ma divertenti per l’assenza dell’ansia da risultato nei protagonisti in campo: tra tutti spicca la prima netta vittoria post era Singletary dei 49ers, anche se c’è da chiarire se i maggiori benefici li abbiano ricevuti dall’allontanamento del coach o dalla difesa dei Cardinals. Difficile stabilirlo.

Dalla prossima settimana, wild card e caccia a Patriots, da una parte, e Falcons, dall’altra.
Ma prima, Top and Worst.

(more…)

Continua a leggere

NFL

Top and Worst – Week #16

Pocket

Josh Freeman è stato uno dei migliori della Week 16

Meno uno.
Giornata che scioglie quasi tutti i dubbi e delinea le dodici fortunate che si contenderanno il premio più ambito.
Quasi tutto fatto nella AFC, dove la sorpresa di giornata è la detronizzazione a danno dei Chargers nella AFC West, nonostante fosse chiaro che la rincorsa ai nuovi padroni dei Chiefs si facesse sempre più difficile, settimana dopo settimana.

C’è solo più da scegliere chi, tra Colts e Jaguars, sarà più veloce ad agguantare il fazzolettino che conduce alla leadership nella AFC South: Indianapolis arriva al nastro finale con una gara di vantaggio e per di più affronterà i Titans, team che non ha più nulla da chiedere a questo campionato.

Nell’altra conference il ruggito dei campioni feriti, ma mai domi, ha riaperto i giochi per il seeding più importante.
Rams – Seahawks si carica di un’importanza imprevista e deciderà chi, nella deludente NFC West, otterrà il massimo con il minimo sforzo.

Altri tre team daranno vita ad un triplo salto mortale incrociato per sapere chi si aggiudicherà l’ultima scialuppa di salvataggio, detta wild card: Packers, Giants o Bucs?

Ma ora basta guardare troppo in avanti, ci sarà tempo per discutere anche di quello, piuttosto concentriamoci sulla settimana di football appena passata. Tre parole: Top and Worst.

(more…)

Continua a leggere

NFL

Top and Worst – Week #15

Pocket

Ray Rice, indubbiamente uno dei Top della Week 15

Settimana di gioco strabiliante, che ci ha regalato una rimonta su tutte (che non vi sto neanche a ricordare, visto che è sulla bocca di tutti) e alcuni match testa-coda dall’esito del tutto imprevisto, tanto è vero che i Dolphins salutano la postseason (deo gratia, non avrei sopportato oltre quello scempio offensivo) e i Buccaneers devono, anche loro, rivedere i piani per gennaio.

La griglia dei playoff si sta delineando e la ragione, pian piano, sta lasciando il campo a favore dell’ affannata disperazione delle squadre in caccia per riservare, a loro e ai propri tifosi, un posto al sole, anzi al freddo di questo fine anno. La competizione si fa sempre più serrata e noi non possiamo che giovarcene per la consueta compilazione dei migliori della settimana.

Come sempre, se qualcuno sale agli onori della cronaca, qualcun altro raccoglie invece figuracce, ma anche per questo stiamo ritagliando le aperture per gli occhi nei classici sacchetti per il pane che consegneremo personalmente ai nominati della worst 3.

Non mi sembra che manchi nulla, per cui bando alle ciance, scorrete il cursore del vostro mouse verso il basso e buona visione.

(more…)

Continua a leggere

NFL

Top and Worst – Week #14

Pocket

De Sean Jackson corre, e chi lo ferma più?

In cerca di conferme.
Questo era il leit motiv di molti team in questa week numero 14, che a ormai solo tre partite dal termine della regular season, ci introduce nel rettilineo finale; vedremo se le franchigie ora nella griglia dei play off avranno fiato abbastanza per varcare la linea dell’arrivo.

Fiato che i New England Patriots sembrano avere in abbondanza, dimostrando di trovarsi a loro agio in tutte le situazioni atmosferiche proposte, a dispetto degli avversari, i padroni di casa dei Bears, che falliscono uno scontro di vertice che doveva testare la concretezza della squadra del Midwest in chiave finale di stagione.

I Falcons portano a sette la striscia di vittorie consecutive e si consacrano quale squadra da battere nella NFC, sebbene i Saints si riportino ad una sola distanza nella settimana in cui chiudono la porta in faccia a Sam Bradford e ai Rams.

Da monitorare le conseguenze della seconda sconfitta consecutiva dei Jets contro gli inoffensivi Dolphins, dello scontro frontale nella AFC West tra Chargers e Chiefs, i quali sono usciti dal campo senza segnare un punto ma con l’alibi della defezione di Cassel e della sconfitta a Detroit dei Packers, che si dimostrano Rodgers – dipendenti (non una grande notizia questa) e incapaci di sfruttare il passo falso dei rivali divisionali.

Passiamo ora allo scrutinio degli eroi di giornata, elenco da cui facciamo riposare un turno Tom Brady, il quale, in queste ultime settimane, ha spiegato a tutti perché è ancora da ritenerlo la punta di diamante dell’attacco Patriots.
Successivamente si passerà a “sculacciare” coloro che si sono distinti in maniera negativa nello scorso weekend nell’universo NFL.

Si comincia.

(more…)

Continua a leggere

NFL

Top and Worst – Week #13

Pocket

Chi, se non Tom Brady, potrà mai essere al Top dopo l'ultima settimana di NFL?

Dominio.
Questa è la prima parola che passa per la mente quando scorrono in televisione le immagini della vittoria dei New England Patriots sugli acerrimi rivali dei Jets.

Foxborough è la casa di Tom Brady e sarà meglio che si trovino antidoti diversi da quelli sperimentati da Rex Ryan lunedì sera, se gli altri team hanno intenzione di allungare la loro stagione fino a febbraio.

Per arrivare al caldo di Arlington, probabilmente, nella AFC, la strada passerà per il gelo del Gillette Stadium.

Sempre per restare in questa conference, spostandosi solo un po’ più al centro, dall’ottimo spettacolo difensivo mostrato tra Ravens e Steelers escono vincitori quest’ultimi, che rubano il primo posto della division proprio a Baltimore.

Nell’altra conference le grandi non inciampano, certo sarà strano e divertente vedere chi uscirà vincitore dalla debole, ma equilibratissima NFC West.

La settimana numero 13 va in archivio, ma prima ci riserva ancora i fuochi d’artificio della Top and Worst.

Fuoco alle polveri.

(more…)

Continua a leggere